Famiglia Carbotti

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » venerdì 8 aprile 2011, 14:21

Ci sono diverse teorie sull'origine della famiglia Carbotti, eccone alcune

1) Origine greca: Secondo il Prof. Paolo Stomeo il cognome Carbotti è di origine Greca:Cognomi greci nel Salento, Volume 1 Di Paolo Stomeo:Carabotti , Carbotti, dal greco Karabotis=marinaio

2) Origine medievale: dal nome medioevale Carbotus o Carbottus di cui abbiamo un esempio anche nel Codice diplomatico della Lombardia medievale (CDLM): edizioni di fonti documentarie prodotte da istituzioni ecclesiastiche e civili tra i secoli VIII e XII in un atto n. 163 Carta concessionis 1186 settembre 9, Lodi. dove si può leggere: "...Hanc vero | concessionem fecit iam dictus domnus episcopus Carboto, converso ipsius ecclesie Sancti Salvatoris, vice et nomine ipsius ecclesie, et propterea debeant prestare ministri ipsius ecclesie Sancti Salvatoris episcopo Laudensi.." altro esempio esempio anche nella Storia Della Marca Trivigiana E Veronese, Volume 7 Di Giambatista Verci troviamo al 25 ottobre 1387 Dominus Carbotus Canonicus Veronensis...e in Carta concessionis 1186 settembre 9, Lodi tra i più antichi documenti dove "appare" CARBOTUS...CARBOTTUS nell'indice del Codice diplomatico laudense

3) Origine latina: Carbotti proviene da Carbotus (Carbottus) che a sua volta proviene da Carbo. Vedi Charbot nel Dictionnaire étymologique de la langue françoise, Volume 1 e quindi collegato alla Gens CARBO PAPIRIA Secondo lo storico Romano Tito Livio, al tempo della fondazione di Roma, gli arcaici clan presenti sul territorio italiano vennero unificati sutto un'unica confederazione, alla quale si unirono poi le famiglie Sabine. I capi di tutte le famiglie (che poi sarebbero state chiamate gentes originarie) vennero riuniti per la prima volta in assemblea da Romolo, assemblea che diede origine al Senato.

Tra queste gentes figura la gens Papiria, alla quale apparteneva la familia Carbo. Tale gens, patrizia, derivava direttamente dalla Tribù Papiria, che comprendeva nel Lazio Cori, Tuscolo, Narni e Sutri, Castro Nuovo nel Piceno, Ticinum (Pavia), Belluno, Oderzo e Trento nel Veneto. Essa risaliva al VII secolo a.C., era originaria di Tusculum, una delle più grandi città dei colli albani, nel territorio dei Castelli Romani (vicino Roma).

Carbo era una famiglia dentro la gens (Tribu) Papiria.
Ecco alcuni membri noti della famiglia Papiria Carbo:

Gaius Papirius Carbo, pretore nel 168 a.C.
Ebbe quattro figli:


Gaius Papirius Carbo, fu un oratore e un politico romano.
Sostenne le riforme di Tiberio Gracco e collaborò con il fratello di quest'ultimo, Gaio Gracco, alla realizzazione delle leggi agrarie, in qualità di triumvir agris dividendis. Nel 131 a.C. presentò come tribuno della plebe una legge per la votazione segreta durante l'entrata in vigore e l'abolizione delle leggi. Fu eletto triumvir agris dividendis col compito di attuare la legge agraria.
Una proposta per consentire la rielezione diretta dei tribuni fu contrastata da Publio Cornelio Scipione Emiliano. Carbo fu sospettato di essere stato implicato nella morte improvvisa di Scipione nel 129 a.C.. Nel periodo successivo passò agli ottimati e difese con successo nel 120 a.C. come console l'assassino di Gaio Gracco, Lucio Ottimio, quando questi fu messo sotto accusa per l'uccisione di cittadini senza prove giudiziare. Affermò anche che l'assassinio di Gracco fu giusto, ma gli ottimati non si fidarono di lui. Successivamente fu accusato da Marco Licinio Crasso di un reato simile, e ritenendo che la sua condanna fosse sicura, non ottenendo alcun sostegno da parte degli ottimati, si suicidò.

Suo figlio era Gaius Papirius Carbo, soprannominato Arvinia, forte sostenitore dell'aristocrazia. Fu messo a morte dal partito Mariano nell'82 a.C. E' noto per la legge (lex Plautia Papiria), emanata da lui e M.Plautius Silvanus quando erano tribuni della plebe nel 90 (o 89), dove la cittadinanza Romana veniva offerta a ogni Italiano che domiciliava nell' alleanza Italiana al tempo dell'emanazione della legge. Provvide egli stesso ad applicare la legge durante i sessanta giorni del suo Pretoriato a Roma. Lo scopo della legge era di conciliare gli stati in guerra con Roma e assicurare la fedeltà degli stati federati. Come suo padre, si distinse come oratore.


Gnaeus Papirius Carbo, fu un uomo politico della Repubblica romana, console del 113 a.C. insieme a Gaio Cecilio Metello Caprario .
Mentre era console, i Cimbri penetrarono dalla Gallia in Italia e Illiria; Carbo fu inviato a fermarli a capo di un esercito, ma i Cimbri lo misero in fuga. In seguito Marco Antonio Oratore lo mise sotto accusa, non si sa quale: Carbo preferì togliersi la vita.

Suo figlio era Gneus Papirius Carbo, a propria volta console per tre volte, nell'85, 84 e 82 a.C.


Altri due figli di Gaius erano Marcus Papirius Carbo e Publius Papirius Carbo.


In questi anni, durante l'era di Silla, probabilmente a causa della guerra sociale che assillava Roma, la famiglia si disperse, emigrando verso la Dalmazia, una regione storico-geografica sulla costa orientale del Mar Adriatico, la Lucania e l'Apulia

4) Origine maltese:Relazione tra la gens Carbotti e la famiglia Carbott dell'isola di Malta ? I due cognomi sono riconducibili allo stesso ceppo? http://www.maltagenealogy.com/libro%20d'oro/grua.html

5):Origine normanna: http://www.houseofnames.com/fc.asp?sId=&s=carbott

Secondo voi quale si queste teorie si avvicina di più alla verità?

Grazie a chi mi vorrà rispondere!

Raffaele Carbotti
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 8 aprile 2011, 14:52

Benvenuto Raffaele ! :D

Mi congratulo per la Tua bella e dettagliata ricerca . Mi rendo conto di assumere un atteggiamento poco accomodante nel riferirTi che, per mia personale esperienza, tendo a prendere le distanze da ipotesi troppo lontane nel tempo ( origine greche e latine ).
Tuttavia anche l’ipotesi più accettabile ( quella medievale ) deve essere suffragata da una ricerca seria eseguita in modo scientifico .
Lo ripeterò fino al ( mio ) sfinimento: occorre partire dal dato certo più vicino a noi e fare un percorso indietro nel tempo , che darà ottime soddisfazioni , è come mettere insieme i pezzi di un puzzle.
Ti prego caldamente di leggere attentamente quanto postato da Alessio :

viewtopic.php?f=3&t=2822

Siamo a disposizione per darTi una mano [thumb_yello.gif]

Saluti toto corde :D
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5160
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » venerdì 8 aprile 2011, 16:48

Grazie della tua gentile risposta! è profondamente vero che per togliersi tutti i dubbi e capire bene da dove deriva un ramo familiare occorre avventurarsi in una ricerca genealogica, altrimenti vivremo tra le ipotesi e i forse....detto questo, io non cerco prove storiche che accerti l'eventuale origine nobiliare della mia famiglia ma l'origine storica, etimologica e geografica del mio cognome.

Quindi secondo te il cognome Carbotti ha molte probabilità che sia di origine medievale?

Grazie!
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 8 aprile 2011, 17:01

Direi che questa è l'ipotesi più plausibile,
tieni presente che quasi tuttti i cognomi , storicamente , hanno origine medievale.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5160
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » venerdì 8 aprile 2011, 18:39

in Ordonnance des roys de France de la 3e race CHARLES VII a Poitiers en Juin 1427 "CARBOTTI"...tables des noms des personnes delle stesso libro: Carbotti en 1434 p. 133
http://books.google.it/books?id=sTYg2bX ... ti&f=false
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » venerdì 8 aprile 2011, 18:56

nel sito http://www.documentinobiliari.com/ se si cerca la voce Carbotti c'è uno stemma tre monti d'azzurro al naturale fruttifero do oro.

secondo voi il sito e lo stemma in oggetto è affidabile?
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda adj » venerdì 8 aprile 2011, 19:26

raffaele.carbotti ha scritto:secondo voi il sito e lo stemma in oggetto è affidabile?

No. [thumbdown.gif]
Ho provato con alcuni cognomi sicuramente non nobili (né dotati di stemma di famiglia), ed è venuto puntualmente fuori uno stemma.
adj
 

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » venerdì 8 aprile 2011, 19:33

adj ha scritto:
raffaele.carbotti ha scritto:secondo voi il sito e lo stemma in oggetto è affidabile?

No. [thumbdown.gif]
Ho provato con alcuni cognomi sicuramente non nobili (né dotati di stemma di famiglia), ed è venuto puntualmente fuori uno stemma.


Grazie!...è come sospettavo!.......
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda adj » venerdì 8 aprile 2011, 19:41

Dirò di più: nel caso di famiglie notoriamente nobili, lo stemma presentato è sovente del tutto diverso.
adj
 

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda Salvennor » venerdì 8 aprile 2011, 21:27

In quel sito araldico citato sopra mi sa che sono presenti pochissimi stemmi realmente corrispondenti al vero.
Mancano x es tanti stemmi citati nel mio topic o in quelli in cui sono intervenuto anche io. Assenti anche stemmi di importanti stirpi iberiche. E ho notato che quando per la mia regione ne è presente qualcuno, è completamente diverso dall'effettivo stemma.
E poi in quel sito di indica la ricerca per cognome, quando invece non esiste il concetto di "stemma di un cognome". Esiste lo stemma concesso a un individuo, appartenente a una certa stirpe, che genererà rami dotati di quello stemma. Uno stemma è in primo luogo un fatto personale, che non coinvolge fratelli o cugini o rami collaterali.
Immagine
Avatar utente
Salvennor
 
Messaggi: 1031
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 2009, 17:19
Località: CAGLIARI

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » venerdì 8 aprile 2011, 21:38

Salvennor ha scritto:In quel sito araldico citato sopra mi sà che sono presenti pochissimi stemmi realmente corrispondenti al vero.
Mancano x es tanti stemmi citati nel mio topic o in quelli in cui sono intervenuto anche io. Assenti anche stemmi di importanti stirpi iberiche. E ho notato che quando per la mia regione ne è presente qualcuno, è completamente diverso dall'effettivo stemma.
E poi in quel sito di indica la ricerca per cognome, quando invece non esiste il concetto di "stemma di un cognome". Esiste lo stemma concesso a un individuo, appartenente a una certa stirpe, che genererà rami dotati di quello stemma. Uno stemma è in primo luogo un fatto personale, che non coinvolge fratelli o cugini o rami collaterali.


...e si fanno pure pagare!... chissà quanta gente c'è cascata! sarebbe da denunciarli alle autorità competenti...
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda Franco Benucci » venerdì 8 aprile 2011, 23:45

Origine medievale non vuol dire niente. Medievale è la progressiva diffusione e fissazione dell'uso cognominale di certi termini, ma il termine in se stesso o è greco o è latino o è germanico o è arabo o celtico o quello che sarà, comunque è un termine di lingua, esistente come tale prima che divenisse cognome. Se ti interessa l'origine etimologica del cognome vanno verificate le forme più antiche, l'areale di diffusione, la plausibilità storica, formale (fonetica) e sostanziale (semantica) delle derivazioni proposte, ecc. Nel merito specifico dei Carbotti non so nulla, ma questo è un discorso di validità generale
Franco Benucci
 

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda Guido5 » sabato 9 aprile 2011, 2:06

Caro Raffaele,
anch'io ti do un cordiale benvenuto in questo forum, adesso anche tuo. Aggiungo un consiglio a quelli che ti hanno dato Sergio e Franco: tieni conto anche del cognome Carabotti e delle varianti, per esempio il più diffuso Scarabotti (soprattutto laziale e marchigiano) e Carabetti una famiglia comitale di Cesena che credo estinta. Quanto all'etimo propenderei per il latino carabus - se non ne prendo uno, nel senso di "granchio" - termine dal quale Giacomo Devoto fa discendere, con i suffissi -otto e -ino, "carabottino", il nome di un'imbarcazione di vimini e pelli, la stessa che il vescovo di Siviglia Isidoro (Vi-VII secolo) chiamava appunto carabus e dal quale deriva anche "caravella" (cfr. il Du Cange, in rete a http://www.uni-mannheim.de/mateo/camenaref/ducange/bd1/jpg/s0919.html). In bocca al lupo!

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5054
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » sabato 9 aprile 2011, 16:10

Guido5 ha scritto:... Aggiungo un consiglio a quelli che ti hanno dato Sergio e Franco: tieni conto anche del cognome Carabotti e delle varianti, per esempio il più diffuso Scarabotti (soprattutto laziale e marchigiano) e Carabetti una famiglia comitale di Cesena che credo estinta. Quanto all'etimo propenderei per il latino carabus - se non ne prendo uno, nel senso di "granchio" - termine dal quale Giacomo Devoto fa discendere, con i suffissi -otto e -ino, "carabottino", il nome di un'imbarcazione di vimini e pelli, la stessa che il vescovo di Siviglia Isidoro (Vi-VII secolo) chiamava appunto carabus e dal quale deriva anche "caravella" ...

Grazie Guido5, anch'io penso che ci sia una relazione tra i cognomi Carabotti e Carbotti anche se non so chi dei due è nato prima. Anche Nell'isola di Malta c'è sia Carbott che Carabott ed entrambi appartengono per loro stessa ammissione allo stesso ceppo. Anche nel Salento c'è sia il cognome Carbotti che Carabotti

Interessante ricordare per Carabotti la beata Santuccia Carabotti nata a Gubbio intorno al 1258: http://www.teologhe.org/sanluca/santucce.htm

"Non sono molte le notizie che abbiamo su questa donna. Pare fosse di famiglia distinta, che disponesse di discreti beni di fortuna e che fosse sposata. I due coniugi condividevano un ideale evangelico e, di comune accordo, sembra decidessero di emettere i voti monastici consacrandosi a Dio. Lo sposo sarebbe entrato nella comunità di S. Pietro di Gubbio e Santuccia avrebbe dato vita ad un monastero, presumibilmente di Regola benedettina. [Su questa loro scelta avrebbe avuto un notevole ascendente il Beato Sperandio, allora abate di S. Pietro di Gubbio." Quindi abbiamo il cognome Carabotti completo in pieno 1200...
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Re: Famiglia Carbotti

Messaggioda raffaele.carbotti » sabato 9 aprile 2011, 19:14

Franco Benucci ha scritto:Origine medievale non vuol dire niente. Medievale è la progressiva diffusione e fissazione dell'uso cognominale di certi termini, ma il termine in se stesso o è greco o è latino o è germanico o è arabo o celtico o quello che sarà, comunque è un termine di lingua, esistente come tale prima che divenisse cognome. Se ti interessa l'origine etimologica del cognome vanno verificate le forme più antiche, l'areale di diffusione, la plausibilità storica, formale (fonetica) e sostanziale (semantica) delle derivazioni proposte, ecc. Nel merito specifico dei Carbotti non so nulla, ma questo è un discorso di validità generale

Carbotti, purtroppo, si presta bene sia con il termine greco-bizantino karabotis = marinaio, sia con il latino carbotus quindi carbo o anche carabo come giustamente riportato ma anche con il germanico Geribodo=maestro di lancia che ha dato il nome alla famiglia Carbott presente nel 1400 nella città di York e quindi anche Garbott,Garbett,Garbutt etc ma anche con l'arabo Kara=nero ..il mio proposito è dare una risposta defintiva all'etimologia di questo cognome...e non sarà facile come vedete...
raffaele.carbotti
 
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 4 marzo 2011, 21:58

Prossimo

Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti