Bandiera imbarazzante

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda contegufo » martedì 5 dicembre 2017, 12:33

Salve

Venendo al caso del Carabiniere a Firenze, sarebbe oltremodo interessante capire come la faccenda sia divenuta pubblica. Senza voler minimamente cadere vittima di "teorie del complotto", pur leggendo quel che la stampa ha pubblicato, tg compresi, la cosa non mi è chiara.


La bandiera esposta nella camerata è stata vista da un solerte ficcanaso che da debita distanza ha inquadrato il pertugio illuminato e inquadrato il tutto con videocamera.
Non ho le prove ma ad intuito sembrerebbe una cosa calcolata.
Resta il fatto che l'ingenuo militare doveva prestare più attenzione e guardarsi attorno dai possibili "nemici" di branda!

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Romegas » martedì 5 dicembre 2017, 16:51

Il solerte ficcanaso era un giornalista fiorentino di una certa parte politica, indovinate quale? Quella che ostentava la bandiera dell'URSS che provocò milioni di morti dal 1917 in poi dei quali questi signori pare si siano dimenticati. Ipocriti!!
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4075
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » martedì 5 dicembre 2017, 17:59

Un giornalista così abile da scoprire da solo, per purissimo caso e sicuramente senza alcuna "imbeccata", tra le tante finestre di quella caserma, proprio quella attraverso la quale, e solo in particolari condizioni di luce, fosse possibile notare da notevole distanza -appesa alla parete interna- la bandiera della Marina Imperiale tedesca ed addirittura l'ipotetico "ritratto di Salvini".

Non bado alla parte politica di questo rappresentante della stampa; plaudo anzi alla sua preparazione professionale, almeno pari a quella di quegli abili professionisti che, armati di fotocamere Praktica ed ottiche prodotte dalla Zeiss di Jena, realizzavano i dossiers conservati negli archivi di Normannenstraße a Berlino Est.

Manco il mitico Tom Ponzi!...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2588
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 5 dicembre 2017, 18:11

La Tibalda ha scritto:Da un punto di vista che si limiti strettamente al diritto, anche Auschwitz fu una cosa perfettamente legale.

Vedremo se il giovine carabiniere la passerà liscia (come mi sembra che auspichi lei).
In questo caso vorrebbe dire che l'ostentare simboli neonazisti in una caserma dell'Arma sarebbe qualcosa che é lecito fare.
Effettivamente sarebbe un orientamento che farebbe (gran) giurisprudenza, in materia.
Vogliamo forse essere liberticidi e impedire al giovine carabiniere di esprimere il suo ammmore per la storia nel modo che egli ritiene più consono? Non sia mai...

Prendo innanzitutto atto che non desidera rispondere ai miei quesiti.
Ovviamente, se il giovane carabiniere dovesse aver commesso con il suo agire un illecito è corretto che venga punito in modo adeguato secondo quanto dovesse eventualmente essere previsto dalla normativa al riguardo, e ciò nel pieno rispetto del principio di legalità.
Lasci per favore perdere e non scomodi l’olocausto per una vicenda di così ben poco conto (eccetto che per il malcapitato giovane che ne è protagonista), anche se comprendo bene che cercare di stigmatizzare e demonizzare qualcuno in maniera più o meno diretta di razzismo, o peggio ancora di antisemitismo, costituisce un´arma micidiale e molto in voga in certi ambienti.
Quello che auspico io come cittadino e come “operatore del diritto” (come si suol dire oggi con inelegante terminologia) é che la questione venga trattata e decisa secondo diritto e non attraverso processi mediatici condotti per finalità politiche e da parte di giustizialisti o di “tribunali del popolo”, richiedenti per tradizione delle pene draconiane per il nulla.
Ma quelli di sinistra non erano i campioni di legalitá e garantismo?
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 199
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » martedì 5 dicembre 2017, 18:42

Allora, che il carabiniere, fermo restando che non conosciamo le motivazioni personali per cui ha deciso di appendere tale bandiera (quindi se fosse per mero gusto estetico o per vicinanza a movimenti nazi-fascisti) non abbia commesso dei reati, mi pare abbastanza evidente e chiaro, come del resto lo stesso procuratore militare sottolinea, poiché fino ad oggi la bandiera della Marina militare dell'Impero Tedesco non è oggetto di precisa identificazione nazista (ed è forse per questo che tali movimenti hanno iniziato a usarla e anche questo dovrebbe essere abbastanza chiaro e trovo pretestuose molte giustificazioni lette sui social circa il presunto "abbaglio" che giornalisti e politici avrebbero preso su tale bandiera).

Specificato ciò, però, le parole dello stesso procuratore militare sono esemplificative della problematica:
"Probabilmente non è stato commesso nessun reato militare, ma c'è un problema disciplinare e un grande problema culturale": lo ha detto al Giornale Radio Rai il procuratore militare Marco De Paolis, che aggiunge: "la questione è capire cosa significa un simbolo del genere, soprattutto per un militare, credo che ci sia da interrogarsi sulla formazione culturale dei giovani prima e dei militari poi".

Inoltre eviterei di trovare giustificazioni del tipo: "Ehhh, ma quando capita ai rossi va tutto bene, per una bandiera di destra invece casca il mondo" oppure "Ehhh, ma chissà quale complotto ci sarà stato sotto con un giornalista, guarda caso di sinistra, che si è appostato sotto la finestra della caserma...". Usare altri errori di altra parte politica per giustificare un possibile serio problema di vicinanza a movimenti nazi-fascisti di un militare e carabiniere italiano, non lo trovo utile né corretto. E come dice bene il procuratore, trovo giustissimo che il Ministero e i superiori competenti si interroghino su tale possibile vicinanza a movimenti che in una società civile e democratica non possono essere tollerati. Il continuo rinfacciarsi colpe a vicenda non serve a nulla. Ognuno si assuma la responsabilità dei propri errori. Quindi se, ad esempio, militari italiani nella II Guerra Mondiale hanno ecceduto nelle azioni in Jugoslavia o in Africa, non ha senso trovare giustificazioni, ma è doveroso ribadire l'errore. Così come non è corretto da parte di molte Associazioni partigiane trovare giustificazioni ai tanti eccidi compiuti da loro membri durante la II Guerra Mondiale e nell'immediato dopoguerra: se e dove si verificarono, è giusto dichiararlo senza trovar emille scusanti o il classico: "Ehh, ma gli altri hanno fatto peggio", perché non è una giustificazione sensata.
Poi io posso anche sottolineare il mio rammarico sul fatto che tale tolleranza zero nei confronti dei movimenti nazi-fascisti non sia applicata anche ai movimenti comunisti che altrettanta nefasta origine totalitaria e incivile hanno, però questo non deve giustificare una minor arrendevolezza nei confronti dei movimenti nazi-fascisti che ultimamente stanno rialzando la testa in modo preoccupante.

Concludo confermando anche io come non sia giusto fare processi mediatici senza debite prove e conferme perché si possono rovinare delle persone. Però, purtroppo, oggi è difficile riuscire a calmare l'attuale corsa all'informazione che con l'attuale velocità di notizie, comunicati, interviste.... non permette la necessaria calma e approfondimento delle vicende, portando quindi spesso la società, i politici e gli stessi giornalisti a emettere sentenze senza aver avuto il tempo di ragionarci su. Ma questo non è un problema solo per l'attuale caso fiorentino, ma è un problema trasversale che colpisce destra e sinistra, politica, economia, religione e società. Qualsiasi fatto che possa interessare e creare notizia è così velocemente riportato all'opinione pubblica grazie agli attuali mezzi comunicativi che alle volte rischia di essere più un male che un bene.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6137
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » martedì 5 dicembre 2017, 19:44

Trovo pericolose le parole del Procuratore Militare: lui deve procedere secondo la legge e demandare ai tribunali il dibattimento e l'emissione d'una sentenza.

A mio parere, egli doveva astenersi da simili esternazioni, soprattutto visto il suo ruolo. Purtroppo ormai siamo ridotti ad una situazione ove la Magistratura si arroga poteri e funzioni che non le competono.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2588
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 21:26

Cav.OSSML ha scritto:Prendo innanzitutto atto che non desidera rispondere ai miei quesiti.

Le rispondo solo (in aggiunta alle mie precedenti risposte) che qui si sta pervicacemente negando la realtà, e cioé che quella bandiera sia un simbolo (neo)nazista e che ne sia stata fatta pubblica ostensione.
Ogni considerazione che non scaturisca da questo assunto non é di mio interesse, poiché negherebbe la realtà dei fatti.
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 200
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 21:41

Elmar Lang ha scritto:torno a chiedermi, come ed in quali circostanze, sia stata "vista" quella bandiera da Marina tedesca

Molto semplicemente, si vedeva dalla strada. Una finestra illuminata su una facciata buia funziona più egregiamente di un occhio di bue in teatro.
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 200
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Romegas » martedì 5 dicembre 2017, 22:54

Con questo discorso se giro con la bandiera del Cantone di San Gallo allora sono un fascista. Suvvia, un discorso del genere è risibile e dimostra scarsa cultura.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4075
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 23:16

"Scarsa cultura" lo dice a Sua sorella, Caro Signore.
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 200
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Romegas » martedì 5 dicembre 2017, 23:25

Scusi ha la coda di paglia? Intendevo coloro i quali, vedasi i giornalisti, non sanno distinguere e sono omologati nel classico pensiero unico.
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 4075
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Cav.OSSML » mercoledì 6 dicembre 2017, 0:07

Quella incriminata non è una bandiera nazista.
È semplicemente la bandiera della marina del Kaiser nel periodo che va dal 1871 al 1918.
È solo e semplicemente storia!
Siccome la figura di Kaiser Wilhelm II, ovvero di Friedrich Wilhelm Viktor Albert von Preußen mi ha da sempre interessato e la bandiera da guerra della sua marina incontra il mio pieno gradimento estetico, penso proprio che me ne procurerò una in formato da tavolo, lasciando ovviamente ai nipotini di Stalin, ormai irrimediabilmente venduti al capitalismo mondialista, il piacere di godersi la bandiera rossa.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 199
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 6 dicembre 2017, 0:25

Per favore, va bene tutto, va bene anche difendere il "povero" carabiniere... ma almeno evitiamo di difendere l'indifendibile. Che quella bandiera, OGGI, sia usata da movimenti nazi-fascisti è un dato di fatto. Che poi, ovviamente, noi non possiamo avere la certezza delle motivazioni del carabiniere, posso essere d'accordo (anche se con un'indagine sui siti che frequenta, sui social network et cetera, capire le sue simpatie politiche non sarebbe così difficile per gli investigatori), ma evitiamo di nasconderci dietro un dito:

Immagine

Dopotutto anche la falce e il martello sono simboli del lavoro dell'uomo e quindi più che positivi, ma purtroppo dal '900 sono diventati l'emblema di una delle più nefaste ideologie del mondo. I simboli vanno anche contestualizzati nel suo significato attuale, altrimenti sono inutili. Se parlo ad un indiano della croce uncinata (magari prima di Hitler), non si sarebbe scandalizzato, ma se ne parlo dopo Hitler, anche un indiano probabilmente saprà che non mi riferisco alla sua cultura, ma a quella nazista.
Lo stesso vale per il fascio: in Francia come in altri Paesi non ha il medesimo significato che ha in Italia dopo il ventennio. Ed è molto difficile che un ventenne d'oggi che vada in giro con il fascio sulla maglietta lo faccia perché è un appassionato di storia romana :D
Poi, per carità, possiamo giustificare qualsiasi cosa se vogliamo.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6137
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Cav.OSSML » mercoledì 6 dicembre 2017, 0:31

È usata ANCHE dai movimenti neonazisti.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 199
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 6 dicembre 2017, 1:28

Conosco vari collezionisti di militaria e nessuno dei miei conoscenti ha appeso sopra il letto bandiere imperiali prussiane, austriache o italiane. Poi, per carità, tutto può essere, ripeto, non spetta a noi giudicare il "povero" carabiniere, ci sono i suoi superiori che valuteranno il caso. Solo che, se da un lato non voglio condannarlo a priori e lascio ai superiori di valutare il caso, dall'altro lato non trovo opportuno giustificare e sminuire l'accaduto perché c'è una recrudescenza del fenomeno nazi-fascista ed è giusto che la società civile, con i suoi mezzi, stia sempre allerta.
Sicuramente il tutto cadrà nel dimenticatoio, il carabiniere confermerà la sua versione (cioè che è uno studente e appassionato di storia) e non ci saranno conseguenze. La vicenda però almeno ha avuto l'utilità di farci discutere su un fenomeno che io ritengo comunque grave e, a scanso di equivoci, grave tanto quanto riproposizioni e giustificazioni del comunismo e di altri totalitarismi e dittature di altre sponde.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6137
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

PrecedenteProssimo

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti