"Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Discussioni ed informazioni sui tutti i testi che si possono reperire di araldica, genealogia, storia di famiglia, ordini cavallereschi e sistemi premiali / Discussions and information regarding all available texts on heraldry, genealogy, family history, orders of chivalry and systems of merit

Moderatori: Antonio Pompili, Alessio Bruno Bedini

"Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 18 maggio 2018, 0:02

Gli Ordini Civili del Regno di Spagna
di Tommaso Cherubini e Stefano Zauli
Editore: Youcanprint, 2018
Pagine 168
ISBN: 9788827825709

Copertina Libro Gli Ordini civili del Regno di Spagna.jpg


Il sistema onorifico spagnolo è, senza alcun dubbio, tra i più ricchi e prestigiosi del panorama europeo, meritevole dell’attenzione degli appasionati di storia e di faleristica. Il Regno di Spagna conta con un cospicuo numero di Ordini civili di merito, alcuni molto antichi e celebri, altri meno conosciuti o addirittura in disuso. Il rigoroso studio degli autori, esperti dei profondi vincoli culturali tra Italia e Spagna, permette ai lettori di avere una visione esauriente degli Ordini civili tuttora vigenti nel Regno di Spagna, tematica trattata forse marginalmente in lingua italiana. Gli autori analizzano, in modo completo e sistematico, la storia di ciascun Ordine civile spagnolo, dalla sua fondazione all’attualità; ne descrivono le condizioni di accesso, la struttura organizzativa, le caratteristiche faleristiche delle insegne corrispondenti, il tutto corredato da un ampio repertorio fotografico. La seconda parte del libro è dedicata alla descrizione di quelle onorificenze che sono denominate impropriamente ordini. Lo studio termina con le indicazioni sull’uso delle insegne degli Ordini e delle Onorificenze in Spagna e con delle esaurienti tavole illustrate di tutti i nastrini delle insegne ufficiali spagnole, sia militari che civili, indossabili sull’uniforme.

Tommaso Cherubini, laureato in Scienze Politiche, vive tra Spagna e Italia. Socio dell’Associazione Insigniti Onorificnze Cavalleresche, è autore di numerosi articoli di carattere storico-militare, numismatico e faleristico. Cultore delle materie onorifiche e della storia degli Ordini Cavallereschi collabora con varie riviste, sia di lingua italiana che spagnola, specializzate in storia e numismatica. Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, in Spagna è decorato della Croce con distintivo bianco dell’Ordine al Merito della Guardia Civil. Nel 2014 ha pubblicato La Guardia Civil. Storia e Onori della Benemeria di Spagna.

Stefano Zauli, laureato in Lettere, cultore delle materie uniformologiche e onorifiche, ha al suo attivo una notevole produzione di articoli e contributi specialistici. È titolare di una fra le più antiche rilievo-calcografie italiane, fornitrice da più di un secolo delle maggiori Istituzioni nazionali. Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana motu proprio, è Cavaliere di Grazia Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta; in Spagna è decorato della Croce con distintivo bianco dell’Ordine al Merito della Guardia Civil. Nel 2014 ha pubblicato La Guardia Civil. Storia e Onori della Benemeria di Spagna.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6384
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Romegas » giovedì 24 maggio 2018, 19:45

L'ho acquistato e devo dire che e' fatto molto bene, chiaro e conciso e ben illustrato. Lo consiglio vivamente.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4466
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Carvilius » domenica 3 giugno 2018, 19:41

Un interessante compendio, certamente molto utile come punto di partenza per chi volesse approfondire la conoscenza del variegato sistema premiale pubblico spagnolo.

Molto curata, nella descrizione dei vari ordini, la parte storica e l'elencazione dei riferimenti normativi. Peccato per le illustrazioni, che in alcuni casi sono di bassa qualità grafica e, per alcune insegne descritte, mancano del tutto. Sarebbe stato molto utile disporre, per ciascun ordine, di tavole comprendenti le insegne di ogni grado e classe.

Francamente, poi, non mi è chiaro il perché di un capitolo a parte dedicato alle Onorificenze civili denominate ordini (T.G.Cravarezza, citando gli autori, parla addirittura di "onorificenze che sono denominate impropriamente ordini"), dal momento che - analizzandone le norme istitutive e di regolamentazione - pare trattarsi di ordini a tutti gli effetti. Perché, dunque, considerare un ordine "a pieno titolo" quello Reale al Merito Sportivo o quello Civile della Solidarietà Sociale e declassare a semplice onorificenza civile impropriamente denominata "ordine" quello Al Merito Postale o quello Civile al Merito Ambientale?

Infine, forse è stato un po' azzardato, nella tavola di equiparazione tra le varie classi di merito negli ordini cavallereschi di alcuni dei più importanti paesi europei,
indicare per la Gran Bretagna il grado di Knight come l'equivalente del grado spagnolo di Caballero e di quello italiano di Cavaliere, giacché è noto che in Gran Bretagna la dignità cavalleresca si acquisisce solo a partire dal grado di Knight commander, equivalente del nostro Grande ufficiale. Ergo, sarebbe stato più corretto tradurre Caballero semplicemente con il termine di Member.
Carvilius
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lunedì 30 maggio 2016, 13:22

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Romegas » domenica 3 giugno 2018, 19:49

Concordo con Carvilius, in special modo la parte finale dell'intervento.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4466
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Tom73 » mercoledì 6 giugno 2018, 8:36

Ringrazio Romegas e Carvilius per l’attenzione che hanno voluto rivolgere al libro Gli Ordini Civili del Regno di Spagna e per le segnalazioni effettuate. In qualità di coautore desidero fare alcune precisazioni che spero possano fugare i dubbi e le perplessità di Carvilius.

Nel predisporre l’elenco degli Ordini Civili spagnoli abbiamo fatto riferimento alle numerosi fonti in lingua spagnola, tra queste Las Ordenes y condecoraciones civiles del Reino de España di Alfonso de Ceballos-Escalera y Gila e Fernando Garcia-Mercadal y Garcia-Loygorri e il Código de Ceremonial y Protocolo del Boletin Oficial del Estado (la Gazzetta Ufficiale spagnola). L’autorevolezza di entrambe le pubblicazioni e l’ufficialità della seconda, edita da un Agenzia statale dipendente dal Ministero di Presidenza e delle Amministrazioni Teritoriali del Governo spagnolo, non ci fanno dubitare della classificazione riportata sul libro. Abbiamo voluto aggiungere all’elenco ufficiale i due Ordini dinastico-statuali della Corona, l’Ordine del Toson d’Oro, per il suo indiscutibile prestigio e l’Ordine delle Dame Nobili della Regina Maria Luisa per essere un Ordine poco trattato. Inoltre abbiamo mantenuto nell’elenco due Ordini presenti nel primo libro citato e assenti nel Codigo ufficiale del BOE: l’Ordine di Cisneros e l’Ordine d’Africa. Tale decisione scaturisce dal fatto che entrambi gli Ordini non sono stati mai soppressi, nonostante le concessioni siano ferme da decenni, certamente per l’inopportunità politica di concedere ancora oggi due ordini tanto vincolati all’epoca del Generale Franco.

In merito ad alcune onorificenze, denominate impropriamente Ordini, facciamo riferimento, anche in questo caso alla fonte istituzionale del Código de Ceremonial y Protocolo del Boletin Oficial del Estado, nel quale alcune onorificenze denominate Ordini non sono ritenute tali dallo stesso stato spagnolo, in quanto inserite nell’elenco di Otras Medallas y Condecoraciones Civiles riportato nella stessa pubblicazione. Riconosco che alcune onorificenze descritte nella seconda parte del libro siano più importanti e prestigiose di alcuni Ordini della prima parte, ma bisogna ricordare che le onorificenze della seconda parte non hanno le caratteristiche tali per cui si possano denominare Ordini: sono prive di un Gan Maestro, di un governo, solo alcune hanno una Cancelleria, non sono suddivise nelle classi di merito tradizionali etc. etc.. A tal proposito giova ricordare quanto affermato dall’autore del Código de Ceremonial y Protocolo del Boletin Oficial del Estado, il Generale del Corpo giuridico dell’Esercito spagnolo Fernando Garcia Mercadal, Vicepresidente della Sezione di Diritto Premiale della Real Academia de Jurisprudencia y Legislación. Il Generale a pagina 4 del Código scrive: “Olvidadas por el legislador las nociones básicas que distinguen las Reales Órdenes de las condecoraciones, medallas y cruces de distinción, la inclusión de unas y otras en las categorías de "Reales Órdenes Civiles" u "Otras Medallas y condecoraciones civiles" se ha hecho atendiendo no a su nomen iuris sino a sus concretas características internas. Mientras las Órdenes gozan, aunque sea hoy de modo muy atenuado, de una cierta estructura corporativa y de órganos de gobierno propios y, por eso, el agraciado con ellas ingresa o promociona en una confraternidad de galardonados, en las medallas o condecoraciones, que son distinciones individuales más simples, su concesión no comporta lazos y deberes asociativos de ninguna clase.” Comunque, tenuto conto della rilevanza sociale e culturale di alcune di queste onorificenze (come L’Ordine al Merito di Polizia, l’Ordine al Merito della Guardia Civil, l’Ordine Reale del Riconoscimento Civile alle Vittime del Terrorismo) abbiamo deciso di inserirle nel libro, seppur in modo marginale rispetto agli Ordini veri e propri. Probabilmente una piccola introduzione alla seconda parte avrebbe spiegato meglio questa peculiarità del sistema premiale spagnolo.

Per quanto riguarda le illustrazioni, devo precisare che il nostro non è un libro fotografico. Nonostante ciò abbiamo cercato di reperire il maggior numero di foto per ciascun Ordine, per un totale di 88 fotografie, al fine di agevolare una rapida identificazione di ciascuna insegna. Tutti gli Ordini e le onorificenze descritte sono rappresentate almeno una volta nelle foto pubblicate, ad eccezione dell’Ordine al Merito Postale di cui non siamo riusciti a reperire, foto ufficiali con una risoluzione discreta. Basti pensare che di alcune onorificenze esistono le descrizioni faleristiche ma non i disegni che normalmente si allegano ai decreti istitutivi. Le fotografie sono state concesse per la maggior parte dal Cronista de Armas de Castilla y Leon, l’avv. Alfonso Ceballos Escalera y Gila, studioso noto a questo forum e vero esperto della materia premiale spagnola. Sono di eccellente qualità e molte di queste illustrazioni sono apparse nel libro Las Ordenes y condecoraciones civiles del Reino de España dello stesso Cronista de Armas. Altre foto di alta qualità sono state concesse dalla ditta orafa Cejalvo di Madrid, prestigiosa ditta produttrice di insegne.
Nelle copie d’autore in mio possesso le foto sono di ottima qualità, francamente non capisco quali foto siano a bassa risoluzione. Mi sembra che Romegas nel suo primo intervento parli di un libro ben illustrato. Mi dispiace che Carvilius sia venuto in possesso di una copia che non rende giustizia alle foto e che l’editore avrà stampato in maniera poco curata.

Convengo che il termine esatto da utilizzare per indicare la classe di caballero (cruz) - cavaliere nel sistema premiale britannico sia Member e non Knight. Nel preparare la tabella comparativa di cui parla Carvilius abbiamo preso spunto da una tabella, (che abbiamo esteso con il sistema francese) pubblicata su Las Ordenes Civiles del Reino de España. Una svista che sarà corretta nella prossima edizione.

Come estimatore e attento lettore del forum (nonostante non partecipi attivamente alle discussioni), faccio tesoro di quanto segnalato, nella speranza di aver fugato qualche dubbio e aver fornito qualche notizia utile.
Tom73
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 18:31

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Romegas » mercoledì 6 giugno 2018, 9:08

Grazie per l'esauriente risposta. Ma e' prevista una edizione sul sistema premiale militare?
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4466
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Tom73 » giovedì 7 giugno 2018, 8:10

No, al momento non ho in progetto uno studio specifico delle ricompense militari spagnole, nonostante abbia una discreta conoscenza della materia, acquisita grazie alle numerose e attendibili fonti reperibili in lingua castigliana. Sarebbe comunque interessante trattare il tema e auspicabile una pubblicazione su questo tema, tenuto conto delle frequenti relazioni tra le FF.AA. spagnole e le italiane nel quadro delle operazioni internazionali interforze (a vari militari italiani è stata concessa la Cruz al merito militare e militari spagnoli sono insigniti della Croce commemorativa delle operazioni di pace).

Il sistema premiale militare spagnolo consta di due Ordini militari (l'Ordine di San Fernando, la più alta ricompensa militare spagnola, e l'Ordine di Sant'Ermenegildo), una Croce di Guerra, le Medaglie dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica, le Medaglie al merito dell'Esercito, navale e aeronautico, una sorta di croce di anzianità, oltre alla Cruz Fidelitas, concessa dall'Ordinariato militare. Insomma, il materiale non manca, quello che manca è il tempo per coltivare la nostra comune passione, rubato spesso agli affetti familiari e agli impegni professionali.
Tom73
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 18:31

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Carvilius » domenica 10 giugno 2018, 12:55

Tom73 ha scritto:Ringrazio Romegas e Carvilius per l’attenzione che hanno voluto rivolgere al libro Gli Ordini Civili del Regno di Spagna e per le segnalazioni effettuate. In qualità di coautore desidero fare alcune precisazioni che spero possano fugare i dubbi e le perplessità di Carvilius...

Grazie a lei per la risposta e complimenti ancora per la pubblicazione, davvero molto interessante e ben fatta.

Tom73 ha scritto:In merito ad alcune onorificenze, denominate impropriamente Ordini, facciamo riferimento, anche in questo caso alla fonte istituzionale del Código de Ceremonial y Protocolo del Boletin Oficial del Estado, nel quale alcune onorificenze denominate Ordini non sono ritenute tali dallo stesso stato spagnolo, in quanto inserite nell’elenco di Otras Medallas y Condecoraciones Civiles riportato nella stessa pubblicazione...

Grazie per le esaurienti spiegazioni (e per la segnalazione dell'esistenza dell'interessantissimo volume Código de Ceremonial y Protocolo edito dal BOE, che non conoscevo e che francamente auspicherei anche per l'Italia...), che tuttavia non fanno altro che alimentare in me il convincimento che il variegato sistema premiale spagnolo, probabilmente proprio per la sua ampollosità, presenta qualche falla.
Perché istituire un segno d'onore e chiamarlo "Ordine", caricandolo comunque di attributi propri di un ordine (consiglio, decorazioni, appellativi per i vari gradi, ecc.), se poi non si intende considerarlo come tale?

Tom73 ha scritto:Per quanto riguarda le illustrazioni, devo precisare che il nostro non è un libro fotografico...

In effetti confermo che le immagini riprodotte sulla copia in mio possesso non sono proprio eccellenti. Alcune di esse, invero, sono alquanto sgranate (al momento non ho sotto mano il volume, ma ricordo che quelle dell'Ordine del Merito Civile sono a risoluzione proprio bassa). Naturalmente si tratta di problematica afferente alla stampa, e non certo alla stesura dell'opera.
Carvilius
 
Messaggi: 68
Iscritto il: lunedì 30 maggio 2016, 13:22

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Tom73 » martedì 12 giugno 2018, 8:14

Mi rendo conto che nel primo intervento ho scritto un fiume di parole ma sono felice che abbia permesso di fugare qualche dubbio. Concordo con lei sull'eccessiva quantità di Ordini e onorificenze create in Spagna dal governo di turno. A titolo di esempio, sottolineo la inutilità dell'Ordine delle Arti e delle Lettere (annoverato tra le onorificenze impropriamente denominate ordini), quando un ben più prestigioso ordine, l'Ordine di Alfonso X il Saggio, è già conferito in ambito culturale. La Spagna dovrebbe riunificare in un unico Ordine, come l'Ordine al Merito Civile, le varie ricompense, ordini e onorificenze, oggi prerogativa di troppi ministeri, come si stabilì saggiamente in Francia nel 1963, quando alcuni Ordini ministeriali vennero aboliti.

A proposito di onorificenze spagnole desidero segnalare che il 25 maggio il Consiglio dei Ministri spagnolo ha approvato l’istituzione di una Medalla de campaña medaglia militare rivolta a coloro che abbiano partecipato a missioni internazionali all'estero. Francamente non conosco il successivo iter, né i tempi di pubblicazione sul Boletin Oficial del Estado (Gazzetta Ufficiale spagnola), tenuto conto dell'improvviso cambio di governo avvenuto in Spagna nelle ultime settimane.
Nel seguente link si può leggere (in spagnolo) la proposta avanzata dal Ministero della Difesa spagnolo con il disegno della medaglia.

http://www.defensa.gob.es/Galerias/part ... mpanya.pdf
Tom73
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 18:31

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Romegas » martedì 12 giugno 2018, 9:12

Concordo sulla inutilita' di tanti ordini spagnoli e su un accorpamento per rendere piu' snello il sistema premiale iberico. Ma nessuno si e' mai posto questo problema?
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4466
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 14 giugno 2018, 14:00

Sarà caso mai un problema che si porranno il Re di Spagna ed i suoi consiglieri.

Magari, una riguardatina al nostro, di sistema premiale, potrebbe essere utile.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2997
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Romegas » giovedì 14 giugno 2018, 15:15

Non si possono fare paragoni tra il nostro e quello spagnolo.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4466
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: "Gli Ordini Civili del Regno di Spagna"

Messaggioda Elmar Lang » venerdì 15 giugno 2018, 22:34

Si tratta ovviamente di due differenti sistemi premiali.

La mia osservazione nasce dal fatto che forse è meglio guardare la trave nel nostro occhio, piuttosto che la paglia nell'occhio d'un altro...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2997
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia


Torna a Bibliografia Araldico-Genealogico-Cavalleresca



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti