DNA medievale dalla Baviera

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

DNA medievale dalla Baviera

Messaggioda Nessuno » lunedì 15 maggio 2017, 10:52

Ecco il link della tesi:
https://edoc.ub.uni-muenchen.de/20640/1 ... ndreas.pdf

Purtroppo non conosco il tedesco, ma pare che le tombe di tufo siano state un segno distintivo delle famiglie nobili. Se qualcuno conoscesse il tedesco, potrebbe riportare meglio i dati. Potrei aver completamente travisato i contenuti.
Nessuno
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 22:08

Re: DNA medievale dalla Baviera

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » lunedì 15 maggio 2017, 14:18

Ho visto molti R1b ma non dice a quale sub clade appartengono.
Ad esempio u152 o u106 non vengono mai nominati.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6267
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: DNA medievale dalla Baviera

Messaggioda Nessuno » lunedì 15 maggio 2017, 17:57

Grazie Alessio per il riscontro.

Ad una prima occhiata, li porrei sotto U106 per via di DYS390=23... ma senza SNPs diventa difficile. Occorrerebbe capire se la maggior parte degli R1b siano nelle tombe di tufo oppure no e, se sì, cercare di mettere ordine alle idee sulla formazione di una nobiltà di diritto in Baviera. Si confronti anche uno studio sulle tombe contornate da pietra dell'anno scorso. C'erano molti R1b, probabilmente U106, nelle tombe nobiliari... il fondatore del cimitero nobiliare e della chiesa era un U106.
Nessuno
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 22:08

Re: DNA medievale dalla Baviera

Messaggioda Dogberry » martedì 16 maggio 2017, 10:39

Ho dato un'occhiata al testo tedesco, purtroppo non ho il tempo adesso di leggerlo tutto, riguardo al significato delle tombe in tufo.. in breve viene detto che esistono varie ipotesi riguardo a tale significato: sulla base della concentrazione piu' elevata di questo tipo di tombe su territorio precedentemente romano, si supponeva che si trattasse di sepolture di "consorterie" familiari tuttora legate alla tradizione romana. D'altra parte il fatto che soprattutto le sepolture piu' antiche fossero fornite di ricche dotazioni ha fatto spesso pensare che si trattasse di un ceto sociale che avesse ricoperto importanti incarichi polititici e che pertanto volesse differenziarsi anche in questo modo dal resto della popolazione libera, oppure di appartenenti ad una "nobilta'" (tra virgolette nell'originale) allo stato iniziale. In sintesi, da quanto ho potuto leggere finora, l'interpretazione e' ancora piuttosto incerta. Aggiungo a livello di curiosita' a mio avviso interessante che nel paragrafo successivo si parla della differenziazione delle dotazioni funebri sulla base del genere dei defunti, in genere armi per gli uomini ed oggetti "casalinghi" per le donne, ma questa regola non e' sempre valida, sono stati trovati sia resti femminili assieme ad armi ed armature, il che ha fatto supporre di trattasse di donne guerriere, che pare fossero effettivamente attive soprattutto nelle faide familiari, ma anche resti maschili abbinati ad oggetti tipicamente femminili.. per questi ultimi casi pero' non viene formulata nessuna ipotesi.
Mi spiace di non potere approfondire oltre ma e' un testo decisamente lungo..
"what your wisdoms could not discover, these shallow fools have brought to light"
Dogberry
 
Messaggi: 157
Iscritto il: mercoledì 7 marzo 2012, 17:40

Re: DNA medievale dalla Baviera

Messaggioda Nessuno » martedì 16 maggio 2017, 14:47

Dogberry ha scritto:Ho dato un'occhiata al testo tedesco, purtroppo non ho il tempo adesso di leggerlo tutto, riguardo al significato delle tombe in tufo.. in breve viene detto che esistono varie ipotesi riguardo a tale significato: sulla base della concentrazione piu' elevata di questo tipo di tombe su territorio precedentemente romano, si supponeva che si trattasse di sepolture di "consorterie" familiari tuttora legate alla tradizione romana. D'altra parte il fatto che soprattutto le sepolture piu' antiche fossero fornite di ricche dotazioni ha fatto spesso pensare che si trattasse di un ceto sociale che avesse ricoperto importanti incarichi polititici e che pertanto volesse differenziarsi anche in questo modo dal resto della popolazione libera, oppure di appartenenti ad una "nobilta'" (tra virgolette nell'originale) allo stato iniziale. In sintesi, da quanto ho potuto leggere finora, l'interpretazione e' ancora piuttosto incerta. Aggiungo a livello di curiosita' a mio avviso interessante che nel paragrafo successivo si parla della differenziazione delle dotazioni funebri sulla base del genere dei defunti, in genere armi per gli uomini ed oggetti "casalinghi" per le donne, ma questa regola non e' sempre valida, sono stati trovati sia resti femminili assieme ad armi ed armature, il che ha fatto supporre di trattasse di donne guerriere, che pare fossero effettivamente attive soprattutto nelle faide familiari, ma anche resti maschili abbinati ad oggetti tipicamente femminili.. per questi ultimi casi pero' non viene formulata nessuna ipotesi.
Mi spiace di non potere approfondire oltre ma e' un testo decisamente lungo..


E' una tesi lunghissima... Grazie infinite per averci illuminato intorno alle tombe in tufo (maledizione a chi mi ha obbligato ad imparare il francese anziché il tedesco)...

Dovrebbe essere molto interessante riuscire ad abbinare in tabella tomba-aplogruppo-oggetti ritrovati al suo interno.
Nessuno
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 22:08


Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite