Pagina 1 di 1

Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: martedì 16 aprile 2019, 11:42
da Antonio Pompili
Penso di farmi portavoce dei sentimenti di tristezza e sgomento di tutti i membri di questo forum, di fronte al drammatico evento che ha colpito la Chiesa e la Città di Parigi, la Francia e tutta intera l'Europa, che nella Cattedrale di Notre-Dame ha un simbolo eloquente della sua splendente cultura.
Con il rogo della Cattedrale parigina se ne vanno secoli di storia e di arte, monumenti insigni, tesori inestimabili, e - nel nostro contesto non possiamo dimenticarlo né tacerlo - importanti testimonianze araldiche.

Come segno della speranza, ovunque condivisa, che quella gloriosa Basilica possa presto essere ricostruita, mi piace ricordarla con il suo stemma, innalzante la Vergine Maria col Bambino, su di un campo d'azzurro seminato di gigli d'oro.

Immagine

Re: Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 11:30
da Elmar Lang
Pur nella enorme disgrazia, sembra che le fiamme non abbiano pervaso il Sacro Ambiente, divorando suppellettili e testimonianze. Uomini coraggiosi, nell'infuriare del fuoco, son riusciti, mettendo a repentaglio le loro vite, a portare in salvo quanto poteva essere spostato.

Meravigliosa, l'immagine dell'interno della Cattedrale scattata al mattino di ieri: al di là del cumulo di macerie provocato dalla caduta della guglia di Viollet le Duc, appariva intatto l'altare maggiore, sormontato dal grande Crocifisso, rilucente. Segno d'una Fede che neppure il fuoco devastatore può uccidere.

Re: Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: mercoledì 17 aprile 2019, 16:27
da Elmar Lang
Immagine

Re: Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: giovedì 18 aprile 2019, 8:30
da Carvilius
Dal Corsera: Ora si tratta di dimostrare che la volontà del capo dello Stato vince sui problemi tecnici, e per riuscirci Macron ha nominato un responsabile unico di questa impresa: il generale Jean-Louis Georgelin, 70 anni, 42 dei quali passati nell’esercito, e capo di Stato maggiore dal 2006 al 2010.

... nonché, aggiungerei, Gran Cancelliere della Legion d’onore e Cancelliere dell’Ordine nazionale al merito dal 2010 al 2016.

Re: Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: giovedì 18 aprile 2019, 9:29
da Elmar Lang
Interessante, la nomina del Gen. Georgelin. Una scelta molto francese

Re: Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: venerdì 19 aprile 2019, 17:23
da Antesterione
In considerazione delle tematiche di interesse per i frequentatori di questo forum, è bello menzionare che, come da comunicato della Luogotenenza di Francia dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, datato 17 Aprile scorso, nel terribile incidente che ha danneggiato uno dei più importanti monumenti della Cristianità in Europa, è un Cavaliere del Santo Sepolcro l'uomo che ha portato in salvo la Corona di Spine ed il Santissimo Sacramento, confortando innumerevoli fedeli.

Padre Fournier, ammesso e creato Cavaliere nel 2015 a Tolosa, entrato tra i primi assieme ai pompieri di cui è Cappellano, ha così provvidenzialmente compiuto la missione affidata all'Ordine del Santo Sepolcro nella Cattedrale di Notre-Dame, la custodia e la protezione della Corona di Spine.

Estratto del comunicato apparso su facebook nella pagina ufficiale dell'Ordine del Santo Sepolcro in Francia:
"Le père Fournier, chevalier du Saint-Sépulcre, a sauvé la Sainte Couronne et le Saint Sacrement, avec les sapeurs-pompiers dont il est l'aumônier. Accomplissant ainsi au plus haut point une des missions des chevaliers : garder la Sainte Couronne. Deo gratias, avec toute la reconnaissance du peuple de Dieu au père Fournier et aux sapeurs-pompiers ! Retrouvez son témoignage sur KTO.
http://www.ktotv.com/incendie-a-notre-dame-de-paris
"
La bella testimonianza di Padre Fournier è disponibile qui: https://www.youtube.com/watch?v=ULpcmCCMNTc

Re: Notre Dame - Une Cathédrale d'Art et d'Histoire

MessaggioInviato: domenica 21 aprile 2019, 21:44
da Egon von Kaltenbach
Il rischio vero, adesso, è che l’odierna, prevalente visione degli interventi di restauro, abbia la meglio nell’assegnazione del progetto. Immagino sia ampiamente noto come, tra gli architetti contemporanei, domini un’idea di restauro lontanissima dal rispetto dell’ immagine originaria del bene. Intanto, l’intervento deve sempre evidenziarsi in quanto tale e pertanto dove rompere la continuità estetica dell’edificio. Poi – e già il presidente l’ha detto – come ogni secolo ha lasciato una sua traccia anche questo dovrà evidenziare la sua e, ben sapendo l’espresso, ideologico rifiuto del bello da parte dell’arte contemporanea, ad ascoltare tale proposito c’è da tremare. Inoltre, le critiche all’opera di Viollet Le Duc che, nel XIX sec., completò con la fleche la sommità della cattedrale, fanno presagire il peggio. C’è da sperare che il buon senso della popolazione e l’intervento di qualche personaggio rispettoso dei valori tradizionali abbiano la meglio.