Convegno su San Giorgio

Per informarsi su manifestazioni ed eventi di araldica, genealogia e ordini cavallereschi / Information on events regarding heraldry, genealogy and orders of chivalry

Moderatore: Alessio Bruno Bedini

Convegno su San Giorgio

Messaggioda Domenico Serlupi » venerdì 25 novembre 2011, 11:34

La Delegazione Toscana dell'Ordine Costantiniano di San Giorgio organizza un convegno dal tema:
"La cavalleria cristiana nella difesa della Santa Croce sotto le insegne di San Giorgio”
Il convegno si terrà Sabato 3 Dicembre ore 15, presso la sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi nella sede della Provincia di Firenze in via Cavour n°3. Sarà presente SAR la Principessa Ines di Borbone Due Sicilie y Orleans figlia del Gran Maestro e sua rappresentante in Italia.

Programma

Saluto di S.E. il marchese Cav. Gr. Cr. Giust. Don Domenico Serlupi Crescenzi Ottoboni membro della Real Deputazione
Saluto del Pro-Delegato Cav. Giust. il marchese Pietro Mazzarosa Devincenzi Prini Aulla
Relazioni

Introduzione

Cav. Giust. Dott. Don Ettore d’Alessandro duca di Pescolanciano Delegato Toscana

La devozione a San Giorgio nella storia della Chiesa

Mons. Prof. Andrea Drigani Cappellano

San Giorgio protettore della cavalleria cristiana e l’emblematica araldica

Prof. Luigi Borgia Cav. di Merito

San Giorgio nell’onomastica navale della Regia Marina e della Marina Militare

Prof. Marco Gemignani Cav. di Merito

Culto e reliquie di San Giorgio

Dr. Alessandro Bicchi Cav. di Merito

Gli Ordini Cavallereschi dedicati a San Giorgio

Prof. Cav. Andrea Conti Cav. di Merito

Il carisma dell’Ordine Costantiniano devoto a San Giorgio, nel terzo millennio quale futuro della Cavalleria?

Avv. Andrea Scasso Cav. di Merito
Avatar utente
Domenico Serlupi
 
Messaggi: 80
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2004, 9:57
Località: firenze

Re: Convegno su San Giorgio

Messaggioda gnr56 » lunedì 28 novembre 2011, 14:19

E' un convegno aperto al pubblico o riservato unicamente ai cavalieri costantiniani di obbedienza spagnola, ai postulanti e ad amici e parenti degli stessi?
gnr56
 
Messaggi: 856
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Convegno su San Giorgio

Messaggioda Domenico Serlupi » martedì 6 dicembre 2011, 15:31

Il convegno su " LA CAVALLERIA CRISTIANA NELLA DIFESA DELLA SANTA CROCE SOTTO LE INSEGNE DI S.GIORGIO", si è svolto sabato 3 novembre nella splendida cornice della Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi, già dimora di Lorenzo De'Medici ed attuale sede della Provincia di Firenze, con la partecipazione di quasi 150 persone intervenute da tutta la Toscana.Il vertice della Delegazione, con S.E. il marchese D.Domenico Serlupi Crescenzi Ottoboni (Supervisore e membro della Real Deputazione) , con il marchese Pietro Mazzarosa Prini Aulla(Vice Delegato) ed il Delegato Don Ettore d'Alessandro Duca di Pescolanciano,ha accolto l'ospite d'onore S.A.R. la Principessa Donna Ines di Borbone Due Sicilie y Orleans figlia e rappresentante in Italia del Gran Maestro S.A.R. il Principe Don Carlos di Borbone Due Sicilie y Borbone Parma Infante di Spagna e Duca di Calabria, "primogenito farnesiano" come richiesto dagli antichi Statuti costantiniani per tale carica e cugino primo di Sua Maestà il Re di Spagna; la Principessa ha porto il suo cordiale saluto a tutti gli intervenuti e mostrato il suo gradimento per l'iniziativa della Delegazione Toscana dell'Ordine. I diversi conferenzieri , tutti cavalieri costantiniani, si sono succeduti al tavolo della presidenza: dopo l'introduzione del Delegato, "La devozione a San Giorgio nella storia della Chiesa" di Mons. Prof. Andrea Drigani, "San Giorgio protettore della cavalleria cristiana e l'emblematica araldica" del Prof. Luigi Borgia, "San Giorgio nell'onomastica navale della Regia Marina e della Marina Militare" del Prof. Marco Gemignani, "Culto e reliquie di San Giorgio" del Dr. Alessandro Bicchi ,"Il carisma dell'Ordine Costantiniano devoto a San Giorgio, nel terzo millennio quale futuro della cavalleria?" dell'Avv. Andrea Scasso; la relazione del Prof. Andrea Conti su " Gli Ordini Cavallereschi dedicati a San Giorgio" sarà pubblicata negli Atti che verranno stampati nel 2012. Numerosi i cavalieri e simpatizzanti presenti, tra cui la Contessa Romana Pichi, il marchese Niccolò Ridolfi, ed i nobiluomini Adilardi,Fineschi -Sergardi,Westinghouse, accompagnati da rispettive consorti. I tanti confratelli, postulanti e amici intervenuti erano F. Druda, M.Fiaschi,M.Pescini,U.Colaone,S.Mazzeo,A.Giorgi,F.Coralli,T.Di Nisio,M.Chiggio,W.Manca,F.Biagini,B.Dinelli, A.d'Alessandro,P.Guidi,F.Guidotti,I.Toni,F.Lapucci,G.Scarpino,L.Teucci,F.Pianini,F.Mannucci,C.Lo Bue,G.Epifanio,E.Lacrimini,C.Testi,H.Incerpi,M.Isernia,A.Fragnoli,M.Patania,G.Merola,C.Tardelli,S.Berti,J.Campolmi. Hanno seguito l'evento culturale, organizzato con video-proiezioni,il dr.Boni dell'Ufficio di Gabinetto della Presidenza della Provincia,autorità Comunali e della Questura fiorentina,una rappresentanza del l'Ordine del S.Sepolcro di Lucca,altra di residenti Giorgiani con l'Archimandrita Nicola Papadopulos della Comunità Greco-Ortodossa locale,talune associazioni culturali toscane.E' stata allestita anche una esposizione di oggetti e documenti antichi su S.Giorgio e l'Ordine Costantiniano, collezioni di taluni confratelli, molto apprezzata da SAR la Principessa Ines. Nel corso delle sette relazioni che hanno analizzato il culto di S.Giorgio nella sua passio storica, nell'Araldica,negli Ordini e nella toponomastica, si è confermata l'estrema necessità di confermare la veridicità degli Ordini Cavallereschi a servizio della Santa Croce, ove è sempre più richiesta una seria partecipazione ad operare iniziative concrete e di sostegno a terzi bisognosi.Il distinguo tra Cavalleria e/o Associazionismo si è reso necessario, i cavalieri devono essere cooptati in tale organizzazione e al suo servizio per la rispettiva dignità e non per vanità o interessi personali. Nel corso del convegno è stato anche presentato un progetto di collaborazione con un Comitato di privati che sta costruendo scuole per un paese in Togo (progetto della scuola di Vo- Tokpli-C.Scuola Linderberg-www.lizardaccademie.net/old/togo.htm) onde programmare dei concerti di beneficenza a Firenze ed in Toscana,ben evidenziato dalla stampa locale. E' stata consegnata, inoltre, una significativa offerta alle Piccole Sorelle dei Poveri per il completamento degli arredi della Casa di riposo per anziani, in funzione da ottobre dopo la ristrutturazione. Le stesse sorelle, intervenute al convegno, hanno svolto un breve intervento sulla loro attività.
S.A.R. la Principessa Ines ha concluso i lavori del Convegno ringraziando ed esprimendo tutto il suo compiacimento agli organizzatori.

Questo evento è riportato, con fotografie, sul sito Internet della Delegazione Toscana
http://smocsgtoscana.altervista.org/joomla/
Avatar utente
Domenico Serlupi
 
Messaggi: 80
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2004, 9:57
Località: firenze

Re: Convegno su San Giorgio

Messaggioda Domenico Serlupi » venerdì 16 dicembre 2011, 20:37

S.A.R. la Principessa donna Inès di Borbone Due Sicilie il 16 dicembre scorso ha indirizzato allo scrivente e al Delegato della Toscana un messaggio per esprimere a tutta la Delegazione le sue felicitazioni per il “Convegno interessantissimo” organizzato a Firenze il 3 c.m. ed “al quale sono stata molto contenta di partecipare”.
La Principessa ha aggiunto: “voglio rimarcare che era una organizzazione molto coscienziosa e notevole: ho imparato tante cose e tutto è stato molto gradevole per me”.
Il messaggio prosegue: “Ho raccontato a mio Padre che sono stata con voi e pure a mio Fratello, con tutti i dettagli possibili. Ho fatto sapere a mio Fratello circa la lentezza per fare entrare nuovi cavalieri, però essendo la salute di mio Padre delicata penso che le decisioni vanno molto lente.
Vi ringrazio di tutto cuore del bel quadro e di tutte le attenzioni che avete avuto per me”.

Domenico Serlupi Crescenzi Ottoboni
Avatar utente
Domenico Serlupi
 
Messaggi: 80
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2004, 9:57
Località: firenze


Torna a Manifestazioni/Eventi



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti