Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano

Messaggioda contegufo » mercoledì 7 gennaio 2015, 0:50

Salve

Segnalo che il PDF di 47 pgg. è scaricabile a questo indirizzo: https://drive.google.com/viewerng/viewe ... BiOTM1NWQ5

In questo primo numero:

- Editoriale (la redazione)

- La XXXII^ edizione dell’Annuario della Nobiltà Italiana (A. Borella)

- (ARALDICA) – Gli stemmi dei re Filippo II, Filippo III e Filippo IV di Spagna (V. Amorosi)

- (ARALDICA) – Il Tiro e lo stemma civico di Terni (F. Canali)

- (GENEALOGIA) – Fra miseria e nobiltà: Sciosciammocca e la famiglia Scarpetta e De Filippo (G. Grimaldi)

- (DIRITTO DINASTICO) – Il diritto dinastico delle Case e Dinastie Reali (G. Grimaldi)

- (DIRITTO NOBILIARE) – Il governo aristocratico nelle terre pontificie (F. Pompili)

- (ORDINI CAVALLERESCHI ED ONORIFICENZE) – La medaglia della fedeltà UMI (A. Borella – A. Mella)

- (VARIE) – Il nuovo Corso di Diritto Nobiliare Storia ed Araldica in Roma (E. Mansi)

- (NOTIZIE) Notizie dalla R. e Ducale Casa di Parma

- (NOTIZIE) pranzo di Gala UMI con S.A.R. Maria Gabriella di Savoia

- (NOTIZIE) presentazioni del libro su Alfonso conte di Caserta


Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano

Messaggioda marcello semeraro » mercoledì 7 gennaio 2015, 10:25

Molto interessante, grazie.
URIA MATER
Avatar utente
marcello semeraro
 
Messaggi: 994
Iscritto il: sabato 5 aprile 2014, 15:39
Località: Oria

Re: Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano

Messaggioda Romegas » mercoledì 7 gennaio 2015, 13:52

Ottimo grazie
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4077
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Giornale Araldico Genealogico Diplomatico Italiano

Messaggioda Giosuè Tacconi » venerdì 1 settembre 2017, 15:28

Ho letto il Lanzi e l'Angeloni, e nessuno dei due mette in dubbio che lo stemma della città fosse il drago. Confermo quanto dicono: in ogni secolo cambiava di forma, ma un'aspetto certo come il sole è che ci sono numerose fonti, ci sono libri stampati del 1600 (commedie, breviari) con in copertina il solo drago, le antiche riformanze del Silvestri, la statua in travertino è un ulteriore conferma, i due draghi speculari a bassorilievo che si trovavano a porta romana. L'aquila dei ghibellini e l'angelo erano inserito nel blasone comunale, che era uno per tutta la città e che si utilizzava nei consigli cittadini o in occasioni speciali, ma in battaglia o in altre occasioni era il solo drago (o quadrupede, o d'acqua, o d'aria o bipede che fosse nelle varie epoche). Dal 1300 fino al primo 500 è un regolo(versione umbra del basilisco, o drago d'acqua) che ha la gobba, la coda attorcigliata, il collo lungo, le orecchie di cane e il muso sostanzialmente di un papero (con le zanne però), e con le zampe da cane, in alcuni casi sembra un pollo, ma è un drago come lo rapprentevano a quell'epoca e tale rimane, perchè in diversi casi è rappresentato ignivomo (cioè vomitante fiamme). Non ci sono dibbi su questo, è comunque c'è una versione del Thyrus di quasi ogni secolo, se si conosce Terni a menadito, in tutto quella che è la simbologia antica in ogni supporto e materiale anoi rimasto dal passato di questo rettile, c'è il Tiro rappresentato ovunque, anche in affreschi. Nella cappella Paradisi è un po galliniforme e sta nel cimiero della famiglia Paradisi...

I tre simboli della città stavano uniti insieme solo negli arenghi dove c'erano le parti che si confrontavano per la città. Non vedo dove sia il dubbio...
Giosuè Tacconi
 
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 21 agosto 2017, 10:25


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti