Pagina 1 di 1

Decennio Francese: famiglie trasferite da Napoli a Palermo

MessaggioInviato: mercoledì 21 marzo 2018, 5:36
da VictorIII
Una famiglia che sto conducendo ricerche a Napoli fu lealista dei borboni nel 1799, (molti fratelli della famiglia erano capitani delle brigate di molo piccolo, “capi realisti”) e poi diversi rami di questa famiglia trasferiti a Palermo dal 1806-1815. tornano a Napoli durante la restaurazione dei borboni. alcuni sono in servizio militare, alcuni propretario o benestante, altri semplicemente maranaio.

un ramo che di solito è "maranaio" al ritorno a Napoli dopo palermo lo troviamo come "prodiere dei real lancia di sua maesta". (era un cugino del raffaele criscuolo che andò in esilio a palazzo farnese con la borbone nel 1860). tipicamente un prodiere è un lavoro di basso livello, ma mi chiedo dato questo contesto siamo in grado di capire qualcos'altro sul prodiere quando è sulla real lancia? era una piccola barca con 10-15 uomini (alcune traduzioni suggeriscono nel contesto di una lancia un prodiere sarebbe un “head rower”). ci sarebbero probabilmente alcuni requisiti per gli uomini su questa barca personale del re? sembra probabile che questa posizione fosse il risultato della lealtà nel 1799 e nel 1806-1815? ovviamente non è una posizione ufficiale o elevata, ma penso che possa rappresentare un caso interessante delle classi medie forse anche andate in esilio con il borbone a Palermo e di conseguenza ottenuto un impiego vantaggioso. qualche idea su questo fenomeno in generale? So che oltre 2.000 persone hanno lasciato Napoli per andare a Palermo con la corte dei borboni.

La ringazio per qualsiasi ulteriore prospettiva

Re: Decennio Francese: famiglie trasferite da Napoli a Paler

MessaggioInviato: domenica 25 marzo 2018, 11:00
da diegocompagnoni
Buongiorno,
sarebbe interessante anche avere un elenco di tali famiglie.
Buona domenica delle Palme!
Cordiali saluti.
D.C.

Re: Decennio Francese: famiglie trasferite da Napoli a Paler

MessaggioInviato: martedì 3 aprile 2018, 17:34
da VictorIII
Hello Diego!
Penso che sia Bonaparte e Murat abbiano emanato dei decreti per confiscare i beni delle famiglie trasferite da Napoli a Palermo - quindi è probabile che queste liste siano ancora perseverate. per le famiglie trasferite a causa del servizio militare ci sono anche elenchi di real marina ed esercito per i regni di Napoli e Sicilia, e poi per le Due Sicilie dopo. è molto interessante studiare queste famiglie che sono state trasferite.

Re: Decennio Francese: famiglie trasferite da Napoli a Paler

MessaggioInviato: domenica 17 giugno 2018, 13:51
da diegocompagnoni
Gentilissimo,
la ringrazio per la risposta e le informazioni e mi scuso per il grande ritardo.
Cordialmente
D.C.

Re: Decennio Francese: famiglie trasferite da Napoli a Paler

MessaggioInviato: lunedì 18 giugno 2018, 19:10
da VictorIII
My pleasure, Diego!
vorrei poter aver fornito una risposta più definitiva. spero di trovare queste elenchi in qualsiasi forma. Devo correggere il mio errore evidente, le professioni erano ovviamente “marinaio” - e sembra che fossero in qualche modo marina dei real marina. tuttavia nel matrimonio processetti il ​​fratello del prodiere Della real lancia di sua maesta, fu anche marinaio in gran parte dei documenti, e anche trasferito a Palermo. ma poi in alcuni altri atti è più descrittivo leggere "marinaio Della real bastimenti" ... ma in quello stesso atto matrimoniale afferma anche nella tipica dichiarazione, che non era in nessun corpo della real marina. questo mi porta a credere che alcuni di questi marinaio trasferiti con il Borbone a Palermo avevano professioni all'interno della Real marina e sulle navi mercantili o da trasporto della Royal Navy, ma non solo sulle navi da guerra. molti altri parenti della famiglia erano in corpo attivo su navi da guerra della marina reale, quindi forse questa era la distinzione tra “marinaio militare dei real marina” e “marinaio dei real marina”. gli antenati paterni di questi fratelli trasferiti a Palermo nel decennio francese furono marinaio militare o marinaio per la real marina di almeno 3 generazioni prima. un altro fenomeno interessante è che nei documenti di Palermo (i loro matrimoni, nascita dei loro figli 1805-1815) e poi di nuovo a Napoli dopo il 1815 spesso ricevono il trattamento di signore don e signora donna - forse tutte le famiglie trasferite erano "onorate" " per di qua? Sarei grato di saperne di più dagli esperti delle Due Sicilie.