Nuovo stemma

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Nuovo stemma

Messaggioda Achemenide » mercoledì 10 febbraio 2021, 21:50

Salve a tutti,
da un po di tempo sto pensando di registrare un nuovo stemma per me e la mia famiglia. Questo al fine di mettere un "punto fermo" e tutelarmi in caso di copie così da poterlo utilizzare liberamente.
Ritenete possa essere utile?
Se si, in che modo?
Sto leggendo da un po il sito Centro Studi Araldici, credete sia un buon sito (ho letto nella pagina web apposita che bisogna inviare anche una copia dei propri documenti per poter registrare un nuovo stemma e non avendo un contatto diretto con queste persone non so se sia affidabile)?

Grazie in anticipo.
Achemenide
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 4 marzo 2014, 21:16

Re: Nuovo stemma

Messaggioda Nunkij » sabato 13 febbraio 2021, 2:56

Trova tante discussioni nel forum su questo argomento ma le riassumo in modo succinto la questione (ovviamente se vuole informarsi meglio provi a cercare le singole discussioni dove i contributi tecnici dei vari utenti spiegano tutto meglio).

Attualmente non esiste un modo univoco per registrare uno stemma se si è cittadini italiani.
I vari uffici esteri non registrano stemmi di chi non è cittadino dello stato in questione.
Esistono vari metodi alternativi che possono dare una qualche tutela legale ben sapendo che in caso di plagio un processo (e quindi l'italica danza tra avvocati e giudici) sarà l'unica cosa che potrà dare ragione a lei o all'altro contendente: quindi è tutt'altro che scontato.

- Il modo più rapido ed economico di avere una minima garanzia è inviare tra due caselle PEC una copia dello stemma e magari anche del blasone e tenere la mail registrata. Le PEC sono certificate e quindi quella è una prova che a una certa data lo stemma esiste davvero.
- Esistono vari siti che offrono il servizio di registrazione. Sono enti privati e a pagamento, danno una parvenza di tutela che però senza un preciso timestamp (qua si entra nel tecnico dell'informatica) possono essere considerati del tutto inutili come prova da un giudice. In pratica si immagini di avere un documento su cui scrive una data a penna senza che quella data venga controllata o validata da un organismo riconosciuto. Nessuno la riterrebbe valida come prova. Non so se i vari siti che offrono questo servizio possono certificare in modo univoco la data di registrazione ma questa è una domanda che farei agli amministratori prima di spendere un solo centesimo.
- Stampare su carta stemma e blasone e inviarseli via posta raccomandata. Questo è un "antico" metodo di tutela dei diritti delle opere dell'ingegno, del tutto analogo alla versione informatica che tiene conto della PEC. Lo inserisco perché a livello giudiziario in altri ambiti è stato considerato valido, magari la struttura legale italiana non ha ancora ben metabolizzato la PEC e quindi con un minimo fastidio e un costo di pochi euro una cosa del genere può essere fatta.
- Registrare il proprio stemma come logo. Questo è il metodo più sicuro (e anche più costoso) ma purtroppo un sistema simile non è orientato all'araldica e quindi se il suo leone ha la coda o la criniera disegnata diversamente o magari i colori di tonalità molto diversa da un altro stemma che lo copia, la tutela può non essere valida.

Le do un piccolo consiglio extra. Dato che mi occupo di stemmi ex novo da un po' di anni, il suggerimento che posso dare a chi vuole tutelarsi è creare uno stemma che parli davvero di sé. Al netto di un'intenzionale malafede, difficilmente se uno stemma racconta il suo proprietario sarà facile trovarne due identici tanto da aver la necessità di tutelarlo in mille modi.

Piccolo finale scherzoso ma non troppo. Ovviamente il modo migliore per tutelare uno stemma è farsi conferire un titolo nobiliare da una fons honorum attendibile (meglio una grande monarchia europea :P) ed entrare nella tutela araldica stabilita per quel tipo di nobilità. Ovvio che tutto ciò è molto più complicato degli altri metodi suggeriti.
Spero di esserle stato utile
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 342
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: Nuovo stemma

Messaggioda Achemenide » sabato 13 febbraio 2021, 18:34

La ringrazio per i consigli.
In effetti alla PEC non avevo pensato, sembra che si usi per avere la "data certa" per certi documenti.
in merito a questo suo consiglio: "Al netto di un'intenzionale malafede, difficilmente se uno stemma racconta il suo proprietario sarà facile trovarne due identici tanto da aver la necessità di tutelarlo in mille modi." Quello che mi preoccupa è proprio la malafede, non perché lo stemma da me creato sia di particolare pregio artistico (XD) ma perché, sopratutto se utilizzato sul web (in particolare i social) può essere "copiato" o usato in qualche modo da chi porta il mio stesso cognome.
Riguardo al finale "scherzoso ma non troppo" mi risulta che l'unico titolo che si possa comprare attualmente sia quello di barone scozzese ma, per il costo che ha, conviene spendere quei soldi in maniera diversa XD.
P.s. se conosce qualche reale che dispensa titoli a buon mercato mi faccia sapere [arf2.gif] .
Achemenide
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 4 marzo 2014, 21:16

Re: Nuovo stemma

Messaggioda Nunkij » domenica 14 febbraio 2021, 17:56

Putroppo non ho conoscenze così altolocate ma se le cose cambiasasero le farò sapere! :D

C'è una grande confusione sul concetto di stemma. Solo qualche mese fa un amico di famiglia mi contattò dicendo che aveva trovato lo stemma del suo cognome. Dal momento che era un cognome particolarmente diffuso dove vivo io, con altre persone stavano già organizzandosi per "utilizzarlo". Chi voleva riprodurlo in pietra, chi farselo di pingere e appenderlo in salotto, chi addirittura farlo dipingere su un servizio di piatti da un'azienda di ceramiche locale. Insomma non le dico quanto mi è dispiaciuto deluderli spiegando che trovare lo stemma di un cognome uguale al tuo non significa che tu abbia il diritto di usarlo né che sia quello della tua famiglia.

In ogni caso temo che una cosa del genere, se resta nell'ambito privato, è qualcosa di incontrollabile e inevitabile, d'altronde molte di queste persone considerano lo stemma come qualcosa di folkloristico non qualcosa che rappresenti o racconti qualcuno, pertanto credo che non siano davvero una minaccia anche se se ne impossessano tramite il web.
Ovviamente le forme di tutela intraprese potrebbero essere usate come prove per una denuncia anche in quei casi.

Mi è venuta in mente un'altra cosa.
Potrebbe tutelare uno stemma come opera dell'ingegno (è simile alla registrazione del logo ma forse può essere più diretta per un'immagine così particolare).
Per fare ciò potrebbe iscriversi alla SIAE (ma le ricordo che la tutela di opere "scritte" non è compresa nel costo di iscrizione) oppure utilizzare una delle altre società.
Ricordo che una delle alternative (non mi viene in mente il nome ma se fa una ricerca sono 3 o 4 al massimo) consentiva di registrare manoscritti anche provvisori.
Quindi se lei registra un documento con il disegno del suo stemma, il blasone e magari qualche altra notizia sulla famiglia, ha una società che si occupa di diritto d'autore che certificherà che quel disegno in quella data esisteva già ed è opera sua. Forse, per la legge italiana, questo è il modo più sicuro di gestire una cosa simile.
L'unica seccatura è che c'è un costo di iscrizione annuale.

Piccolo suggerimento "brutale" da informatico. Se vuole tutelarsi dal plagio usando il suo stemma sul web può far sì che le immagini siano sempre a bassa risoluzione o sufficientemente piccole da rendere vana una riproduzione diretta. Non è l'ideale ma ormai sappiamo tutti che in questo mondo bisogna elencare le soluzioni di compromesso e sceglierne qualcuna accettandole.
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 342
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: Nuovo stemma

Messaggioda Achemenide » martedì 16 febbraio 2021, 20:33

La ringrazio tantissimo, è stato molto esauriente.
Proverò a tutelarmi seguendo più strade (sicuramente quelle gratuite e poi vedrò quale scegliere tra quelle che implicano una spesa).
Alla prossima.
Achemenide
 
Messaggi: 11
Iscritto il: martedì 4 marzo 2014, 21:16


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti