Y DNA Aplogruppo T

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » lunedì 29 agosto 2016, 18:57

Cosa intende per "test integrativo su M70"? Il family finder non mi sembra un granchè come test: ricerca i parenti nelle ultime cinque generazioni, ovviamente nel database di FTDNA, quindi, a mio avviso, può servire in particolar modo se si cercano parenti emigrati in America o, viceversa, se si è emigrati in America e si vogliono trovare i parenti europei oppure nel caso si sia stati adottati nella speranza di ritrovare i legami di sangue. Non credo le potrà essere molto utile.

La distanza genetica calcolata su 12 marcatori ha poca valenza: dovrebbero essere comparati come minimo 37 marcatori per poter pensare davvero ad una parentela o per fare ipotesi sul possibile luogo di origine.

Per un consiglio su altri eventuali test, dovrebbe dire cosa cerca di sapere esattamente attraverso il test del DNA (per esempio parentele di epoca recente, conferma di una particolare origine della sua famiglia, origine remota della sua linea paterna, ecc.).

Appena avrò un attimo proverò a fare io una comparazione dei suoi 37 marcatori con quelli delle altre persone che si trovano nel progetto sull'aplogruppo T.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » lunedì 29 agosto 2016, 21:36

Messanensis ha scritto:Cosa intende per "test integrativo su M70"? Il family finder non mi sembra un granchè come test... Non credo le potrà essere molto utile. ...Per un consiglio su altri eventuali test, dovrebbe dire cosa cerca di sapere esattamente attraverso il test del DNA (per esempio parentele di epoca recente, conferma di una particolare origine della sua famiglia, origine remota della sua linea paterna, ecc.).


Ho richiesto il test sull' snp M70 a $39 in quanto risulto presuntivamente positivo a quello. Per il resto m'interessa un pò tutto, ma principalmente l'origine remota.
Aggiungo che, a mio avviso, questi test sono troppo complicati e poco comprensibili per i più; sembra quasi che bisogna essere un genetista per capire i risultati degli stessi. Forse questo è uno dei maggiori ostacoli alla loro diffusione su scala globale.
Grazie e a presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » martedì 30 agosto 2016, 9:29

Pasquale M. M. Onorati ha scritto:
Ho richiesto il test sull' snp M70 a $39 in quanto risulto presuntivamente positivo a quello.


Mi scusi se glielo dico, ma anche questo test mi sembra abbastanza inutile, dato che in base ai suoi marcatori lei è M70+ al 99,9% ed il test non farà altro che darle il 100%. Sarebbe stato più proficuo fare l'upgrade a 67 marcatori oppure fare il test per la positività alla mutazione L466.

Per il resto m'interessa un pò tutto, ma principalmente l'origine remota.


Sicuramente un upgrade a 67 marcatori sarebbe molto utile per questo tipo di ricerca. Ho dato una rapida occhiata ed ho visto che sul progetto dell'aplogruppo T di FTDNA la persona più vicina a lei geneticamente mi sembra una persona di origine italiana col kit n. 298433, dalla quale lei ha una distanza genetica di 11 su 37 marcatori. Se facesse l'upgrade a 67 marcatori si potrebbe calcolare più precisamente la distanza genetica. Secondo alcuni studiosi su 67 marcatori in media si sviluppa una differenza ogni 100 anni di distanza, quindi se per esempio vi fosse una distanza genetica di 18 su 67 marcatori ciò significherebbe che il vostro antenato comune è vissuto 1800 anni fa e ciò vorrebbe dire anche che molto probabilmente già 1800 anni fa il suo antenato si trovava in Italia.

Aggiungo che, a mio avviso, questi test sono troppo complicati e poco comprensibili per i più; sembra quasi che bisogna essere un genetista per capire i risultati degli stessi. Forse questo è uno dei maggiori ostacoli alla loro diffusione su scala globale.


Ha perfettamente ragione.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » martedì 30 agosto 2016, 11:15

Messanensis ha scritto:
Pasquale M. M. Onorati ha scritto:
Ho richiesto il test sull' snp M70 a $39 in quanto risulto presuntivamente positivo a quello.


Mi scusi se glielo dico, ma anche questo test mi sembra abbastanza inutile, dato che in base ai suoi marcatori lei è M70+ al 99,9% ed il test non farà altro che darle il 100%. Sarebbe stato più proficuo fare l'upgrade a 67 marcatori oppure fare il test per la positività alla mutazione L466.

Per il resto m'interessa un pò tutto, ma principalmente l'origine remota.


Sicuramente un upgrade a 67 marcatori sarebbe molto utile per questo tipo di ricerca. Ho dato una rapida occhiata ed ho visto che sul progetto dell'aplogruppo T di FTDNA la persona più vicina a lei geneticamente mi sembra una persona di origine italiana col kit n. 298433, dalla quale lei ha una distanza genetica di 11 su 37 marcatori. Se facesse l'upgrade a 67 marcatori si potrebbe calcolare più precisamente la distanza genetica. Secondo alcuni studiosi su 67 marcatori in media si sviluppa una differenza ogni 100 anni di distanza, quindi se per esempio vi fosse una distanza genetica di 18 su 67 marcatori ciò significherebbe che il vostro antenato comune è vissuto 1800 anni fa e ciò vorrebbe dire anche che molto probabilmente già 1800 anni fa il suo antenato si trovava in Italia.


Grazie per i Suoi consigli che seguirò certamente. La cosa interessante è che il kit 298433 corrisponde a un discendente della famiglia Bloise di Cassano allo Ionio (CS), comune che dista "appena" 150 Km da San Mauro Forte (MT), paese di origine dei miei antenati.
A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Aplogruppo T

Messaggioda Messanensis » martedì 30 agosto 2016, 12:58

Interessante. In Europa sono poche le persone che eseguono il test del DNA e per di più il nostro aplogruppo è raro, quindi nel nostro caso è ancora più difficile trovare dei "match" genetici (quelli che vengono segnalati da FTDNA). Per cercare di tracciare gli spostamenti della propria linea paterna, soprattutto quelli più antichi, occorre fare da sè, contando la distanza genetica con le persone più vicine geneticamente (manualmente comparando con pazienza i marcatori sui progetti di FTDNA o automaticamente tramite ysearch, dove però il database è più limitato). Lavorando in questo modo ed analizzando i dati ottenuti è possibile conoscere le regioni in cui vissero i propri antenati diretti e l'epoca approssimativa dei loro spostamenti.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Aplogruppo T

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » martedì 30 agosto 2016, 18:47

Messanensis ha scritto:Interessante. In Europa sono poche le persone che eseguono il test del DNA e per di più il nostro aplogruppo è raro, quindi nel nostro caso è ancora più difficile trovare dei "match" genetici (quelli che vengono segnalati da FTDNA). Per cercare di tracciare gli spostamenti della propria linea paterna, soprattutto quelli più antichi, occorre fare da sè, contando la distanza genetica con le persone più vicine geneticamente (manualmente comparando con pazienza i marcatori sui progetti di FTDNA o automaticamente tramite ysearch, dove però il database è più limitato). Lavorando in questo modo ed analizzando i dati ottenuti è possibile conoscere le regioni in cui vissero i propri antenati diretti e l'epoca approssimativa dei loro spostamenti.


Grazie per gli ulteriori chiarimenti. Ho richiesto l'upgrade Y67 e l'esame su L446. A metà ottobre dovrei avere i risultati.
A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Aplogruppo T

Messaggioda Messanensis » martedì 30 agosto 2016, 19:22

Pasquale M. M. Onorati ha scritto:Grazie per gli ulteriori chiarimenti. Ho richiesto l'upgrade Y67 e l'esame su L446. A metà ottobre dovrei avere i risultati.


Ottimo! [thumb_yello.gif]
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Aplogruppo T

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » domenica 18 settembre 2016, 15:17

Messanensis ha scritto:Interessante. In Europa sono poche le persone che eseguono il test del DNA e per di più il nostro aplogruppo è raro, quindi nel nostro caso è ancora più difficile trovare dei "match" genetici (quelli che vengono segnalati da FTDNA). Per cercare di tracciare gli spostamenti della propria linea paterna, soprattutto quelli più antichi, occorre fare da sè, contando la distanza genetica con le persone più vicine geneticamente (manualmente comparando con pazienza i marcatori sui progetti di FTDNA o automaticamente tramite ysearch, dove però il database è più limitato). Lavorando in questo modo ed analizzando i dati ottenuti è possibile conoscere le regioni in cui vissero i propri antenati diretti e l'epoca approssimativa dei loro spostamenti.


Salve. Oggi mi è arrivato l'upgrade a Y67. Ho confrontato la distanza genetica con le persone più vicine a me e il risultato è il seguente:
distanza 14 su 67 marcatori con quella persona originaria di Cassano allo Ionio in provincia di Cosenza (298433); 25 con una persona originaria del sud della Spagna, non lontano da Murcia (E12160); 27 con una persona originaria di Palermo (214364); stessa distanza con una della zona di Colonia in Germania (122464); 34 con una persona originaria dell'Iran, al confine con l'Afghanistan (276387) e 35 con un Turco (M10967). Cosa se ne può dedurre?
Ho un dubbio sul calcolo della distanza, quando su un marcatore la differenza è tipo 14 a 16, si calcola 2 come ho fatto io o sempre 1? Grazie.
A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Aplogruppo T

Messaggioda Messanensis » domenica 18 settembre 2016, 16:48

Pasquale M. M. Onorati ha scritto:Salve. Oggi mi è arrivato l'upgrade a Y67. Ho confrontato la distanza genetica con le persone più vicine a me e il risultato è il seguente:
distanza 14 su 67 marcatori con quella persona originaria di Cassano allo Ionio in provincia di Cosenza (298433); 25 con una persona originaria del sud della Spagna, non lontano da Murcia (E12160); 27 con una persona originaria di Palermo (214364); stessa distanza con una della zona di Colonia in Germania (122464); 34 con una persona originaria dell'Iran, al confine con l'Afghanistan (276387) e 35 con un Turco (M10967). Cosa se ne può dedurre?


Si possono dedurre varie cose. Innanzitutto l'origine dal Vicino Oriente (come chiunque appartiene all'aplogruppo T). 34-35 su 67 marcatori è una grande distanza genetica: pertanto se in futuro non si troveranno persone più vicine geneticamente originarie di quella zona significa che il suo antenato è giunto in Europa molto presto, forse addirittura in epoca neoltica e di certo non dopo i 2500 anni fa. Inoltre l'antenato comune con l'italiano di Cassano potrebbe risalire a 900 anni fa e non credo sia vissuto oltre i 1400 anni fa: questo indica verosimilmente uno spostamento nell'Italia centro-merdionale avvenuto non successivamente al periodo compreso tra i 1400 ed i 900 anni fa.

Ho un dubbio sul calcolo della distanza, quando su un marcatore la differenza è tipo 14 a 16, si calcola 2 come ho fatto io o sempre 1?


E' corretto come ha fatto. Tuttavia vi sono online alcuni calcolatori che computano sulla base dei marcatori che combaciano. Può provare questo ad esempio, per calcolare l'epoca più probabile in cui visse l'antenato che ha in comune con l'italiano di Cassano allo Ionio: http://www.clan-donald-usa.org/index.ph ... calculator
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Aplogruppo T

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » lunedì 19 settembre 2016, 12:26

Messanensis ha scritto:E' corretto come ha fatto. Tuttavia vi sono online alcuni calcolatori che computano sulla base dei marcatori che combaciano. Può provare questo ad esempio, per calcolare l'epoca più probabile in cui visse l'antenato che ha in comune con l'italiano di Cassano allo Ionio: http://www.clan-donald-usa.org/index.ph ... calculator


Grazie, l'ho provato. Chiede il numero dei marcatori non corrispondenti. Devo indicare anche qui la somma totale della distanza, nel caso della persona di Cassano 14, anche se i marcatori sono meno? A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Y DNA Aplogruppo T

Messaggioda Messanensis » martedì 20 settembre 2016, 7:19

Deve indicare il nunero dei marcatori che non corrispondono, non la distanza genetica.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Y DNA Aplogruppo T

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » martedì 20 settembre 2016, 19:41

Messanensis ha scritto:Deve indicare il nunero dei marcatori che non corrispondono, non la distanza genetica.


Grazie. E' arrivato il risultato relativo all'snp L446. Sono risultato positivo; quindi sono T-L446, al momento l'unico in Italia. Secondo Wikipedia, questa subclade è stata trovata nel Nord-Ovest dell'Europa e nelle Alpi orientali. Cosa ne devo dedurre?
A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Y DNA Aplogruppo T

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 20 settembre 2016, 20:43

Caro Pasquale ho dato un'occhiata e ho visto che gli admin del progetto ti raccomandano di fare il test CTS11984
Puoi farlo anche con YSEQ che ha test su SNP che costano 10-15 euro.. molto più economici che FTDNA.

Per quanto riguarda l'origine della tua famiglia credo, vista anche la grande quantità di L446 europei che sia molto probabile che siano giunti in Italia dopo un lungo giro in Europa.
Quando? Difficile dirlo ma data la scarsità di match vicini è anche possibile nell'età protostorica.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6221
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Y DNA Aplogruppo T

Messaggioda Messanensis » martedì 20 settembre 2016, 21:36

Alessio Bruno Bedini ha scritto:
Per quanto riguarda l'origine della tua famiglia credo, vista anche la grande quantità di L446 europei che sia molto probabile che siano giunti in Italia dopo un lungo giro in Europa.


Oltre agli SNP anche il confronto dei marcatori suggerisce un arrivo in Italia dalle Alpi.

Quando? Difficile dirlo ma data la scarsità di match vicini è anche possibile nell'età protostorica.


Concordo.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1384
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Y DNA Aplogruppo T

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » mercoledì 21 settembre 2016, 11:09

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Caro Pasquale ho dato un'occhiata e ho visto che gli admin del progetto ti raccomandano di fare il test CTS11984
Puoi farlo anche con YSEQ che ha test su SNP che costano 10-15 euro.. molto più economici che FTDNA.


Grazie, Alessio. Ho ordinato il test CTS11984 con FTDNA perchè YSEQ non lo aveva.
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1789
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

PrecedenteProssimo

Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite