Pagina 1 di 1

L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: mercoledì 13 luglio 2011, 1:09
da ASerra
Cari Amici:
Vorrei sapere se qualcuno ha il lavoro:L'Ordine costantiniano di San Giorgio: storia, stemmi e cavalieri
Michele Basile Crispo - 2002", nella parte relativa al mio antenato conte Odoardo Anviti.
"Nel testamento del Duca Francesco il conte Anviti veniva insignito della ricchissima commenda cosiddetta del Capitanato del Divieto (vedi infra nota 6)"
Cordiali Saluti
ASerra

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: mercoledì 13 luglio 2011, 18:09
da Esploratore
Caro ASerra,

Posseggo il bellissimo libro di M. Basile Crispo.

Del Conte Edoardo Anviti è riportato solo lo stemma alla pagina 551 senza il blasone anche se posso asserire, per analogia con i blasoni riportati per gli altri stemmi, che lo scudo è accollato dalla decorazione di Commendatore dell'Ordine Costantiniano.

Invece alla pagina 539 è riportato lo stemma ed il blasone del Conte Luigi Anviti di cui ne quoto il testo:

"Troncato: nel 1° d'oro, all'aquila al volo abbassato di nero; nel 2° d'argento, a due tralci di vite al naturale, passati in decusse e arcuati all'infuori. Scudo a cartella, timbrato della corona comitale, accollato da tre insegne equestri, sospese sotto la punta dello scudo: a destra Ordine Imperiale austriaco della Corona di Ferro, nel mezzo Ordine Costantiniano di San Giorgio, a sinistra Real Ordine del Merito di San Ludovico".

Cordialmente,

Esploratore

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: giovedì 14 luglio 2011, 0:13
da ASerra
Caro Esploratore:
Grazie mille!!!!!!!
Potrebbe dirmi che fa riferimento nel suo testamento del Duca Francesco Farnese, il conte Anviti.
C'è un disegno sullo scudo del conte Odoardo Anviti?
Cordialmente.
ASerra

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: giovedì 14 luglio 2011, 19:23
da Esploratore
Carissimo,

Non sono sicuro di aver compreso la sua domanda.

Tutto il testo si riferisce ai Cavalieri dell'Ordine Costantiniano quando il Gran Maestro era il Duca Francesco Farnese. Non riesco a trovare menzione del testamento del Duca.

L'indice rimanda alle pagine ove vengono riportati gli stemmi e le relative blasonature.

Nel caso del Conte Edoardo Anviti viene riportanto lo stemma, mentre per la blasonatura si fa riferimento a quella del Conte Luigi; probabilmente erano padre e figlio. Infatti gli stemmi sono praticamente uguali eccezion fatta per le decorazioni cavalleresche accollate agli scudi.

Comunque ho scattato un paio di foto per entrambi gli stemmi. Sto aspettando che il moderatore mi fornisca le indicazioni per il successivo "upload".

Cordialmente,

Esploratore

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: venerdì 15 luglio 2011, 0:27
da ASerra
Caro Esploratore:
Grazie mille.
Non vedo l'ora alle immagini. [thumbup.gif]
Il testamento di quello che ho preso dai libri di Google.
Mi scuso per la mia mancanza di conoscenza della lingua.
Io sono in Argentina.
Cordialmente,
ASerra

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: venerdì 15 luglio 2011, 17:59
da Esploratore
Caro ASerra,

Dopo aver ricevuto la necessaria indicazione da parte del moderatore Antonio Pompili (grazie!) le allego i collegamenti alle foto di Edoardo e Luigi Anviti.

Cordiali saluti,

Esploratore

http://imageshack.us/photo/my-images/12/edoardoanviti.jpg/

http://imageshack.us/photo/my-images/121/luigianviti.jpg/

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 16 luglio 2011, 1:06
da ASerra
Caro Esploratore:
Grazie mille
Immagini molto bene della stemmi. [clapping.gif]
Ho aggiunto alcune linee extra di intenet, se non vi è alcun riferimento nel libro
de Michele Basile Crispo:
"Francesco Farnese died without issue on 26 February 1727 and was succeeded as Duke and Grand Master by his brother Antonio. In his Testament dated 19 January 1731, Antonio acknowledged the independent nature of the Constantinian Grand Magistery, stating when conferring a Commandery on Conte Cavaliere Odoardo Anvitti that "esse Serenissimo Testatore, in questa parte come Grand Maestro dell'Ordine Costantiniano ...... servendosi delle facoltà tutte che a lui competono come Grand Maestro predetto"
Cordialmente,
ASerra

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 16 luglio 2011, 9:47
da Mario Volpe
Ho sempre avuto - ahimè - la memoria molto corta, ma chissà perchè ricordavo vagamente che lo stesso quesito e la stessa risposta erano state già fornite in precedenza: viewtopic.php?f=45&t=7672&hilit=edoardo+anviti&start=45 .
Evidentemente non solo il solo a dover fare ogni tanto dei nodi al fazzoletto... ;)

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 16 luglio 2011, 14:38
da ASerra
Caro Mario Volpe:
Che memomoria bene.
E 'la domanda ma nessuna risposta.
Ho pensato che il libro di Michele Basile Crispo, che riuscì a trovare.
Capisco che Antonio Farnese, aveva nominato nel suo testamento come capo d'l ordine conti Odorado Anviti?
Cordialmente,
Aserra

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 11 ottobre 2014, 8:55
da Milly
Ciao
chiedo aiuto a voi poichè mi servirebbero le informazioni sul CONTE RAFFAELE TARASCONI SMERALDI che compare sul libro di cui parlate ma che non ho e non ho trovato. Mi sto laureando in storia dell'arte ( seconda laurea per cercare di lavorare) e per la tesi lavoro sul palazzo Tarasconi ( villa vesuviana del 700). Non so se nelle regole del forum è concesso questa richiesta ma leggevo che uno di voi ha il libro. Grazie infinitamente.

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 11 ottobre 2014, 9:20
da Romegas
Gentile Milly, benvenuta nel forum. Ho il libro in questione ma non compare nessun Tarasconi Smeraldi. È sicura che si trovi qui?
Ho trovato un conte Luigi Tarasconi insignito della Gran Croce dell'Ordine di San Lodovico il 4 novembre 1850 ma su un altro testo.

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 11 ottobre 2014, 10:25
da Milly
http://books.google.it/books?id=BF0-AQA ... CCYQ6AEwAg

L 'ho trovato su google books e il libro in questione è "l' ordine costantiniano di S.Giorgio: storia, stemmi e cavalieri." Sopra c'è il link della ricerca. Grazie per la disponibilità.
Si tratta di una famoglia di origini francesi poi trasferitasi a Parma. Il conte Raffaello si era trasferito a Napoli a seguito del re Carlo di Borbone. Aveva curato il libretto per i festeggiamenti per la nascita dell'infante Filippo. Era maggiordomo di camera del re e faceva parte della congregazione di S.Anna dei lombardi.

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 11 ottobre 2014, 11:59
da Romegas
Trovato. A pagina 125 si dice che il conte Raffaele Tarasconi subentrò al conte Odoardo Anviti, segretario di stato di Francesco Farnese e Gran Cancelliere dell'Ordine nella commenda del Divieto di Parma.
A pagina 571 si dice che tale Raffaele divenne cavaliere di giustizia il 22 maggio 1717. In una nota si riporta che era nobile di Parma e gentiluomo di camera di Francesco Farnese e titolare della commenda del Governatorato della Lunga del Po di Piacenza dal 4 luglio 1737 e poi di quella del Divieto di Parma dal 29 maggio 1752.

Re: L'Ordine costantiniano di San Giorgio" M.Basile Crispo

MessaggioInviato: sabato 11 ottobre 2014, 15:30
da Milly
piero59 ha scritto:Trovato. A pagina 125 si dice che il conte Raffaele Tarasconi subentrò al conte Odoardo Anviti, segretario di stato di Francesco Farnese e Gran Cancelliere dell'Ordine nella commenda del Divieto di Parma.
A pagina 571 si dice che tale Raffaele divenne cavaliere di giustizia il 22 maggio 1717. In una nota si riporta che era nobile di Parma e gentiluomo di camera di Francesco Farnese e titolare della commenda del Governatorato della Lunga del Po di Piacenza dal 4 luglio 1737 e poi di quella del Divieto di Parma dal 29 maggio 1752.

Gentilissimo Piero lei stato un bijoux ma dovrei sapere tutto quello che c'è scritto, parola per parola. Potrebbe cortesemente inviarmi una foto delle due pagine. La ringrazio anticipatamente anche se non le sarà possibile accontentarmi. Milly