Posizione ordinaria dell'arco

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: mcs, Antonio Pompili

Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda Nunkij » lunedì 18 gennaio 2021, 4:09

Salve a tutti, ho un dubbio sulla posizione ordinaria dell'arco (intesa come arma).

Il Crollalanza sostiene che sia in palo con la corda a destra.
Alcuni siti in lingua inglese dicono che la posizione della corda, quando posto in palo sia cambiata nella storia.

CONCETTUALMENTE se incoccato e teso mi verrebbe naturale disegnarlo con la punta verso destra e quindi con la corda a sinistra (ma magari questo è solo ciò che penso io e non trova riscontro nella pratica e nella tradizione).

A voi cosa risulta?
Grazie a chi mi risponderà.
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 344
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda Antonio Pompili » lunedì 18 gennaio 2021, 15:44

Le scuole di pensiero possono essere diverse.
Personalmente considero posizione normale dell'arco sia quella in cui la corda è verso sinistra sia quella in cui la corda è verso la punta. Nel caso contrario al primo parleremmo di arco rivolto, nel caso contrario al secondo di arco rovesciato.
Tuttavia se l'arco è incoccato e teso con la freccia rivolta verso l'alto allora lo specificherei. Come nel caso dello stemma del mio compianto maestro, il Cardinale Cordero Lanza di Montezemolo, che nel 1° del suo troncato innalzava quello che io blasonerei un arco nell'atto di scoccare una freccia verso l'alto.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3659
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda Nunkij » lunedì 18 gennaio 2021, 20:40

In effetti ha più senso con la corda verso sinistra.
Ma che significa che le considera entrambe posizioni normali? Se lei legge un blasone "di rosso, all'arco d'argento" come lo disegnerebbe?
Grazie del chiarimento!
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 344
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze

Re: Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda mcs » mercoledì 20 gennaio 2021, 10:31

Personalmente, un blasone che recita di rosso, all'arco d'argento senza alcuna specifica, mi porta a disegnare l'arco in verticale con la corda alla sinistra (araldica), privo di freccia.
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda Antonio Pompili » mercoledì 20 gennaio 2021, 11:50

Sono d'accordissimo con te cara Maria Cristina. Nel caso di un campo semplice o di un partito non avrei nessun dubbio nemmeno io.
Ma immaginiamo anche dei contesti diversi.
Ad esempio, sempre parlando di un dato blasone da riprodurre graficamente, se ti fosse detto di un capo o una fascia, tanto più se diminuiti, caricati di un arco, come ti verrebbe naturale rappresentare l'arco? A me verrebbe del tutto naturale - in assenza di altre specificazioni - rappresentarlo con la corda verso la punta.
D'altra parte, se io realizzassi uno stemma ex novo con un arco in un simile contesto compositivo, non sentirei l'esigenza di specificare, nel blasone che offrirei a complemento del lavoro grafico, che trattasi di arco in fascia.
E tuttavia se qualcuno ritenesse di dover specificare non lo considererei un errore.
ImmagineQUI FACIT VERITATEM VENIT AD LUCEM (Gv 3,21a)
TU SCIS QUIA AMO TE (Gv 21,17b)
Avatar utente
Antonio Pompili
Amministratore
 
Messaggi: 3659
Iscritto il: mercoledì 21 marzo 2007, 17:23
Località: Roma

Re: Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda mcs » mercoledì 20 gennaio 2021, 12:41

Certo don Antonio, va comunque sempre contestualizzato ogni blasone: la domanda di Nunkij era "precisa" ed ho risposto al suo quesito.
In generale, ogni volta che si parla di una singola figura, prendiamo in esame l'indicazione relativa alla consuetudine araldica; nella realtà poi, troviamo infinite varianti che vanno di volta in volta specificate, così come stai giustamente aggiungendo tu. Grazie
MARIA CRISTINA SINTONI
"Un vaso rotto crudo si può riformare, ma il cotto no"
Leonardo da Vinci
Avatar utente
mcs
Moderatore Forum Araldica
 
Messaggi: 1874
Iscritto il: lunedì 22 dicembre 2003, 19:45
Località: Romagna

Re: Posizione ordinaria dell'arco

Messaggioda Nunkij » mercoledì 20 gennaio 2021, 23:24

Antonio Pompili ha scritto:Sono d'accordissimo con te cara Maria Cristina. Nel caso di un campo semplice o di un partito non avrei nessun dubbio nemmeno io.
Ma immaginiamo anche dei contesti diversi.
Ad esempio, sempre parlando di un dato blasone da riprodurre graficamente, se ti fosse detto di un capo o una fascia, tanto più se diminuiti, caricati di un arco, come ti verrebbe naturale rappresentare l'arco? A me verrebbe del tutto naturale - in assenza di altre specificazioni - rappresentarlo con la corda verso la punta.
D'altra parte, se io realizzassi uno stemma ex novo con un arco in un simile contesto compositivo, non sentirei l'esigenza di specificare, nel blasone che offrirei a complemento del lavoro grafico, che trattasi di arco in fascia.
E tuttavia se qualcuno ritenesse di dover specificare non lo considererei un errore.



Ecco, iniziare a trovare tali complessità nella pratica araldica mi rende davvero felice perché significa che inizio, dopo qualche anno, ad imparare davvero cose complesse.
Grazie a tutti :)
Avatar utente
Nunkij
 
Messaggi: 344
Iscritto il: domenica 15 aprile 2018, 13:47
Località: Firenze


Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti