Le api delle città

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

Le api delle città

Messaggioda GJo » mercoledì 18 gennaio 2017, 0:03

Sono lieto di informarvi che è ora in vendita:

Renzo Barbattini, Massimo Ghirardi, Giovanni Giovinazzo, Le api delle città. La figura dell’ape nell’araldica civica italiana
Collana Apicultura 03 – pp. 248 a colori, con più di 100 tavole di stemmi
15 × 21 cm, con alette, carta ecologica Freelife 120 g
ISBN 9788898186150, gennaio 2017
prezzo: 25,00 euro

Immagine

«Questo volume è la prima pubblicazione che presenta e raccoglie gli stemmi “apistici” nazionali per censirli, confrontarli, analizzarli graficamente e simbolicamente. Un lavoro che può apparire controcorrente in un periodo come quello che stiamo vivendo, di crisi dei simboli e della fiducia nelle istituzioni rappresentative delle nostre città; ci sembra però che i Comuni, le Province, le Regioni e le Comunità Territoriali siano ancora tra le istituzioni più “vicine”, gradite e accessibili: “a disposizione” del cittadino. Studiarne i simboli e i motivi che hanno portato alla loro adozione è quindi importante, e ha un certo valore “didattico”, utile a comprendere meglio la nostra storia.
Abbiamo ritrovato simboli molto antichi, oppure relativi a un passato più recente ma pressoché irriconoscibile (pensiamo ai numerosi stemmi di Comuni ormai urbanizzati che mostrano ancora simboli legati all’economia agricola), ma anche simboli ancora validi e nobilissimi, legati al valore del lavoro (non solo manuale), ai benefici dell’associarsi, all’importanza del percepirsi come comunità. Tutto questo in particolare in quegli stemmi di comunità (tra gli oltre diecimila stemmi italiani) che hanno api o figure loro attinenti, nel blasone (termine tecnico che non indica, come si pensa, il disegno dello stemma ma la sua “descrizione” a parole): un folto gruppo di esempi che ci parlano spesso sottovoce, ma che si rivelano molto interessanti a chi vorrà ascoltare la loro narrazione.» (Dall’Introduzione)

Al suo interno vengono trattati gli stemmi dei seguenti enti:

Comuni: Acquasanta Terme, Africo, Alà dei Sardi, Annicco, Avigliana, Avola, Barghe, Brenta, Brusaporto, Burago di Molgora, Campertogno, Campo nell’Elba, Canzo, Cappella Maggiore, Caravate, Carugo, Casirate d’Adda, Cassina de’ Pecchi, Castel Maggiore, Castello di Brianza, Ceranesi, Coggiola, Collalto Sabino, Comerio, Comunità montana del Giovo, Daverio, Dolcè, Fabrica di Roma, Favria, Lapio, Limbiate, Lusevera, Marcheno, Marciana Marina, Mariano del Friuli, Melara, Melazzo, Mele, Melendugno, Melicuccà, Melilli, Melissa, Melissano, Melpignano, Mercatino Conca, Mezzoldo, Mioglia, Mollia, Monti, Mozzate, Mussomeli, Nola, Offlaga, Olgiate Comasco, Oliveto Lario, Ornica, Ortisei, Ortueri, Padru, Palagano, Pedrengo, Piario, Piatto, Pietramelara, Pontelongo, Porto Sant’Elpidio, Pragelato, Pulsano, Rio Marina, Sala Baganza, San Paolo d’Argon, San Possidonio, Santa Maria Nuova, Segrate, Suello, Taipana, Torbole Casaglia, Trappeto, Urbania, Veniano, Vezza d’Alba, Vignole Borbera

Comuni in passato appartenenti al Regno di Sardegna o d’Italia ma ora in Francia: Briga Marittima, Capodaglio, Roccabigliera

Ex-Comuni: Avesa, San Pancrazio Parmense

Province: Fermo, Livorno, Terni

Per informazioni e acquisti: http://www.edizionimontaonda.it/it/novi ... _sc_64.htm

Depliant: http://www.edizionimontaonda.it/intrane ... 4-01-1.pdf

Pagina OpenLibray con l'indice completo: https://openlibrary.org/works/OL1761046 ... citt%C3%A0
GJo
 
Messaggi: 127
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2009, 13:54

Re: Le api delle città

Messaggioda GJo » giovedì 2 marzo 2017, 18:09

Ora disponibile anche su:

IBS

[url=https://www.amazon.it/città-figura-dellape-nellaraldica-italiana/dp/8898186150]Amazon[/url]
GJo
 
Messaggi: 127
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2009, 13:54


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti