PELAGALLO

Per discutere sulla storia di famiglia e sulla genealogia / Discussions on family history and genealogy

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

PELAGALLO

Messaggioda Ganimede » domenica 8 novembre 2009, 17:29

Gentilissimi Membri del Forum,
sarei interessato ad avere informazioni sulla famiglia marchigiana dei conti PELAGALLO insignita nell'Ottocento del titolo marchionale di Marazzano in seguito al matrimonio di un esponente della famiglia con l'erede dei marchesi CASALI DEL DRAGO.
Ringrazio quanti potranno aiutarmi in questa mia ricerca.
Ganimede
 
Messaggi: 28
Iscritto il: domenica 3 maggio 2009, 23:07

Re: PELAGALLO

Messaggioda Antonio De Battisti » domenica 8 novembre 2009, 20:00

Gentile Ganimede,
la fonte è l' Enciclopedia storico-nobiliare del marchese Vittorio Spreti.

Pelagallo
Arma : Trinciato d'oro e di rosso al monte di sei cime d'oro all'italiana sostenente un gallo ardito che tiene una spiga sotto le zampe e posta in banda al naturale.
Dimora : Roma ; Riofreddo (Roma) ; Monte Vidon Combatte (Ascoli Piceno)

Immagine

Capostipite di questa famiglia è, secondo una tradizione, tal GUIDO o GUIDONE, quello stesso dal quale ebbe origine Monte Vidon Combatte, < Mons Guidonis > , in provincia d' Ascoli Piceno, uno di quegli 80 castelli dello Stato di Fermo che vedonsi segnati nella Galleria Geografica al Vaticano.

Il fatto che anche per legge fidecommissaria il nome di Guido ha da trasmettersi nei primogeniti della famiglia, l'aver questa esercitata nel sec. XVI signoria su quel castello dopo anche la sommissione a passaggio al diretto dominio di Fermo, ed il possedervi essa da antichissimo tempo vasti territori, aggiunge fede a detta derivazione.

Le precise notizie storiche cominciano quando i Pelagallo, dagli spalti del natìo castello, sormontante uno de' più pittoreschi contrafforti dell' appennino, discesero a Fermo e poi a Roma, ove esercitarono cariche cospicue.

Vanno ricordati :
- CARLO ANDREA, autorevole prelato, vissuto a Roma sulla fine del 1600. Egli potè ottenere di essere iscritto al Patriziato di Fermo, ma : personalmente.

- GIOVANNI (1697-1761), dottissimo prelato, amico e familiare del pontefice Benedetto XIV, che pure ebbe l'onore della iscrizione personale al Patriziato Fermano.

- CARLO ANDREA, di lui nipote, (* 31-III-1747 + 06-IX-1822), insigne giurista. Egli nel 1770 ottenne il Patriziato pure personale.
Pio VI lo deputò a comporre una controversia con la Toscana, avvenimento ricordato dal granduca Leopoldo con una lapide in Val di Chiana. Fu vescovo di Osimo e Cingoli e poi cardinale di S.R.C., l' 8 marzo 1816.

- GUIDO STEFANO, fratello del suddetto cardinale e nipote del sopracitato mons. Giovanni, nel 1774 fece domanda di essere aggregato con i discendenti al Patriziato Fermano, dichiarando di stabilire la sua dimora in Fermo e di assoggettarsi agli obblighi voluti dagli Statuti.
Il Consiglio di Cernita della città di Fermo, tenuto conto dei precedenti nobili personaggi suoi parenti, e di una istituzione di Prelatura di nobili cittadini fermani fatta dal sullodato mons. Giovanni, accolse la domanda e con delibera dell' 8 ottobre 1774 stabilì che la Nobiltà personale conferita ai suddetti monsignori di Casa Pelagallo si estendesse alla persona di Guido Stefano e suoi discendenti in infinito.
Il suddetto cardinale CARLO ANDREA, mentre era vescovo di Osimo, fu aggregato, con tutti i componenti la sua famiglia, a quel Patriziato.

- A LUIGI, di Giovanni, di Guido Stefano, Pio IX nel 1847 concesse il titolo di conte di Marazzano in linea primogenita.
Sposò Marianna dei conti FALCONI di Fermo nel 1825 ed ebbe tre figli :
a) TERESA , sposata al conte Domenico SILVERI da Tolentino
b) AGNESE , sposata al conte Giacomo DE MATTHEIS di Frosinone
c) CARLO ANDREA (* 1837)
sposò nel 1859 la marchesa Maria CASALI del DRAGO, patrizia romana (1836-1927). Questa essendo ultima di sua famiglia portò in Casa Pelagallo il titolo di marchese di Riofreddo, concesso nel 1622 da Gregorio XV ad Antonio del Drago ; il quale titolo fu riconosciuto ai Pelagallo nella discendenza maschile con reale assenso del 24 aprile 1910, nella quale circostanza avvenne anche l'iscrizione della famiglia al Libro d'Oro della Nobiltà Ital. con i titoli di :
- Conte di Marazzano (mpr)
- Patrizio di Fermo (mf)
- Marchese di Riofreddo (m)

Oggi è così rappresentata :
Guido Stefano (* Roma, 14-IV-1907)
dal fu Luigi (1860-1921) e dalla vivente nobile Maria dei conti REVEDIN dei marchesi di SAN MARTINO (* 09-IV-1874)

Sorelle
1) OLIMPIA (* Porto S. Giorgio, 30-IX-1908)
2) GIOVANNA (* Roma, 29-I-1910)
3) ISABELLA (* Roma, 08-III-1912)

Zie :
Figlie di Carlo Andrea (* Fermo, 27-I-1837 + Roma, 14-IV-1886) e marchesa Maria CASALI del DRAGO (* Roma, 09-IX-1836 + 02-I-1927)

1) VITTORIA (* 05-I-1862)
sp. al fu conte Enrico STELLUTI SCALA, patrizio di Fabriano, già ministro delle Poste e Telegrafi

2) MARIANNA (* 26-II-1864 + 17-II- 1928)
sp. al conte Giuseppe SEMPRONIO

3) TERESA (* 16-XI-1867)
sp. al conte Ludovico NAPPI, patrizio di Ancona

4) MADDALENA (* 06-II-1872)
sp. al nobile Filippo BULGARINI

5) FAUSTINA (* 17-III-1874)
sp. al nobile Camillo DE LELLIS

6) GIULIA (* 16-III-1878)
sp. al conte Giuseppe VANNICELLI


Cordialmente
ADBdT
Antonio De Battisti
 
Messaggi: 1223
Iscritto il: martedì 6 gennaio 2009, 18:28

Re: PELAGALLO

Messaggioda Ganimede » sabato 14 novembre 2009, 2:09

Gentilissimo Antonio De Battisti,
le sono grato per la ricchezza delle informazioni che mi ha fornito.
Ganimede
 
Messaggi: 28
Iscritto il: domenica 3 maggio 2009, 23:07

Re: PELAGALLO

Messaggioda Sabrina pelagallo » lunedì 31 gennaio 2011, 18:22

gentili signori,
ho letto per caso questo forum...ma penso che niente succeda a caso...
a seguito di un lavoro di psicologia transgenerazionale, legato al mio percorso di formazione professionale, ho fatto una ricerca sul mio albero genealogico, ma non mi è stato possibile trovare informazioni relative al mio bisnonno Enrico Pelagallo vissuto nella zona dei castelli romani tra la fine dell'800 e i primi del '900. tutto quello che so è che i suoi due figli Giovanni e Vittorio (mio nonno) sono nati a Castel Gandolfo, in particolare, avrei il piacere di sapere se Enrico avesse dei fratelli, di conoscere il nome dei suoi genitori e se possibile venire a conoscenza delle relative date di nascita e di morte.
grazie
Sabrina pelagallo
 
Messaggi: 1
Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2011, 0:54

Re: PELAGALLO

Messaggioda m.anselmi » mercoledì 17 febbraio 2021, 13:00

Gentilissimi, sono capitato per caso in questo articolo,
visegnalo la presenza del ritratto del cardinale Carlo Andrea presso palazzo Campana ad Osimo, dove verosimilmente il conte Luigi ha studiato.Il ritratto porta la seguente dedica:
Ritratto del Cardinale Andrea Pelagallo (1747-1822), olio su tela MISURE
Iscrizione: “KAROLI ANDREAE PELAGALLO FIRMANE CARDINALIS AUXIMATVM ET CINGOLANORVUM PONTIFICIS IMAGINEM / ALOYSIVS COMES EX FRATRIS FILIO NEPO HEIC VBI TANTI VIRI EXEMPLO FIRMATVS AD LITTERAS ADOLEVIT / LVBENS DEDICAVIT PATRUO OPTIMO B. M. AN. MDCCCXXIV”

spero di aver fatta cosa gradita con questa mia segnalazione.
m.anselmi
 
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 29 dicembre 2020, 0:09


Torna a Storia di Famiglia e Genealogia / Family History and Genealogy



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti