Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 15 maggio 2020, 14:57

Le LL.AA.RR. il Duca e la Duchessa di Calabria hanno annunciato il fidanzamento del loro figlio maggiore, S.A.R. il Principe Don Jaime di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Noto, con Lady Charlotte Diana Lindesay-Bethune, figlia minore del sedicesimo Conte e della Contessa di Lindsay. S.A.R. il Duca di Calabria ha prestato il suo consenso in base alle disposizioni degli Atti Reali del 1829 e del 1836. S.A.R. Don Jaime di Borbone delle Due Sicilie e Lady Charlotte Diana Lindesay-Bethune si sposeranno nell'estate del 2021.

S.A.R. il Principe Don Jaime di Borbone delle Due Sicilie e Landaluce, Duca di Noto è nato a Madrid il 30 giugno 1996. È figlio primogenito di S.A.R. il Principe Don Pedro di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Calabria, Conte di Caserta e Donna Sofia Landaluce y Melgarejo. È laureato in giurisprudenza al Centro Universitario Villanueva e ha conseguito un Master in Business Administration alla IE University Business School. Dal 2018 è Direttore del Plug and Play Tech Center (una delle principali società globali specializzate in investimenti nelle fasi iniziali e come acceleratore e innovatore aziendale), a Parigi e da luglio 2019 anche in Spagna. Parla spagnolo, inglese, francese e italiano. È Gran Prefetto e Presidente della Real Deputazione del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Cavaliere Gran Croce di Giustizia, Cavaliere dell’Insigne e Reale Ordine di San Gennaro, dell'Ordine di Malta e dell'Ordine dell'Alcantara. Suo nonno, cugino di primo grado di Don Juan Carlos, era S.E.R. Don Carlos di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Calabria, Infante di Spagna. Sua nonna, la Principessa Anna di Orléans, era la figlia dei Conti di Parigi. Donna Sofía, sua madre, è la pronipote dei Duchi di San Fernando de Quiroga.

Lady Charlotte Diana Lindesay-Bethune è nata il 12 maggio 1993. È figlia di James Randolph Lindesay-Bethune, sedicesimo Conte di Lindsay, venticinquesimo Lord Lindsay of the Byres e quindicesimo Lord Kilburnie, Kingsburn and Drumry, già Sottosegretario di Stato parlamentare per la Scozia ed già Presidente del National Trust for Scotland, e Diana Mary Chamberlayne-Macdonald, Contessa di Lindsay, figlia di un gentiluomo della Regina e pronipote di Sir Alexander Somerled Angus Bosville Macdonald of Sleat, sedicesimo e principale Baronetto della Scozia, Patrono del Royal Caledonian Ball. Ha studiato alla St Mary's School, a Calne. Laureata in arabo e persiano all'Università di Oxford nel 2015. Dopo uno stage presso il Foreign and Commonwealth Office è entrata a far parte di Citibank, dove è attualmente Vice Presidente aggiunto in Transition Management. Parla inglese, spagnolo, persiano e arabo. Ha due sorelle e due fratelli, il più anziano è l'attuale visconte di Garnock.

La famiglia Lindesay o Lindsay è di origine danese o vichinga, essendo arrivata in Gran Bretagna prima della conquista normanna e giunse alla ribalta con Sir Walter de Lindsay, un membro del Consiglio di Scozia del Re David I nel 1116. Suo nipote, Sir David Lindsay of Crawford and Byres, fu High Chamberlain della Scozia nel 1256 e in seguito morì nella Crociata in Tunisia guidata da Luigi IX di Francia nel 1270. Il figlio di Sir David, Sir Alexander de Lindesay, fu uno dei principali sostenitori di Sir William Wallace e Robert the Bruce contro Edward I d'Inghilterra. David, figlio di Alexander, Barone feudale di Crawford and of the Byres, era l'antenato di David Lindsay, creato Conte di Crawford nel 1398, che era sposato con Elisabetta, figlia del Re Robert II di Scozia, e di John Lindesay, il cui nonno materno era Sir William Keith, Marischal (Maresciallo) di Scozia, creato Lord Lindsay of the Byres nel 1444 e fu sposato con una figlia di Lady Joan Stewart, nipote del Re Robert II. Il quinto Conte di Crawford fu creato Duca di Montrose nel 1488 ma il titolo fu perduto e solo più tardi gli tornò vita durante. John Lindsay, quinto Lord Lindsay of the Byres, fu un consigliere del Re Giacomo V e fu al comando delle forze scozzesi nella battaglia di Ancrum Muir (1545); sua moglie, Lady Helen Stewart, era strettamente imparentata con le case reali sia scozzesi che inglesi. John, decimo Lord Lindsay of the Byres, che in seguito ricoprì l'incarico di Tesoriere di Scozia, fu creato Conte di Lindsay e Lord Parbroath nel 1633 e successe come diciassettesimo Conte di Crawford nel 1644; il titolo di Crawford continuò ad essere detenuto dai Conti di Lindsay fino al 1808 quando passò ad Alexander Lindsay, sesto conte di Balcarres. Il diritto alla Contea di Lindsay passò quindi a un cugino, e fu conformato per il decimo Conte nel 1878, e quindi all'attuale Conte, James Lindesay-Bethune, che ricoprì la carica di Sottosegretario di Stato parlamentare per la Scozia dal 1995 al 1997 ed è stato Presidente del National Trust for Scotland dal 2012 al 2017; siede come un pari ereditario conservatore eletto. Succedette a suo padre nel 1989 come sedicesimo Conte, quindicesimo Visconte Garnock, venticinquesimo Lord Lindsay of the Byres, e quindicesimo Lord Kilburnie, Kingsburn and Drumry, dopo essersi sposato nel 1982 con Diana Mary Chamberlayne-Macdonald, nipote di Sir Alexander Bosville Macdonald of Sleat, sedicesimo e Premier Baronet of Scotland. La madre di Lord Lindsay era una discendente dei Duchi di Buccleuch and Queensberry e quindi del Re Carlo II. La famiglia assunse il nome aggiuntivo Bethune come erede di quella famiglia dal matrimonio di George Lindsay di Wormiston con Margaret Bethune (deceduta nel 1782), figlia maggiore ed erede di Thomas Bethune of Kiloconquhar. Questo ramo scozzese della famiglia Béthune (ora estinto nella linea maschile), originario delle Fiandre, fu fondato da Robert VI, Lord of Béthune, a cui furono concesse terre in Scozia intorno al 1192. I suoi fratelli, che rimasero in Francia, erano antenati dei Duchi di Sully and Chârost e altri rami della famiglia Béthune/Bethune.

Fonti: Don Guy Stair Sainty, Cavaliere del Insigne e Reale Ordine di San Gennaro, Balì Gran Croce di Giustizia, Vice Gran Cancelliere del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio; Don Amadeo-Martin Rey y Cabieses, Cavaliere Gran Croce di Giustizia, Vice Uditore Generale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.
https://www.ordinecostantinianoitalia.org/post/15-05-2020-fidanzamento-di-s-a-r-il-duca-di-noto-con-lady-charlotte-lindesay-bethune
https://www.larazon.es/gente/20200515/w2avrjhfxjgpjlzklepo7vux3e.html

Congratulazioni e auguri.

[/i]fonte. Gente
Allegati
jaime.jpg
I fidanzati
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5269
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 15 maggio 2020, 15:22

Vivissimi auguri alla giovane coppia con l'augurio che possano fare molto per l'Italia e in particolare per il Mezzogiorno, ossia i territori sul quale regnarono i loro avi.
Sono convinto infatti che ancora oggi gli eredi di famiglie regnanti abbiano responsabilità morali sui territori che videro protagonisti assoluti i loro antenati.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6970
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda contegufo » martedì 9 giugno 2020, 3:02

Salve

Gli stati preunitari erano (non mi sovviene quanti...) almeno una decina, se le tue convinzioni trovassero concreta riposta avremmo reali stampelle a sostegno della povera Italia.
Che non vedo al di la di fugaci apparizioni e nostalgici messaggi a sudditi che non ci sono......

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2607
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda Elmar Lang » domenica 14 giugno 2020, 18:03

Credo che i due giovani reali, siano impegnati in cose le mille miglia lontano dal soccorso o aiuto al mezzogiorno d'Italia, cui saranno legati al massimo dal piacere per i luoghi e magari la cucina (per l'augusta, futura consorte, certamente più gustosa e varia, delle robuste cibarie d'oltre Vallo di Adriano).
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda Ricercatore » lunedì 29 giugno 2020, 14:30

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Vivissimi auguri alla giovane coppia con l'augurio che possano fare molto per l'Italia e in particolare per il Mezzogiorno, ossia i territori sul quale regnarono i loro avi.
Sono convinto infatti che ancora oggi gli eredi di famiglie regnanti abbiano responsabilità morali sui territori che videro protagonisti assoluti i loro antenati.


Speriamo vivamente che invece possano vivere la loro esistenza senza questo pensiero, visti i danni incalcolabili dei loro avi, nei confronti del meridione italiano.
Ricercatore
 
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 26 giugno 2020, 21:09

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda newcastle » lunedì 29 giugno 2020, 17:39

Francamente, così come non mi sentirei di attribuire ad Emanuele Filiberto di Savoia responsabilità di qualsivoglia natura relative ai demeriti del suo bisnonno V.E. III , tra cui la promulgazione delle leggi razziali del 1938, o ai meriti del suo quadrisavolo V.E.II ,che, nel bene o nel male unificò l’Italia, così ritengo il principino spagnolo assolutamente irresponsabile dell’operato dei suoi regali antenati in tutti i territori su cui hanno regnato:Italia , Francia , Spagna, a partire da Filippo V.A mio avviso, infatti , ognuno è responsabile, soltanto ed esclusivamente dei propri atti e dei propri comportamenti, e , quindi, lo spagnolo può esimersi da proclami, visite e quant’altro a ‘beneficio’ degli ex sudditi che già subiscono quelli del suo concorrente Carlo con Camilla, e della sorella Beatrice.
newcastle
 
Messaggi: 107
Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2012, 19:04

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 29 giugno 2020, 19:24

Se i Borbone, i Savoia o i Lorena hanno pretese di diritti su alcuni territori italiani devono darsi da fare per queste terre: non basta fare qualche messa o raccogliere qualche pacco di pasta ogni tanto.

"In Italia si finge di ignorare o si ignora che ogni Diritto comporta un Dovere, che chi non compie il proprio dovere non merita alcun diritto.” (Oriana Fallaci, La rabbia e l'orgoglio)
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6970
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Fidanzamento di SAR Jaime Borbone Due Sicilie

Messaggioda newcastle » martedì 30 giugno 2020, 7:54

Se si considera che i loro diritti sono soltanto virtuali, è, tutto sommato, giusto che anche i loro doveri siano virtuali.
Cordiali saluti
newcastle
 
Messaggi: 107
Iscritto il: mercoledì 17 ottobre 2012, 19:04


Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti