Lord of the Manor

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Re: Lord of the Manor

Messaggioda pierfe » mercoledì 10 febbraio 2021, 20:20

Marco da London ha scritto:La ringrazio per le risposte, ma vivendo nel Regno Unito da 22 anni, e guardando sempre con particolare attenzione notizie che riguardano, nobiltà e monarchia, in un paese dove il class system, si nota ancora purtroppo (sono membro della Royal Enclosure e frequento Royal Ascot da 10 anni), più che un opinione personale, noto come la stampa riporti notizie di queste vendite:

Quando si tratta di titoli che portano con se diritti immobiliari e altri diritti reali, sono sempre trattati come notizie serie e interessanti, ma quando si tratta solo di titoli di Lord/lady of the Manor, lo riportano quasi come un pettegolezzo /notizia comica, con commenti tipo “ all they can do with the title, is asking for it to be added to the passport and credit card!”
Per esempio, e non ultimo, quando un vecchio campione dei pesi medi di box, ha avuto il suo titolo di Lord of the Manor sequestrato e messo all’asta...


La prego di non offendersi ma la sua discussione mi ha fatto sorridere, ci sta raccontando cose che da noi che siamo una repubblica succedono da sempre anche quando c'era la monarchia, pensi la mia metà piemontese mi ricorda le vendite come saldi all'asta di giurisdizioni feudali fatte alla fine del secolo XVIII dal re di Sardegna, e che venivano viste dalla nobiltà quella che lo era già da molto tempo allo stesso modo come lei sta descrivendo delle residualità feudali sopravvissute al Medioevo.

Pensi ho acquistato una Lordship of the Manor nel lontano 1994 e quando l'ho comprata non era registrata al HM Land Registry, e si sapeva poco salvo che era stata concessa da Elisabetta I a Giovanni Battista Castiglione, e per questo il celebre mio amico inglese Cecil Humphery Smith mi chiese: "Pier Felice, tu sai per caso chi sono i membri della famiglia piemontese dei Castiglione?" che ebbero la Lordship of the Manor of Benham Valence?, da non credere... La mantovana nonna di Baldassarre era Francesca de Ubertis... quindi senza allora sapere ancora cosa fosse davvero una Lordship of the Manor me la sono comprata.

Sapevo bene l'essere Lord of the Manor non significa accedere alla nobiltà inglese perchè come lei ben è a conoscenza, nel Regno Unito sono nobili solo i Pari, e per questo ho detto al Lord Lyon che nei riconoscimeti che fa in seguito alle successioni di titoli, se i titoli non sono rappresentati oggi da pari che siedono al parlamento dovrebbe considerali semplici gentlemen come in realtà sono.

Il motivo per cui l'ho comprata è chiaro da quanto ho scritto, certo da quando l'ho avuta ho voluto vederci bene cosa avevo comprato, ho fatto fare delle ricerche, ho scoperto che era una importante Lordship, ed ho registrato (allora si poteva) alla HM Land Registry dove ben figura.

Per un "romantico" che da valore ed ha rispetto della storia l'acquisto di una signoria manoriale è un ottimo acquisto che arricchisce la storia della propria famiglia, e a differenza dell'ammissione in un ordine cavalleresco che muore con la persona, questa permane (se non viene venduta) nella famiglia almeno sino al 2925, dopo di che ritornerà alla Corona (se ci sarà).
Consideriamo che la maggioranza del Lord of the Manor appartengono a famiglie che in passato non è detto che avrebbero potuta comprarla, perchè è qualcosa di tanto prestigioso.
Ci sono i discendenti degli inglesi emigrati secoli fa negli USA che cercano di acquistare Lordship of the Manor proprio legate a paesi dove veniva la loro famiglia.
Oggi visto che non si può registrare una Lordship credo giustamente che debba essere acquistata da una organizzazione specializzata e seria come esempio faccio la Manorial Society of Great Britain che le mette in vendita attraverso la sua organizzazione commerciale. Poi se il Burke's Peereage la ammette fra i titoli dei suoi iscritti non ci sono più contestazioni che tengano.

Desidero fare una considerazione: chi deride le Lordship of the Manor ha dei validi motivi per farlo:
1) non ha i soldi per comprarne una
2) non sa a chi rivolgersi per comprarla
3) è totalmente disinteressato alle élite storiche
4) ama il pettegolezzo a buon mercato

Sia chiaro quando parlo di Lordship of the Manor intendo SOLO quelle che hanno una realtà storica non le bufale che troviamo in internet (del resto anche fra la nobiltà ci sono tante bufale visto anche le tante nuove case già sovrane che nascono come i funghi e a poco prezzo concedono titoli).

Ripeto il possesso di una Lordship of the Manor non ha nulla a che vedere con la nobiltà, ma quando si parla di nobiltà bisogna ricordare che i discendenti dei nobili considerano inapropriati i nobili di nuova costituzione (se questo oggi fosse possibile) e oggi anche l'accesso alla nobiltà nei nostri giorni dove è possibile non è certo confrontabile con quello che era la nobiltà solo 100 anni fa.

Vede oggi tutti parlano di cose che non conoscono bene, oggi tutti entrano in ordini cavallereschi pensando di avere raggiunto l'ambito "riconoscimento" sociale... ma se guardiamo bene oggi anche essere soci del londinese White non è più l'esclusività come era ai tempo di re Giorgio VI quando queste cose venivano rispettate per quelle che realmente erano particolarmente da quelli che sapevano "stare al mondo"...
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2328
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Precedente

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti