Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Elmar Lang » mercoledì 26 agosto 2015, 21:24

Romegas ha scritto:Ho paura che non direbbe la verità. Troppi interessi.


E in virtù di quali "troppi interessi" non direbbe la verità in questo caso?

E quale sarebbe la verità, nella risposta del pres. Hollande, ripeto, in questo caso? Forse: "E' vero: ho conferito la Légion a quei tre americani costringendoli a vestire una polo prodotta dalla-nota-casa-francese-di-abbigliamento-sportivo perché la finanziaria che ne è titolare paga la mia campagna elettorale"?

Suvvìa...
Ultima modifica di Elmar Lang il sabato 29 agosto 2015, 9:31, modificato 1 volta in totale.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2567
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Andrew Martin Garvey » mercoledì 26 agosto 2015, 21:40

Esatto! ..... le loro azioni eroiche parlano da sole.... l'onorificenza è soltanto un riconoscimento esteriore e l'abbigliamento rimane secondario. Guardiamo la sostanza.
Invece, mi chiedo se i francesi hanno chiesto il permesso alle autorità (rappresentanza diplomatica) britanniche di concedere un'onorificenza ad un cittadino britannico come stabiliscono le regole. Non ho dubbi che egli potrà chiedere e poi ottenere l'autorizzazione ufficiale da parte di Buckingham Palace all'uso pubblico nel Regno Unito. Non penso che egli avrà una medaglia al valore civile (come ad esempio il George Medal) da parte delle autorità britanniche avendo egli già ricevuto un award per la sua partecipazione all'azione sul treno. Le regole britanniche stabiliscono che non si può ricevere una decorazione o una medaglia per un evento per il quale si è già stato premiati. Se questo signore non chiederà l'autorizzazione potrà sempre conservare l'Ordine come keepsake.
Comunque, per chiarire l'uso di un tipo di abbigliamento non "formale" e evitare discussioni senza molto senso (tipo quelli al bar dopo una gara sportiva) sarebbe sempre meglio andare alla fonte. Magari si potrebbe postare l'eventuale risposta. Nella mia esperienza, una risposta adeguata arriverà nel giro di poco tempo.
Penso che il Presidente Hollande risponderebbe che ha preferito premiare subito questi eroi senza guardare al loro abbigliamento. Poi non dimentichiamo che loro hanno agito come dei semplici cittadini e così sono apparsi al mondo quando sono stati insigniti dell'alto onore. Penso che è stato un onore per il presidente francese poter insignire questi coraggiosi signori. Sarebbe bello vedere le tante altre cerimonie di premiazioni di medaglie ecc... al valore o anche di medaglie commemorative di operazioni di peacekeeping ecc... che tanti militari e non di varie nazioni ricevono regolarmente per i loro servigi in zone di conflitti in varie parti del mondo, ma, purtroppo, spesso la stampa preferisce tacere.
Andrew Martin Garvey
Avatar utente
Andrew Martin Garvey
 
Messaggi: 351
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 23:17

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Romegas » mercoledì 26 agosto 2015, 22:38

Probabilmente vivete in un mondo di favole. Beati voi.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4063
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » giovedì 27 agosto 2015, 7:58

In effetti la questione delle polo donate da una nota azienda ai tre americani è davvero curiosa.
Non avevo ancora mai sentito qualcosa del genere.
Comunque il cerimoniale francese non deve aver comunicato nulla sul modo di vestire perché, come detto da Tomaso, l''inglese era in abito chiaro.

Signori, per tirare le conclusioni dobbiamo ammettere che tutte le regole del vestire stanno lentamente morendo, in tutto il mondo.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6264
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 27 agosto 2015, 9:50

In questa era di "guerre asimmetriche" e di sempre più grave minaccia del mondo occidentale in generale e giudaico-cristiano in particolare, di fronte ad un atto di puro coraggio e "Selbstaufopferung" compiuto da semplici turisti (ancorché uno, militare in licenza), trovo che il premio ed il tempismo con cui esso è stato concesso, siano encomiabili.

Ritengo anche che -come osservato giustamente- l'onore sia stato del pres. Hollande nel concedere la Légion, più che dei decorati nel riceverla.

Per le ragioni che ho espresso sopra sommariamente, credo che un'omissione al protocollo ed al cerimoniale non sia stata una sciagura.

Non credo di vivere, purtroppo, in un mondo di favole. In certi casi, forse è meglio badare alla sostanza piuttosto che alla forma e, ripeto, le circostanze sono tali da consentire di dimenticare per una volta mantelli, grandes-mises, parate e scintillanti corazze, al suono de' militari istrumenti. In altre parole, dobbiamo cominciare a convincerci che il "campo di battaglia" sembra sempre più essere nelle nostre strade, sui treni, a bordo di aerei e navi ed in tutti i luoghi della nostra vita di tutti i giorni.

Vero, come osservato dall'ottimo A.M.G., che questa purtroppo è un po' una discussione da bar. In fondo, in estate può succedere.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2567
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Romegas » giovedì 27 agosto 2015, 11:09

Caro Elmar, non credo siano discorsi da bar. Sminuisci così il forum. Un effetto comunque c'è stato: hai elogiato Hollande e questo è quello che voleva essendo in calo la sua popolarità. Apriamo gli occhi.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4063
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 27 agosto 2015, 11:33

Non sminuisco di certo questo Forum, come di certo non lo ha sminuito A.M.G. allorché per primo ha accennato al fatto che questa discussione sia più o meno al livello di quelle che si fanno al bar.

Leggendo bene quanto ho scritto, scusandomi se non sono stato sufficientemente chiaro, forse appare chiaro che il mio plauso va agli eroici cittadini che hanno fermato l'omicida coranista. Il pres. Hollande (per il quale non nutro simpatia), ha compiuto il suo dovere di capo dello stato francese, premiandoli tempestivamente per l'atto compiuto.

Infatti, ho scritto: "Ritengo anche che -come osservato giustamente- l'onore sia stato del pres. Hollande nel concedere la Légion, più che dei decorati nel riceverla. (...)".

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2567
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Tilius » giovedì 27 agosto 2015, 12:18

Amen. [thumb_yello.gif]
E con buona pace di chi vede compotti demoplutocratici ovunque... (mi stupisce che nessuno abbia ancora ipotizzato che sia stata interamente - attentatore incluso - una sceneggiata messa in piedi da Hollande per "recuperare popolarità" :roll: :D )
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 27 agosto 2015, 12:22

Tilius ha scritto:mi stupisce che nessuno abbia ancora ipotizzato che sia stata interamente - attentatore incluso - una sceneggiata messa in piedi da Hollande per "recuperare popolarità"

La tentazione era forte...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2567
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Tilius » giovedì 27 agosto 2015, 12:37

Ah! Le delizie della fantapolitica! [jump.gif] [cheers.gif] [thumbup.gif] ;)

PS: é dai tempi dei sovrani tardo-medioevali che istituirono i primi ordini cavallereschi "di collana" (di cui gli attuali ordini "di merito" sono filiazione diretta) che lo scopo, pratico e precipuo, di detti ordini é consistito nel "guadagnare consenso" (il consenso degli aristocratici prima, di militari e quindi borghesi poi). Oltre che Ad Maiorem Dei Gloriam, ça va sans dire.
Ergo, riflettevo che chi ora si straccia le vesti per un uso demagogico del conferimento delle onorificenze, lo fa con ritardo di circa 6 o 700 anni... (fuori tempo massimo?)
[arf2.gif]
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11699
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Romegas » giovedì 27 agosto 2015, 12:41

E vi è chi invece pensa di stare nel paese dei balocche e di Alice nel paese delle meraviglie e stenta ad aprire gli occhi o non li vuole aprire chissà perché. Forse non conosce bene la politica. Eppure ogni giorno se ne scoprono di belle.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4063
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda T.G.Cravarezza » giovedì 27 agosto 2015, 13:04

Romegas, d'accordo, ammettiamo pure che il presidente Hollande abbia concesso l'onorificenza solo per demagogia, per pubblicità alla sua persona, per interessi personali... (cosa che può anche essere vera come no, visto che non possiamo leggere la mente e le intenzioni delle persone, ma valutare solo le loro azioni), cosa cambia sull'opportunità in sé del conferimento? Cioè, tu avresti agito differentemente? Non avresti concesso la Legion d'onore? Ritieni che avrebbe dovuto conferire loro un altro segno d'onore o nessun segno? Ritieni che avrebbe dovuto farlo fra un anno nell'anniversario dell'evento?
Perché il punto è essere d'accordo sul conferimento o meno, non sulle motivazioni personali del presidente che conferisce l'onorificenza. Perché altrimenti ad ogni conferimento dell'OMRI a Tizio o Caio, dovremmo discutere su cosa abbia pensato il presidente Mattarella mentre firmava le nomine [sweatdrop.gif] Cioè, noi possiamo essere d'accordo o meno sul singolo conferimento, ma non possiamo discutere sulle intenzioni di chi lo conferisce. Che poi il presidente, di qualunque stato, riceva pubblicità da questo tipo di occasioni, è abbastanza normale, ma è anche inevitabile e non può essere criticato a prescindere. Diverso il caso se invece, per meri scopi personali, avesse conferito un'onorificenza non meritata, allora sì è criticabile.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6126
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Romegas » giovedì 27 agosto 2015, 13:36

Ritengo giusto il conferimento ma io lo avrei dato a tempo debito e non avrei cavalcato il momento di emozione popolare per farmi pubblicità. Ecco dove nasce il tutto. Non vi è bisogno di leggere nel pensiero quando la cosa è palese, almeno per chi vuole vedere.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4063
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda T.G.Cravarezza » giovedì 27 agosto 2015, 13:44

Perfetto, abbiamo capito la tua proposta.
Ci potevano stare entrambe le situazioni: conferire nell'immediato la Legion d'onore per dare subito riconoscimento "tangibile" all'alto gesto o attendere l'anniversario dell'evento o altra propizia occasione per tributare l'alto onore. Entrambe le situazioni avrebbero portato pubblicità al Presidente (una prima, una dopo, ma, come ho già scritto, quella posticipata poteva portare una maggiore pubblicità se ben organizzata, magari con il presidente che avrebbe potuto farsi bello sui progressi fatti dal suo governo per aumentare la sicurezza pubblica dopo quell'episodio) ed entrambe possono essere criticate (troppo presto, avrebbe dovuto attendere; troppo tardi, si è dimenticato degli eroi?).
Personalmente avrei conferito anche io nell'immediato l'onorificenza, anche per evitare disturbi futuri di dover far intervenire degli insigniti che vivono in luoghi comunque distanti dalla Francia. L'unica differenza è che avrei fatto comprare dei completi da donare agli insigniti, senza chissà quali problematiche che sembrano esserci per molti nell'indossare un completo in un'occasione formale [dev.gif]
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6126
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Cittadini americani insigniti della Legion d'Onore

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 27 agosto 2015, 14:05

Romegas ha scritto:Ritengo giusto il conferimento ma io lo avrei dato a tempo debito e non avrei cavalcato il momento di emozione popolare per farmi pubblicità. Ecco dove nasce il tutto. Non vi è bisogno di leggere nel pensiero quando la cosa è palese, almeno per chi vuole vedere.


Anche l'Imperatore, in rari casi concesse l'Ordine Militare di Maria Teresa motu proprio e senza la lenta macchina valutativa dello Ordenskapitel, praticamente a campo di battaglia ancor fumante.

Non vedo alcuna auto-propaganda del presidente francese nell'aver concesso la Légion a coloro che hanno sventato un attentato che se completamente perpetrato avrebbe avuto proporzioni orrende; attentato il cui autore era noto alle autorità di sicurezza francesi ed europee, ma girava pressoché indisturbato per il continente al punto da dotarsi di un automatico Kalaschnikow (e poi dicono che solo negli USA si trovano facilmente armi per far stragi).

Che doveva fare Mr. Hollande? Proporre i nominativi al Ministero per gli Affari Interni, che poi avrebbe magari inoltrato domanda alla Gran Cancelleria della Legion d'Onore che, espletati tutti gli accertamenti di rito, uno o due anni dopo avrebbe infine messo alla firma del Presidente il decreto di nomina a Cavalieri?

E poi? Cerimonia all'Eliseo, con Corazzieri, ambasciatori e truppe schierate? O magari addirittura sotto l'Arco di Trionfo?

No, un semplice, immediato conferimento ha per me dato ancor maggiore significato all'eroismo di coloro che hanno sventato la minaccia, mettendo a serio rischio la propria vita.

Compiuto da semplici cittadini, l'atto è ancor più meritevole di sollecita ricompensa.

E.L.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2567
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

PrecedenteProssimo

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti