Pagina 1 di 1

Per gli amanti di Versailles...

MessaggioInviato: giovedì 26 febbraio 2004, 20:03
da sebpasq
Cari amici
sono sicuro che già conoscete questo sito, ma se ancora non lo aveste visitato vi raccomando di prepararvi ad una magnifica avventura tra le sontuose stanze della Reggia e le primizie sul Re Sole e la sua corte.
Inoltre sarebbe bello se qualche estimateur di Luigi XIV volesse gentilmente trasmetterci qualche aneddoto riguardo il Sovrano oltre quelli già presenti sul sito.

Il sito è: http://www.chateauversailles.fr

Buona visita.

MessaggioInviato: lunedì 1 marzo 2004, 12:54
da Antoine de Nobili
Egregio Sig. Pasquini,

abito a circa cinque o sei chilometri dal castello da ormai più di un anno.
E posso garantire che ogni volta che ci passo davanti, mi meraviglio sempre come la prima volta.

Però non so nulla sul castello ne su Re L.XIV che sii molto originale.
Aspetto dunque assieme a lei nuovi commenti! :D

Saluti,

Antoine de Nobili

MessaggioInviato: lunedì 1 marzo 2004, 19:19
da sebpasq
Gentile Sign. De Nobili
anche se in ritardo le dò anch'io il mio benvenuto sul forum.
Dire che la invidio è poco; io mi accontenterei anche di vivere vicino la reggia di Caserta, si figuri Versailles...
In verità anch'io non è che abbia molte notizie sul Re sole, tranne aver letto delle riviste, visto qualche documentario e film e appunto letto le notizie riportate sul sito; ma vista la mia curiosità e l'interesse per questo grande sovrano bisogna che inizi anche a leggere qualche libro sull'argomento.
Vediamo un pò: il Re Sole è nato sotto il segno del leone e come molti maschi di questo segno amava essere primo di e fra tutti ed essere sempre al centro dell'attenzione; so che a Versailles aveva fatto costruire una grande ed infinita scala che portava direttamente alla stanza in cui riceveva gli ambasciatori stranieri che come se non bastasse (sfiancati dalla scalinata...) li faceva sedere sempre contro luce per avere il vantaggio di guardarli in faccia meglio e di accecarli col fatidico sole tanto caro alla sua persona.
Inoltre sembra che anche d'inverno le dame di corte dovessero mostrarsi con la schiena sempre scoperta per accontentare i suoi occhi; poi c'erano i suoi "risvegli" e cioè il grand e il petit lever che erano quanto di più teatrale si è mai potuto vedere in una corte.
A parte questi curiosi risvolti che dipingono il Re come una personalità alquanto "eccentrica" sono interessato all'argomento anche perchè Bernardo Pasquini (famoso clavicembalista ed organista) è stato proprio alla corte di Luigi XIV ed era anche fra i più importanti del periodo. Non so se ha presente il film "Le relazioni pericolose" di Stephen Frears girato appunto in Francia: ebbene c'è un motivo che ricorre che è pressocchè identico alla "Toccata sul canto del cuculo" (chiamata anche scherzo del cuculo) del Pasquini e che descrive molto bene le "arie" che si respiravano nelle corti francesi di quel periodo.
Inutile dire che amo molto questo tipo di musica, e tutto ciò che è legato a questo Re illuminato, tranne ovviamente alcune scelte politico-militari che poi hanno causato la sua fine.

Saluti.

Il segno di Luigi XIV

MessaggioInviato: giovedì 4 marzo 2004, 12:48
da Emanuele Pigni
Luigi XIV nato sotto il segno del Leone (come Napoleone I)?

A me risulta che Luigi XIV sia nato sotto il segno della Vergine (5 settembre 1638). Forse aveva l'ascendente in Leone, questo lo ignoro.

Personalmente non ritengo l'astrologia una scienza esatta, ma l'esperienza insegna che gli astrologi molto spesso indovinano il futuro meglio dei politologi che ogni giorno pretendono di spiegarci cosa accadrà tra un mese o tra un anno o tra un secolo (in particolare, i politologi italiani di una certa parte politica non "ci azzeccano" da moltissimo tempo).

Con i più cordiali saluti.

Emanuele Pigni

MessaggioInviato: giovedì 4 marzo 2004, 18:36
da sebpasq
Gentile Signor Pigni
in effetti lei ha ragione, il Re Sole è nato il 5 settembre 1638 e quindi è della vergine, ma Napoleone ( nato il 15 agosto 1769 e morto il 5 maggio 1821) è un leone (e che leone...); non so perchè ma un libro di astrologia riporta che il Re Sole sia del leone e io come un allocco ci ero cascato, ingannato dal fatto che veniva chiamato il Re Sole (che come si sa governa il segno del leone).
Riguardo il discorso politico preferirei lasciar stare; vorrei solo aggiungere che oltre i politologi anche i climatologi sembra siano smarriti e tirano ad indovinare.
Ma se i politologi fanno delle previsioni pilotate dagl'interessi dei loro beniamini, i climatologi non hanno molte scusanti...

Saluti.