Pagina 1 di 1

Piccoli stati e nobilitazioni

MessaggioInviato: mercoledì 26 dicembre 2018, 21:20
da Egon von Kaltenbach
Nei vari dibattiti apparsi su questo forum e in particolare in quelli nei quali si è disputato sull'improbabile accesso alla nobiltà in un contesto dove essa non è più tutelata dallo stato, non mi sembra che, riguardo ai pochi, legittimi fontes honorum presenti in Europa sia mai stata chiarita l’eventuale, attuale operatività di quelle piccole entità a regime monarchico tuttora esistenti. Possono insomma tali soggetti di diritto internazionale conferire titoli e predicati afferenti alle pur ristrette loro realtà territoriali? E se tale diritto sussiste, c'è ancora chi lo pratichi?

Re: Piccoli stati e nobilitazioni

MessaggioInviato: mercoledì 26 dicembre 2018, 22:29
da contegufo
Credo che codeste prerogative restino nella possibilità di esser attuate ma l'opportunità di attuali conferimenti fa sorgere sul dubbio che oramai si sia fuori dal tempo.

saluti

Re: Piccoli stati e nobilitazioni

MessaggioInviato: mercoledì 26 dicembre 2018, 23:26
da Cav.OSSML
Per quanto concerne il Principato del Liechtenstein il Principe, quale Capo di Stato, può ancora oggi conferire dei titoli nobiliari con il predicato “von” oltre ai titoli di barone o di conte, che vengono però conferiti molto raramente.
In ogni caso non vi sono stati conferimenti recenti, e ciò mi è stato confermato da una Principessa del Liechtenstein, con la quale ho pranzato alcune settimane fa.

Re: Piccoli stati e nobilitazioni

MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 20:48
da Egon von Kaltenbach
Cav.OSSML ha scritto:Per quanto concerne il Principato del Liechtenstein il Principe, quale Capo di Stato, può ancora oggi conferire dei titoli nobiliari con il predicato “von” oltre ai titoli di barone o di conte, che vengono però conferiti molto raramente.
In ogni caso non vi sono stati conferimenti recenti, e ciò mi è stato confermato da una Principessa del Liechtenstein, con la quale ho pranzato alcune settimane fa.


Grazie Cavaliere, la testimonianza diretta è una garanzia. Mi domando cosa avvenga in Lussemburgo e a Monaco, mentre dubito che i coprincipi di Andorra si dedichino a tali pratiche ancorché quell'entità statale sia, come gli altri analoghi sopravvissuti, assai interessata a qualsivoglia cespite e l'esercizio del fons honorum lo è sempre stato.

Re: Piccoli stati e nobilitazioni

MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 21:27
da Cav.OSSML
Per quanto riguarda il Granducato del Lussemburgo da un sito Internet in lingua tedesca (heraldik-wiki.de) ho tratto la seguente informazione: “Im Unterschied zu Holland werden auch heute noch immer vom Großherzog Erhebungen in den Adelsstand vorgenommen. Titel wie Graf (Comte) werden vor allem ausländischen Fürstlichkeiten vorbehalten” (ovvero tradotto in italiano: “A differenza dell’Olanda ancora oggi vengono effettuate nobilitazioni da parte del Granduca. Titoli come conte (Comte) vengono soprattutto riservarti a personalità principesche straniere”.
Sull’esattezza di tale notizia tuttavia non garantisco.

Re: Piccoli stati e nobilitazioni

MessaggioInviato: venerdì 28 dicembre 2018, 22:57
da Egon von Kaltenbach
In effetti l'Olanda, come tutti gli scandinavi, si è allineata al basso profilo suggerito dallo spirito del tempo; resto però un po' perplesso che questi titoli siano dati come omaggio a capi di stato esteri, o a membri di qualche famiglia reale in visita: così intendo i principi citati che, in tal modo, potrebbero quindi aggiungere alla loro ben nutrita lista di titoli anche la contea di qualche sperduto borgo lussemburghese. E' un uso un po' insolito, ma possibile.