Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 25 settembre 2018, 9:57

Cari amici è da tanto che volevo scrivere qualcosa su questo argomento perché ne vedo davvero di tutti i colori. Se mi permettete vorrei fare alcune riflessioni.

Come dovrebbe vestirsi un Cavaliere o più in generale un gentiluomo dei nostri giorni in occasioni particolari come una Messa importante?
Certamente, a meno di eventi particolari in cui è richiesto il frac, la scelta cade su "l'abito di città" ma attenzione, non può essere la prima cosa che capita sotto mano!
Dovrebbe essere anzitutto un buon abito scuro, a tinta unita blu o grigio. Il gessato va bene per l'ufficio ma non lo ritengo adatto a una occasione importante.
Ugualmente sui colori bisogna stare attenti. I colori chiari non vanno bene anche d'estate, così come il marrone, il blu elettrico .. Il verde!

Anche il taglio del vestito è importantissimo!
Il doppio petto è passato di moda da venti anni!!!
Sono anche stufo di vedere giacche che arrivano al ginocchio! Per contro anche abiti troppo giovanili con giacche "ristrette" e pantaloni "saltafosso" non vanno bene.
Direi un normale dress 0 con due bottoni (evitare tre bottoni!).

Camicia: assolutamente camicia bianca!
Evitare camicia colorata (ne ho viste anche di rosa) e camicia a righe o quadri.

Capitolo accessori: calza lunga e scura. Assolutamente evitare calzini bianchi o fantasmini! Si vede anche questo purtroppo.
Scarpe nere possibilmente con suola. Evitare scarpe da tennis oppure di colore marrone.

Cosa ne pensate? Sono troppo intransigente?
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Romegas » martedì 25 settembre 2018, 10:25

Non capisco il tuo no ai tre bottoni per la giacca. Per il resto concordo.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4493
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 25 settembre 2018, 10:38

Da qualche anno sono passate di moda le giacche lunghe, tre bottoni.
Ora vanno per la maggiore le giacche corte, due bottoni, con i revers fini e i pantaloni stretti alla caviglia.
Ho buttato negli anni scorsi tutti i vestiti 3 bottoni che avevo.

Naturalmente non bisogna esagerare anche con abiti troppo stretti.
La scala drop indica la vestibilità:
Drop 7/8 - conformazione del'uomo snella (abito stretto)
Drop 6 - conformazione normale. E' il drop regolare per eccellenza.
Drop 0 - conformazione extra forte.

Penso anche un'altra cosa: un gentiluomo DEVE rinnovare, almeno parzialmente, il suo guardaroba ogni anno.
Ogni anno comprare uno - due abiti nuovi.
Non si possono vedere alcune persone che ancora portano vestiti di 10 o 15 anni fa! [thumbdown.gif]
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Romegas » martedì 25 settembre 2018, 11:13

Se segui le mode stai fresco. Poi non e' sempre vero che quelle a tre bottoni sono piu' lunghe.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4493
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 25 settembre 2018, 11:25

Siamo d'accordo sul fatto che non si debba seguire la moda ossessivamente ma comunque il guardaroba va rinnovato e non è possibile indossare abiti di 10 o 15 anni fa... e sono stato buono perché in giro si vedono abiti veramente antichi.. [dev.gif]
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda contegufo » martedì 25 settembre 2018, 20:11

Penso anche un'altra cosa: un gentiluomo DEVE rinnovare, almeno parzialmente, il suo guardaroba ogni anno.
Ogni anno comprare uno - due abiti nuovi.


Dipende dal livello dell'abito che se è di sartoria e su misura costa salato, può bastare ogni 3 anni se il fisico regge.

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2400
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 25 settembre 2018, 21:27

Non concordo molto.

1) Giacche a tre bottoni. Sinceramente non mi dispiacciono, dipende dal taglio, ma sia a due sia a tre mi piacciono. Sono solo stili differenti (a tre mi danno la sensazione più "militare" e a due più "allegra"), ma ripeto, dipende comunque dal taglio, per me sono valide entrambe le soluzioni. Certamente non mi piacciono i vestiti attillati (soprattutto i pantaloni in uso oggi che stringono sui polpacci e caviglie) e con giacche corte che mostrano il sedere. Sono più per uno stile anni '50.

2) Doppiopetto: nulla contro, anzi, mi piace molto e lo ritengo molto elegante. Ovviamente deve essere sempre di buon taglio. L'unico difetto del doppiopetto è che bisognerebbe avere un fisico un poco asciutto, altrimenti il pancione non è di grande aiuto estetico [sweatdrop.gif]

3) Rinnovo guardaroba. Non penso ci siano "date di scadenza". Se il vestito/cravatta/scarpa/cappotto sono ben tenuti e di buona fattura e taglio, possono durare una vita. Ho scarpe realizzate a mano che hanno più di 15 anni (fatte al massimo risuolare una volta) e sono perfette!

4) Sul gessato per cerimonie, posso concordare. Magari un rigato tono su tono ci può stare, ma il classico gessato blu con righe bianche…. effettivamente si può lasciare per attività più sociali o di lavoro, ma meno per cerimonie.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6391
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Morello » mercoledì 26 settembre 2018, 9:23

Buongiorno. In effetti concordo sia col primo che con l'ultimo intervento. Personalmente non corro dietro le mode. Scrivo sinteticamente la mia opinione: abito scuro monopetto a tre o due bottoni (grigio o blu) di vario peso (a seconda della stagione), camicia bianca (non botton down), calze scure lunghe, scarpe e cintura nere. Accessorio importante la cravatta. Eviterei il papillon, preferendo la cravatta lunga sfondo sobrio (blu o rosso bordeaux) con piccoli disegni geometrici (penso ad una nota marca napoletana, ma preferisco non fare pubblicità). Per la cravatta, in determinate circostanze si può optare per quella dell'Ordine Cavalleresco cui si appartiene, se la cerimonia laica o religiosa è organizzata dall'Ordine di cui si è membro.
Cordialmente.

Morello


__________________________
IN IVSTITIA ET PACE PROBITAS
Morello
 
Messaggi: 1049
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2005, 8:42

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Luca Bracco » mercoledì 26 settembre 2018, 12:34

Oggi la giornata era iniziata veramente male al lavoro....ma leggere questo post ed i relativi commenti mi hanno fatto fare una sana risata!



Grazie
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 984
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 26 settembre 2018, 14:57

Luca Bracco ha scritto:Oggi la giornata era iniziata veramente male al lavoro....ma leggere questo post ed i relativi commenti mi hanno fatto fare una sana risata!

Grazie


;) [thumb_yello.gif]
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 26 settembre 2018, 17:07

Aggiungo un'altra mia idea forse integralista: chi ci tiene a un look da un gentiluomo deve SEMPRE indossare la camicia.
Questo è a mio avviso il capo di abbigliamento per eccellenza che differenzia dalla massa.. in ogni occasione!
Da molto tempo ho abolito le tute, le t-shirt e le polo tranne casi rarissimi .. come il pomeriggio in palestra o la mattinata al mare! ;)
Allegati
soft-skills-and-interview-presentation-to-students-approved-17-638.jpg
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda contegufo » mercoledì 26 settembre 2018, 19:31

Salve

Un signore agèe se indossa un capo non attuale ma in ordine è un bel vedere!
E le scarpe?
Stringate per l'inverno, nere, e mocassini per il resto dell'anno.
Nere a coda di rondine oppure con tomaia liscia con punta ribadita.
Il papillon va saputo portare e a me piace assai!

Gentiluomini si nasce altrimenti è solo forma ovvero una recita ridicola......

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2400
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Ricky Fox » mercoledì 26 settembre 2018, 23:46

Tutto con sobrietà! Tre bottoni preferibile, uno spacco dietro, doppio petto stupendo, dal sarto tutto necessariamente. Anche perché i vestiti non fatti dal sarto si vedono a cento chilometri.E se si va dal sarto finisce questa tarantella delle misure stretto o lungo: sia se è un nuovo o un vecchio vestito si può sempre allineare alle attuali vestizioni e non mode. Preferibilmente sempre scuro, mai nero. La camicia bianca la portano i giovani con i jeans, i grandi la portano: al matrimonio, dal presidente della repubblica e dal santo padre, mai in altre occasioni.Infine le cravatte: sobrie. Chi se lo può permettere il massimo sono quelle di Hermes pure quelle si vedono lontano un miglio. Per me questo è l'abbigliamento more nobilium e per un cavaliere ad una cerimonia
Ricky Fox
 
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 14 giugno 2018, 18:42

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 28 settembre 2018, 9:53

Caro Riccardo ti conosco e so quanto ci tieni allo stile.
Comprendo anche quanto possa essere importante avere "un proprio stile" magari anche con un piccolo tocco di originalità.
Sulla camicia bianca alla Santa Messa solenne però non derogo .. ma come avevo premesso sono intransigente ;)

Il discorso "abito dal sarto" vs. "abito in negozio" è anche un tema controverso.
Di solito si pensa che l'abito su misura fatto dal sarto sia sempre migliore ma non sono d'accordo.
Anzitutto bisogna vedere chi è il sarto e che tipo di vestito produca perché il solo fatto di essere fatto a mano non è sinonimo automatico di qualità e bellezza.
In secondo luogo anche abiti confezionati, acquistati in negozio, oggi possono essere di grandissima qualità, senza stare qui a elencare le marche o le case di moda.
Anche nel prezzo, un abito confezionato infatti spesso supera di molto un abito fatto su misura.
Io personalmente preferisco acquistarlo in negozio, perché è più veloce, non devo misurarlo tante volte e non devo aspettare.

Il discorso cravatta anche è importante.
Anzitutto la lunghezza: Odio vedere cravatte troppe corte, come le portava Oliver Hardy, oppure lunghe fino a metà coscia come le porta il presidente Trump!
La lunghezza giusta io la preferisco due o tre dita sotto l'ombellico, quasi a toccare la cinta.
Sulla fantasia anche non bisogna esagerare. Belle le cravatte di Marinella o Hermes ma forse meglio scure, blu o nero, che colorate.

Qualcuno che la pensa come me sulla lunghezza delle cravatte:
[url]https://invidia1973.com/lunghezza-cravatta-dove-deve-arrivare/
[/url]https://style.corriere.it/eleganza/nodi-lunghezza-colore-le-regole-della-cravatta/?foto=2#gallery
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il look del Cavaliere ovvero mai sbagliare outfit

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 28 settembre 2018, 13:14

Sulla questione "3 bottoni" vs. "2 bottoni" penso che si debbano prendere dei riferimenti, come alcune importanti case di moda.
Le prime che trovo con il telefonino:
https://www.hugoboss.com/it/uomo-abiti/
https://www.boggi.com/it_IT/abbigliamento/abiti/?gclid=CjwKCAjworfdBRA7EiwAKX9HeBMS47pTK4pmyWAeIf9dky59k3aZ-nLKcMc4tUUm72FYk0KHfo3PhRoCS5kQAvD_BwE
È un caso che i 3 bottoni siano completamente assenti?
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6509
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Prossimo

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti