Bandiera imbarazzante

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » venerdì 8 dicembre 2017, 9:41

Non tirerei in ballo la storia dei "poteri forti" e simili complotterie.
La realtà è assai più semplice ed è la nostra naturale arrendevolezza verso chi fa più chiasso che, come ci diceva il Giusti, son soprattutto le teste di legno
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3054
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda adj » venerdì 8 dicembre 2017, 10:34

La Tibalda ha scritto:Come si può ben vedere sopra, la bellissima bandiera della Marina Imperiale tedesca [che] non è simbolo nazista, né in Italia né in Germania, non manca mai nell'armamentario di qualsivoglia giovane studente (risieda esso in Italia, in Germania, in U.S. etc etc etc) laureando in storia e appassionato di periodi storici che nulla hanno a che fare col nazismo. [yes.gif]

Come si può ben vedere dalla sua copiosa documentazione fotografica di sopra, anche la bandiera italiana (e mi riferisco al semplice tricolore, senza altri orpelli disegnati sopra), essendo ampiamente utilizzata da gruppi neofascisti o neonazisti, va considerata un simbolo nazista e quindi vietata. [yes.gif]
adj
 

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda adj » venerdì 8 dicembre 2017, 10:52

Per ridere un po'...
https://voxnews.info/2017/12/07/svastic ... o-pinotti/
(svastiche presenti nell'ufficio della ministra Pinotti)
adj
 

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Romegas » venerdì 8 dicembre 2017, 11:08

Non è complottismo, ma un dato di fatto. La sinistra è a pezzi e allora cerca un male comune, ed ecco che tira fuori qualcosa che non sta ne in cielo ne in terra, una bufala che metta tutti d'accordo.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4513
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda contegufo » venerdì 8 dicembre 2017, 13:13

Romegas ha scritto:Come diceva Voltaire, bisogna calunniare che poi qualcosa rimarrà. Tutto per sviare l'attenzione dei veri mali in Italia e dei veri poteri forti spesso collusi con questi politici da due soldi.


Son tante le cose su cui è bene non dilungare come per esempio la situazione in cui si trova lo Zimbabwe dove l'oltre 80% è disoccupato e le ricchezze (miniere di diamanti) del paese depredate per oltre 40 anni e imboscate in paesi compiacenti; che schifo!

"Buonuscita d’oro per l'ex presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe che prima delle dimissioni ha contrattato una consistente liquidazione e una serie di benefit a vita. Lo scrive il Guardian online precisando che la somma esatta non è nota ma non è certamente inferiore ai dieci milioni di dollari, cinque dei quali subito e il resto nei prossimi mesi. La pensione sarà pari a 150 mila dollari per lui e alla metà, sempre a vita, per la stravagante e dispendiosa moglie, la 52enne Grace.

Alla famiglia Mugabe, che continuerà ad abitare nella sconfinata proprietà di Blue Roof ad Harare, saranno pagate a vita cure mediche, staff domestico, sicurezza e viaggi all'estero. Dell'accordo fa parte la garanzia che le sue proprietà e quelle della famiglia allargata non saranno toccate."

Per fortuna era animato da convinzioni marxiste! Roba da matti......

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2414
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » venerdì 8 dicembre 2017, 16:31

Persistent nell'OT, direi che tutti i capi "marxisti" della storia hanno condotto vite nei lussi paragonabili a quelli di monarchi orientali.

Hitler e Mussolini, al confronto, erano dei borghesucci.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3054
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » domenica 10 dicembre 2017, 15:04

Par condicio:

Se un carabiniere appende al muro della propria stanza una bandiera della marina militare tedesca della prima guerra mondiale vuole dire - tout court - che si tratta di un simpatizzante del neo-nazismo. Tale bandiera, sarebbe infatti astutamente usata dai sostenitori del rinato nazionalsocialismo tedesco per non incorrere nei divieti (e nei reati) se mai ostentassero invece il vessillo originale con la croce uncinata.
Poco importa che il militare abbia specificato che, appassionato di storia, consideri quella bandiera come la traccia di un conflitto che fu. Ricorda un po' l'imprevedibile ritorno dei contrasti legati alla guerra civile americana negli Usa dove, 150 anni dopo, in molti Stati del Sud sono state tolte, tra scontri e polemiche, le statue dei generali confederati e altre vestigia di quel lontano periodo storico.
Social e fake news alimentano un clima tutt'altro che sereno, in merito all'analisi della storia più recente. E così capita che un signore, in provincia di Torino, vada un giorno a presentare una denuncia in una stazione dei carabinieri non distante dalla città; per educazione e rispetto del cittadino, il militare addetto alla ricezione che era ancora fuori servizio, senza la divisa, ha deciso, invece di abbandonarlo al suo destino nella sala d'aspetto in attesa, di riceverlo così com'era. Addosso aveva una maglietta raffigurante il comandante Ernesto «Che» Guevara, il mitico guerrigliero argentino poi ministro nel governo cubano di Fidel Castro e infine catturato e ucciso dall'Esercito Boliviano, nella selva de La Higuera, in Bolivia, il 9 ottobre 1967. Il «Che» stava tentando di creare una ribellione fra i campesinos contro il governo legittimo locale, assieme a poche decine di combattenti, tra cubani e sudamericani. La sua immagine è la regina del merchandising mondiale e da decenni è stampata in miliardi di copie su t-shirt, bicchieri, posate e su qualsiasi supporto possibile e immaginabile. Se poi il militare «ha i jeans strappati» e al suo fianco c'è pure un «cane di grossa taglia sbavante», ebbene, tanto è bastato per prendere carta e penna e scrivere all'Arma per protestare intanto contro la presenza del «Che» in una caserma, per l'abbigliamento «non consono» e per il cane che, reduce da una passeggiata, appariva ansimante. Di fronte a situazioni bizzarre come questa l'Arma ha reagito in modo neutrale ed equanime.
Con una circolare dai toni pacati ma fermi, diffusa in ogni ufficio, viene affrontato il caso che ha «un carattere d'urgenza». «Visto che il cittadino ha rilevato la presenza in quegli Uffici di vari ritratti del Che Guevara ... di un militare che lo ha accolto con i jeans strappati ... », sono in corso le «necessarie verifiche» per ricostruire quanto realmente accaduto. Nel frattempo però il caso viene sottoposto all'attenzione degli ufficiali e c'è il rischio che - una volta accertato che la segnalazione corrisponde al vero - siano applicate misure disciplinari nei confronti del carabiniere.
FONTE: La Stampa, articolo di Massimo Numa di ieri 9 dicembre 2017
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6403
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » domenica 10 dicembre 2017, 17:31

Chissà se anche i cani fascisti sbavano? O se sia piuttosto prerogativa precipua di quelli comunisti? [hmm.gif]
Immagine
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 202
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 11 dicembre 2017, 19:16

I cani non so, ma i comunisti mangia(va)no i bambini; non so se sbavando o meno.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3054
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 12 dicembre 2017, 0:14

I nazi(fasc)isti li arrostivano nel forno, i bambini. Ma non per uso edibile.
Immagine
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 202
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 12 dicembre 2017, 0:31

Signori, vi prego... evitiamo battute non utili ad una serena dialettica.
Però le ultime due battute aiutano a capire che entrambe le ideologie sono state protagoniste di atrocità tali che cercare di giustificarne una al posto dell'altra trovo che sia davvero insensato e il fatto che una delle due, purtroppo, oggi in Italia sia "meno" condannata dell'altra non giustifica o minimizza le atrocità commesse dalla prima.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6403
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » martedì 12 dicembre 2017, 10:05

Vorrà dire che qualora il dialogo si arroventasse ulteriormente, provvederemo ad inviare reciprocamente i nostri secondi e nel contempo dare una ripassatina al Gelli...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3054
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda adj » martedì 12 dicembre 2017, 15:34

Sempre per "par condicio". Un poster di Lotta Continua negli uffici della Questura di Pisa:
http://www.ilgiornale.it/news/poster-lo ... 72967.html
Vediamo se le conseguenze saranno le stesse.
Di certo, finora non mi è parso di sentire alcuna esternazione della ministra Pinotti, né di altri parimenti autorevoli membri del Governo...
adj
 

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » martedì 12 dicembre 2017, 16:29

Chi ha appeso in ufficio il manifesto di Lotta Continua, afferma essere "un trofeo".
Ora, è da capire quale sia l'età dell'agente, che non dev'essere giovane, essendo il manifesto vecchio oltre 40 anni.
A meno che, si tratti del ricordo di passata partecipazione giovanile a lotte tra gruppi politici attivisti. Anche in questo caso, il Nostro dovrebbe essere attorno alla sessantina.

Vorrei sperare che quel manifesto non rappresenti un atto di simpatia verso il movimento politico che gioì alla morte del Commissario Calabresi ed il cui capo e responsabile di quell'efferato omicidio, non si trova dove dovrebbe trovarsi: in galera.
Lotta Continua, attraverso il suo giornale, fu anche responsabile dello spargimento di volgari menzogne su onesti servitori dello stato; menzogne per le quali non ricevettero mai punizione.
Eh certo, erano "de sinistra"!
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3054
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 12 dicembre 2017, 17:51

Sarà uno studente di scienze politiche che ha approfondito dal lato sociologico il fenomeno politico degli anni '70 [dev.gif]
Trovo però tipico italiano che anziché condannare una situazione che non è corretta, anche se magari più "vicina" alle nostre posizioni o "meno lontana", ci si impegni a trovare situazioni peggiori o della parte contrapposta, quasi che queste giustifichino la prima.
Ecco quindi che quando il vigile ci fa una multa per aver superato di 10 chilometri il limite, anziché comprendere l'errore e scusarci del fatto, parte spontaneo in ognuno di noi l'affermazione: "ma prima ho visto una macchina che superava il limite di 50 chilometri e non l'avete fermata". Non riusciamo a fermarci al caso, al nostro caso, a fare un mea culpa, a dire: "Ho/ha sbagliato", è troppo difficile e quindi subito scatta il: "Ma c'è chi fa peggio" o "Agli altri non fanno mai niente".
Penso sia un male umano, ma forse più italiano.

E adesso, forse per qualche settimana, i giornali di "destra", anziché condanna i movimenti nazi-fascisti in forte ripresa, si dedicheranno a scovare tutte le "bandiere" o poster comunisti. Non che questi ultimi non siano da condannare, ci mancherebbe... ma trovo che tale modo di fare non sia dei più virtuosi perché tende solo ad attaccare l'altro o a considerare sempre e solo gli altri come "peggiori" e noi sempre e solo le "vittime" del sistema.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6403
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

PrecedenteProssimo

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti