Pagina 1 di 3

IV Novembre

MessaggioInviato: sabato 4 novembre 2017, 23:29
da Elmar Lang
Salve,
impegni di lavoro mi han tenuto lontano dalla tastiera, ma, seppure in ritardo, vorrei esprimere il mio rispettoso ricordo per il IV novembre, anniversario della Vittoria e Giornata delle Forze Armate.

Il mio pensiero va a tutti coloro che con immane sacrificio e grande valore, contribuirono quindi al completamento dell'unità d'Italia.

Altrettanto rispettosamente, ricordo i nostri nemici di allora, che con altrettanto sacrificio e valore, furono fedeli alla loro bandiera.

Enzo Calabresi

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: sabato 4 novembre 2017, 23:39
da Tilius
Un sincero plauso alla tua iniziativa.
Come Italiani abbiamo invero poche date di cui andare fieri.
Questa é una di quelle (forse la più dimenticata fra tutte).

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 1:05
da pierfe
Mi unisco al ricordo imperituro di tutti i martiri delle guerre e in particolare per quelli della grande guerra, a questo ricordo aggiungo il sentimento di grande affetto per i miei parenti che facendo il loro dovere di soldati sono rimasti sul campo combattendo per l'ideale appreso all'unisono a casa: quel sentimento di devozione al Re e alla Patria.
Purtroppo oggi non ho potuto recarmi a pregare sulle loro tombe ad Aquileia, Sondrio, Bari, Casale Monferrato, e peggio ancora neppure alla cerimonia commemorativa per Severino a Frassineto Po nel 100 anniversario della morte.
A me restaperò la nostalgia di non averli conosciuti di persona (ho conosciuto tanti superstiti della I guerra mondiale), ma le mie nonne ed i miei genitori mi hanno insegnato da bambino ad amare la storia della loro breve vita, e forse questa è la ragione principale per cui sono orgoglioso di essere un Europeo d'Italia.
Pier Felice degli Uberti

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 12:16
da nicolad72
La più dimenticata oggi!
Non così ieri.
Oggi idee come popolo, nazione, patria sono considerate il germe del male e tutto ciò che coltiva questi che invero sono alti valori viene considerato dall'ideologia del globalismo populista, un nemico da neutralizzare.

Evviva il IV novembre evviva le nostre Forze Armate.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 13:04
da T.G.Cravarezza
Non mi pare sia data "dimenticata" visto che in tutte le città vi sono cerimonie commemorative, le caserme sono aperte e visitate da moltissimi cittadini, si organizzano conferenze e mostre...
A Torino è stata organizzata da Prefettura, Esercito e Assoarma un'interessante mostra dedicata proprio al 1917, oltre a conferenze ed eventi e ovviamente alla commemorazione del 4.
Onore alle nostre Forze Armate e ricordo dei Caduti.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 13:25
da pierfe
Ritengo che lo Stato non dimentichi questa data, diverso è l'atteggiamento degli italiani i cui giovani non avendo gli stessi nostri ideali (c'è stata una "evoluzione" del concetto di ideale) non ritengono importante ricordare il sacrificio sino alla morte dei loro antenati diretti o parenti.
Non discuto certo di cosa meriti essere considerato un ideale, ma è certo che si tende a dimenticare un passato che ormai è lontano dalla vita attuale.
Il libro Cuore di Edmondo De Amicis non dice più nulla alla generazione dei Millennial, non scrivo questo in tono negativo...
La mia generazione aveva ancora visto persone che vivevano nel senso del dovere appreso a seguito dell'evoluzione del Risorgimento Italiano.
Da bambino avevo una "zia" che non lo fu mai giuridicamente perchè era la fidanzata di un caduto morto nella I Guerra Mondiale che portava "abusivamente" sul petto la sua medaglia d'argento al Valor Militare, ma scelse la fedeltà a quell'uomo per tutta la vita...
Ricordo una Signora che chiamavo "nonna" moglie di un eroe della II Guerra Mondiale (che viveva della sola pensione di colonnello) al Pensionato per Vedove e Nubili Principessa Felicità di Savoia di Torino, che non esitò a pagare la necrologia sulla "La Stampa" quando morì Umberto II, perchè lo riteneva un atto dovuto in quando viveva in una istituzione voluta dai Savoia.
Raccontate questi episodi alla maggioranza dei nostri contemporanei e avrete la certezza di un malevolo sorriso, lo stesso che ho del resto io quando penso a chi si inpasticca e si fa scoppiare la testa con il crac.
Ogni tempo ha le sue bellezze...
Pier Felice degli Uberti

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 14:10
da nicolad72
T.G.Cravarezza ha scritto:Non mi pare sia data "dimenticata" visto che in tutte le città vi sono cerimonie commemorative, le caserme sono aperte e visitate da moltissimi cittadini, si organizzano conferenze e mostre...
A Torino è stata organizzata da Prefettura, Esercito e Assoarma un'interessante mostra dedicata proprio al 1917, oltre a conferenze ed eventi e ovviamente alla commemorazione del 4.
Onore alle nostre Forze Armate e ricordo dei Caduti.


Tomaso rimango stupito da quanto tu sia scollato dalla realtà...
Esiste una enorme differenza tra forma e sostanza.
Formalmente la festa del 4 novembre è celebrata, sostanzialmente interessa poco alla politica, alla società, al mondo della comunicazione, alla scuola... il motivo di tanto disinteresse va ricercato nel mio primo intervento. Poi se a te interessa solo la forma non è un problema mio e non lo deve diventare. Io per mia conformazione bado più alla sostanza che alla forma....

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 14:23
da Cav.OSSML
È sicuramente vero che la ricorrenza del 4 novembre non è stata del tutto dimenticata, venendo essa ancora commemorata in molte città italiane, ma è altrettanto vero che essa, rappresentando il giorno della Patria e della Vittoria, disturba coloro i quali (e non sono pochi) vorrebbero un’Italia senza identità, senza tradizione, senza sovranità, insomma vorrebbero un’Italia che non sia più Patria.
Mi unisco nel riconoscente ricordo di tutti coloro che eroicamente combatterono e morirono per la Patria.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 14:39
da Sagittario
Cav.OSSML ha scritto:È sicuramente vero che la ricorrenza del 4 novembre non è stata del tutto dimenticata, venendo essa ancora commemorata in molte città italiane, ma è altrettanto vero che essa, rappresentando il giorno della Patria e della Vittoria, disturba coloro i quali (e non sono pochi) vorrebbero un’Italia senza identità, senza tradizione, senza sovranità, insomma vorrebbero un’Italia che non sia più Patria.
Mi unisco nel riconoscente ricordo di tutti coloro che eroicamente combatterono e morirono per la Patria.


Ecco cosa succede oggi nelle città italiane [furious.gif] . Lasciamo stare quel povero generale E.I. costretto a sfilare, ma Il Prefetto, il Questore e le altre Autorità di P.S. erano proprio impossibilitate a fermare quello scalmanato?

Immagine

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 17:27
da Memini
Se le Istituzioni e la Scuola abdicano dall'infondere nei più giovani quelle idealità per cui i nostri antenati sono morti per la Patria saremo sempre più un Paese senza memoria [knight.gif]

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 18:16
da nicolad72
un Paese senza memoria è solo un toponimo!
Ma è quel che vuole il mainstream ridurre tutti i luoghi a delle mere espressioni geografiche e nulla più!

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 19:27
da contegufo
Salve

Va anche detto che l'Italia che abbiamo è quello dei campanili ed il disinteresse a fatti avvenuti 100 anni fa nel novero delle cose, dispiace mah......
Sarebbe come se oggi si celebrassero episodi storici avvolti nelle nebbie dei secoli.
A Lucca si celebra la festa della Libertà allorquando ci si liberò del giogo pisano, ma le emozioni sono per pochi.
Non so se all'estero per feste simili ci sia una vera sentita partecipazione NON formale ma fra cene in compagnia di lutti, eventi catastrofici annunciati fra un bicchiere di vino e l'altro, disinteresse a tutto fuorché il denaro mi meraviglierei se fosse il contrario.
Anche l'Epifania fu abolita e tardivamente restaurata ma oramai le correnti celtiche avevano preso il sopravvento fra zucche e dolcetti, come se qui in Italia non ci fossero eventi che celebrano i morti anche sotto l'aspetto del tanto di moda agroalimentare perduto.

Saluti

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 5 novembre 2017, 20:20
da T.G.Cravarezza
Che non ci siano folle oceaniche alle celebrazioni del 4 novembre, posso condividerlo con voi. Che però ci sia totale disinteresse e che partecipino solo i "comandati" (Autorità militari e civili), non lo condivido. Nei vari anni, in varie città, ho partecipato a molte celebrazioni civili (dal 2 giugno al 4 novembre...) e ho sempre visto una buona presenza della cittadinanza, dagli anziani che si ricordavano in parte gli eventi, a famiglie con i bambini a giovani e media età. Anche agli eventi collaterali come mostre, conferenze e caserme aperte, ho sempre visto una buona risposta della cittadinanza.
Poi ovviamente ci sono gli alti e bassi, ci sono i casi esagerati come quello indicato da Sagittario (che sicuramente, proprio per la loro esagerazione, fanno rumore, ma non devono essere considerati la norma), ci sono città con una maggiora partecipazione della comunità e città con minore partecipazione, ma non me la sento di affermare che il 4 novembre (o il 2 giugno o il 25 aprile o...) sia così scomparso dalla memoria collettiva e che la sua commemorazione sia oggi solo appannaggio delle Istituzioni.
Fondamentale è continuare a ricordare tali eventi importanti per la stoia patria, ricordarne i protagonisti e quanti si sacrificarono. Altresì importante è ricordarlo nelle nostre scuola agli studenti e per questo sono anche importanti gli incontri, le conferenze e le mostre che aiutano a capire meglio gli eventi, a collocarli nel contesto storico e sociale e aiutare i giovani a farli più attuali e presenti.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: lunedì 6 novembre 2017, 9:05
da Elmar Lang
In riferimento al contributo di Sagittario, si potrebbe sapere chi sia quella persona vestita in modo inappropriato che usa uno straccio multicolore come grembiule e che indossa a tracolla una fascia tricolore sul tipo di quelle dei sindaci?

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: lunedì 6 novembre 2017, 10:33
da Messanensis
Elmar Lang ha scritto:In riferimento al contributo di Sagittario, si potrebbe sapere chi sia quella persona vestita in modo inappropriato che usa uno straccio multicolore come grembiule e che indossa a tracolla una fascia tricolore sul tipo di quelle dei sindaci?


Il sindaco di Messina Renato Accorinti. [jump.gif]