Pagina 4 di 4

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 14:13
da fra' Eusanio da Ocre
Davide Shamà ha scritto:Almanach de Gotha 1866, regalo di mio padre. Avevo 15 o 16 anni credo.


Bello, interessante, prestigioso, e...

...di un certo valore bibliografico, anche! :wink:

Bene :D vale

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 14:28
da Adriana
Il testo di Von Volborth. Mi è stato regalato nel 1998, poi a causa di varie traversie è finito in soffitta senza mai venire aperto... quando l'anno scorso l'ho ritrovato, mi sono messa a sfogliarlo (della serie..."e questo da dove piove!?) ed è stato... amore a prima vista!!! Ora ogni volta che entro in una libreria compro tutto quello che trovo sull'argomento, anche se purtroppo si trova sempre troppo poco...

Adriana

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 14:36
da fra' Eusanio da Ocre
Adriana ha scritto:Il testo di Von Volborth.

Qualunque sia il titolo, sempre :P ottimi ne sono i disegni, ma... ti auguro si tratti dell'edizione in lingua inglese! :oops:

Mi è stato regalato nel 1998, poi a causa di varie traversie è finito in soffitta senza mai venire aperto... quando l'anno scorso l'ho ritrovato, mi sono messa a sfogliarlo (della serie..."e questo da dove piove!?) ed è stato... amore a prima vista!!!

É proprio vero che le sorprese più belle, a volte, letteralmente piovono dal cielo! :lol:

Ora ogni volta che entro in una libreria compro tutto quello che trovo sull'argomento, anche se purtroppo si trova sempre troppo poco...
Adriana


Ottima cosa essere onnivori, se dal paragone si riesce a sviluppare un adeguato senso critico... :wink:

...quali sono i tuoi ultimi acquisti, e di quali ti ritieni maggiormente soddisfatta?

Bene :D vale

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 14:48
da Adriana
Purtroppo si tratta dell'edizione italiana, con una traduzione che non esito a definire raccapricciante... :1:

Dall'estate scorsa ho acquistato il Crollalanza, il nuovo volume di araldica della Mondadori, il Pastoreau, "Araldica nella Chiesa Cattolica" di Mons. Heim, e buon ultimo "Heraldica Collegii Cardinalium". Siccome avevo già un notevole interesse riguardo la storia medievale, interesse che coltivo fin da bambina (le prime "favole" che mi hanno raccontato erano, in realtà, la storia di Matilde di Canossa)..., diciamo che il mio nuovo amore per l'araldica è stato il logico sviluppo del vecchio amore per la storia.

Ho molto apprezzato il volume di araldica della Mondadori (autore Santi-Mazzini) soprattutto per il ricco corredo iconografico, che mi permette di comprendere meglio le spiegazioni... ma per il momento il mio preferito è il Crollalanza! Ci trovo di tutto, non solo blasoni, ma anche storia, simbologia, aneddoti,... in ordine alfabetico per di più. L'unico problema è che salto da un argomento all'altro come una cavalletta, non riesco a fare uno studio sistematico. Ma è troppo interessante! :D

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 14:57
da fra' Eusanio da Ocre
Adriana ha scritto:Purtroppo si tratta dell'edizione italiana, con una traduzione che non esito a definire raccapricciante... :1:

Ci siamo capiti alla perfezione... :twisted:

Dall'estate scorsa ho acquistato il Crollalanza,

Dizionario o Enciclopedia?

il nuovo volume di araldica della Mondadori, il Pastoreau,

Quale?

"Araldica nella Chiesa Cattolica" di Mons. Heim, e buon ultimo "Heraldica Collegii Cardinalium". Siccome avevo già un notevole interesse riguardo la storia medievale, interesse che coltivo fin da bambina (le prime "favole" che mi hanno raccontato erano, in realtà, la storia di Matilde di Canossa)..., diciamo che il mio nuovo amore per l'araldica è stato il logico sviluppo del vecchio amore per la storia.

Ottimo e logico sviluppo, direi!

Ho molto apprezzato il volume di araldica della Mondadori (autore Santi-Mazzini) soprattutto per il ricco corredo iconografico, che mi permette di comprendere meglio le spiegazioni...

Attenta, però... ricorda il discorso delle "comparazioni" fatto prima! :wink:

ma per il momento il mio preferito è il Crollalanza! Ci trovo di tutto, non solo blasoni, ma anche storia, simbologia, aneddoti,... in ordine alfabetico per di più.

Perfetto, ho capito, è l'Enciclopedia! :wink:

L'unico problema è che salto da un argomento all'altro come una cavalletta, non riesco a fare uno studio sistematico. Ma è troppo interessante! :D


Se così facendo lo leggi divorandolo, è il modo migliore con cui puoi "impararlo"!

Dai retta a chi, a suo tempo, ha fatto allo stesso modo... :oops:

Bene :D vale

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 15:17
da Davide Shamà
fra' Eusanio da Ocre ha scritto:
Davide Shamà ha scritto:Almanach de Gotha 1866, regalo di mio padre. Avevo 15 o 16 anni credo.


Bello, interessante, prestigioso, e...

...di un certo valore bibliografico, anche! :wink:

Bene :D vale


il problema degli Almanach de Gotha è che possono diventare un "vizio". Sono come le ciliegie, uno tira l'altro :cry:

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 15:21
da Adriana
Del Pastoreau ho acquistato il "Traité d'Heraldique", lo sto leggendo poco a poco... in genere leggo un argomento su un testo, poi vado a vedere cosa dicono gli altri autori... e poi ci penso su...

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 15:39
da fra' Eusanio da Ocre
Davide Shamà ha scritto:il problema degli Almanach de Gotha è che possono diventare un "vizio". Sono come le ciliegie, uno tira l'altro :cry:


...come tutte le pubblicazioni "a puntate"!
:lol:
Bene :D vale

MessaggioInviato: lunedì 9 maggio 2005, 15:42
da fra' Eusanio da Ocre
Adriana ha scritto:Del Pastoreau ho acquistato il "Traité d'Heraldique",

Ottimo.

lo sto leggendo poco a poco... in genere leggo un argomento su un testo, poi vado a vedere cosa dicono gli altri autori... e poi ci penso su...


Il metodo migliore per "studiarli" e impadronirsene... :wink:

...brava! 8)

Bene :P vale

MessaggioInviato: martedì 10 maggio 2005, 7:55
da Adriana
Ehm...chiedo scusa a fra' Eusanio... ho dimenticato un libro che non va proprio dimenticato... :oops: "De insigniis et armis"... che, oltre al resto, visto che sto tentando di studiare il latino, è utile anche per quello.

...E non è ASSOLUTAMENTE da dimenticare!!! :oops:

Adriana

MessaggioInviato: martedì 10 maggio 2005, 15:06
da fra' Eusanio da Ocre
Hai assolutamente :wink: ragione!

Il testo di Bartolo da Sassoferrato, oltre ad essere il primo trattato (anche) legislativo concernente l'araldica, è un'opera storica che non dovrebbe mancare nella biblioteca di ogni studioso.

Si tratta dell'edizione curata dal Cignoni alcuni anni or sono, vero?

Bene :D vale

MessaggioInviato: mercoledì 11 maggio 2005, 14:41
da Adriana
Si, è a cura di Mario Cignoni. Tra l'altro una versione estremamente leggibile.

MessaggioInviato: mercoledì 11 maggio 2005, 15:21
da fra' Eusanio da Ocre
...e anche ricco di utili commenti, e di approfondimenti collaterali. :P

Una bell'opera del giovane studioso, noto per altri validi lavori a cura del medesimo Editore.

Bene :D vale

Re: Il mio primo libro di araldica

MessaggioInviato: domenica 30 aprile 2017, 14:33
da Romegas
Ho letto questo vecchio argomento, molto interessante, dove ho trovato molti libri che possiedo. Il mio primo libro di araldica fu quello del Neubecker, "Araldica", edito dalla Mondadori, molto bello.

Re: Il mio primo libro di araldica

MessaggioInviato: domenica 30 aprile 2017, 20:25
da contegufo
Salve


Quando "qualche anno fa" feci l'abbonamento a STORIA ILLUSTRATA fu proprio l'omaggio di Araldica dello Neubecker che mi sollecitò non poco.
Il libro è qui bello come se fosse stampato oggi!