YDNA APLOGRUPPO R1a-M17

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

YDNA APLOGRUPPO R1a-M17

Messaggioda Giovanni Stefanelli » mercoledì 26 novembre 2008, 17:35

Gentili Signori, ho ricevuto giorni fa i risultati del test Y a 37 marcatori e con sorpresa mi è stato comunicato che appartengo all'aplogruppo R1a1 , quindi di razza slava, e che i miei antenati hanno vissuto tra il IX e il X sec. in quella che oggi è la Polonia.La cosa che stupisce è che la mia famiglia ha origini calabresi e che ha vissuto sempre in questa regione fino alla metà del 1700, quindi non riesco a capire come dalla Polonia siano scesi nel Mezzogiorno d'Italia.So che alcuni nuclei di slavi della Polonia vivevano intorno al sec.X al confine con la Germania Orientale e che furono in seguito integrati in quella regione.L'unica cosa che mi viene in mente è che fossero passati in Italia al seguito degli Svevi.Sapete se ci sono prove a suffragio di questa mia teoria?
Grazie.
Giovanni S. Roma
Avatar utente
Giovanni Stefanelli
 
Messaggi: 115
Iscritto il: domenica 28 maggio 2006, 11:30
Località: Roma

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda RFVS » mercoledì 26 novembre 2008, 17:52

interessantissimo :wink:
Riccardo Francalancia Vivanti Siebzehner
Associazione Culturale Terra di Viareggio - http://www.terradiviareggio.it
Avatar utente
RFVS
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: mercoledì 15 agosto 2007, 11:40
Località: Viareggio (Toscana)

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda pierfe » mercoledì 26 novembre 2008, 18:00

Giovanni Stefanelli ha scritto:Gentili Signori, ho ricevuto giorni fa i risultati del test Y a 37 marcatori e con sorpresa mi è stato comunicato che appartengo all'aplogruppo R1a1 , quindi di razza slava, e che i miei antenati hanno vissuto tra il IX e il X sec. in quella che oggi è la Polonia.La cosa che stupisce è che la mia famiglia ha origini calabresi e che ha vissuto sempre in questa regione fino alla metà del 1700, quindi non riesco a capire come dalla Polonia siano scesi nel Mezzogiorno d'Italia.So che alcuni nuclei di slavi della Polonia vivevano intorno al sec.X al confine con la Germania Orientale e che furono in seguito integrati in quella regione.L'unica cosa che mi viene in mente è che fossero passati in Italia al seguito degli Svevi.Sapete se ci sono prove a suffragio di questa mia teoria?
Grazie.


Non è cosi semplice spiegare come sta facendo. Non è detto che è solo Slavo, anche Ungherese ma potrebbe essere Vichingo ed Indiano (Ariano), Ebreo ashenazita dipende da altri fattori che scoprirà più avanti o se mi telefona ne parliamo direttamente. Al gruppo R1a1 appartengono anche una parte dei discendenti di Rurik :D :D :D
Potrebbe essere anche un Unno :D
Pier Felice degli Uberti

PS l'esame dei degli Uberti procede in quasi tutti i rami
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Giovanni Stefanelli » mercoledì 26 novembre 2008, 18:18

pierfe ha scritto:
Giovanni Stefanelli ha scritto:Gentili Signori, ho ricevuto giorni fa i risultati del test Y a 37 marcatori e con sorpresa mi è stato comunicato che appartengo all'aplogruppo R1a1 , quindi di razza slava, e che i miei antenati hanno vissuto tra il IX e il X sec. in quella che oggi è la Polonia.La cosa che stupisce è che la mia famiglia ha origini calabresi e che ha vissuto sempre in questa regione fino alla metà del 1700, quindi non riesco a capire come dalla Polonia siano scesi nel Mezzogiorno d'Italia.So che alcuni nuclei di slavi della Polonia vivevano intorno al sec.X al confine con la Germania Orientale e che furono in seguito integrati in quella regione.L'unica cosa che mi viene in mente è che fossero passati in Italia al seguito degli Svevi.Sapete se ci sono prove a suffragio di questa mia teoria?
Grazie.


Non è cosi semplice spiegare come sta facendo. Non è detto che è solo Slavo, anche Ungherese ma potrebbe essere Vichingo ed Indiano (Ariano), Ebreo ashenazita dipende da altri fattori che scoprirà più avanti o se mi telefona ne parliamo direttamente. Al gruppo R1a1 appartengono anche una parte dei discendenti di Rurik :D :D :D
Potrebbe essere anche un Unno :D
Pier Felice degli Uberti

Mi è stato detto con certezza dall'Igenea che i miei avi hanno vissuto in Polonia tra il IX e il X sec. non in Danimarca nè tantomeno in India, credo quindi di appartenere alla razza Slava.


PS l'esame dei degli Uberti procede in quasi tutti i rami
Giovanni S. Roma
Avatar utente
Giovanni Stefanelli
 
Messaggi: 115
Iscritto il: domenica 28 maggio 2006, 11:30
Località: Roma

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda pierfe » mercoledì 26 novembre 2008, 18:26

Giovanni Stefanelli ha scritto:
pierfe ha scritto:
Giovanni Stefanelli ha scritto:Gentili Signori, ho ricevuto giorni fa i risultati del test Y a 37 marcatori e con sorpresa mi è stato comunicato che appartengo all'aplogruppo R1a1 , quindi di razza slava, e che i miei antenati hanno vissuto tra il IX e il X sec. in quella che oggi è la Polonia.La cosa che stupisce è che la mia famiglia ha origini calabresi e che ha vissuto sempre in questa regione fino alla metà del 1700, quindi non riesco a capire come dalla Polonia siano scesi nel Mezzogiorno d'Italia.So che alcuni nuclei di slavi della Polonia vivevano intorno al sec.X al confine con la Germania Orientale e che furono in seguito integrati in quella regione.L'unica cosa che mi viene in mente è che fossero passati in Italia al seguito degli Svevi.Sapete se ci sono prove a suffragio di questa mia teoria?
Grazie.


Non è cosi semplice spiegare come sta facendo. Non è detto che è solo Slavo, anche Ungherese ma potrebbe essere Vichingo ed Indiano (Ariano), Ebreo ashenazita dipende da altri fattori che scoprirà più avanti o se mi telefona ne parliamo direttamente. Al gruppo R1a1 appartengono anche una parte dei discendenti di Rurik :D :D :D
Potrebbe essere anche un Unno :D
Pier Felice degli Uberti

Mi è stato detto con certezza dall'Igenea che i miei avi hanno vissuto in Polonia tra il IX e il X sec. non in Danimarca nè tantomeno in India, credo quindi di appartenere alla razza Slava.


PS l'esame dei degli Uberti procede in quasi tutti i rami


Posso capire che ha ricevuto quei dati e quindi li accetta, ma vedrà in seguito quando approfondirà il "problema" le cose non sono proprio come è stato detto in modo così semplice. Perchè nel computo ci vogliono altri indicatori che con quel semplice esame non trova, mi creda... se andrà avanti mi darà ragione.
Mi manda per email il suo profilo genetico così guardo cosa posso dirle di più
Cordialità
pier felice degli uberti

PS il suo aplogruppo è raro in Italia solo il 2%
Pier Felice degli Uberti
Sine virtute nulla nobilitas
pierfe
Presidente IAGI
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: domenica 12 gennaio 2003, 2:11
Località: Bologna

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Giovanni Stefanelli » mercoledì 26 novembre 2008, 18:40

pierfe ha scritto:il suo aplogruppo è raro in Italia solo il 2%


In effetti l'aplogruppo é piuttosto raro specialmente in Calabria dove è stato riscontrato solo in pochissimi individui.Cosa potrebbe significare?
Giovanni S. Roma
Avatar utente
Giovanni Stefanelli
 
Messaggi: 115
Iscritto il: domenica 28 maggio 2006, 11:30
Località: Roma

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 28 novembre 2008, 15:51

Giovanni Stefanelli ha scritto:
pierfe ha scritto:il suo aplogruppo è raro in Italia solo il 2%


In effetti l'aplogruppo é piuttosto raro specialmente in Calabria dove è stato riscontrato solo in pochissimi individui.Cosa potrebbe significare?


Storicamente popolazioni slave si sono stabilite nell'Italia meridionale e tutt'ora esistono isole linguistiche-culturali :

Durante i secoli VIII e IX in seguito alle lotte iconoclastiche , a causa della fuga verso il Sud Italia di monaci e fedeli di rito orientale, proveniente dai Balcani si stabilirono nel Mezzogiorno .

Nel 1478-79 con la caduta delle citta albanesi Krujë e Shkodër sotto la pressione turca molti profughi raggiunsero l’Italia meridionale qui crearono comunità arbëreshët
E’ indubbio vi fosse stata , negli anni precedenti l’esodo dalle coste balcaniche , una costante presenza in Italia di truppe mercenarie albanesi.
Guidate dal loro comandante ,Giorgio Castriota ( Skanderdeg ), truppe arbëreshët furono chiamate nel 1461 da Ferdinando (Ferrante) d’Aragona nel Regno di Napoli perché l’aiutasse a sedare un contrasto interno al suo regno.

Ovviamente sono solo ipotesi , che comunque danno una spiegazione della presenza slava nel Sud , specialente il Puglia e Calabria .

Cordialmete
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4955
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda da Fiore » venerdì 28 novembre 2008, 16:24

Vorrei aggiungere a quanto detto sopra che in Calabria esistono anche colonie slave medievali, già prima dell'arrivo degli Albanesi.
Si tratta di paesi fondati da Slavi provenienti dalla Paganìa, regione dell'ex Jugoslavia, poi soggiogati dalla conquista normanna. L'attuale centro di Roccabernarda (KR), fino a qualche secolo addietro si chiamava Paganìa e i suoi abitanti Pagani, tanto che ancora oggi, tra gli anziani, vige questo epiteto per i Rocchisani.
La conquista di questo centro da parte dei Normanni ha generato una bellissima storia popolare che veniva cantata in strada dai cantastorie e che ha tutti gli elementi della saga medievale.

La presenza slava è testimoniata anche dalla sopravvivenza, ancora oggi, di molti toponimi quali Slavo, Sclavo etc. che indicano l'esistenza in passato di tali comunità.

Nei documenti che riguardano l'Abbazia Florense di S. Giovanni in Fiore, il Tenimentum in dotazione dell'abbazia aveva come limite, nella Sila Orientale, un Castellum Sclavorum, successivamente scomparso.
Si trattava probabilmente di un abitato fortificato popolato da Slavi.

Perciò non mi meraviglio della eventuale presenza di questo aplogruppo in Calabria, terra che, fra l'altro, è stata crocevia di popoli e culture le più disparate da sempre...

...peccato che per le donne la sicurezza di sapere l'origine :( non ci sia...altrimenti anch'io avrei avuto ottime possibilità di appartenere a questo aplogruppo: mia madre è di Paganìa...pardon...Roccabernarda... :lol: :wink:
Carmina litterae non dant panem...
...sed...
Deus nobis haec otia fecit (Verg. Buc. I)
da Fiore
 
Messaggi: 609
Iscritto il: martedì 16 maggio 2006, 1:38
Località: Gioiosa Jonica (RC)

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda RFVS » venerdì 28 novembre 2008, 17:17

confermo la massiccia presenza albanese tra Puglia e Calabria a aprtire dal XV° secolo.

tra i miei avi ho gli Strigari, originari di San Demetrio Corone e San Cosmo Albanese (che in arbereshe si chiama proprio Strigàri), entrambi in provincia di Cosenza. :wink:

però Giovanni ha parlato di Polonia, mentre le ondate migratorie di albanesi provenivano per lo più da Albania, Macedonia e Grecia, se non ricordo male.
Gli stessi Strigari si vuole fossero originari della città di Struga, che si trova in territorio macedone, ma ha popolazione mista macedone/albanese.
Riccardo Francalancia Vivanti Siebzehner
Associazione Culturale Terra di Viareggio - http://www.terradiviareggio.it
Avatar utente
RFVS
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: mercoledì 15 agosto 2007, 11:40
Località: Viareggio (Toscana)

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda GENS VALERIA » venerdì 28 novembre 2008, 18:00

Parlare di Polonia come paese con la più alta percentuale di aplogruppo "slavo" credo sia per semplificare l'origine , un po' come parlare dei Paesi Baschi per l'aplogruppo "celtico" o europeo- occidentale , ovvero i luoghi , dove per vari motivi , il ceppo ha subito meno "contaminazioni " se mi passate il termine :roll: ( mi suona male ) .
L'origine degli aplogruppi dell'Europa orientale ed occidentale è storicamente è da ricercarsi in quegli uomini preistorici provenienti dall'Asia che popolarono l'Europa in tempi antichissimi .
Penso, ma non ne ho la certezza , che volendo spiegare ad un Americano medio la sua origine genetica slava , sia più facile ed immediato parlare di Polonia e suppongo che il grosso mercato potenziale di IGENEA , sia quello degli Stati Uniti , vero crogiolo di popoli .

Comunque mi sembra che ,in quanto a miscellanea di " cromosomi Y " , noi Italiani ci battiamo bene , per ovvi motivi ...storico-geografici .
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4955
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Giovanni Stefanelli » venerdì 28 novembre 2008, 23:18

pierfe ha scritto:
Giovanni Stefanelli ha scritto:Gentili Signori, ho ricevuto giorni fa i risultati del test Y a 37 marcatori e con sorpresa mi è stato comunicato che appartengo all'aplogruppo R1a1 , quindi di razza slava, e che i miei antenati hanno vissuto tra il IX e il X sec. in quella che oggi è la Polonia.La cosa che stupisce è che la mia famiglia ha origini calabresi e che ha vissuto sempre in questa regione fino alla metà del 1700, quindi non riesco a capire come dalla Polonia siano scesi nel Mezzogiorno d'Italia.So che alcuni nuclei di slavi della Polonia vivevano intorno al sec.X al confine con la Germania Orientale e che furono in seguito integrati in quella regione.L'unica cosa che mi viene in mente è che fossero passati in Italia al seguito degli Svevi.Sapete se ci sono prove a suffragio di questa mia teoria?
Grazie.


Non è cosi semplice spiegare come sta facendo. Non è detto che è solo Slavo, anche Ungherese ma potrebbe essere Vichingo ed Indiano (Ariano), Ebreo ashenazita dipende da altri fattori che scoprirà più avanti o se mi telefona ne parliamo direttamente. Al gruppo R1a1 appartengono anche una parte dei discendenti di Rurik :D :D :D
Potrebbe essere anche un Unno :D
Pier Felice degli Uberti

PS l'esame dei degli Uberti procede in quasi tutti i rami



C'è da chiedersi a questo punto quanto siano attendibili questi test. :? Non capisco quali siano i criteri con i quali viene attribuito a ciascun individuo il proprio popolo di origine; Polacco piuttosto che Tedesco o Ungherese per esempio... :shock:
Giovanni S. Roma
Avatar utente
Giovanni Stefanelli
 
Messaggi: 115
Iscritto il: domenica 28 maggio 2006, 11:30
Località: Roma

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda iGENEA.com » martedì 2 dicembre 2008, 16:39

Cordiale Salute a tutti gli Usuari!

Sono Inma, la direttrice d'iGENEA.

Cualcuno mi conosce possibilemente della presentazione a Bologna l'ultimo anno. Non esitate di venire da me, si avete una questione sul risultato.

Qualche informazione:
L'haplogroupe, le peuple d'origine et le pay d'origine se determinent par des different bases:

- Haplogroup: Il se determine à travers des SNP, des variations sur votre profil. Chaque haplogroup a un ou pluisieurs SNP, qui le determinent. Si vous avez ce SNP, vous appartenez à cet haplogroup. Dans votre cas c'est le SNP M89 et M201.

- Pleuple d'origine: Les peuples se determinent par des alleles spécifiques dans votre profil. Chaque peuple demande au moins 4 alleles jusqu'à 9.

- Pays d'origine: Le pays exacte se determine à travers de la comparaison proportional dans la banque des donnés, respectons votre haplogroup et votre peuple d'origine. Le pays d'origine determine où vous avez plus de concordances génétiques, alors si votre profil est typique français ou allemand.

La classificazione negli aplogruppi e nei popoli dell'antichità si basa sull'analisi scientifica nella genetica e nell'antropologia. certe mutazioni o marcatori definiscono le diverse popolazioni. Questo ci permette, mediante l'elaborazione del Suo profilo genetico, di classificarvi nei diversi popoli. Per rimanere al passo a livello scientifico, le nuove scoperte in questo ambito vengono agiunti ai nostri dati.
L'analisi della parentela si basa sul confronto: il Suo profilo genetico viene confrontato con tutti gli altri profili genetici nella nostra banca dati. Cosi troviamo le persone con le quali Lei corrisponde geneticamente. Questi "cugini genetici" hanno un antenato in comune con LEi.
iGENEA.com
 
Messaggi: 1
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2008, 12:17

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Giovanni Stefanelli » mercoledì 17 dicembre 2008, 9:59

GENS VALERIA ha scritto:
Giovanni Stefanelli ha scritto:
pierfe ha scritto:il suo aplogruppo è raro in Italia solo il 2%


In effetti l'aplogruppo é piuttosto raro specialmente in Calabria dove è stato riscontrato solo in pochissimi individui.Cosa potrebbe significare?


Storicamente popolazioni slave si sono stabilite nell'Italia meridionale e tutt'ora esistono isole linguistiche-culturali :

Durante i secoli VIII e IX in seguito alle lotte iconoclastiche , a causa della fuga verso il Sud Italia di monaci e fedeli di rito orientale, proveniente dai Balcani si stabilirono nel Mezzogiorno .

In effetti gli Slavi Occidentali(Ungheresi e Polacchi) in Calabria ci arrivarono verso il X sec. a rinforzo dell'esercito bizantino per contrastare l'avanzata dèi Normanni in quei territori.Si parla di 40000 unità di cavalleria pesante.

Cordialmete
Giovanni S. Roma
Avatar utente
Giovanni Stefanelli
 
Messaggi: 115
Iscritto il: domenica 28 maggio 2006, 11:30
Località: Roma

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda GENS VALERIA » mercoledì 17 dicembre 2008, 12:01

Questa è una nota molto importante , infatti spiegherebbe l'attestarsi nell'alto medioevo di ceppi ( ed di cognomi patronimici ) di origine slavo-occidentale dalle Alpi lungo il litorale adriatico fino al Meridione .
Il passaggio di 40.000 cavalieri e rispettivi 40.000 cavalli poteva avvenire esclusivamente via terra , presumibilmente attraverso l'Isontino friulano .
Cordiali saluti

Sergio
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4955
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda GENS VALERIA » mercoledì 17 dicembre 2008, 16:28

Giovanni Stefanelli ha scritto:

In effetti gli Slavi Occidentali(Ungheresi e Polacchi) in Calabria ci arrivarono verso il X sec. a rinforzo dell'esercito bizantino per contrastare l'avanzata dèi Normanni in quei territori.Si parla di 40000 unità di cavalleria pesante.

Cordialmete


Gentile Govanni , potrebbe confermare i dati della sua nota , citandone la fonte ?
Non riesco a trovare conferma e purtroppo non sono a conoscenza degli avvenimenti da lei citati .
Cordialmente
Sergio
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 4955
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Prossimo

Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti