Y DNA Aplogruppo T

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Y DNA Aplogruppo T

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » martedì 23 agosto 2016, 15:07

Messanensis ha scritto:... Per esempio salta subito all'occhio nella stima fatta in questo articolo la mancanza dell'aplogruppo T (oggi 3-4% circa), il cui ingresso in Italia è molto antico, antecedente all'epoca romana in quanto associato alla diffusione della cultura della ceramica cardiale nel neolitico ed all'espansione fenicia in Sicilia nell'VIII secolo a.c. ...


Salve a tutti.
Proprio oggi ho ricevuto i risultati del mio test Y-DNA37 e il mio aplogruppo è risultato appunto T-M70.
Sapete dirmi qualcosa in più in merito? Grazie.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 23 agosto 2016, 16:36

Sono fuori sede e non ho possibilità di approfondire.
Da quanto ricordo però anche un nostro amico del forum era aplogruppo T e la sua stirpe era di origine anatolica.
Se così fosse i tuoi avi potrebbero essere giunti in Italia con le popolazioni Etrusche o greche.
Occorre trovare match per capire meglio.
Vedrò qualcosa al mio ritorno.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6269
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » martedì 23 agosto 2016, 16:54

Alessio Bruno Bedini ha scritto:Sono fuori sede e non ho possibilità di approfondire.
Da quanto ricordo però anche un nostro amico del forum era aplogruppo T e la sua stirpe era di origine anatolica.
Se così fosse i tuoi avi potrebbero essere giunti in Italia con le popolazioni Etrusche o greche.
Occorre trovare match per capire meglio.
Vedrò qualcosa al mio ritorno.


Alessio, grazie in anticipo.

In effetti, la teoria anatolica è plausibile, visto che c'è una grossa concentrazione (oltre il 7%) dell'aplogruppo T proprio nella zona costiera ionica della Basilicata e nell'immediato entroterra, non lontano da dove proviene (San Mauro Forte - MT), in base alla documentazione archivistica, la mia famiglia.
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Tilius » mercoledì 24 agosto 2016, 8:50

Scusate l'ignoranza ... maggiormente grave dacché fose se ne é già qui discusso ... ma l'origine anatolica degli Etruschi é stata comprovata geneticamente ?
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11707
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » mercoledì 24 agosto 2016, 19:40

Pasquale M. M. Onorati ha scritto:
Messanensis ha scritto:... Per esempio salta subito all'occhio nella stima fatta in questo articolo la mancanza dell'aplogruppo T (oggi 3-4% circa), il cui ingresso in Italia è molto antico, antecedente all'epoca romana in quanto associato alla diffusione della cultura della ceramica cardiale nel neolitico ed all'espansione fenicia in Sicilia nell'VIII secolo a.c. ...


Salve a tutti.
Proprio oggi ho ricevuto i risultati del mio test Y-DNA37 e il mio aplogruppo è risultato appunto T-M70.
Sapete dirmi qualcosa in più in merito? Grazie.
PMMO


Si pensa che l'aplogruppo T si sia originato circa 30.000 anni fa in un punto non ancora precisato della Mesopotamia. Si è diffuso in Europa in diverse ondate, già in epoca neolitica. Recentemente sono stati rinvenuti due individui con questo aplogruppo in un sito archeologico tedesco datato intorno ai 7000 anni fa. Ma le migrazioni dall'oriente si sono avute in diverse epoche, in ultimo anche con l'espansione islamica in Europa.

Poichè anche io appartengo a questo aplogruppo e l'ho studiato abbastanza, se mi fa avere (anche con MP), il suo numero di kit su FTDNA, potrei darle informazioni più specifiche.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » mercoledì 24 agosto 2016, 19:53

Tilius ha scritto:Scusate l'ignoranza ... maggiormente grave dacché fose se ne é già qui discusso ... ma l'origine anatolica degli Etruschi é stata comprovata geneticamente ?


Ci sono studi discordanti, ma quelli basati sul cromosoma Y (secondo me, nel caso specifico, più significativi rispetto a quelli basati sul DNA mitocondriale) sembrano mostrare una possibile origine dal Caucaso o dall'attuale Turchia.
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » giovedì 25 agosto 2016, 15:38

Messanensis ha scritto: Si pensa che l'aplogruppo T si sia originato circa 30.000 anni fa in un punto non ancora precisato della Mesopotamia. Si è diffuso in Europa in diverse ondate, già in epoca neolitica. Recentemente sono stati rinvenuti due individui con questo aplogruppo in un sito archeologico tedesco datato intorno ai 7000 anni fa. Ma le migrazioni dall'oriente si sono avute in diverse epoche, in ultimo anche con l'espansione islamica in Europa.

Poichè anche io appartengo a questo aplogruppo e l'ho studiato abbastanza, se mi fa avere (anche con MP), il suo numero di kit su FTDNA, potrei darle informazioni più specifiche.



Grazie per le notizie. Il mio numero di kit è 515509.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » giovedì 25 agosto 2016, 17:09

Non riesco a visualizzare i suoi marcatori. Penso che lei non abbia ancora aderito a nessun progetto su FTDNA. Le consiglio di eseguire il login nel sito familytreedna.com e di aderire all' "Haplogroup T (former K2) Project".
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » giovedì 25 agosto 2016, 17:39

Messanensis ha scritto:Non riesco a visualizzare i suoi marcatori. Penso che lei non abbia ancora aderito a nessun progetto su FTDNA. Le consiglio di eseguire il login nel sito familytreedna.com e di aderire all' "Haplogroup T (former K2) Project".


Salve. Già da qualche giorno ho aderito sia a questo progetto sia a Italy DNA Project.
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » giovedì 25 agosto 2016, 18:41

E' sicuro di avere eseguito bene la procedura? Io non trovo il numero di kit indicato: https://www.familytreedna.com/public/Y- ... n=yresults
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » venerdì 26 agosto 2016, 16:54

Messanensis ha scritto:E' sicuro di avere eseguito bene la procedura? Io non trovo il numero di kit indicato: https://www.familytreedna.com/public/Y- ... n=yresults


Aveva ragione. Non si vedevano i dati per i parametri della privacy. Ora li ho cambiati e i risultati del mio test sono pubblici.
Grazie e a presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » domenica 28 agosto 2016, 9:29

Continuo a non trovarla. Controlli bene le impostazioni e dopo verifichi di comparire nel progetto sull'aplogruppo T al seguente link: https://www.familytreedna.com/public/Y- ... n=yresults
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » domenica 28 agosto 2016, 16:06

Messanensis ha scritto:Continuo a non trovarla. Controlli bene le impostazioni e dopo verifichi di comparire nel progetto sull'aplogruppo T al seguente link: https://www.familytreedna.com/public/Y- ... n=yresults


Strano. Io vedo i miei dati alla fine della seconda pagina, nella sezione Gamma-9-A.
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Messanensis » lunedì 29 agosto 2016, 9:58

Ha ragione, non avevo guardato bene.

Ho visto che è stato inserito in un gruppo che si sospetta poter aver la mutazione L446. Per poter essere sicuro a quale ramificazione dell'aplogruppo T appartiene dovrebbe fare un test per sapere il suo SNP finale. Comunque sembrerebbe appartenere ad una linea migrata in Europa in epoca abbastanza antica. Ha visto quali sono le persone più vicine a lei geneticamente e a che distanza genetica si trovano?
Ogni erba si conosce per lo seme.
Dante
Messanensis
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 1413
Iscritto il: mercoledì 15 gennaio 2003, 19:47
Località: Messina

Re: Il cromosoma Y degli antichi romani (i latini)

Messaggioda Pasquale M. M. Onorati » lunedì 29 agosto 2016, 17:53

Messanensis ha scritto:Ha ragione, non avevo guardato bene.

Ho visto che è stato inserito in un gruppo che si sospetta poter aver la mutazione L446. Per poter essere sicuro a quale ramificazione dell'aplogruppo T appartiene dovrebbe fare un test per sapere il suo SNP finale. Comunque sembrerebbe appartenere ad una linea migrata in Europa in epoca abbastanza antica. Ha visto quali sono le persone più vicine a lei geneticamente e a che distanza genetica si trovano?


Per ora, dopo aver ricevuto i risultati del test Y37, ho richiesto il Family Finder e il test integrativo su M70 che dovrebbero essere pronti a ottobre. Che altro dovrei fare secondo Lei? Riguardo ai matches c'è distanza 2 sul test Y25 con un signore che vive in Florida, ma che non riesco a contattare, e distanza 1 sul test Y12 con 6 diversi soggetti di cui due turchi (uno è L446) e altri 4 non precisati (2 hanno il cognome Miller, 1 Muller).
Invece, per quanto riguarda l'origine ancestrale, i risultati per Y12 sono: France 1, Germania 1, Iran 1, Svizzera 1, Turchia 2.
A presto.
PMMO
Fructum affert in patientia
Pasquale M. M. Onorati
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: venerdì 4 giugno 2004, 17:34
Località: Caserta - Terra di Lavoro

Prossimo

Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti