Pagina 2 di 2

MessaggioInviato: giovedì 17 giugno 2004, 12:32
da T.G.Cravarezza
Gentili Signori,
l'Autore del libro in questione, Giulio Zamagni, mi ha informato che il sito "Araldica Vaticana" ha inserito, a questo indirizzo http://www.araldicavaticana.com/ORDINISTEMMI.htm alcune tavole del Suo interessante libro.
Cordialmente

MessaggioInviato: giovedì 17 giugno 2004, 15:19
da fra' Eusanio da Ocre
Sì, caro Tomaso, esse sono tratte dalle tavole a colori poste al centro del volume, le quali sono il più colorito fra tutti i must di questa notevole e pregevole opera.

La quale, ricordiamolo, unisce al prezzo abbordabile una veste grafica gradevole, riccamente illustrata (anche a colori, come vediamo), e soprattutto un testo denso ma scorrevole, completo ma non pedante, quasi totalmente dovuto ad apposite ricerche condotte dall'Autore (che ha contattato allo scopo direttamente gli Istituti religiosi di cui tratta), e legato ad una tematica araldica del più grande interesse ma, finora, scarsamente trattata e studiata.

Bene :D vale

MessaggioInviato: giovedì 17 giugno 2004, 15:41
da omero
Cari colleghi,

pregevole il volume in questione e pregevole il servizio del sito Araldica Vaticana che "dietro richiesta è in grado di fornire gratuitamente STEMMI DI PAESI ITALIANI, STEMMI DI FAMIGLIE EBRAICHE, STEMMI DI ORDINI CAVALLERESCHI, Stemmi dei vari Ordini, Istituti, Compagnie, Congregazioni... (Maschili)".

Ogni commento credo sia superfluo,
cordialità.

MessaggioInviato: mercoledì 7 luglio 2004, 18:35
da fra' Eusanio da Ocre
Franz Joseph von Trotta ha scritto:Ma Lei sa se nel libro in questione tutti questi ordini, congregazioni, confraternite ecc. di cui alcune, dalle titolazioni, posso supporre essere di recente istituzione, siano tutti dotate di stemmi? Oppure sono compresi anche simboli para-simil-araldici?
Grazie, F.J.V.T.


Ahimé, caro Franz Joseph, com'è logico attendersi, buona parte degli emblemi di cui sopra hanno fattezze :? para-araldiche, se non addirittura :( anaraldiche...

...ma, in :P compenso, non solo i rimanenti sono stemmi a pieno titolo (e spesso di buona antichità ed ancor migliore valenza), ma tutti sono comunque simboli carichi di un peso e di un valore che l'ottimo testo sa ben spiegare, rendendoceli ben fruibili e permettendoci una bella visione di quest'universo emblematico così ricco e così intimamente connesso alla nostra civiltà.

Bene :D vale

Re: Nuovo libro di araldica ecclesiastica.

MessaggioInviato: venerdì 26 agosto 2016, 10:32
da Romegas
Ho avuto modo di recente di acquistare il suddetto libro, che già è quasi introvabile, e devo dire che ne sono rimasto soddisfatto. Concordo con quanto detto nei precedenti messaggi. Purtroppo se vi sono insegne para-araldiche questo è dovuto a quelle congregazioni religiose che le hanno adottate e non certo all'autore. Un libro da avere in biblioteca.