Sito araldico-genealogico francese

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

Sito araldico-genealogico francese

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » giovedì 6 novembre 2003, 0:07

Penso che molti di voi, soprattutto i colleghi genealogisti, lo conosceranno di già: tuttavia, avendolo scoperto da poco, mi permetto di segnalarlo a tutti.
Si tratta del sito
http://www.ceghif.org
sito del Circolo di Studi Genealogici e Araldici dell'Ile-de-France (ne ho italianizzato il nome... :wink: ), ricco di interessanti informazioni concernenti in particolare il mondo araldico-genealogico dei cugini transalpini, e soprattutto di link ad altri siti genealogici di tutto il mondo.

:shock: Insomma, credo che meriti proprio una :P navigata...

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Re: Sito araldico-genealogico francese

Messaggioda pierfe » giovedì 6 novembre 2003, 0:35

fra' Eusanio da Ocre ha scritto:Penso che molti di voi, soprattutto i colleghi genealogisti, lo conosceranno di già: tuttavia, avendolo scoperto da poco, mi permetto di segnalarlo a tutti.
Si tratta del sito
http://www.ceghif.org
sito del Circolo di Studi Genealogici e Araldici dell'Ile-de-France (ne ho italianizzato il nome... :wink: ), ricco di interessanti informazioni concernenti in particolare il mondo araldico-genealogico dei cugini transalpini, e soprattutto di link ad altri siti genealogici di tutto il mondo.

:shock: Insomma, credo che meriti proprio una :P navigata...

Bene :D valete


Se volete darvi alla Francia allora consiglio http://www.genefede.org/ ovvero il sito della Federazione Francese delle Associazioni di Genealogia... guardate quante associazioni aderiscono... e immaginate quante persone si interessano seriamente di genealogia...
Da martedì a sabato sarò in Olanda con il loro presidente Jean Morichon e con il presidente della Confederazione Michel Teillard d'Eyry (che alcuni di voi già conoscono) ed abbiamo in progetto di parlare proprio del "problema italiano".
Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2219
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Messaggioda MMT » giovedì 6 novembre 2003, 0:44

Caro Pier Felice,
cosa intendi per "problema italiano"!?
Michele
MMT
 
Messaggi: 4653
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda pierfe » giovedì 6 novembre 2003, 1:00

Michele Tuccimei di Sezze ha scritto:Caro Pier Felice,
cosa intendi per "problema italiano"!?
Michele


Quello che si deve fare per rendere gli studiosi italiani al livello dei colleghi europei (tu stesso a Roma ti sei reso conto della differenza e della preparazione degli stranieri).
Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2219
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Messaggioda MMT » giovedì 6 novembre 2003, 1:02

Eh già sarebbe un buon inizio per tutta la "questione italiana" riguardo certe materie che pochi considerano!!!

Michele
MMT
 
Messaggi: 4653
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Messaggioda sebpasq » giovedì 6 novembre 2003, 21:31

Cari colleghi
proprio ieri sera ho parlato con Pierfelice dell'importanza dell'istituzione di un ordine dei genealogisti e araldisti.
Tanto per farvi capire, io per continuare la ricerca sulla mia famiglia non posso accedere ai registri di una parrocchia, che per ovvie ragioni non nomino; sebbene si nomini la legge della CEI che regola l'accesso e la consultazione alle fonti c'è poco da fare, alcuni preti non sono molto persuasi a far visionare i registri nenache ai genealogisti. Sembra che alcuni di essi abbiano addirittura ricevuto ordini dall'alto (sovrintendenze, etc) per far fare queste ricerche solo a archivisti interni; per cui io mi domando se un domani non dico tutte le parrocchie, ma gran parte di esse si doteranno di archivisti interni, i quali saranno i soli a poter effettuare le ricerche nelle parrocchie, i genealogisti italiani cosa faranno?
Da qui è facile augurarci che ben presto lo IAGI istituisca un ordine o sindacato dei genealogisti e magari anche di araldisti e onomasti, altrimenti gli studi effettuati saranno solo un bagaglio culturale e mai un'occasione di lavoro.
Un ordine che non solo istituisca un codice di deontologia, un tariffario e che si occupi del perfezionamento delle figure professionali, ma che soprattutto stabilisca degli accordi con i Ministeri interessati (specie quello della Cultura e degli Italiani all'Estero) e con i consolati, che in pratica metta il genealogista o araldista in condizioni di lavorare come si deve e che lo tuteli sotto tutti i punti di vista.
A parte quello che è stato detto dai colleghi francesi al Colloquio, bisogna ammettere che in Italia la situazione non è molto felice, specie dal punto di vista della ricettività degli enti preposti agli archivi e basta vedere il sito della Federazione Francese di Genealogia per capire a che livelli sono in Francia.
Per esempio in una radio francese ogni settimana viene trasmesso un programma dedicato alla genealogia e all'araldica, ci sono moltre altre iniziative e la genealogia è vissuta in modo molto diverso che in Italia: qui c'è gente che non sa neanche cosa significhi....
Speriamo che il viaggio di Pierfelice vada a buon fine e che ci dia presto delle buone nuove a riguardo

Saluti.
sebpasq
 
Messaggi: 321
Iscritto il: venerdì 17 gennaio 2003, 18:08


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite