Stemmario comunale della Regione Emilia Romagna

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

Stemmario comunale della Regione Emilia Romagna

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » venerdì 12 dicembre 2003, 17:15

È fresco di stampa, uscito alla fine di novembre lo stemmario civico della Regione Emilia Romagna.

AA.VV. "Gli stemmi dei Comuni e delle Province dell'Emilia Romagna" edito dal Consiglio Regionale dell'E.R. per i tipi dell'Editrice Compositori di Bologna, pp. 468, 350 stemmi a colori a piena pagina disegnati da Marco Foppoli e validi contributi storico - critici tra cui quelli di A. Savorelli e O. Calabrese.

Saluti cordiali,

F. J. von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 12 dicembre 2003, 18:19

Egregio Signor Franz Joseph,
grazie dell'interessante segnalazione, che si inserisce nel solco di altre analoghe iniziative pubbliche volte a divulgare il patrimonio araldico delle nostre realtà civiche.

Iniziative sempre utili e gradite, delle quali sarebbe auspicabile una più ampia ed organizzata applicazione sull'intero territorio nazionale, da parte delle rispettive Amministrazioni competenti...

Che lei sappia, caro collega, nel testo si riportano anche i testi ufficiali dei singoli Decreti di concessione? E in merito alla Provincia di Rimini, al logo finora in uso è stato trovato un degno erede in forme veramente araldiche?

Grazie ancora

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » venerdì 12 dicembre 2003, 18:57

Caro Fra' Eusanio,

si, entambe le risposte sono affermative.

Un saluto, cordialmente Suo,

Von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 12 dicembre 2003, 19:33

Grazie, caro amico.

Adesso, la nostra curiosità è tutta rivolta verso il nuovo stemma della Provincia di Rimini...

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » sabato 13 dicembre 2003, 9:42

Caro Fra' Eusanio,

siccome tale stemma a suo tempo ha interssato anche me Le invio il testo della blasonatura ufficiale:

«Provincia di Rimini, Dpr 20 II 1996:
Campo di cielo, alla cocca d'oro, bordata di rosso, navigante sul mare azzurro, fluttuoso d'argento, attraversante, munita di quattro vele d'oro,, bordate di rosso, all'albero e del sartiame, dello stesso, essa cocca nella forma effigiata nel tempio malatestiano di Rimini».

Come può vedere si tratta di una "araldizzazione" del logo provinciale.

Un saluto, cordialmente Suo

F. J. von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 18:43

Egregio collega,
la ringrazio tantissimo del blasone ufficiale della Provincia di Rimini: era l'unico stemma provinciale che mi mancava e, onestamente, disperavo della sua esistenza!

Osservo che esso esiste da ormai quasi otto anni, ma sottolineo che nessuna fonte scritta, pubblicitaria, informatica, Internet, ecc., lo riporta: e sì che ne ho scandagliate assai...

Osservo anche che il blasone ufficiale è perfettamente in linea con gli standard italiani correnti...

Le sono nuovamente grato.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » lunedì 15 dicembre 2003, 20:11

Caro fra' Eusanio,

concordo sul giudizio; sfido qualsiasi artista araldico a disegnare correttamente questo stemma solo con la blasonatura ufficiale; vengono ad esempio indicate "quattro vele" ma in realtà "essa vela" è una sola sagomata in quattro rigonfiamenti causati dal sartiame che si oppone al vento in poppa.

Un saluto cordiale,

Von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 20:29

Caro amico,
e che dire di quell'"...essa cocca...", sopraffina perla blasonica che nessuno, dal Menestrier al Caratti passando per il Manno ed il Crollalanza, finora seppe mai ideare?

Bene :wink: vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » lunedì 15 dicembre 2003, 20:40

Caro Fra' Eusanio,

di tali perle lessicali "essi, esse, essa, o esso" che siano, traboccano tutte le più recenti blasonature…

Un'ultima "chicca" della sclerosi dell'araldica ufficiale che Le sottopongo da questa stessa pubblicazione è la recente modifica ufficiale dello stemma della provincia di Parma, dove si sono separati i due distinti campi d'oro (quello della croce parmense e i gigli farnesiani) da un filetto d'azzurro posto sulla liena della partizione!!!!

Immagino che gli araldisti del Land Wurtemberg stiano già tremando…

A presto, Suo

Von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 21:09

Franz Joseph von Trotta ha scritto:Caro Fra' Eusanio, di tali perle lessicali "essi, esse, essa, o esso" che siano, traboccano tutte le più recenti blasonature…

... :evil: ...

Un'ultima "chicca" della sclerosi dell'araldica ufficiale che Le sottopongo da questa stessa pubblicazione è la recente modifica ufficiale dello stemma della provincia di Parma, dove si sono separati i due distinti campi d'oro (quello della croce parmense e i gigli farnesiani) da un filetto d'azzurro posto sulla liena della partizione!!!!

Sarebbe così gentile da darci estremi e testo anche di esso?

Immagino che gli araldisti del Land Wurtemberg stiano già tremando...(omissis)...


...per quanto stanno ridendo? :lol: Anche loro? :lol: :lol:

Bene :lol: vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » martedì 16 dicembre 2003, 14:16

Provincia di Parma:
«Dpr 30 VII 2001
partito dal filetto d’azzurro; il primo d’oro, alla croce d’azzurro, il 2° d’oro, a sei gigli d’azzurro posti 3,2,1.»

F.J. von Trotta

P.S. a quando un mini filetto d’oro a separare il braccio della croce azzurra dal filetto dello stesso?
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » martedì 16 dicembre 2003, 16:29

Franz Joseph von Trotta ha scritto:Provincia di Parma: «Dpr 30 VII 2001
partito dal filetto d'azzurro; il primo d'oro, alla croce d'azzurro, il 2° d'oro, a sei gigli d'azzurro posti 3,2,1.» F.J. von Trotta
P.S. a quando un mini filetto d'oro a separare il braccio della croce azzurra dal filetto dello stesso?


... :twisted: caro amico, adesso sì che stiamo sparando sulla croce rossa (anzi, azzurra :wink: ...)!

E il brutto è che, a dare suggerimenti, poi magari vengono ascoltati... :roll:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » sabato 31 gennaio 2004, 12:45

Gentili membri del forum,

per chi fosse interessato completo il topic avendo trovato in rete la segnalazione dell'uscita dell'edizione commerciale del recentissimo stemmario dell'Emilia Romagna.

Gli stemmi dei comuni e delle province dell'Emilia Romagna
Prezzo € 40,00
472 p., ill., ril. (a cura di Alessandro Savorelli)
Anno 2003
Editore Compositori - Bologna
Collana IBC immagini e documenti

Ho trovato la segnalazione al
http://www.internetbookshop.it/ser/serd ... RRY7SYKFPI
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 31 gennaio 2004, 14:15

Grazie di tutto, caro Franz Joseph.

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti