Possidente e benestante

Per discutere, di tutto un po' sulle nostre materie / Discussions of a general nature on our topics

Moderatore: Guido5

Possidente e benestante

Messaggioda antonio33 » giovedì 30 agosto 2012, 2:48

Si tratta di sinonimi, dato che spesso si ritiene che un possidente sia per forza un benestante. Ma qualora si tratti di definire una professione, nell'ambito dello stesso registro, quale potrebbe essere la differenza tra le due parole?
Ringrazio e saluto tutti.
Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1142
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: Possidente e benestante

Messaggioda contegufo » giovedì 30 agosto 2012, 7:48

Ciao Antonio

Guardando di qua e di la trovo le due parole sempre accoppiate come se una abbia ad integrare l'altra e non sinonimi altrimenti l'una valeva per l'altra.
POSSIDENTE e colui che "possiede" proprietà agricole ma anche immobili così un tempo si intendeva ovvero beni fondiari.
BENESTANTE può esser anche possidente ma non necessariamente, sicuramente è individuo che economicamente sta bene e vive della rendita appunto dei possessi.
Allora il fatto che i due termini si trovino perlopiù accoppiati parrebbe voler dire che sono ad integrazione l'uno dell'altro.
Se un possidente ad esempio oggi ha terreni improduttivi e case malandate forse benestante lo era ma oggi sarebbe più giusto definirlo possidente decaduto quindi non benestante.
Nei tempi passati i due termini accoppiati avevano valenza maggiore dal momento che la struttura economica di una famiglia erano le terre, produttive però.

Dal Dizionario Etimologico della lingua italiana Cortellazzo, Zoli Ed Zanichelli. trovo a pag 962.
possidènte s.m e agg." chi dispone di proprietà immobiliari" (1801 Stampa Milan. registrato anche in: 1535, Giovio Lett 47,84, ma in una copia scorrettissima, dove prob. è da leggere presidente).
•Vc. dotta, lat. possidènte(m), part. pr. di possidère
"possedere".

Ci vorrebbe quel tale linguista........

Saluti
Ultima modifica di contegufo il giovedì 30 agosto 2012, 14:14, modificato 3 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2611
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Possidente e benestante

Messaggioda antonio33 » giovedì 30 agosto 2012, 9:51

Caro Contegufo,grazie.
Il mio problema è sapere perchè Tizio è possidente mentre Caio è benestante... alla voce professione di un registro del comune.
Certo che è il colmo per un toscano voler sciacquare i panni nel Bacchiglione!

[yikes.gif]

Saluto tutti.
Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1142
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: Possidente e benestante

Messaggioda C.Quaratesi » giovedì 30 agosto 2012, 12:51

Hmmm....E se il benestante godesse di una rendita personale di tipo vitalizio o di altro genere non derivante da possedimenti?
Saluti
Caterina [hmm.gif]
C.Quaratesi
 
Messaggi: 422
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 13:47

Re: Possidente e benestante

Messaggioda Pantheon » giovedì 30 agosto 2012, 13:02

Ahh ! Le perfide "rentier".... ;)
Altra carne al fuoco....
Discussione simaptica ed interessante.
E' curioso riscontrare come la dicitura benestante sia ancora utilizzata su documenti di identità anche di recentissimo rilascio.... [yikes.gif]
Saluti.
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: Possidente e benestante

Messaggioda contegufo » giovedì 30 agosto 2012, 14:05

Ciao

Forse la sottile differenza visto che siamo nel novero delle professioni potrebbe essere che Possidente è colui il quale il proprio lavoro e il relativo guadagno lo realizza nei propri possessi, l'altro il Benestante pur avendo beni vive di rendita fondiaria quindi di fatto non lavora.

Può essere?

Saluti
Immagine
Avatar utente
contegufo
 
Messaggi: 2611
Iscritto il: sabato 1 maggio 2010, 21:13
Località: Repubblica di Lucca

Re: Possidente e benestante

Messaggioda Pantheon » giovedì 30 agosto 2012, 14:42

Immagine
;)
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: Possidente e benestante

Messaggioda Guido5 » giovedì 30 agosto 2012, 14:57

Cari amici,
se può servire il Petrocchi dava nel 1911 le seguenti definizioni:

Benestante - Che ha da campare col suo senz'èsser ricco
Possidente - Chi possiède bèni stàbili


La differenza tuttavia è solo nel metro usato dall'ufficiale dello stato civile...

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5168
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Re: Possidente e benestante

Messaggioda Pantheon » giovedì 30 agosto 2012, 19:21

....Quindi Lello Mascetti rientrerebbe nell'ambito tertium non datur....Passatemi la provocazione... :D
Pantheon
 
Messaggi: 3277
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2010, 13:29

Re: Possidente e benestante

Messaggioda antonio33 » giovedì 30 agosto 2012, 22:09

Amici miei ,(e sembrerebbe proprio il caso di dirlo...)
bisognerebbe saper perchè e come all'anagrafe si fece la distinzione.
Darei per buono Guido, anche perché, a naso, il benestante in questione, della prima metà del secolo XIX, per ceto e tasca non dovrebbe arrivare al livello di un possidente.
Ma, al momento, non ho certezze.
E se per possidente si intendesse chi ha terreni ((poderi) e per benestante chi ha solo dei fabbricati (case o negozi ) in paese ed affittati? [hmm.gif]
Grazie a tutti.
Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1142
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: Possidente e benestante

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 31 agosto 2012, 9:44

Occorrerebbe contestualizzare l'epoca e la latitudine, comunque :
L'essere possidente poteva significare anche solo essere proprietario di una piccola masseria nella quale egli lavorava.
Benestante poteva essere colui il quale non lavorava in quanto viveva "di rendita".
Ultima modifica di GENS VALERIA il venerdì 31 agosto 2012, 20:36, modificato 1 volta in totale.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5293
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Possidente e benestante

Messaggioda antonio33 » venerdì 31 agosto 2012, 10:13

Caro Sergio, ecco ulteriori notizie.
Siamo nella Valle del Marecchia, prima metà del secolo XIX, quindi Stato Pontificio e Pieve di Secchiano. Il nostro personaggio benestante, a quanto mi risulta al momento, avrebbe parenti in un'altra valle che sarebbero mezzadri. La di lui figlia, orfana di entrambi i genitori, sposa nel 1870 circa un ricco possidente.
Forse Zia Lela, in zona, potrebbe aver trovato altri benestanti...
Saluto tutti.
Antonio

(...l'insolita metamorfosi del nostro don Chisciotte.... ) [yikes.gif]
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1142
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: Possidente e benestante

Messaggioda lea1959 » sabato 1 settembre 2012, 12:52

Ciao Antonio, nel dizionario Gabelotti Giandrini: Ghinassi Battista 1860 possidente, estimo rustico scudi 3667,baj 35; estimo urbano 2550 scudi.
Invece il sig. Gagliardi è benestante e basta, perciò mi viene da pensare che non abbia beni al sole ma viva di rendita.La zona è Faenza.
Non che la cosa aiuti più di tanto, ma mi chiedevo, da dove vengono queste rendite,non finiscono mai?
Un salutone a casa. Ciao Lea
lea1959
 
Messaggi: 153
Iscritto il: martedì 7 febbraio 2012, 18:04

Re: Possidente e benestante

Messaggioda antonio33 » sabato 1 settembre 2012, 13:14

lea1959 ha scritto: ma mi chiedevo, da dove vengono queste rendite,non finiscono mai?


[offtopic.gif] Perbacco, purtroppo di queste rendite rimane poco o nulla....e direi proprio che, in pratica, son veramente finite. E chi campa più di rendita?
E, con loro, è finita un'epoca.

Saluto tutti.
Ciao Lea.
Antonio
Princeps probitas iusti
Avatar utente
antonio33
 
Messaggi: 1142
Iscritto il: domenica 19 giugno 2011, 13:21

Re: Possidente e benestante

Messaggioda Guido5 » sabato 1 settembre 2012, 17:38

Cari amici,
l'inflazione è il primo nemico del vivere di rendita (con gli interessi di BOT, CCT, depositi bancari et similia), anche se credo che qualcuno sia più che benestante grazie ai dividendi azionari. In ogni modo un annuario pubblicato in Turchia nel 1890 dava - sulle 17.615 persone di Costantinopoli (Istanbul) delle quali è indicata la professione o il mestiere - appena 57 "rentier/-ère" e 106 "proprietaire" senza specificare di che cosa (negozi, società, giornali, miniere, mulini...). Con questi ultimi il totale è 178.

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5168
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Prossimo

Torna a Piazza Principale / Main Square



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 7 ospiti