Pagina 2 di 2

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: lunedì 6 novembre 2017, 11:07
da Elmar Lang
Credo vi siano altri modi per sottolineare il proprio pacifismo, senza scadere in simili, indegne pagliacciate.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: lunedì 6 novembre 2017, 13:51
da Elmar Lang
Al di là delle sceneggiate quale quella messinese, che non fanno altro che dipingere bene chi le compie, ciò che personalmente mi disturba, è una quasi ipocrita cancellazione di ciò che rappresenta il IV novembre, che anche in sede istituzionale è ora appellato "Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate" ( https://www.difesa.it/Content/Manifesta ... fault.aspx ); ove la Vittoria nella I Guerra Mondiale non è neppure menzionata, se non tra le righe, ricordata come, cito dallo stesso sito, "(...)la giornata che segnò la fine di quella che allora venne definita la “Grande Guerra”(...)".

I Francesi, per la I Guerra Mondiale, festeggiano l'11 novembre, quale "Festa dell'Armistizio", ma quella dell'8 Maggio, relativa alla II Guerra Mondiale, la chiamano senza peli sulla lingua "Festa della Vittoria".

Semplicemente, noi manchiamo di dignità, di coraggio nel chiamare per quello che è, il giorno più alto della storia recente d'Italia, mancando quindi di rispetto per quei soldati che caddero per la Patria, uomini che non mi sento di chiamare "martiri" ma, assieme agli altri combattenti che sopravvissero a quel conflitto e che ora -per ragioni anagrafiche- hanno tutti raggiunto i loro commilitoni in Cielo, sento di dover chiamare Eroi.

Enzo Calabresi (E.L.)

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 13:41
da Cav.OSSML
Permettetemi un’annotazione in materia di cerimoniale circa la plateale esibizione della cosiddetta “bandiera” della pace da parte del sindaco di Messina in occasione della cerimonia del 4 novembre.
La cd. “bandiera” della pace rientra fra i simboli privati e pertanto non può essere impiegata nella simbologia pubblica o da cariche pubbliche.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 14:07
da Elmar Lang
Purtroppo quello straccio multicolore, l'ho visto esposto anche ai balconi di municipii...
Esso mi fa tanto pensare all'ambito di Arlecchino.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 15:58
da Cav.OSSML
Elmar Lang ha scritto:Purtroppo quello straccio multicolore, l'ho visto esposto anche ai balconi di municipii...
Esso mi fa tanto pensare all'ambito di Arlecchino.

Il cerimoniale di Stato prevede che sugli edifici e negli uffici pubblici possono essere esposte, in posizione ufficiale, esclusivamente bandiere e simboli pubblici e non possono pertanto essere esposte bandiere di partito o di movimenti.
Drappi non ufficiali possono, eventualmente, essere esposti in altri punti dell’edificio, non affiancati alle bandiere ufficiali.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 18:14
da Elmar Lang
Forse, certi addetti comunali e su su fino a taluni sindaci, erano assenti il giorno che hanno insegnato le norme del cerimoniale.

Ma già vedere quel sindaco, che cinge "a grembiule" il policromo cencio, e coi piedi nei sandali (per sembrare "francescano"?), la dice lunga su come taluni primi cittadini tengano in considerazione e le regole, e il senso del decoro.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 19:43
da Cav.OSSML
Sia le sedi pubbliche sia in qualche misura pure le cariche pubbliche rivestono secondo le nuove regole di protocollo repubblicano una certa “sacralità” che deve essere rispettata e che garantisce l’imparzialità in modo che ciascun cittadino (anche dell’opposizione) possa riconoscere quella sede pubblica come propria o quel titolare di carica pubblica come proprio rappresentante.
Il sindaco in questione, violato le regole del cerimoniale per ciò che attiene all’esibizione della “bandiera” della pace e all’abbigliamento non consono all’importante cerimonia pubblica, ha mancando di rispetto a coloro che non la pensano come lui.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 20:04
da Elmar Lang
Quell'individuo, a mio parere, ha mancato di rispetto anche verso i pacifisti.

Proviamo a parlare di "sacralità" a tanti sindaci: si metteranno a ridere. A prendere alla lettera le citate regole, temo dovrebbe venir nominata una moltitudine di commissari prefettizi.

Qui però non è questione di regolamenti, è questione di semplice educazione e di rispetto per la propria funzione.

Sinceramente, son meravigliato che un Generale in uniforme e -mi pare- anche un Prefetto, non si siano rifiutati di partecipare a questa avvilente sceneggiata.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 21:35
da Cav.OSSML
Sia il Generale che il Prefetto erano tenuti a prestare la loro attività di rappresentanza ufficiale alla cerimonia, e quindi non potevano non prendervi parte, se non eventualmente delegando un loro rappresentante.
Manifestazioni di caduta di stile come quella di cui stiamo discorrendo non sono certo una rarità nell’era del trionfo delle oclocrazie in cui stiamo vivendo.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 23:16
da Elmar Lang
Domanda: il Prefetto competente per territorio, ha poi provveduto a redarguire il sindaco?

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: domenica 3 dicembre 2017, 23:42
da Cav.OSSML
Elmar Lang ha scritto:Domanda: il Prefetto competente per territorio, ha poi provveduto a redarguire il sindaco?

Non so se nel caso concreto un richiamo da parte del Prefetto al Sindaco ci sia stato o meno, ma ritengo che, poiché il delicato ruolo che l'attuale assetto ordinamentale riserva agli organi esponenziali delle comunità locali implica sempre adeguati canoni comportamentali, un tale richiamo formale sarebbe stato oltremodo opportuno.

Re: IV Novembre

MessaggioInviato: lunedì 4 dicembre 2017, 9:00
da Elmar Lang
Credo che se facessi una scommessa, sostenendo che nessun rimprovero sia stato formalmente inviato al sindaco-in-ciabatte, con ragionevole certezza credo che vincerei...