Babenberg e loro cromosoma Y

Moderatori: Messanensis, Alessio Bruno Bedini, GENS VALERIA

Babenberg e loro cromosoma Y

Messaggioda Nessuno » martedì 1 luglio 2014, 20:34

Gentili utenti,

navigando sulla rete ho trovato questo link interessantissimo su Leopoldo III d'Austria: http://www.fsigenetics.com/article/S187 ... 0/fulltext

Link alternativo: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3593208/

Pare che il santo appartenga all'aplogruppo R1b-U106 di una qualche subclade forse simile a quella dei Robertingi e dei Wettin.
Si riconfermerebbero false le rilevazioni di Y-DNA G2a3 della zucca e di Enrico di Francia: l'alta aristocrazia franca apparteneva, dunque, in larga parte all'aplogruppo R1b.
Nessuno
 
Messaggi: 259
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 22:08

Re: Babenberg e loro cromosoma Y

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » mercoledì 2 luglio 2014, 9:30

Che o Borbone non appartenessero all'aplogruppo G è provato anche dai test fatti lo scorso anno viewtopic.php?f=46&t=14384
E' ormai certo che da Luigi XIII ai i suoi discendenti Borbone-Parma e Orleans Braganza c'è continuità genealogica perchè entrambe queste linee sono oggi Rb1-U106+ Z381*

Non sappiamo se da Ugo Capeto a Luigi XIII c'è continuità genealogica certa perchP non abbiamo campioni di DNA antichi.
Non abbiamo nemmeno la prova genetica chee i Borbone Due Sicilie, i Borbone Spagna e i Borbone di Francia siano legati a Luigi XIII perché non si sono sottoposti al test.

E' comunque interessante questa appartenenza alla subclade U106.
Essa indica una orgine celtica e probabilmente nel popolo franco degli antenati di questi Borbone.
Ugualmente penso della nostra clade U152+ ed L2+ specie nella variante "franco-tedesca" DF103+

I Borbone, i Babenberg e i Wettin potrebbero anche avere un capostipite comune risalente all'età antica.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6767
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Babenberg e loro cromosoma Y

Messaggioda Nessuno » mercoledì 2 luglio 2014, 10:40

Senza dubbio, però è interessante il periodo in cui è vissuto Leopoldo III: è forse il prelievo di reali più antico.

Si avvicina di poco alla data dei ritrovamenti di Ergolding: ben quattro scheletri di cavalieri franchi sono risultati R1b e, a partire dai valori STR, parrebbero R1b-U106.

Che l'U106 sia celtica o germanica, purtroppo, non è ancora dato sapere, ma se fosse celtica, allora gli scritti di Cesare risulterebbero ancor più degni di fede: i Celti risultavano di gran lunga più civilizzati dei Germani e, nelle tribù più a nord c'erano processi di fusione tra i popoli. Forse i più civilizzati celti riuscivano a ricoprire posizioni di comando presso i germani...

Penso, però, che la miglior soluzione per fugare ogni dubbio sia sempre quella di disturbare per un breve istante il sonno dei defunti re di Francia e delle altre dinastie europee e prelevare il loro DNA, nonché prelevarlo a tutti i resti umani che verranno ritrovati durante scavi archeologici.
Nessuno
 
Messaggi: 259
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2009, 22:08

Re: Babenberg e loro cromosoma Y

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » domenica 13 luglio 2014, 10:35

Il DNA è ancora visto con qualche dubbio nel mondo politico al contrario del mondo scientifico.
Sono certo però che entro qualche anno questa operazione diverrà di routine sui corpi degli antichi sovrani.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6767
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo


Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron