Baronia scozzese: oneri e onori

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Baronia scozzese: oneri e onori

Messaggioda Contini » domenica 17 dicembre 2017, 11:50

Buongiorno,

Ho letto alcuni articoli sulle baronie scozzesi, ma vi sono alcuni aspetti più o meno pratici di cui non ho mai trovato notizia. Sarei infatti curioso di avere qualche nozione in merito agli “onori e onori” del titolo:
- La moglie di un barone scozzese acquisisce automaticamente il titolo di baronessa, o essendo il titolo legato alla proprietà di un feudo vale solo per il proprietario ?

- I figli di un barone scozzese acquisiscono un titolo nobiliare già dalla loro nascita, o essendo il titolo legato alla proprietà di un feudo vale solo per il proprietario ? In caso affermativo vi è un titolo particolare (esempio: “nobile dei …”) o anche in questo caso, come in Italia, dipende da cosa dice la patente nobiliare ?

- Come in tutto il mondo suppongo che anche in scozia l’acquisto di un bene (terreno ed eventuali costruzioni all’interno del feudo) comporti la necessità di adempiere al pagamento delle imposte governative annuali che “gravano” su di essi. Il barone feudale, che entra in possesso del titolo, dovrà quindi sostenere anche questo tipo di spese ?

Cordialità,
Contini
Avatar utente
Contini
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lunedì 27 gennaio 2014, 13:24

Re: Baronia scozzese: oneri e onori

Messaggioda pierfe » lunedì 18 dicembre 2017, 0:24

Per prima cosa bisogna imparare a comprendere le differenze e quello che esiste in altre Nazioni con altre storie, quindi pensiamo britannico e non italiano.

Quella che noi chiamiamo nobiltà (nobility) o meglio alta nobiltà sono solo i Pari.

Gli altri appartengono alla gentry e godono di gentility (Baronetti, Baroni Feudali, Knight, Esquire, Gentleman), per noi bassa nobiltà (per far capire da marchese in giù)

In tutti i Paesi dove esiste la nobiltà come noi la intendiamo dobbiamo capire che il titolo nobiliare compete solo a chi ne ha diritto secondo la bolla di concessione. Le mogli - se non hanno un titolo proprio - portano il titolo nobiliare del marito per cortesia, non perché era riconosciuto con decreto dal re o dall’autorità preposta.
Ecco perché i repertori nobiliari riportano l’intera famiglia, mentre gli Elenchi (1921-1933-1934-36) ed aggiungo l’Elenco Storico della Nobiltà Italiana (SMOM).

Nel regno di Scozia la moglie di un barone feudale risulta solo nella grant di coat of arms nell’indicazione del matrimonio, documento rilasciato dall’autorità preposta il Lord Lyon (in Scozia i passaggi araldici e nobiliari sono fatti dal Lord Lyon non dalla regina), ha il trattamento che compete alla moglie di un barone feudale che può essere:
Baroness of (nome della baronia)
Madam cognome of (nome della baronia)
Lady (nome della baronia)
E anche così: il marito: The Baron of (nome della baronia) and Lady (nome della baronia)

Il figlio di un barone feudale (dimenticate la posizione italiano dell’invenzione della Consulta Araldica “nobile dei…” ha il trattamento di
Nome Cognome of (nome della baronia), younger
Nome Cognome, younger of (nome della baronia)
Nome Cognome of (nome della baronia)

Gli altri figli o i discendenti il solo Mr (o Miss) Nome Cognome

Dal 2004 le baronie feudali sono separate dalla terra e sono degli “incorporeal inheredment” sui quali non si pagano tasse.

Le baronie feudali possono essere ereditate dai figli e dalle figlie, il maschio precede la femmina.
Ma possono anche cedute a persone fuori dalla famiglia.

Pier Felice degli Uberti
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2098
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna


Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti