APLOGRUPPO J-S15439

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

APLOGRUPPO J-S15439

Messaggioda Vale » domenica 14 maggio 2017, 9:36

Salve a tutti,
ho effettuato il test su FTDNA e i laboratori mi hanno comunicato la mi appartenenza all’aplogruppo J-M172.

Dopo qualche lettura e ricerca ho cominciato a sviluppare l’idea che quindi i miei lontani antenati (per i recenti posso solo dire sono sempre stati in Campania dal 1500 ad oggi), si fossero stanziati nel Sud Italia attraverso della colonizzazione della Magna Grecia o comunque attraverso migrazioni di qualche popolo anatolico attraverso il mediterraneo.
Dopo aver approfondito il test delle SNP, mi è stato comunicata l’appartenenza alla Subclade J-S15439 (proveniente a sua volta dalle FGC1609 – PF5197 - PF 5088 – L26 – CTS7683 – M410).

Ala luce di questo mi pare di aver capito che si tratta di una sottoclasse prettamente di tipo arabo. Dopo di che ho visto che sul gruppo di FTDNA del progetto “J2a-PF5197 (PF5172 & Z7430)” ci sono solo 5 membri con la corrispondenza positiva della subclade J-S15439, di cui tre di stampo europeo e solo 2 arabo (Arabia Saudita ed Iran).

Ho provato a fare la stessa comparazione con il sito YSearch.org, ma qui è possibile effettuare una ricerca solo fino alla subclade J2a1, quindi con meno approfondimento. Ma la cosa strana è che anche qui sembra esserci una forte e maggioritaria presenza di centroeuropei: Gran Bretagna 13, Germania 11, ed Italia del Sud con 11.
Poi Austria 2; Olanda 2; Francia 3; Croazia 1; Ucraina 2 ; Repubblica Ceca 2; Polonia 3; Bulgaria 1; Ungheria 4; Russia 4; Romania 1; Lituania 1;
Spagna 1; Portogallo 3.
Infine per i paesi arabi: Turchia 7, tra Arabia Saudita 2 e Iran 1.

Alla luce di quanto ho già letto qui sul forum ed in internet, vi sarei davvero grato se poteste darmi una vostra opinione sia sulla Subclade in questione per il suo sviluppo ed origine, sia in merito alla riflessione che ho qui riportato.
Grazie mille
Valentino Russo
Vale
 
Messaggi: 96
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2007, 13:40
Località: Pozzuoli (NA)

Re: APLOGRUPPO J-S15439

Messaggioda Vale » mercoledì 31 maggio 2017, 17:13

Tanto per tenervi aggiornati, ho contattato l'amministratore del gruppo che mi ha detto che ci sono solo due soggetti che sembrano avere dati simili ai miei.
Un utente in Campania ed uno in Arabia Saudita.

Poi mi ha scritto : Probably none of those two is close (last 1500 years) so it seems likely your paternal line is in Italy since Roman Times.
For a more valid reconstruction you would need matches in various informative distances (500, 1000, 1500, 2000 years) preferably with Y-DNA testing like BigY to get reliable TMRCA estimates.

A detta del responsabile del gruppo mi sembra di aver capito che da un lato la mia subclade sembra essere già presente in italia all'epoca dei romani (quindi dovrei escludere che possa essere arrivata con i Bizantini, ma non ho capito se intende dire che era riconducibile ai primi popoli italici oppure ad un periodo successivo, quando Roma era già estesa ed aveva quindi assorbito anche le colonie greche) e che dall'altro, entro 1500 anni non ho alcun antenato in comune con i due soggetti di prima. Qualche idea o commento?

Detto ciò avete idea se il test di cui mi ha accennato possa essere utile in qualche modo?
Grazie
Valentino Russo
Vale
 
Messaggi: 96
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2007, 13:40
Località: Pozzuoli (NA)

Re: APLOGRUPPO J-S15439

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 31 maggio 2017, 17:53

Dovresti trovare qualcuno vicino a te per capire meglio: ad esempio qualcuno con YSTR simili su una distanza 67/111 oppure un SNP terminale.
Al momento tutte le ipotesi sono aperte:
1) Arrivo in Italia in età del bronzo. In questo caso dovrebbe essere un ceppo molto diffuso in Italia avendo avuto tremila anni per diffondersi.
2) Arrivo in Italia al tempo dei romani
3) Arrivo in Italia al tempo dei bizantini
4) Arrivo in Italia con gli arabi. In questo caso la sua diffusione sarebbe molto limitata in Italia. Forse la tua sola famiglia.

Prova a fare anche indagini su altri parenti o altre persone che portano il tuo cognome.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6266
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: APLOGRUPPO J-S15439

Messaggioda Vale » mercoledì 31 maggio 2017, 20:58

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Dovresti trovare qualcuno vicino a te per capire meglio: ad esempio qualcuno con YSTR simili su una distanza 67/111 oppure un SNP terminale


Ho fatto il test a 111 marker, ma purtroppo il portale non mi ha trovato nemmeno un match a 12 marker, e sinceramente di questa cosa sono rimasto un pò sconcertato. Coem è possibile che non ci sia nemmeno una persona in tutto il database che a livello di 12 marker non mi corrisponda!

Per quanto riguarda invece "un SNP terminale" di cui parlavi, posso chiderti di spiegarti meglio. Non credo di sapere a cosa ti riferisci esattamente.

Infine le ipotesi che hai suggerito, tieni conto che il mio cognome è molto diffuso (Russo) e che sulla base delle ricerche che ho effettuato i miei antenati sono sempre stati in Campania (Pozzuoli, Massa lubrense e Sorrento sino almeno al 1590), per cui credo che quanto meno la pista araba possa escludersi. Non trovi?
Valentino Russo
Vale
 
Messaggi: 96
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2007, 13:40
Località: Pozzuoli (NA)

Re: APLOGRUPPO J-S15439

Messaggioda Vale » domenica 4 giugno 2017, 12:36

Vale ha scritto:
Alessio Bruno Bedini ha scritto:Dovresti trovare qualcuno vicino a te per capire meglio: ad esempio qualcuno con YSTR simili su una distanza 67/111 oppure un SNP terminale


Non sò se per SNP terminale tu indentessi un altro soggetto con lo stesso SNP J-S15439, in ogni caso, sempre nell'ottica di un consiglio sull'interpretazion di quella che potrebbe essere l'ipotesi di diffusione del mio ceppo, vorrei farvi dare uno sguardo a queste schermate.
Come accenato la mia sub clade deriva dallo sviulupparsi di una serie di ramificazioni di subcladi a partire da J-M172, passando per M410, CTS7683, L26, PF5172 ed infine S15439.
Ho estrapolato le mappe di diffusione di tutte queste subcladi per poter verificare meglio la loro distribuzione man mano che si avvicinavano alla mia.

Le prime tre sono quell più antiche e quindi naturalmente più diffuse:

http://imgur.com/a/6yE9Z

http://imgur.com/a/3DHRD

http://imgur.com/a/DUZQY

Le ultime tre sono particolarmente interessanti poichè distribuiscono in modo particolare pochi soggetti. Secondo voi questo tipo di distribuzione di soggetti più vicini a me, potrebbe aiutare nell'individuare la più realistica ipotesi di diffudione del mio ceppo in italia? (Vi ricordo sempre che il mio cognome è molto diffuso - Russo- e che fino al 1590 i miei antenati sono sempre stati in Campania)

http://imgur.com/a/B6ihY

http://imgur.com/a/43PND

http://imgur.com/a/EM4h4
Valentino Russo
Vale
 
Messaggi: 96
Iscritto il: martedì 16 gennaio 2007, 13:40
Località: Pozzuoli (NA)


Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti