Poesia "araldica"

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

Poesia "araldica"

Messaggioda eugubino » mercoledì 30 novembre 2005, 17:13

Immagine


In occasione del dottorato di tal Lorenzo Anfossi di Loreto, vennero alla luce questi due sonetti.
Visto che alludono allo stemma dell’Anfossi (caratterizzato da due leoni, da una fontana e da tre stelle) mi sembra utile riportarle.

Credo che sia un tipo di “poesia” abbastanza raro.


I sonetto.

Vada pure a pescar l’arena d’oro
Per aggiunger grandezze il fasto umano
Ch’io lascio a un Mida il suo pensiero insano
A un Creso avaro il pallido tesoro

Lascio la toga ai Semidei del foro
La spada invitta al barbaro Affricano
Né il dolce stil dell’Orator Romano
Né di Giasone il Vello io imploro

Schivo dun’Alessandro i fasti, i troni
E dun Mercurio i lambiccati fumi
Del Dio Gradivo i fulmini, ed i tuoni

Io Bramo sol di tua facondia i fiumi
Di tua fortezza i gemini Leoni
Del aureo ingegno i triplicati lumi.



II sonetto

Stelle, Leoni, e Fonti, e grande invero
Impresa in cui gran meraviglia apprendo
E dentro sì bel trino io non intendo,
Che un dotto incomprensibile mistero.

Splende luce, rugge quello, e questi altero
Erge liquidi humori al Ciel piangendo,
E se in uno, o distinti io li comprendo
Le belle Idee metriche n’apre al pensiero.

Si ben che l’astro, e linosura(?) al Saggio
Di Fortezza il Leon vero decoro
E l’Acque son dell’eloquenza il raggio.

Palla dunque ti cinga il serto d’oro
Ti porga il suo sudato omaggio
T’incoroni d’Apollo il dotto Alloro.


Avatar utente
eugubino
 
Messaggi: 1567
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2005, 15:29
Località: Gubbio

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 2 ottobre 2006, 22:16

Complimenti! :D Il topic mi era sfuggito :roll:

Sonetti davvero particolari :wink:
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 7024
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Messaggioda antonio_conti » lunedì 2 ottobre 2006, 22:53

Grazie Alessio per aver ripescato anche questo topic, molto bello.
Due bei sonetti celebrativi del lieto evento della laurea (certamente in un'epoca in cui non esisteva il 3+2 e nella quale la laurea valeva quanto un diploma.
Battesimi, matrimoni, funerali... e lauree... occasioni per scrivere parole alate da parte di amici e parenti in vena poetica.

Belli i riferimenti allo stemma, ma noto anche una discreta dose di positivismo:

"Io Bramo sol di tua facondia i fiumi
Di tua fortezza i gemini Leoni
Del aureo ingegno i triplicati lumi.
"


Antonio :wink:
Libertà vo cercando
antonio_conti
 
Messaggi: 827
Iscritto il: venerdì 21 febbraio 2003, 0:35
Località: Fano & Urbino


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti