Bandiera imbarazzante

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Re: IV Novembre

Messaggioda Cav.OSSML » lunedì 4 dicembre 2017, 17:34

Elmar Lang ha scritto:Quand'ero ragazzo, l'accusa che ti bollava a fuoco e ti emarginava, era "fascista!".

Oggi, è molto di moda "populista!", pure con valore trasversale e di demonizzazione a 360 gradi.

Forse per l'avvicinarsi del 50enario del "68" (che verrà celebrato sicuramente con solenne pompa ed analitica, vastissima memorialistica), torna di moda l'accusa di simpatizzare per il partito fondato da Mussolini ed il regime che ne fu la conseguenza.
Fine OT.

Esatto!
Dimenticavo il moderno improperio espresso con il neologismo “populista”.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Bandiera imbarazzante!

Messaggioda contegufo » lunedì 4 dicembre 2017, 22:18

Il vessillo è quello della Kaiserliche Marine, la Marina militare della Germania imperiale schierata tra il 1871 ed il 1919, mentre il nazismo viene successivamente.
Non è dimostrato che il giovane carabiniere avesse simpatie nazi tuttavia il sospetto è insinuante e una dose di buon senso avrebbe dovuto impedire tale esibizione per quanto il Nostro fosse appassionato di bandiere, vessilli e magari anche uniformi dell'epoca........
Forse sarebbe stato meglio esporre la bandiera della Marina Italiana!

Immagine

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Bandiera imbarazzante!

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 4 dicembre 2017, 22:55

Ovviamente, i "custodi della purezza" della Patria, hanno strillato all'oltraggio, all'attentato all'integrità antifascista dell'Italia. Gli organi di stampa televisivi e cartacei, hanno parlato di "bandiera nazista" con corollario di decrepiti reduci della Resistenza chiamati a dare il loro parere.
Ministri, parlamentari, c.te dell'Arma e giù giù gerarchicamente ad indagare, esecrare, stigmatizzare; la magistratura, militare e civile, ad aprire fascicoli.
Un povero giovane uomo, ora ha la vita rovinata.
Per cosa?
Per possedere ed aver appeso al muro la bandiera della Marina Imperiale tedesca.
Questo in Italia, dove i pluriomicida delle Brigate Rosse conducono vite agiate, invece di marcire in galera e scontare la pena per i loro delitti.
Questo in Italia, dove l'assassino del Commissario Calabresi è un onorato ed influente giornalista, invece di stare ove dovrebbe: in carcere.
Questo in Italia, dove non riusciamo a riportare Cesare Battisti, un altro volgare assassino, che anche qui da noi, trova schiere di intellettuali pronti a difenderlo.
Questo, in Italia, dove il bravo Carabiniere che abbatté l'aggressore Giuliani a Genova, ha la vita rovinata.
Questo in Italia, dove l'agente che ha abbattuto un pericoloso terrorista, ha pure la vita rovinata, perché non supera il "test di purezza antifascista", che pur non ufficialmente rimane una conditio sine qua non.

E l'elenco potrebbe continuare.

Mi verrebbe quasi voglia, il prossimo 25 aprile, di esporre un certo Tricolore che si conserva qui a casa. Giusto perché siamo in tema di bandiere...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2581
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante!

Messaggioda Cav.OSSML » lunedì 4 dicembre 2017, 23:02

Secondo lo spirito buonista e antistorico dei nostri tempi un’altra bandiera imbarazzante è quella ufficiale della Regione Autonoma della Sardegna.
Contenendo essa quattro teste di moro mozzate e potendo essere quindi interpretata come un emblema della cristianità combattente, potrebbe di conseguenza urtare la suscettibilità dei numerosi musulmani presenti sul suolo italico.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante!

Messaggioda Elmar Lang » lunedì 4 dicembre 2017, 23:17

Nella camera da pranzo di casa mia, è appeso alla parete un bel dipinto, raffigurante uno scontro tra Cavalieri cristiani e turchi, verosimilmente, un episodio della battaglia di Kahlenberg, presso Vienna.
In esso, i Cavalieri musulmani hanno evidentemente la peggio.
Il dipinto è ben visibile da chi sostasse nel piazzale di casa mia, con prospettiva non dissimile da quella della "bandiera incriminata" fiorentina.
Pure io rischio d'esser tacciato di islamofobia, cosa questa ultimamente quasi grave come quella di affermare che il fascismo non ha solo commesso nefandezze?...
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2581
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Bandiera imbarazzante!

Messaggioda Cav.OSSML » lunedì 4 dicembre 2017, 23:27

Elmar Lang ha scritto:Nella camera da pranzo di casa mia, è appeso alla parete un bel dipinto, raffigurante uno scontro tra Cavalieri cristiani e turchi, verosimilmente, un episodio della battaglia di Kahlenberg, presso Vienna.
In esso, i Cavalieri musulmani hanno evidentemente la peggio.
Il dipinto è ben visibile da chi sostasse nel piazzale di casa mia, con prospettiva non dissimile da quella della "bandiera incriminata" fiorentina.
Pure io rischio d'esser tacciato di islamofobia, cosa questa ultimamente quasi grave come quella di affermare che il fascismo non ha solo commesso nefandezze?...

Pensi che io essendo sardo ho pure la “sfrontatezza” di tenermi in casa una bandera de sos battor moros.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda T.G.Cravarezza » lunedì 4 dicembre 2017, 23:29

Il mio pensiero in merito l'ho già espresso e ritengo che bene faccia lo Stato e l'Arma a valutare casi del genere e a non abbassare la guardia nei confronti di movimenti nazi-fascisti (e magari farebbe bene a farlo anche nei confronti dei movimenti filo-comunisti) e soggetti che li sostengono. Il fatto che ci siano questioni più urgenti o sottovalutate, non giustifica l'episodio né un suo minor peso.

Propongo un articolo odi un noto sito di debunking che tratta la vicenda e che condivido appieno:
http://www.butac.it/la-bandiera-neonazista/
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6132
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 4 dicembre 2017, 23:38

Cari amici, comunque nei luoghi pubblici come caserme, tribunali, scuole ecc. non devono esserci bandiere naziste, fasciste, comuniste, cinese, russa, americana, arcobaleno LGBT o qualsiasi altra ideologia.
Solo ed esclusivamente la Bandiera Italiana.
Il carabiniere ha fatto male ad esporre quella bandiera.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6266
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 5 dicembre 2017, 2:17

Nella fattispecie concreta le norme che possono essere prese in considerazione sono la legge 654 del 13 ottobre 1975 e la legge 205 del 26 giugno 1993 (legge Mancino).
La prima vieta «ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l'incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi», ma l'esposizione del vessillo nella camerata nulla sembra avere a che vedere con questa norma.
La legge Mancino, all'articolo 2, prevede una pena fino a tre anni nei riguardi di «chiunque, in pubbliche riunioni compia manifestazioni esteriori od ostenti emblemi o simboli propri o usuali delle organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi» che incitino alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali.
Nel caso specifico, la bandiera non risulta essere stata esposta «in pubbliche riunioni», per cui il fatto di averla esposta nella camerata non costituisce violazione di legge.
Quanto a eventuali reati militari, è stato lo stesso procuratore militare, Marco De Paolis, a escluderli: «Al momento, sulla base delle informazioni che abbiamo ricevuto, non c'è nulla che faccia pensare alla violazione di una norma penale militare», ha detto.
E ha aggiunto di ritenere che, a suo parere, la vicenda proponga più questioni censurabili sotto i profili «disciplinari e culturali».
Si tratta quindi della solita «strumentalizzazione bieca e falsa di chi guarda con occhiali muniti di lenti ideologizzate» come correttamente sembra aver fatto notare Gianni Tonelli segretario generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), a seguito della polemica sul vessillo della marina imperiale prussiana della Prima guerra mondiale spacciata per neonazista, appesa nella camerata di un Carabiniere a Firenze, tra l’altro studente universitario laureando in storia ed appassionato proprio a quel periodo storico che nulla ha a che vedere con la Germania nazista.
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 2:47

Signori, molte appassionate parole, che però forse meriterebbero di essere spese per miglior causa.

I fatti in questione sono banalmente chiari.

La bandiera di guerra guglielmina é comunemente usata dai gruppi neonazisti, soprattutto quelli tedeschi, come vessillo nelle loro manifestazioni; ed essi la utilizzano per il semplicissimo motivo che, non trattandosi di emblema esplicitamente nazista, non sono perseguibili in base alla legislazione tedesca in materia (che li farebbe invece finire in gattabuia in tempo zero se solo si azzardassero a sventolare qualcosa che ricordi una svastica).

É quindi innegabile che quella bandiera, OGGI,sia diventata un simbolo (neo)nazista.

Un giovine carabiniere la appende in bella vista nel suo alloggio in caserma.

Quanto fa 1+1?
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 195
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 5 dicembre 2017, 3:18

La Tibalda ha scritto:Signori, molte appassionate parole, che però forse meriterebbero di essere spese per miglior causa.

I fatti in questione sono banalmente chiari.

La bandiera di guerra guglielmina é comunemente usata dai gruppi neonazisti, soprattutto quelli tedeschi, come vessillo nelle loro manifestazioni; ed essi la utilizzano per il semplicissimo motivo che, non trattandosi di emblema esplicitamente nazista, non sono perseguibili in base alla legislazione tedesca in materia (che li farebbe invece finire in gattabuia in tempo zero se solo si azzardassero a sventolare qualcosa che ricordi una svastica).

É quindi innegabile che quella bandiera, OGGI,sia diventata un simbolo (neo)nazista.

Un giovine carabiniere la appende in bella vista nel suo alloggio in caserma.

Quanto fa 1+1?

Ovviamente 2.
Mi permetta una domanda: ma se in Germania il neonazista che sventola o comunque detiene la Kriegsflagge der Kaiserlichen Marine non viene in alcun modo sanzionato o punito per tale condotta, perché mai dovrebbe essere sanzionato o punito in Italia
il giovane carabiniere italiano, che tra l’altro ha espressamente dichiarato di non essere un neonazista?
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 3:38

I fatti sono lievemente in contrasto con quello che il giovine carabiniere dichiara.

E, stanti i fatti, un tutore della legge che si comporti in tal maniera (ingenuità belluina o proterva malafede, poco cambia) mi inquieta, invece che rassicurarmi.

Ci sono tanti altri mestieri che non comportano quel minimo di decenza di non ostentare le proprie "idee" politiche...

Penso ancora che i tutori dell'ordine debbano essere super partes, o almeno sforzarsi di far finta di esserlo... e quando non si sforzano nemmeno di fingere di essere imparziali, significa che siamo messi veramente male.
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 195
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Cav.OSSML » martedì 5 dicembre 2017, 4:52

La Tibalda ha scritto:I fatti sono lievemente in contrasto con quello che il giovine carabiniere dichiara.

E, stanti i fatti, un tutore della legge che si comporti in tal maniera (ingenuità belluina o proterva malafede, poco cambia) mi inquieta, invece che rassicurarmi.

Ci sono tanti altri mestieri che non comportano quel minimo di decenza di non ostentare le proprie "idee" politiche...

Penso ancora che i tutori dell'ordine debbano essere super partes, o almeno sforzarsi di far finta di esserlo... e quando non si sforzano nemmeno di fingere di essere imparziali, significa che siamo messi veramente male.

La locuzione latina nullum crimen, nulla poena sine praevia lege poenali rappresenta una massima fondamentale per il diritto moderno.
Ora, lasciando perdere per un attimo l’ideologia e le pseudo questioni morali e concentrandosi sul diritto, quale norma giuridica ha violato il carabiniere con la sua condotta per essere punito?
Le tradizioni sono le patenti di nobilità dei popoli.
Avatar utente
Cav.OSSML
 
Messaggi: 196
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 15:40
Località: Castrum Maiense

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda La Tibalda » martedì 5 dicembre 2017, 8:43

Da un punto di vista che si limiti strettamente al diritto, anche Auschwitz fu una cosa perfettamente legale.

Vedremo se il giovine carabiniere la passerà liscia (come mi sembra che auspichi lei).
In questo caso vorrebbe dire che l'ostentare simboli neonazisti in una caserma dell'Arma sarebbe qualcosa che é lecito fare.
Effettivamente sarebbe un orientamento che farebbe (gran) giurisprudenza, in materia.
Vogliamo forse essere liberticidi e impedire al giovine carabiniere di esprimere il suo ammmore per la storia nel modo che egli ritiene più consono? Non sia mai...
Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,
perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Matteo, 7, 6-11
Avatar utente
La Tibalda
 
Messaggi: 195
Iscritto il: mercoledì 3 novembre 2010, 12:52

Re: Bandiera imbarazzante

Messaggioda Elmar Lang » martedì 5 dicembre 2017, 10:36

Se proprio vogliamo toccare l'argomento, il sistema di sterminio sistematico degli Ebrei in Germania e nei territori occupati dai tedeschi durante la II Guerra Mondiale, probabilmente già chi lo organizzò, sapeva che "non tutto era legale", anche nel particolare concetto di legittimità applicato dai nazisti.
Infatti, se da un lato era nota a tutti l'esclusione degli ebrei dalla vita pubblica e ad un certo punto anche la loro deportazione, nulla appariva pubblicamente sulla stampa tedesca o nei pubblici discorsi del Fuehrer e dei suoi gerarchi, circa la destinazione dei treni carichi di deportati, o quel che succedeva in quegli orribili campi di concentramento.
Le stesse scellerate leggi razziali tedesche, poi pure malamente scimmiottate dal fascismo, allorché cadde nell'abbraccio mortale con la Germania hitleriana, mai parlarono di sterminio o di eliminazione fisica.

Venendo al caso del Carabiniere a Firenze, sarebbe oltremodo interessante capire come la faccenda sia divenuta pubblica. Senza voler minimamente cadere vittima di "teorie del complotto", pur leggendo quel che la stampa ha pubblicato, tg compresi, la cosa non mi è chiara.
Alcuni giornali hanno anche aggiunto "pare che accanto alla bandiera nazista (e dagli! N.d.E.L.), vi fosse anche un ritratto di Salvini": G R O T T E S C O.

Tutta la vicenda, anche per come si è sviluppata, sembra avvenuta in un clima di caccia alle streghe, nel quale si vuole per forza trovare dovunque -e possibilmente in settori delle istituzioni- il c.d. "rigurgito fascista". Poiché la storia ha i suoi ricorsi, mi pare di rivedere cose avvenute negli anni '70; anni nei quali ero giovane, ma grande abbastanza per capire cosa stesse avvenendo, in almeno un paio di casi, soffrendone in prima persona. È pur vero che oggidì non sussista più la tensione generata dalla contrapposizione di schieramenti, caratteristica degli anni della Guerra Fredda, con i paesi occidentali -democratici- potentemente infiltrati dal blocco orientale, liberticida e dittatoriale, che seppe, anche in Italia, dare alla "Sinistra" una forte egemonia culturale ed intellettuale.

Leggo su un giornale che un magistrato avrebbe dichiarato, sul fatto Fiorentino, trattarsi di un "grave problema culturale": da quando in qua, la magistratura può arrogarsi il diritto di sindacare su fatti o problemi culturali?

E poi, altro fatto: da quando e quando mai, stampa ed organi di informazione abbiano definito l'impero Germanico nato all'indomani della sconfitta francese a Sedan, come "Secondo Reich"? Quasi a dare un significato di "continuità retroattiva" al c.d. "Terzo Reich" nazista... Grottesco!
I più ignoranti, invece, muniti di paraocchi grandi come paraventi cinesi, invece, strepitano tout-court di "bandiera nazista".

Dopo questo mio lungo e digressivo discorso, torno a chiedermi, come ed in quali circostanze, sia stata "vista" quella bandiera da Marina tedesca, circostanze tali da far scoppiare questo ridicolo caso, nel quale vediamo comunque rovinata irrimediabilmente la vita e le aspirazioni di un giovane, fino a prova contraria assolutamente innocente, ma ormai bollato a fuoco da una "sentenza di massa", la cui natura, permettetemi, spaventa.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 2581
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

PrecedenteProssimo

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: cassinelli, Google [Bot] e 2 ospiti