Pagina 1 di 1

Dizionario Araldico IAGI - Carlo Tibaldeschi

MessaggioInviato: sabato 20 febbraio 2021, 21:15
da T.G.Cravarezza
CARLO TIBALDESCHI, Dizionario Araldico IAGI, Istituto Araldico Genealogico Italiano -Federazione delle Associazioni di Genealogia Storia di Famiglia, Araldica e Scienze Documentarie, disegni di Carlo Tibaldeschi e Maria Cristina Sintoni, pp. 508, II Edizione, Euro 50,00 (più Euro 5,00 per spedizione con corriere).

Si può acquistare versando l'importo di Euro 55,00 sul C/C postale 76924703 intestato: Federazione delle Associazioni Italiane di Genealogia, Storia di Famiglia, Araldica e Scienze Documentarie - F.A.I.G. - Via Battisti, 3 - 40123 Bologna, indicando sul retro la causale: Acquisto dizionario araldico iagi.

Immagine1.jpg


Dopo un lavoro di ricerca durato tutta la vita, più concretamente l’autore da oltre 25 anni ha raccolto il materiale archivistico utile a dar vita al più importante e completo dizionario di araldica italiana. Come amava ripetere l’autore “è solo un dizionario araldico”, ma in realtà si tratta di un’opera senza confronti che non solo raccoglie il lavoro degli autori del passato, ma pone anche punti fermi su quello che deve essere oggi un lemma araldico. Nell’opera troviamo l’Indice, seguito dalla presentazione, dove Pier Felice degli Uberti scrive: “Dopo un lavoro di decenni - ne parliamo almeno dal 2004 - esce alle stampe il Dizionario Araldico IAGI ad opera del mio primo Maestro, il prof. Carlo Tibaldeschi, profondo studioso dell’araldica e delle altre scienze documentarie della storia, ma anche uno dei grandi amici con i quali abbiamo dato vita all’Istituto Araldico Genealogico Italiano e a diverse altre organizzazioni fra cui ricordo la Scuola di Genealogia e Scienze Documentarie e l’Istituto Italiano per la Storia di Famiglia. L’opera è all’insegna di quello stesso spirito innovativo che ha sempre contraddistinto l’IAGI, sorto il 9 luglio 1993 con lo scopo di sviluppare la conoscenza dell’araldica, della genealogia, degli ordini cavallereschi e delle altre scienze documentarie della storia, e col desiderio di improntare l’Italia a Paese avanzato scientificamente in queste materie offrendo a tutti, studiosi o semplici appassionati, un filo diretto con persone che condividono i medesimi interessi.

Immagine2.jpg