COLLEZIONI ARALDICHE PASINATI

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

COLLEZIONI ARALDICHE PASINATI

Messaggioda danti73 » mercoledì 15 dicembre 2004, 21:44

Salve,
qualcuno ha sentito parlare delle Collezioni Araldiche del Pasinati, conservate tra i manoscritti della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma?
Grazie.
Non facit nobilem atrium plenum fumosis imaginibus
danti73
 
Messaggi: 365
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 16:42
Località: torino

Messaggioda danti73 » venerdì 14 gennaio 2005, 20:16

Ho finalmente scoperto di che cosa si tratta e porto la novità a conoscenza di tutti i colleghi del forum.
Tale raccolta, risalente al sec. XVIII, comprende una serie di manoscritti contenenti numerosissimi stemmi araldici accompagnati dal nome della famiglia di appartenenza, con un volume finale di indici. Gli stemmi generalmente sono stampigliati o a penna, acquerellati all'interno.
La collezione, collocata nel fondo Vittorio Emanuele (mss. Vitt. Em. 314-327), è stata acquistata nel 1889 dagli antiquari Micheletti - Pasinati di Roma, come risulta anche dai timbri a inchiostro apposti nelle carte iniziali dei singoli manoscritti. A volte viene citata con il nome di Pasinati, dal nome dell'antiquario.
Se qualche romano amante dell'araldica avesse la volontà di passare dalla biblioteca centrale della capitale per vedere questo "capolavoro" e volesse rendere partecipi anche noi altri delle sue impressioni sarebbe molto bello.
So che uno stemma di una famiglia omonima alla mia si trova nella raccolta, mi sarebbe utile sapere se oltre al nome di appartenenza dello stemma ci fosse anche qualche altro indizio, tipo la provenienza della famiglia, titoli, ecc.
Qualcuno potrebbe farmi questa grande cortesia?
Grazie.
Non facit nobilem atrium plenum fumosis imaginibus
danti73
 
Messaggi: 365
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 16:42
Località: torino

Messaggioda danti73 » venerdì 14 gennaio 2005, 20:22

Ah...dimenticavo...il mio cognome è d'Antino, ma potrebbe trovarsi anche in elenco come Antino o Antino (d').
Tentar non nuoce.
Non facit nobilem atrium plenum fumosis imaginibus
danti73
 
Messaggi: 365
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 16:42
Località: torino

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 14 gennaio 2005, 20:26

danti73 ha scritto:Ah...dimenticavo...il mio cognome è d'Antino, ma potrebbe trovarsi anche in elenco come Antino o Antino (d').
Tentar non nuoce.


Caro amico,
non ricordo se già l'avevamo aiutata nella ricerca anche spulciando altre fonti, o no... :shock:

...scusi la dimenticanza, ma sa com'è, l'età avanza inesorabile... :oops:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda danti73 » venerdì 14 gennaio 2005, 20:49

Caro fra Eusanio,
lei ricorda molto bene. Purtroppo però nessuna informazione è uscita dallo spulciare. Conviene quindi tentare di percorrere la strada sicura che per ora passano dalla collezione di stemmi del Pasinati. Purtroppo però per farlo ho bisogno dell'aiuto di una buona anima romana che si prenda la briga di rispolverare quelle vecchie raccolte araldiche.
In genere tra amanti in materia non è difficile trovare un aiuto, approfittando di dare un'occhiata ai manoscritti potrebbe anche prendere un appunto per mio conto.
Complimenti per la memoria!
Non facit nobilem atrium plenum fumosis imaginibus
danti73
 
Messaggi: 365
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 16:42
Località: torino

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 14 gennaio 2005, 21:03

Complimenti a lei per l'informazione trovata, e portata all'attenzione di tutti! :wink:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda danti73 » venerdì 14 gennaio 2005, 21:35

Speriamo, in fondo in fondo un ponte di collaborazione tra noi amanti dell'araldica e della genealogia non potrebbe che essere utile a tutti.
Frate, volevo approfittare della sua grande esperienza araldica rivolgendole questa domanda: negli stemmi borghesi possono esistere gli svolazzi o gli ornamenti si limitano a penne ed elmo?
Grazie ancora.
Non facit nobilem atrium plenum fumosis imaginibus
danti73
 
Messaggi: 365
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 16:42
Località: torino

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » venerdì 14 gennaio 2005, 21:56

Mi pare che una domanda simile sia già stata posta, di recente... sbaglio?

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda danti73 » venerdì 14 gennaio 2005, 23:26

Anche questa volta la sua memoria ci ha preso in pieno.
Tuttavia non ho avuto risposta e ho pensato di girare la domanda a lei che, non credo di errare, mi sembra uno dei più preparati del forum in materia araldica.
Non facit nobilem atrium plenum fumosis imaginibus
danti73
 
Messaggi: 365
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2004, 16:42
Località: torino

Messaggioda antonio_conti » venerdì 14 gennaio 2005, 23:59

danti73 ha scritto:(...)
Frate, volevo approfittare della sua grande esperienza araldica rivolgendole questa domanda: negli stemmi borghesi possono esistere gli svolazzi o gli ornamenti si limitano a penne ed elmo?
Grazie ancora.


Gentile signor d'Antino,
non sono frate e non ho certo la poderosa esperienza di fra' Eusanio, ma provo a dalre una risposta in questi termini.
Come lei sa, e come si è sovente ripetuto in questo Forum, lo Stato italiano si disinteressa dell'araldica di noi che non siamo enti terriroriali, enti morali ed enti militari, ma soltanto delle persone :roll: , tuttavia, pur priva di un attuale valore legale (e forse anche di una grande tradizione storica -forse mi sbaglio...-), esiste la legislazione araldica del Regno d'Italia che si suole richiamare nei casi di questioni come quella da lei posta.
Credo che lei potrà trovare qualcosa nel sito del Corpo della Nobiltà Italiana - Circolo Giovanile: http://www.cnicg.net
Se non ricordo male si parla di stemmi di "cittadinanza" per famiglie di "distinta civiltà" che possono provare l'uso precedente di uno stemma (evidentemente non riconosciuto prima) per un certo numero di anni.
Quali siano state le disposizioni per gli stemmi di cittadinanza ora non lo ricordo, per quanto riguarda gli stemmi posseduti in precedenza senza il citato riconoscimento, davvero non saprei dirle. Azzardo... se quel che non è vietato è lecito... :lol:
Altri più esperti di me approfondiranno certo (o rettificheranno, se è il caso) questa mia prima risposta.

Cordiali saluti

Antonio Conti
Libertà vo cercando
antonio_conti
 
Messaggi: 827
Iscritto il: venerdì 21 febbraio 2003, 0:35
Località: Fano & Urbino

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 15 gennaio 2005, 16:37

antonio_conti ha scritto:...(omissis)...non ho certo la poderosa esperienza di fra' Eusanio,

Poderoso? Guardi che, come tutti i vecchi, il frate è mingherlino... :shock:

...(omissis)...lo Stato italiano si disinteressa dell'araldica di noi che non siamo enti terriroriali, enti morali ed enti militari, ma soltanto delle persone :roll: , tuttavia, pur priva di un attuale valore legale (e forse anche di una grande tradizione storica -forse mi sbaglio...-), esiste la legislazione araldica del Regno d'Italia che si suole richiamare nei casi di questioni come quella da lei posta.

Giusto.

...(omissis)...Azzardo... se quel che non è vietato è lecito... :lol:
Altri più esperti di me approfondiranno certo (o rettificheranno, se è il caso) questa mia prima risposta.
Cordiali saluti
Antonio Conti


...diciamo meglio: legislativamente parlando, oggi è tutto libero.

Dal punto di vista del merito, dovrebbero invece dominare le regole non scritte del buongusto e del buonsenso... :wink:

Bene :D valete
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda antonio_conti » sabato 15 gennaio 2005, 16:57

Caro fra' Eusanio, la "scienza" araldica non si porta sulle spalle! :lol:
Poderoso, mi pare un aggettivo appropiato :wink:

Nonostante le mie idee diciamo così, un po' liberali... non sono certo un anarchico araldico :!:
Concordo appieno con quanto afferma: "Dal punto di vista del merito, dovrebbero invece dominare le regole non scritte del buongusto e del buonsenso...".

Cordialmente
Antonio Conti
Libertà vo cercando
antonio_conti
 
Messaggi: 827
Iscritto il: venerdì 21 febbraio 2003, 0:35
Località: Fano & Urbino

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » sabato 15 gennaio 2005, 23:09

:wink: ...dovrebbero! :roll:

Bene :D vale
"Quando il mediocre plagia il maestro, ne copia anche gli errori"
---
Detestabile è la falsa umiltà
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti