Castelli nel cuneese

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

Castelli nel cuneese

Messaggioda omero » mercoledì 7 gennaio 2004, 10:45

Egregi Signori,

comunico agli appassionati di castellologia e storia del territorio la bella uscita del volume di Carlo Morra per L'Artistica Editrice di Savigliano, "Le antiche dimore e la loro storia nella provincia di Cuneo". Un testo davvero interessante sul patrimonio castellano cuneese, contente 109 schede di castelli corredato da ottime fotografie e breve cenno biografico dalle origini alle attuali destinazioni. Interessanti anche le relativa litografie di Enrico Gonin, inserite per un raffronto degli edifici tra la metà dell'ottocento ed i nostri giorni.
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » mercoledì 7 gennaio 2004, 18:14

Caro Pier Carlo,
grazie dell'utile segnalazione.

Quale spazio è stato dato, in questa pubblicazione, agli stemmi ed alla storia delle famiglie legate ai singoli edifici?

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » mercoledì 7 gennaio 2004, 19:25

fra' Eusanio da Ocre ha scritto: Quale spazio è stato dato, in questa pubblicazione, agli stemmi ed alla storia delle famiglie legate ai singoli edifici?


Caro fra' Eusanio,

non è stato dato molto risalto agli stemmi (anche se ne compaiono nelle illustrazioni ed in qualche fotografia); più che altro compaiono cenni storici delle famiglie che si sono susseguite nel possesso dei suddetti castelli, con accenni ai di titoli e al susseguirsi dei principali esponenti delle casate. E' sostanzialmente un libro fotografico, ma le schede storiche sono ben redatte e danno concrete informazioni sulla storia dei singoli edifici e dei loro fondatori/possessori. Può dunque essere maggiormente appetibile in senso genealogico piuttosto che araldico.
Personalmente vedo questa curata pubblicazione più che altro come un'interessante visita guidata nel patrimonio castellano della Provincia Granda, un buon punto di partenza dunque per escursioni mirate a conoscere la storia di questa ricca zona del Piemonte (conseguentemente auspica una buona caccia agli stemmi :wink: ).
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » mercoledì 7 gennaio 2004, 20:20

omero ha scritto:...(omissis)...non è stato dato molto risalto agli stemmi (anche se ne compaiono nelle illustrazioni ed in qualche fotografia); più che altro compaiono cenni storici delle famiglie che si sono susseguite nel possesso dei suddetti castelli, con accenni ai di titoli e al susseguirsi dei principali esponenti delle casate. E' sostanzialmente un libro fotografico...(omissis)

Spesso al bravo araldista è più utile una buona foto che un intero libro...

...un buon punto di partenza dunque per escursioni mirate a conoscere la storia di questa ricca zona del Piemonte (conseguentemente auspica una buona caccia agli stemmi :wink: ).


Giusto! E la nostra Provincia è "Granda" anche araldicamente...

Pensavo che questo libro potrebbe interessare il collega Lollolo che sta cercando notizie su Revello: tu certamente :wink: lo avrai già compulsato al riguardo :P ...

Bene :wink: vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » mercoledì 7 gennaio 2004, 21:11

fra' Eusanio da Ocre ha scritto:... Pensavo che questo libro potrebbe interessare il collega Lollolo che sta cercando notizie su Revello: tu certamente :wink: lo avrai già compulsato al riguardo :P ...


Già fatto, caro fra' Eusanio :lol: !!!
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » mercoledì 7 gennaio 2004, 21:41

...che ti dicevo? "...Spesso al bravo araldista è più utile una buona foto che un intero libro...". :wink:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

libro di Carlo Morra

Messaggioda lollolo » mercoledì 7 gennaio 2004, 21:51

In effetti ho ricevuto la comunicazione del libro. Ringrazio della comunicazione e provvederò a confrontare l'informazioni contenute con quelle già in mio possesso.
lollolo
 
Messaggi: 43
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 14:44

Messaggioda omero » lunedì 12 gennaio 2004, 19:25

Caro fra' Eusanio,

ho esaminato con attenzione il volume e ho trovato una bella pagina (che mi era sfuggita ad un primo sguardo... diciamo distratto :? ) contenente stemmi e relativi personaggi illustri raffigurati nel castello di Grinzane Cavour. Provvederò al più presto ad inserire una scansione, potrebbe essere interessante disquisirne. Tra l'altro, confrontando le tavole del Gonin contenute nel libro, ho trovato una litografia dello stesso in nostro possesso (ne abbiamo una decina risalenti alla seconda metà dell'Ottocento) dove è visibile lo stemma sulla facciata del maniero :wink: ...
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda lollolo » lunedì 12 gennaio 2004, 19:57

scusi, ma a quale stemma si riferisce? A quello di Carlo Emanuele I nella facciata laterale del palazzo marchionale di Revello? oppure a quello con le due spade decussate con l'elmo posto in maestà con il pennuto ?
lollolo
 
Messaggi: 43
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 14:44

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 12 gennaio 2004, 20:16

omero ha scritto:Caro fra' Eusanio, ho esaminato con attenzione il volume e ho trovato una bella pagina (che mi era sfuggita ad un primo sguardo... diciamo distratto :? ) contenente stemmi e relativi personaggi illustri raffigurati nel castello di Grinzane Cavour. Provvederò al più presto ad inserire una scansione, potrebbe essere interessante disquisirne. Tra l'altro, confrontando le tavole del Gonin contenute nel libro, ho trovato una litografia dello stesso in nostro possesso (ne abbiamo una decina risalenti alla seconda metà dell'Ottocento) dove è visibile lo stemma sulla facciata del maniero :wink: ...


Ottimo, caro Pier Carlo; attendiamo la scansione con molto interesse...

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » lunedì 12 gennaio 2004, 23:49

Ecco le immagini di cui parlavo, estrapolate dagli splendidi soffitti lignei del '400 e dalle ricche decorazioni a stemmi e busti di personaggi illustri...

Immagine

Immagine
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda lollolo » martedì 13 gennaio 2004, 10:42

...dove è visibile lo stemma sulla facciata del maniero...

Quale :?:
Parliamo della stessa cosa :?:
lollolo
 
Messaggi: 43
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 14:44

Messaggioda omero » martedì 13 gennaio 2004, 13:12

omero ha scritto:... Tra l'altro, confrontando le tavole del Gonin contenute nel libro, ho trovato una litografia dello stesso in nostro possesso (ne abbiamo una decina risalenti alla seconda metà dell'Ottocento) dove è visibile lo stemma sulla facciata del maniero...


citando me stesso (in modo da creare questa volta meno confusione possibile), mi riferivo ad una litografia all'interno del volume (non riguardante il castello di Grinzane Cavour, mi sono espresso male :!: ) che ho ritrovato su un quadro in mio possesso: allegherò lo stemma del maniero appena possibile... intanto allego una scansione dello stemma che compare sulla scheda del castello di Montà:

Immagine
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 13 gennaio 2004, 19:07

Caro Pier Carlo,
bellissime immagini, non c'è che dire, ed altrettanto belle pitture su legno. Mi incuriosisce in particolare il ripetersi (sia da solo, che partito con altri) di quello stemma d'argento, al bove di rosso, al capo del primo, alla fascia d'azzurro, caricata da tre (stelle?) d'oro.

Cosa sappiamo di esso?

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » mercoledì 14 gennaio 2004, 16:52

fra' Eusanio da Ocre ha scritto:... (omissis)... Mi incuriosisce in particolare il ripetersi (sia da solo, che partito con altri) di quello stemma d'argento, al bove di rosso, al capo del primo, alla fascia d'azzurro, caricata da tre (stelle?) d'oro.

Cosa sappiamo di esso?


Caro fra' Eusanio,

anche io sono rimasto colpito dal ripetersi di quello stemma... Inizialmente ho pensato si trattasse del blasone dei Bovis (De): ”d’azzurro, al bue di rosso cucito” , ma mi sono reso conto di essere in errore solo consultando "Araldica cuneese" di Albanese-Coates, che contiene la blasonatura appena menzionata. Brancolo dunque ancora nel buio. :?
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Torre Mondovì (Cn)

Prossimo

Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti