Pagina 1 di 1

Sisto Enrico ed il prezzemolo

MessaggioInviato: lunedì 22 gennaio 2018, 11:45
da Bessarione
Spero vogliate perdonare questo mio intervento dal titolo ironico. Non voglio certo giudicare il Principe Sisto Enrico di Borbone di Parma, persona che stimo e rispetto, ma ho notato come lo si possa trovare un po' ovunque, come il prezzemolo.
Nel 1988 era presente alla consacrazione illecita dei quattro Vescovi ad Econe (mons. Lefebvre, mentre si dirigeva in processione verso la tenda in cui si sarebbe svolta la celebrazione liturgica, si fermò a salutare personalmente Sisto Enrico).
Nel 2015 è stato eletto "Gran Maestro" dell'Ordine di San Lazzaro.
Nel 2016, durante la Santa Messa nella Basilica di Sanit-Denis nell'anniversario del regicidio di Luigi XVI, ha rappresentato la Casa Reale di Francia, abbandonando la Basilica quando è stato letto un messaggio di Luigi "XX".
Trovo strano soprattutto quest'ultimo fatto: perchè proprio Sisto Enrico (che sostiene gli Orleans) ha rappresentato la Casa Reale di Francia in quella che era la celebrazione principale nell'anniversario della morte di Luigi XVI?

Re: Sisto Enrico ed il prezzemolo

MessaggioInviato: lunedì 22 gennaio 2018, 19:20
da Elmar Lang
Per le presenze in qualità di dinasta, trattandosi di fatti relativi a stati che ben difficilmente rivedranno un re a governarli, sono quindi faccende interne delle famiglie ex-reali coinvolte.

Per la sua presenza all'ordinazione vescovile compiuta ad Econe, da parte del prelato tradizionalista Lefebvre, ne risponderà casomai al suo confessore.

Il "presenzialismo" non è cosa nuova ed è un vezzo assai duro a morire, dovunque.

Re: Sisto Enrico ed il prezzemolo

MessaggioInviato: martedì 23 gennaio 2018, 11:30
da Bessarione
Elmar Lang ha scritto:Per le presenze in qualità di dinasta, trattandosi di fatti relativi a stati che ben difficilmente rivedranno un re a governarli, sono quindi faccende interne delle famiglie ex-reali coinvolte.

Ma perché proprio un Borbone di Parma, molto legato alla Spagna in quanto leader de facto del movimento carlista, ha presenziato alla celebrazione principale in onore di Luigi XVI? C'è chi vede Sisto Enrico come "Capo della Real Casa di Francia o di Borbone" (cfr. http://associazione-legittimista-italic ... o-dei.html e http://associazione-legittimista-italic ... zione.html), ma questa teoria non sta in piedi e suppongo (o almeno spero) che Sisto Enrico non l'abbia presa in considerazione.

Re: Sisto Enrico ed il prezzemolo

MessaggioInviato: martedì 23 gennaio 2018, 23:31
da Romegas
Su questo argomento di pretensione al trono di Francia, consiglio questo testo: R. de Warren-A. de Lestrange, Les pretendants au trone de France, Paris 1990.

Re: Sisto Enrico ed il prezzemolo

MessaggioInviato: giovedì 25 gennaio 2018, 11:40
da Bessarione
Romegas ha scritto:Su questo argomento di pretensione al trono di Francia, consiglio questo testo: R. de Warren-A. de Lestrange, Les pretendants au trone de France, Paris 1990.

Ed ovviamente suppongo non vi siano altri testi che trattino in modo dettagliato questo argomento in lingua inglese (o italiana), giacché io non parlo il francese [hmm.gif]