Pagina 1 di 2

Vandalismo

MessaggioInviato: sabato 9 settembre 2017, 14:29
da Cawdor

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: sabato 9 settembre 2017, 20:03
da contegufo
Salve

Imbecilli allo sbaraglio!
Un manufatto del genere pesa 15/20 ed era certo che con mezzi improvvisati questo cadesse e andasse in frantumi.
Speriamo che una eventuale telecamera abbia immortalato questi cretini e che paghino (se hanno i soldi) il danno alla collettività.

saluti

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: sabato 9 settembre 2017, 21:35
da Markellon
Che tristezza...il mondo dell'antiquariato è pieno di stemmi rubati...purtroppo.
Più che imbecilli direi delinquenti.

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: sabato 9 settembre 2017, 21:43
da Romegas
Più delinquenti sono chi compra questi oggetti, che altrimenti non avrebbero mercato, e chi spesso commissiona questi furti.

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: domenica 10 settembre 2017, 0:59
da contegufo
Appiccicare altrui stemmi su muri di casa propria è come comprare ritratti di altre genie facendoli passare per nostri!

Saluti

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 12:22
da Elmar Lang
Io eviterei di criminalizzare il mondo dell'antiquariato.

Spesso, a compiere questi scempi sono certi "collezionisti" che preferiscono andare a servirsi da soli.

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 17:56
da contegufo
Salve

Il mondo dell'antiquariato va preso con le molle ben sapendo che nella maggior parte dei casi si tratta di un rapporto fra competente e incompetente che deve esser protetto da una legislazione chiara che non consenta furberie.

Un mobile è antico se presenta parti originali in una certa percentuale ma quasi mai si vede il decorso con foto che testimonino il pregresso di restauro.
Qui a Lucca tanti hanno chiuso per via della crisi ma quanto hanno guadagnato a mani basse prima con affarucci da occhio aperto e l'altro mezzo chiuso?
Per non parlare poi delle sovrastima, leggi prezzi gonfiati, che ha fatto allontanare un bel po' di gente.
Se compro un quadro dopo quando penso di riprendere i miei soldi rivalutati? Forse 10 anni?

Allora è meglio pensare ad altre forme di investimento (l'oro?) ed all'antiquariato riservare acquisti ben controllati non oltre una certa diga di prezzo.
Anche la passione deve avere un controllo logico!

Saluti

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 19:22
da Elmar Lang
Il solito cumulo di ovvietà.

Mi spiace trovarmi costretto ad esprimermi in maniera così secca.

E. L.

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 19:53
da contegufo
Purtroppo ho avuto amici antiquari ed ho veduto come agivano.
Una volta uno mi disse."I soldi so a chi prenderli".
A buon intenditor......

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 20:44
da Elmar Lang
contegufo ha scritto:Purtroppo ho avuto amici antiquari ed ho veduto come agivano.
Una volta uno mi disse."I soldi so a chi prenderli".
A buon intenditor......


Amici?

Comunque, non mi pare una buona ragione per generalizzare.

Per ricollegarsi ad altra discussione, un noto vignaiolo veneto dedicatosi a fare anche il banchiere, ha furbescamente fatto sparire i soldi di un sacco di gente; ciò non vuol dire che tutti i produttori di vino siano dei mascalzoni

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 21:27
da contegufo
Il mondo dell'antiquariato va preso con le molle ben sapendo che nella maggior parte dei casi si tratta di un rapporto fra competente e incompetente che deve esser protetto da una legislazione chiara che non consenta furberie.


Si invoca la trasparenza a tutela di tutti ma in particolare modo per chi non se ne intende perchè approfittare della non conoscenza della materia è sin troppo facile.
Quando entro da un antiquario diffido perchè non conosco i contorni di un certo oggetto ovvero quanto è stato pagato se è stato restaurato e in che misura se vero quello che mi raccontano, eccetera, eccetera, eccetera.
E diffidare, non per partito preso ma come forma di controllo chiedendo dimostrazione di quanto proposto, è solo azione da avveduti poi gli altri bevano pure al calice dell'imbroglio tanto nella vita ogni vittima ha il suo carnefice; ma io mi escludo perché non sono ne l'uno ne l'altro!

Cordialità

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: lunedì 11 settembre 2017, 21:49
da Elmar Lang
Però generalizzi, considerando (in questo caso) gli antiquari come fossero tutti imbroglioni.

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: martedì 12 settembre 2017, 11:20
da contegufo
Siccome sono in buona compagnia a pensarla in un certo modo e gli antiquari sanno bene quale sia il parere altrui sul loro mestiere, farebbero bene a sgomberare il tavolo da dubbi e incertezze non tanto con "expertise" DI PARTE CHE LASCIANO IL TEMPO CHE TROVANO salvo poi essere smentite da altri della compagnia, ma produrre documentazioni probanti a vantaggio della loro credibilità e della sicurezza del cliente.

Il cliente và fregato sempre questa è la legge del commercio! Direttamente o indirettamente......

Diffidare dalle lapidi autocelebrative di fine ottocento quando si ricordava che il defunto era stato "commerciante probo e onesto"!

Saluti

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: martedì 12 settembre 2017, 13:22
da Elmar Lang
Discussione inutile.
Inutile quindi, ragionare con chi è animato da soli preconcetti.
E. L.

Re: Vandalismo

MessaggioInviato: martedì 12 settembre 2017, 17:15
da contegufo
Salve

Ho comprato al Supermarket 6 pacchetti di umido per gatti di nota marca con un discreto sconto.
Il mio gatto che non sbaglia come non sbagliano i suoi simili perchè sanno dal DNA cosa è buono e cosa no potenzialmente pericoloso, ebbene per tre volte ha rifiutato il pasto.
Siccome non è la prima volta che una cosa del genere succede ovvero allo sconto si oppone il rifiuto, per me la conclusione è semplice ovvero la fregatura era collegata al prezzo ridotto, ovvero fregato il cliente con roba che gli alti vertici del commercio sapevano di dover al più presto eliminare.
Tornerò ai croccantini e guarderò con diffidenza gli sconti sull'umido.
Quando il venditore usava la stadera era di una velocità sorprendente a fare il prezzo. Fra mettere la carta gialla, la merce sul piatto, fare scorrere i pesi e dare il colpetto finale al piatto alla fine qualche lira si rimetteva sempre.....
Questo non implica che alle liquidazioni si possa comprare roba interessante scontata.
Bisogna capire dove si annida il furbo e sicuramente in certe botteghe la sua presenza è quasi di casa!

Saluti

PS. Fortuna che da anni ci sono le bilance elettroniche!