Stemma Araldico 3D

Per discutere sull'araldica / Discussions on heraldry

Moderatori: Antonio Pompili, mcs

Stemma Araldico 3D

Messaggioda ERASER » mercoledì 19 aprile 2017, 2:38

Buona sera a tutti, sono Antonio nuovo su questo forum e nuovo anche in questo mondo...quindi abbiate clemenza se dirò qualche baggianata! [thumbup.gif]

Ho cercato un po' sul forum qualche post che potesse fare al caso mio, ma non ho trovato nulla nello specifico, e così ho creato questo.

Chiedo il vostro aiuto perchè in questi giorni, ho effettuato un po' di ricerche per recuperare qualche notizia riguardo lo stemma araldico (se si chiama così) della mia famiglia (cognome Montinaro).
Così ho banalmente cercato su google, ed è uscito fuori un sito di araldica di cui non faccio il nome (ma che sicuro qualcuno di voi conosce bene) dove riportava qualche notizia ed un blasone simbolo della mia famiglia, del quale vi riporto l'immagine con relativa descrizione:

Stemma Montinaro.jpg
Blasone trovato su internet


Facendo la ricerca di cognomi di amici, ho notato che bene o male, avevano tutti la stessa impostazione grafica...e così trovando un po' strana la cosa, ho deciso di saperne di più e ho iniziato a informarmi sulla rete.
Ho scoperto un bel po di cose a riguardo tipo: colore e posizione degli elmi (profilo, 3/4 e frontale) in base ai titoli nobiliari, tipologia di corone, forme degli scudi, svolazzi che partono dal cercine con i colori che richiamano quelli presenti nello scudo, ecc ecc.
A questo punto mi son reso conto che il blasone riportato dal sito non rispecchiava le "regole araldiche". [nonono.gif]
Quindi, prima di spendere dei soldi inutilmente per comprarlo, come faccio ad essere sicuro che quello da loro riportato (2 leoni stesi che sorreggono una torre merlata) sia quello corretto? Al di la degli svolazzi e tutto il resto...

Chiedo a voi...volendo rifare io il mio stemma sulla base di quello trovato, visto che me la cavicchio con il Photoshop, pensate che possa realizzare oltre a un formato normale 2D classico, anche uno con effetto tridimensionale?
So che i puristi storceranno il naso...ma vorrei sapere se è qualcosa prevista o meno in questo mondo. In fondo ho visto molti stemmi familiari realizzati su pietra e sono comunque 3D.

Posto un esempio di quello che intendo:

Family Crest 3D.jpg
Stemma familiare 3D


Concludo dicendo che sono ben accetti consigli, chiarimenti, esempi e anche critiche se necessarie.
Vi ringrazio in anticipo per avermi prestato attenzione e vi auguro una buona giornata.


PS
Ho dimenticato di dirvi che vorrei inserire il mio stemma araldico sull'etichetta di una birra che produco in casa...e che chiaramente non sarà venduta.
Spero che ciò si possa fare. [cheers.gif]
ERASER
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 21:32

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Romegas » mercoledì 19 aprile 2017, 7:41

Benvenuto prima di tutto. Ho notato che la blasonatura è errata, in quanto i leoni sono d'oro e la torre di verde e non entrambi al naturale. Consulterei dei testi come il Crollalanza e lo Spreti per citarne alcuni. Comunque non è detto che lei appartenga poi alla famiglia che usava quello stemma. Bisogna provarlo.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3806
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Tilius » mercoledì 19 aprile 2017, 8:54

Al 99,9999999999999999999999999999999% si tratta di uno stemma casuale, messo lì con mera funzione acchiappagonzi. Lei fa assai bene ad avere dubbi che lo stemma non sia "corretto", ma non per il mancato rispetto delle fantomatiche "regole araldiche", eccezioni alle quali si contano a migliaia. Bensì solo perché questi siti hanno una affidabilità pari a zero.

Innanzitutto, bisogna farsi una ragione di un fatto molto semplice: il 99,99% delle famiglie italiane non ha e non ha mai avuto uno stemma.
Se Lei non ha memoria dello stemma di famiglia... molto probabilmente il motivo risiede - semplicemente - nel fatto che la sua famiglia non ne ha mai avuto uno.

Detto questo, la resa grafica 3D o non 3D é lasciata al mero gusto personale. A me piace, ma lo trovo un po' fumettoso, e quindi assolutamente indatatto a usi formali come biglietti da visita o carta intestata. Tuttalpiù come avatar in un forum... :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11392
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Elmar Lang » mercoledì 19 aprile 2017, 9:26

Salve,

leggendo questa discussione, e con una semplicissima ricerca su Google, sono incappato in un "Heraldry Institute" (scritto in inglese fa più effetto, evidentemente, anche se l'originale ha un divertente errore ortografico nel titolo) ed ho notato che quasi per ogni cognome che si volesse inserire, appaiono strabilianti notizie di antica nobiltà e blasoni con grafica assai simile a quella qui riportata

Poi, pagando il dovuto, si otterranno -immagino- bolle e pergamene...

Divertente.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda ERASER » mercoledì 19 aprile 2017, 13:00

Elmar Lang ha scritto:Salve,

leggendo questa discussione, e con una semplicissima ricerca su Google, sono incappato in un "Heraldry Institute" (scritto in inglese fa più effetto, evidentemente, anche se l'originale ha un divertente errore ortografico nel titolo) ed ho notato che quasi per ogni cognome che si volesse inserire, appaiono strabilianti notizie di antica nobiltà e blasoni con grafica assai simile a quella qui riportata

Poi, pagando il dovuto, si otterranno -immagino- bolle e pergamene...

Divertente.


E' proprio quello che ho trovato io...e di cui non mi fido.
A tal proposito, ho chiesto proprio a loro notizie riguardo queste uguaglianze di simboli, precisando che la mail l'ho mandata prima di essere a conoscenza delle varie differenze sui colori, corone, elmi ecc ecc. e questa è stata la loro risposta:

"Gentile Signore,

la composizione di uno stemma araldico è cosa piuttosto complessa per cui cerco di semplificarla al massimo, uno stemma si compone di uno scudo con un disegno interno che, normalmente ma non sempre, è diverso per ogni famiglia, ed degli ornamenti esterni che indicano il titolo di nobiltà e riprendono i colori principali dello scudo che normalmente non sono da 2 o 3.

Il risultato di tutto questo è che nella zona interna abbiamo un certo grado di unicità dei motivi, mentre quelle esterne si assomigliano molto. Aggiungo un paio di piccoli esempi, in araldica una pera senza foglie è diversa da una con 1 foglia e da una con 2 foglie, un leone d'oro è diverso da un leone d'oro con la lingua rossa e da uno con le unghie di un colore diverso.

Cordiali saluti"


In pratica, non mi hanno saputo giustificare il perchè i loro blasoni sono tutti uguali.
Quindi di sicuro li lascio perdere...
ERASER
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 21:32

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda ERASER » mercoledì 19 aprile 2017, 13:29

Romegas ha scritto:Benvenuto prima di tutto. Ho notato che la blasonatura è errata, in quanto i leoni sono d'oro e la torre di verde e non entrambi al naturale. Consulterei dei testi come il Crollalanza e lo Spreti per citarne alcuni. Comunque non è detto che lei appartenga poi alla famiglia che usava quello stemma. Bisogna provarlo.


Grazie per la risposta, ma cosa significa leoni d'oro e torre al naturale?
Per quanto riguarda quei testi che mi ha citato, si possono consultare online? Oppure bisogna per forza acquistarli cartaceamente?

E per provare che la mia famiglia usasse quello stemma, a chi mi dovrei rivolgere?

Lei pensa che questo sito lo abbia inventato di sana pianta? Oppure un fondo di verità c'è?
A tal proposito, ho provato a confrontare alcuni blasoni di cognomi importanti riportati su questo sito, con altri che sembrano più ufficiali...e quasi tutti corrispondono, quindi non penso che si inventino proprio tutto.


Tilius ha scritto:Al 99,9999999999999999999999999999999% si tratta di uno stemma casuale, messo lì con mera funzione acchiappagonzi. Lei fa assai bene ad avere dubbi che lo stemma non sia "corretto", ma non per il mancato rispetto delle fantomatiche "regole araldiche", eccezioni alle quali si contano a migliaia. Bensì solo perché questi siti hanno una affidabilità pari a zero.

Innanzitutto, bisogna farsi una ragione di un fatto molto semplice: il 99,99% delle famiglie italiane non ha e non ha mai avuto uno stemma.
Se Lei non ha memoria dello stemma di famiglia... molto probabilmente il motivo risiede - semplicemente - nel fatto che la sua famiglia non ne ha mai avuto uno.

Detto questo, la resa grafica 3D o non 3D é lasciata al mero gusto personale. A me piace, ma lo trovo un po' fumettoso, e quindi assolutamente indatatto a usi formali come biglietti da visita o carta intestata. Tuttalpiù come avatar in un forum... :D


Grazie anche a lei per la risposta.
Da quello che mi dice quindi, posso tranquillamente risparmiare i miei soldi, visto che il 99,99% delle famiglie italiane non ha mai avuto uno stemma...
Voi lo avete tutti? Come lo avete recuperato?

Deduco quindi che tutto quello che si muove dietro i vari stemmi di famiglia, sia in verità un modo di fare soldi, prendendo però in giro la gente!
A questo punto posso tranquillamente farmelo da solo, tanto chi può contraddirmi? [dev.gif]
Ho letto su questo forum che qualche anno fa, un ragazzo si era fatto un blasone partendo da zero, in base ai suoi ideali e ai colori che gli piacevano...quindi potrei fare lo stesso, o comunque mi converrebbe seguire quello trovato su internet con 2 leoni stesi che sostengono una torre? Anche se non ne conosco il signficato... [hmm.gif]

Per quanto riguarda il 3D, lo userei solo sul collo della bottiglia della mia birra prodotta in casa...quindi diciamo che sarebbe solo un abbellimento grafico e nulla di formale.
Infatti questa ricerca è nata tutta da li... [cheers.gif]
Chiaramente per farlo bisogna partire da quello 2D, ma se non riesco ad avere le idee chiare su come formularlo, è inutile andare avanti.


Scusate per le mille domande e vi ringrazio per la pazienza, ma vorrei avere le idee chiare senza spendere soldi inutilmente.

Buona giornata
ERASER
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 21:32

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 19 aprile 2017, 14:05

Benvenuto nel nostro forum. Mi permetto una premessa generale sulla questione.

Innanzitutto oggi, 2017, qualunque cittadino italiano può usare uno stemma senza necessità di autorizzazioni e spese. Lo stemma, oggi come ieri, è la rappresentazione grafica del proprio cognome, della propria famiglia, dei valori che sono alla sua base e che si perseguono, di fatti e gesta importanti della propria storia. Poi, oltre allo scudo in sé, vi sono accessori esterni che, oltre ad aggiungere ulteriori tasselli simbolici allo stemma, indicano anche titoli e onori (ad esempio un determinato elmo, le corone nobiliari, le onorificenze pendenti...). E' ovvio quindi che, se oggi chiunque può dotarsi di uno stemma, è sicuramente inopportuno aggiungere elementi che indicano titoli e onori se non si è destinatari di tali onori (quindi aggiungere una corona da marchese senza esserlo non è sicuramente indice di buon gusto, anche se non sarebbe propriamente illegale).

Stemma nuovo o antico? Dipende dalla storia della propria famiglia. Se lei (e i suoi genitori/nonni) non ha memoria di uno stemma in uso nella sua famiglia, ciò è indice che, molto probabilmente, la sua famiglia non ha mai posseduto, almeno recentemente, uno stemma. Però è sempre consigliabile iniziare una ricerca genealogica sulla storia familiare, non tanto per trovare chissà quali titoli nobiliari o stemmi o troni, quanto per scoprire chi fossero i nostri avi, cosa fecero nella storia di bene e alle volte anche di male, come influirono nel loro contesto sociale (e tutti influirono a loro modo, non solo i re o i principi).
La ricerca genealogica non si fa con una googolata del proprio cognome, ma andando a ritroso dei propri avi tramite gli archivi civili e ecclesiastici. E' sufficiente recarci all'anagrafe per trovare i documenti di nascita, matrimonio e morte dei nostri avi (dai genitori a...secoli addietro). L'anagrafe italiana si ferma a metà '800, poi bisognerà passare agli archivi pubblici e privati e a quelli ecclesiastici (tramite le parrocchie si può risalire anche fino al 1500 senza troppi problemi se si è fortunati).

Lungo la ricerca potrà scoprire elementi utili a formare uno stemma ex novo o, chissà, anche uno stemma che un suo avo usò in passato e che poi venne accantonato per x motivi.

Con questa lunga premessa spero di averla inserita su una strada sicuramente lunga, ma che potrà fornirle importante materiale di approfondimento personale e familiare.
Riguardo siti che propongono stemmi e genealogie, le consiglio di lasciarli perdere. Se sono onesti (e ce ne sono anche di seri) le toglierebbero l'emozione della ricerca personale, senza contare che se sono davvero seri il costo per una ricerca genealogica è molto elevato (almeno qualche migliaio di euro); se invece non sono professionisti, non effettuano vere e proprie ricerche genealogiche, ma semplicemente raccolgono in un grande database tutti gli stemmi esistenti nelle varie raccolte e tramite una ricerca del cognome forniscono il relativo stemma, ma questo non significa che è il "proprio" stemma, ma che magari 500 anni prima una famiglia che ha casualmente il nostro cognome aveva quello stemma: mi pare ovvio quindi che non abbia senso basarsi su tali ricerche (anche facendo una ricerca sul sito del quirinale di chi è stato insignito della medaglia d'oro magari c'è qualche omonimo con il nostro cognome, ma questo non significa che sia nostro padre o nonno).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 5946
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Romegas » mercoledì 19 aprile 2017, 20:25

Dei due testi citati, solo il Crollalanza si trova online. Ho usato i colori detti smalti in araldica per dare una colorazione diversa dal "al naturale" che indica il colore vero delle figure.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3806
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda N85 » giovedì 20 aprile 2017, 2:36

Caro Eraser,
anzitutto benvenuto! Le consiglio anch'io di seguire la strada indicata dal nostro Amministratore: una ricerca personale e basata sui documenti per risalire dai genitori ai nonni, bisnonni, trisavoli e via dicendo per capire la storia - nel bene e nel male - della sua famiglia.
Quel che fanno molti siti, tra cui quello citato, è giocare sulle omonimie: per fare un esempio, mettiamo il caso che in Italia ci siano 500 famiglie, in nessun imparentate fra loro, che fanno "Rossi" di cognome. Di queste 500, solo 1 è nobile e il sito riporta (più o meno precisamente, ci sono anche grossi abbagli) storia e stemma di quella famiglia Rossi. Questo però non vuol dire in alcun modo che tutti i Rossi siano nobili, abbiano lo stesso stemma o siano minimamente imparentate fra loro. Spero di aver reso l'idea.

Per quanto riguarda lo stemma in 3D, a me non dispiace affatto. Certo, dipende dal contesto in cui lo si usa, ma l'araldica è una scienza viva e quindi è giusto che si confronti e viva anche tramite strumenti tecnologici più moderni
Avatar utente
N85
 
Messaggi: 71
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 18:53

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda ERASER » giovedì 20 aprile 2017, 21:26

Vi ringrazio per le risposte.

Quello che ho capito è che il tutto diventa complicato, sia in termini di tempo che in termini di denaro.
Onestamente non pensavo fosse così complicato. [frusty.gif]
Erroneamente ho immaginato (un po' come credo la stragrande maggioranza delle persone) che fosse sufficiente fare riferimento al proprio cognome andando indietro nel tempo, e collegandolo alle famiglie esistenti tipo 700 anni fa, dalle quali credo discendiamo e che avevano (forse) dei titoli nobiliari, signorili ecc che si tramandavano.
Cioè...ad esempio, una persona che oggi si chiama "Rossi" in qualche modo discenderà sicuro dalla famiglia Rossi che esisteva nel 1300 e che magari erano dei marchesi, o dei conti.
Ripeto sono mie supposizioni dettate dall'ignoranza nella materia e dalle poche voci superficiali che circolano a tal proposito.

Detto questo, adesso come adesso non ho le possibilità economiche ne di tempo per portare avanti questa ricerca impegnativa. [confused.gif]
E dato che per ora non userò lo stemma per nulla di ufficiale o serioso, ma solo per una questione estetica riportandolo sull'etichetta della mia birra, vorrei chiedervi se secondo voi potrei procedere comunque a ricostruire quello stemma trovato sul sito, aggiustandolo per bene secondo le impostazioni araldiche.
In fondo è pur sempre lo stemma di un MONTINARO come me...non sto prendendo lo stemma di un Savoia! [arf2.gif]

A parte gli scherzi...potrei incontrare qualche problema nell'utilizzo di quello stemma?

Buona serata a tutti e grazie ancora per avermi ascoltato.
ERASER
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 21:32

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Tilius » venerdì 21 aprile 2017, 0:28

ERASER ha scritto:A parte gli scherzi...potrei incontrare qualche problema nell'utilizzo di quello stemma?

Trattandosi di uno stemma quasi certamente di fantasia, ottenuto assemblando a caso elementi araldici e pertanto mai appartenuto ad alcuna famiglia Montinaro o a qualsivoglia altra famiglia, ritengo che l'unico eventuale problema sarebbe l'imbarazzo sociale che ne potrebbe derivare se si scoprisse la vera origine di un tale stemma. ;)
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11392
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Messanensis » venerdì 21 aprile 2017, 7:50

ERASER ha scritto:Erroneamente ho immaginato (un po' come credo la stragrande maggioranza delle persone) che fosse sufficiente fare riferimento al proprio cognome andando indietro nel tempo, e collegandolo alle famiglie esistenti tipo 700 anni fa, dalle quali credo discendiamo e che avevano (forse) dei titoli nobiliari, signorili ecc che si tramandavano.
Cioè...ad esempio, una persona che oggi si chiama "Rossi" in qualche modo discenderà sicuro dalla famiglia Rossi che esisteva nel 1300 e che magari erano dei marchesi, o dei conti.
Ripeto sono mie supposizioni dettate dall'ignoranza nella materia e dalle poche voci superficiali che circolano a tal proposito.


Non è assolutamente così! I Rossi in Italia non discendono affatto da un unico remoto capostipite, non appartengono ad un unico ceppo. In realtà diverse persone, per nulla imparentate tra loro, quando nacquero i cognomi, in tempi e luoghi differenti, furono chiamate Rossi, trasmettendo questo cognome alla propria discendenza.
In generale portare un medesimo cognome non significa avere comune origine, nemmeno remota. L'eventuale origine comune va sempre accertata tramite ricerca genealogica, ma nella maggior parte dei casi si tratta solo di omonimia.

Detto questo, adesso come adesso non ho le possibilità economiche ne di tempo per portare avanti questa ricerca impegnativa. [confused.gif]
E dato che per ora non userò lo stemma per nulla di ufficiale o serioso, ma solo per una questione estetica riportandolo sull'etichetta della mia birra, vorrei chiedervi se secondo voi potrei procedere comunque a ricostruire quello stemma trovato sul sito, aggiustandolo per bene secondo le impostazioni araldiche.
In fondo è pur sempre lo stemma di un MONTINARO come me...non sto prendendo lo stemma di un Savoia! [arf2.gif]


No, però è come se una delle tante persone esistenti in Italia che hanno per cognome Savoia facessero uso dello stemma della Real Casa.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda N85 » sabato 22 aprile 2017, 2:01

Legalmente non rischia nulla, ma è un po' come se qualcuno decidesse di utilizzare le sue stesse etichette, sempre per birre a uso esclusivamente domestico, senza neanche chiederLe il permesso.

Se posso darLe un consiglio, invece di usare uno stemma di qualcun altro crei il suo stemma, un emblema araldico da cui si senta rappresentato, che incontri pienamente il Suo gusto e non appartenga già ad altri. Poi lo usi serenamente per le birre ;)
Avatar utente
N85
 
Messaggi: 71
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 18:53

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda T.G.Cravarezza » sabato 22 aprile 2017, 12:10

ERASER ha scritto:Vi ringrazio per le risposte.

Quello che ho capito è che il tutto diventa complicato, sia in termini di tempo che in termini di denaro.
Onestamente non pensavo fosse così complicato. [frusty.gif]
Erroneamente ho immaginato (un po' come credo la stragrande maggioranza delle persone) che fosse sufficiente fare riferimento al proprio cognome andando indietro nel tempo, e collegandolo alle famiglie esistenti tipo 700 anni fa, dalle quali credo discendiamo e che avevano (forse) dei titoli nobiliari, signorili ecc che si tramandavano.
Cioè...ad esempio, una persona che oggi si chiama "Rossi" in qualche modo discenderà sicuro dalla famiglia Rossi che esisteva nel 1300 e che magari erano dei marchesi, o dei conti.
Ripeto sono mie supposizioni dettate dall'ignoranza nella materia e dalle poche voci superficiali che circolano a tal proposito.

Come le ha risposto benissimo Messanensis, non tutti i Rossi sono imparentati così come non tutti coloro che portano il cognome "Savoia" sono imparentati con la Real Casa d'Italia (sulle sole pagine bianche ce ne sono 1395 di "Savoia").
Quindi per potersi dire discendenti dai Savoia, ad esempio, bisogna ricostruire il proprio albero genealogico fino a quando esso non si congiunge con un membro della Casata sabauda.
Il lavoro è lungo, ovviamente, ma è l'unico modo serio e scientifico per l'obiettivo.

Detto questo, adesso come adesso non ho le possibilità economiche ne di tempo per portare avanti questa ricerca impegnativa. [confused.gif]
E dato che per ora non userò lo stemma per nulla di ufficiale o serioso, ma solo per una questione estetica riportandolo sull'etichetta della mia birra, vorrei chiedervi se secondo voi potrei procedere comunque a ricostruire quello stemma trovato sul sito, aggiustandolo per bene secondo le impostazioni araldiche.
In fondo è pur sempre lo stemma di un MONTINARO come me...non sto prendendo lo stemma di un Savoia! [arf2.gif]
A parte gli scherzi...potrei incontrare qualche problema nell'utilizzo di quello stemma?


In linea generale problemi legali non dovrebbe incontrarli (soprattutto se lo stemma trovato sul sito è, con molta probabilità, inventato e non più in uso dai legittimi detentori), anche se usando uno stemma per scopi commerciali, se il legittimo detentore fosse in grado di dimostrare l'uso di quello stemma da parte della sua famiglia da secoli... forse qualche giudice potrebbe dargli ragione e creare qualche problema.

Io mi unisco al consiglio di N85. Dato che il suo scopo è soprattutto commerciale e di etichettatura, perché non si crea un suo stemma con elementi che rappresentano i suoi valori, la sua storia e anche ciò che produce? In questo modo sarebbe certo di non ledere diritti altrui e userebbe uno stemma nuovo e unico.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 5946
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Stemma Araldico 3D

Messaggioda Cav.OSSML » sabato 22 aprile 2017, 18:44

È stato sostenuto che anticamente ciascuno era libero di costruirsi il proprio stemma.
Delle regolamentazioni araldiche di natura statuale si sono avute, in ogni caso, in tempi relativamente recenti.
Di norma (perché esistono anche stemmi di cittadinanza concessi a famiglie prive di titoli nobiliari) lo stemma, detto anche blasone o arma gentilizia, costituisce distinzione nobiliare.
Ad ogni titolo nobiliare corrisponde cioè uno stemma, e colui che ha diritto ad un titolo ha altresì diritto a far uso dello stemma.
Come è stato correttamente riferito dall'Amministratore del forum, oggi, in era repubblicana, qualunque cittadino italiano può usare liberamente uno stemma, e se non lo dovesse già avere, se lo può creare.
Ritengo comunque che ancora oggi si dovrebbe avere cura di non ledere i diritti storici e di non ingenerare confusione con stemmi di altre famiglie.
In ogni caso, sarebbe oltremodo opportuno, a mio modesto avviso, evitare di porre n'coppa allo stemma una corona, se non si è sicuri di essere un nobile doc.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 130
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Prossimo

Torna a Araldica / Heraldry



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti