Cronache di ordinaria oltreManica

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Messaggioda Federica » lunedì 15 dicembre 2003, 13:58

Gentili Signori,
a prescindere dal tema di partenza, torniamo sempre a discutere dell'opportunità di concedere titoli nobiliari, piuttosto che altre onorificenze, in epoca contemporanea.
Cito la definizione di "artista" fornita dallo Zingarelli:-"chi opera nel campo dell'arte;chi ha e manifesta sensibilità per le opere d'arte; chi ha e manifesta sensibilità per i vari aspetti della realtà in misura considerata superiore alla media.-". Nello stesso vocabolario le definizioni di "arte" sono troppe per essere riportate integralmente; mi piace quella per cui l'arte è "l'attività individuale o collettiva da cui nascono prodotti culturali o comportamenti e simili che sono oggetto di giudizi di valore...".
In queste accezioni, non posso ricomprendere Jagger (che tenne un intero concerto con i pantaloni aperti, ovviamente privo di indumenti intimi), Elton John (che di recente ha dato una festa veneziana in onore del proprio fidanzato...se si sposasse ad Amsterdam, quest'ultimo diverrebbe una Dame o una Lady?) et similia. Non saprei dove collocare calciatori e dintorni.
Vip (very important person) ve ne sono ad nauseam: dove pescarne di meritevoli? Non certo tra questi cosiddetti pseudo artisti o giocatori di varie discipline sportive.
Mi fa piacere che in molti nutriate tanta fiducia nella classe politica odierna, a me pare che perlopiù si trovino politicanti e per quanto mi sforzi, non mi viene in mente nessuno che proporrei per simili onori.
Spero di essere contraddetta.
Infine, un pensiero va a quanti, manmano che leggo del forum, scopro essere giovanissimi: bravi, siete davvero ammirevoli e lontani da quelli che di norma si possono incontrare.
Da" mamma", voglio dedicare all'entusiasmo dello stimatissimo Signor Forlanini, entusiasmo che non abbia mai a essere smorzato dallo scorrere degli anni, un passo di una celeberrima poesia di Leopardi, indiscutibile artista, peraltro già titolato.
"Garzoncello scherzoso, cotesta età fiorita è come un giorno di allegrezza pieno, giorno chiaro, sereno, che precorre alla festa di tua vita...Altro dirti non vo': ma la tua festa ch'anco tardi a venir non ti sia grave."
Cari saluti.
Federica Olivari
Avatar utente
Federica
 
Messaggi: 64
Iscritto il: venerdì 28 novembre 2003, 12:33

Messaggioda gabriele d'annunzio » lunedì 15 dicembre 2003, 16:10

Egregi colleghi,

Dopo aver letto i vostri interessanti interventi mi sento ,a questo punto,di dire la mia.
Come (credo) a tutti noto....la attuale reputazione della famiglia Reale Inglese non è delle migliori....
Tutti infatti abbiamo letto sui giornali o ascoltato alla televisione ,ultimamente,le accuse rivolte al Principe Carlo circa la sua presunta Bisessualità e i suoi comportamenti "affettuosi"nei confronti di un valletto che lavorava a Buckingham Palace;Ricordiamo ,poi,solo per inciso gli altri scandali che di tanto in tanto hanno avuto come bersaglio la Royal Family inglese:la morte ,in circostanze misteriose,della Principessa Diana,il divorzio,con annesso scandalo,del Principe Andrea,ecc...
Premesso quanto sopra ritengo che la Regina, conscia del forte calo di popolarità che la monarchia ha subito nel suo paese ,stia cercando di fare acquistare ,di nuovo,lustro a questa Istituzione,e per fare ciò ,talvolta cade nell'errore di insignire dei personaggi appartenenti all'ambito artistico che, sebbene non siano degli "specchi"di virtù ,AL GIORNO D'OGGI,possiedono molta più"notorietà"e"visibilità"di quella che possiede Elisabetta.
Tutto ciò è sbagliato ma credo che sia purtroppo inevitabile;
D'altronde i Membri della famiglia Reale Inglese hanno ,in più occasioni ,dimostrato anche loro, di non essere delle persone "affatto"degne del loro lignaggio e della loro storia millenaria;Se quindi neanche un membro di una famiglia Reale è "degno"della Sua Storia e della sua Tradizione,come si può pretendere che lo siano dei "Neo insigniti" di Titoli nobiliari?

Certo è che se continuiamo ad andare di questo passo,La Prossima Incoronazione di un Re Inglese (......sempre se la monarchia Inglese dovesse sopravvivere....)assomiglierà più a una Sagra Paesana che non ad una storica cerimonia millenaria.

Distinti saluti
Avatar utente
gabriele d'annunzio
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 12 luglio 2003, 19:24
Località: Napoli

Messaggioda Federica » lunedì 15 dicembre 2003, 16:27

gabriele d'annunzio ha scritto:Egregi colleghi,

Dopo aver letto i vostri interessanti interventi mi sento ,a questo punto,di dire la mia.
Come (credo) a tutti noto....la attuale reputazione della famiglia Reale Inglese non è delle migliori....
Tutti infatti abbiamo letto sui giornali o ascoltato alla televisione ,ultimamente,le accuse rivolte al Principe Carlo circa la sua presunta Bisessualità e i suoi comportamenti "affettuosi"nei confronti di un valletto che lavorava a Buckingham Palace;Ricordiamo ,poi,solo per inciso gli altri scandali che di tanto in tanto hanno avuto come bersaglio la Royal Family inglese:la morte ,in circostanze misteriose,della Principessa Diana,il divorzio,con annesso scandalo,del Principe Andrea,ecc...
Premesso quanto sopra ritengo che la Regina, conscia del forte calo di popolarità che la monarchia ha subito nel suo paese ,stia cercando di fare acquistare ,di nuovo,lustro a questa Istituzione,e per fare ciò ,talvolta cade nell'errore di insignire dei personaggi appartenenti all'ambito artistico che, sebbene non siano degli "specchi"di virtù ,AL GIORNO D'OGGI,possiedono molta più"notorietà"e"visibilità"di quella che possiede Elisabetta.
Tutto ciò è sbagliato ma credo che sia purtroppo inevitabile;
D'altronde i Membri della famiglia Reale Inglese hanno ,in più occasioni ,dimostrato anche loro, di non essere delle persone "affatto"degne del loro lignaggio e della loro storia millenaria;Se quindi neanche un membro di una famiglia Reale è "degno"della Sua Storia e della sua Tradizione,come si può pretendere che lo siano dei "Neo insigniti" di Titoli nobiliari?

Certo è che se continuiamo ad andare di questo passo,La Prossima Incoronazione di un Re Inglese (......sempre se la monarchia Inglese dovesse sopravvivere....)assomiglierà più a una Sagra Paesana che non ad una storica cerimonia millenaria.

Distinti saluti


Gentile Gabriele D'Annunzio,
posso considerare il Suo parere come un c.v.d. della mia ipotesi?
Certo, mi si perdoni l'impropria citazione, che la mia povera nonna oggi inorridirebbe della situazione generale del suo Paese e non credo che tornerebbe a mettere a repentaglio la propria vita guidando, crocerossina, l'autoambulanza sotto i bombardamenti di Londra!
Se è vero che queste ultime follie distolgono da maggiori problemi, gli è che, comunque, si ottiene la mortificazione dei pochi o molti che ancora credono in certi ideali e auspicano di vederli e trovarli in certe istituzioni.
Cordialmente.
Federica Olivari
Avatar utente
Federica
 
Messaggi: 64
Iscritto il: venerdì 28 novembre 2003, 12:33

Messaggioda omero » lunedì 15 dicembre 2003, 18:10

Egregi Signori,

pur condividendo molto delle Vostre affermazioni mi vedo comunque in difficoltà a testimoniarVi una posizione assoluta su questa dissertazione (valga comunque quanto da parte mia già espresso in un precedente e simile topic). Concordo infatti con alcuni nel vedere davvero infamanti nobilitazioni come quelle del signor Mike Jagger, ma discordo su certa rigidità. Sono altresì convinto che non si debba generalizzare tutta la categoria dei cosiddetti artisti (in questo mi vedo meno intransigente del Sig. Cravarezza e più vicino alle posizioni dell’amico Michele Tuccimei in questo caso). In effetti io porrei dei distinguo; parlando per esempio di musica ci sono compositori che hanno ben altra levatura rispetto a certi rockers da strapazzo: non mi riferisco solo alla musica classica (dove non mancano sicuramente nomi da ricordare), ma soprattutto a quella contemporanea/elettronica (in Gran Bretagna è davvero un fiore all'occhiello sia per un fattore di popolarità che per un fattore di reale prestigio a livello di critica). In questo campo si sta verificando una vera e propria rivoluzione che darà ben altro lustro all'Inghilterra e alla Casa Reale che invece, concedendo onorificenze a personaggi come Mike Jagger, si sta dimostrando davvero poco lungimirante. Rivoluzione nel modo di comporre, di produrre, di eseguire, di vendere musica in maniera non convenzionale e che coinvolge musicisti davvero carismatici e per nulla blasfemi o poco rispettosi della Corona. Ci sono autori poco noti alla massa (notorialmente incolta e spesso ignorante), che sono già oggetto di discussione accademica e che sono stati inseriti in volumi di Storia della Musica accanto a W.A. Mozart o L. Van Beethoven. Vi garantisco, molto modestamente, che non hanno nulla da invidiare a Sir Elton John (la cui condotta non è certo esemplare) o ad “annoblis” di epoche più remote e, in questo caso, di altre latitudini. Mi riferisco ai pur rispettabilissimi titoli di famiglie come i De Saint-Yon (una delle 4 famiglie parigine di macellai), nobili dell'Impero. Lontano dalle polemiche, vi sottopongo una lista di nomi (i cui blasoni sono davvero interessanti, ma che ometto per eventualmente demandare ad altra sezione del forum) tratta dal bel volume recensito sull’ultimo numero di Nobiltà dal Dott. Maurizio Carlo Alberto Gorra: “L’ermetismo nell’arte araldica”, di F. Cadet de Gassicourt e del barone Du Roure de Paulin (ed. Arkeios). Eccoli:

Bougainville (conte dell’Impero 1808, navigatore)
David (cavaliere dell’Impero 1808, pittore dell’Imperatore)
Laplace (conte dell’Impero 1808, astronomo)
Pochet (famiglia arrichitasi con il commercio e nobilitata attraverso cariche municipali)
Berthollet (conte dell’Impero 1808, chimico)
Robert de La Mennais (armatore nobilitato sotto Luigi XIV)
De Saint-Yon (una delle 4 famiglie parigine di macellai ~ sopra citato)

Spero siano spunto di riflessione e possibile argomento di discussione in questo entusiasmante topic centrato sulla validità ed opportunità ancor oggi di rilasciare titoli nobiliari.

Distinti saluti,

Pier Carlo Omero Bormida

Odi profanum vulgus et arceo - Orazio
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Cuneo / Cervo (Im)

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 15 dicembre 2003, 19:23

Egregio Signor Bormida,
Lei ha pienamente ragione a indicarmi come "intransigente". Forse effettivmaente lo sono e probabilmente non è una dote così buona :)
Forse esagero nella mia critica agli artisti e a volte le mie sono più provocazioni che altro. Per portare un esempio, io non nobiliterei nemmeno i grandi maestri come Mozart, Vivaldi et similia (eppure sono un amante della musica classica). Innanzitutto dividerei gli artisti in varie categorie. Cantanti e compositori (di tutti i generi), autori di teatro, attori, scrittori "leggeri", pittori, scultori, storici (per storici non intendo lo storico di profesisone, ma quei Signori che scrivono di storia in modo meno scientifico), poeti.
Sicuramente considero le prime tipologie (quindi cantanti e compositori, autori di teatro (o del moderno cinema), attori, pittori, scultori, scrittori "leggeri") alla pari dei circensi. Capisco che il mio giudizio possa essere eccessivo, ma è appunto molto similare a quello degli antichi romani riguardo appunto agli artisti (vedasi la vita di Terenzio).
Le altre due categorie (poeti e storici) le giudico già in modo migliore.
Ad ogni modo, pur potendo rasserenare il mio giudizio nei loro confronti, non li riterrei mai degni di un titolo nobiliare. Sicuramente di onorificenze, ma non di titoli nobiliari.
Cordialmente
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6385
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 19:49

Federica ha scritto:...(omissis)...Leggo la lista dei nuovi Sir e trovo cantanti, calciatori, manager di squadre di calcio, manager televisivi...insomma, "circensi"! E se fosse una fine applicazione di un antico principio romano per distogliere l'attenzione da altri ben più gravi questioni? Certo rimane, per noi che osserviamo solo il risultato evidente e parziale, una forte delusione, ma se fossimo quotidianamente calati in quella realtà, forse, ripeto, forse, potremmo avere un punto di vista maggiormente indulgente. Cordialmente. Federica Olivari.


Gentile collega, cari colleghi,
:D un pensiero ed una domanda.

Un pensiero :twisted: : se non ricordo male, Mike Jagger si trova tuttora in ideale compagnia di Sir Francis Drake, la cui annobilitazione dovrebbe risalire a tempi non sospetti :wink: ...

Una domanda :shock: : come sarà lo stemma di Sir Mike Jagger? Migliore, peggiore o analogo a quello di Sir Paul Mc Cartney (tanto per rimanere in tema musicale)?

Bene :D valete
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Franz Joseph von Trotta » lunedì 15 dicembre 2003, 19:57

Chissà, potrebbe essere una rivisitazione araldica della "bocca linguacciuta" noto logo dei Rolling Stones…

F.J. von Trotta
«Ich bin das Wilde, Dumpfe, das man schlug,
Das man erschlagen, weil es fremd und stumm…»
G. Kolmar
Avatar utente
Franz Joseph von Trotta
 
Messaggi: 1664
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2003, 13:57

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 20:10

Franz Joseph von Trotta ha scritto:Chissà, potrebbe essere una rivisitazione araldica della "bocca linguacciuta" noto logo dei Rolling Stones…

F.J. von Trotta


...o di un martello che cammina verso un muro :wink: , caro amico!

Bene :D vale
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » lunedì 15 dicembre 2003, 20:25

Quest'ultimo lo vedrei meglio per l'eventuale blasone dei Pink Floyd :lol: ...
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Cuneo / Cervo (Im)

Messaggioda omero » lunedì 15 dicembre 2003, 20:41

T.G.Cravarezza ha scritto: ...Innanzitutto dividerei gli artisti in varie categorie. Cantanti e compositori (di tutti i generi), autori di teatro, attori, scrittori "leggeri", pittori, scultori, storici (per storici non intendo lo storico di profesisone, ma quei Signori che scrivono di storia in modo meno scientifico), poeti.
Sicuramente considero le prime tipologie (quindi cantanti e compositori, autori di teatro (o del moderno cinema), attori, pittori, scultori, scrittori "leggeri") alla pari dei circensi. Capisco che il mio giudizio possa essere eccessivo, ma è appunto molto similare a quello degli antichi romani riguardo appunto agli artisti (vedasi la vita di Terenzio).
Le altre due categorie (poeti e storici) le giudico già in modo migliore.
Ad ogni modo, pur potendo rasserenare il mio giudizio nei loro confronti, non li riterrei mai degni di un titolo nobiliare. Sicuramente di onorificenze, ma non di titoli nobiliari.
Cordialmente



Gentile Sig. Cravarezza,

l'intransigenza è una dote tipica anche del mio carattere (in questo caso però lo sono meno di Lei). Mi creda, rispetto totalmente la Sua opinione in proposito e sono felice della Sua replica. Sono comunque lieto che consideri poeti e storici degni almeno di onorificenze :wink: . Ritengo comunque si possa servire la Patria in molti modi, non ultimo scrivere o comporre in maniera eccelsa (il riferimento è in questo caso inteso nei confronti della Corona inglese).

Cordiali saluti
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Cuneo / Cervo (Im)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 20:50

omero ha scritto:Quest'ultimo lo vedrei meglio per l'eventuale blasone dei Pink Floyd :lol: ... (il martello che cammina verso un muro; n.d.E.)

:oops:
:oops:
:oops:
:oops:

...così m'imparo ad uscire dal seminato... :wink:

Bene :oops: valete
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda omero » lunedì 15 dicembre 2003, 20:59

Caro fra' Eusanio,

credo comunque che un duro martello non sarebbe poi così fuori luogo nei confronti del Sig. Mike Jagger :wink:; forse però focalizzerei un altro uso dello stesso!
Pier Carlo Omero Bormida
___________________________
~ Ex Tenebris Ad Lucem ~
Avatar utente
omero
 
Messaggi: 337
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2003, 18:45
Località: Cuneo / Cervo (Im)

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 21:03

D'accordo, Pier Carlo, ma...

...tu pensi che a Corte quel martello non avrebbe :wink: di che venir usato?

Bene :D vale
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

Messaggioda Federica » lunedì 15 dicembre 2003, 21:27

fra' Eusanio da Ocre ha scritto:
Gentile collega, cari colleghi,
:D un pensiero ed una domanda.

Un pensiero :twisted: : se non ricordo male, Mike Jagger si trova tuttora in ideale compagnia di Sir Francis Drake, la cui annobilitazione dovrebbe risalire a tempi non sospetti :wink: ...

Una domanda :shock: : come sarà lo stemma di Sir Mike Jagger? Migliore, peggiore o analogo a quello di Sir Paul Mc Cartney (tanto per rimanere in tema musicale)?

Bene :D valete


Gentile Frà Eusanio,
direi arma: nera al teschio e tibie d'oro, bordura di bianco con quattro linguacce rosse; motto: I can't get no satisfaction! :wink:
Cordialmente.
Federica Olivari
Avatar utente
Federica
 
Messaggi: 64
Iscritto il: venerdì 28 novembre 2003, 12:33

Messaggioda fra' Eusanio da Ocre » lunedì 15 dicembre 2003, 22:14

Federica ha scritto:...(omissis)...Gentile Frà Eusanio,
direi arma: nera al teschio e tibie d'oro, bordura di bianco con quattro linguacce rosse; motto: I can't get no satisfaction! :wink:
Cordialmente.
Federica Olivari


Cara Federica,
gli ci vorrebbe proprio... :lol:

Seriamente, spero soltanto che gli ineffabili araldi del College abbiano ben saputo distillare la loro fantasia in quest'ancora ignoto stemma: hanno saputo farlo per secoli, fra capi con le piramidi d'Egitto e mostri mitologici del Mysore...!? :wink:

...e comunque la mia domanda era vera, e resta valida: qual'è lo stemma di sir Mike Jagger? Un araldista è curioso per natura :shock: :P ...

Bene :D vale
fraeusanio@live.it
---
Detestabile è la falsa umiltà (Sant'Agostino, Esposizione sul Salmo 118, 2)
Chiedete a Icaro se con i copiaincolla Immagine si arriva in cielo
Avatar utente
fra' Eusanio da Ocre
 
Messaggi: 12913
Iscritto il: mercoledì 7 maggio 2003, 21:14

PrecedenteProssimo

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti