Successione nei titoli da parte di figlio adulterino

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Re: Successione nei titoli da parte di figlio adulterino

Messaggioda N85 » mercoledì 19 aprile 2017, 1:14

gattostella ha scritto:Una domanda agli esperti di diritto nobiliare.

Un figlio nato da relazione adulterina, prima della approvazione della legge sul divorzio, succede nei titoli paterni? Nel caso di specie si tratta di una persona nata da due soggetti, entrambi nobili, che erano sposati entrambi con altre persone. E soltanto dopo molto tempo, per la dipartita dei legittimi coniugi, poterono contrarre matrimonio.
Quindi questo figlio adulterino e' stato legittimato per subsequens matrimonium ma resta tecnicamente un figlio generato nell'adulterio.
E se nel frattempo, tacendo su tale situazione, questo figlio risultasse come il "legittimo portatore" di titoli, essendo presente nel libro d'oro, cosa accadrebbe?

Grazie.


Stando al diritto nobiliare del Regno d'Italia, la risposta è no. La Consulta Araldica ebbe infatti ad affermare che "ai figli legittimati per susseguente matrimonio si può riconoscere la successione ai diritti nobiliari qualora provino lo stato libero dei genitori dieci mesi prima della nascita del figlio". In altri termini, il subsequens matrimonium non poteva legittimare, ai fini nobiliari, un figlio nato adulterino.

Oggi chiaramente il quadro giuridico è radicalmente mutato e la regola aurea della materia è l'unicità dello status di figlio, sia esso legittimo, naturale o adottivo. La differenza radicale tra il contesto giuridico regnicolo e quello attuale apre la strada alle riflessioni di più ampio respiro fatte dal Presidente degli Uberti e dagli altri, che si sono già espressi in maniera assolutamente esaustiva
Avatar utente
N85
 
Messaggi: 70
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 18:53

Precedente

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti