Pagina 1 di 1

Y DNA APLOGRUPPO C

MessaggioInviato: venerdì 7 novembre 2014, 22:25
da Nessuno
Gentili utenti del forum,

è uscito un nuovo studio sul popolamento dell'Europa:
http://www.sciencemag.org/content/early ... 4.abstract

Sul blog di Dienekes ci sono notizie più dettagliate che vi riassumo nei punti più interessanti:
1) si tratta di un resto del paleolitico, sino a 36.200 anni fa;
2) si tratta di un maschio, caratterizzato dall'aplogruppo C;
3) aveva un aspetto caucasoide.

I tre punti mi sembrano assai interessanti: l'aplogruppo C, oggi caratterizzante le popolazioni asiatiche e australoidi, era, in origine, assai diffuso in Europa. Oltre a tale esempio, abbiamo anche l'individuo del sito spagnolo de La Brana e i due individui provenienti dall'Ungheria del primo Neolitico.

Dunque, già 40.000 anni fa, abbiamo un piccolo scenario disponibile: in Europa era diffusa una linea paterna C, con caratteri caucasoidi, mentre in Siberia era diffusa una linea paterna R (cfr. il ragazzo di Mal'ta) con caratteri sì caucasoidi, ma con pigmentazione molto scura. Pare proprio che, a distanza di secoli, Europei e Asiatici maschi si siano scambiati parzialmente aspetto fisico. Non solo, ma pare che in Europa, con il passare dei secoli e dei millenni, abbia attecchito R, mentre in Asia C.

Tuttavia, rimane aperto un altro problema: e se, invece, ci fosse stato un continuum R e C diffuso in tutta l'Eurasia?

Forse la chiave di tutto sono le donne: a parità di linee paterne e, dunque, di un certo fenotipo, la pluralità e diversità di componenti mt-dna ha creato le belle differenze che oggi possiamo osservare nel globo.

Re: Y DNA APLOGRUPPO C

MessaggioInviato: venerdì 7 novembre 2014, 22:33
da Alessio Bruno Bedini
Condivido la tua analisi. ;)