Il mtDNA degli Etruschi

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

Il mtDNA degli Etruschi

Messaggioda Guido5 » lunedì 25 marzo 2013, 15:23

Cari amici,
soprattutto per chi è digiuno dell’argomento, mi permetto di segnalare una conferenza del prof. Guido Barbujani “Perché i Toscani non discendono dagli Etruschi”, in rete, ahttp://www.dialoghisulluomo.it/multimedia/video.php?miovideo=incontro_15.flv&title=Perch%C3%A9%20i%20Toscani%20non%20discendono%20dagli%20Etruschi&rel1=Guido%20Barbujani%20&watch=1

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5041
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 3 maggio 2013, 13:25

Guido5 ha scritto:Cari amici,
soprattutto per chi è digiuno dell’argomento, mi permetto di segnalare una conferenza del prof. Guido Barbujani “Perché i Toscani non discendono dagli Etruschi”, in rete, ahttp://www.dialoghisulluomo.it/multimedia/video.php?miovideo=incontro_15.flv&title=Perch%C3%A9%20i%20Toscani%20non%20discendono%20dagli%20Etruschi&rel1=Guido%20Barbujani%20&watch=1

Ciao a tutti!
Guido5


Grazie per la segnalazione. La conferenza è interessante.
I prelievi sugli scheletri etruschi, mi sembra di aver capito, sono stati 17 ma di questi 12 sono inutilizzabili perchè contaminati da altro DNA.
Credo che solo 5 campioni siano un po' pochi per determinare il DNA dell'intero popolo etrusco. Ne servirebbero almeno un centinaio.
Il professor Barbujani oltretutto non dice quale aplogruppo avessero gli etruschi. Che sia R1B o G?
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6547
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda GENS VALERIA » sabato 4 maggio 2013, 10:52

5 reperti su 17 solo ad Adria , in totale sono stati repertati 80 DNA in 8 siti dell'Etruria , le sequenze di DNA valide al 100% sono 27 , un numero sufficiente e significativo proveniente da più campioni in più siti.

E' stato preso in considerazione il DNA mitocondriale ( femminile da nonna --- madre--- figlia ) quindi non è si è studiato l' aplogruppo cromosomiale Y ( maschile da nonno---padre---figlio ).
Morale: hanno affinità genetiche importanti con gli Etruschi solo le popolazioni a nord di Arezzo ( Casentino ) , affinità che condividono con alcune popolazioni dell'Anatolia.
Chi è ... è , chi non è ... non può essere.

Sergio de Mitri Valier Immagine
Avatar utente
GENS VALERIA
Moderatore Forum Genealogia
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: domenica 24 giugno 2007, 22:39
Località: Chiavari

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Gens Galeria » domenica 5 maggio 2013, 11:51

Ma infine non si può sapere quali aplogruppi del cromosoma y e del Dna mit erano più frequenti tra gli Etruschi?
Gens Galeria
 
Messaggi: 62
Iscritto il: martedì 20 marzo 2012, 10:32

Re: Genealogia del DNA - Il cromosoma Y

Messaggioda Guido5 » domenica 5 maggio 2013, 21:33

Cari amici,
una briciola di iniziativa personale la riuscite a trovare?

Prof. Guido Barbujani
c/o Università di Ferrara
Dipartimento di Biologia ed Evoluzione
Via Luigi Borsari 46
44100 Ferrara FE

Tel. 0532.455312
Fax 0532.249761
e-mail: g.barbujani@unife.it

Ciao a tutti!
Guido5
Guido Buldrini - Fides Salvum Fecit
Guido5
Amministratore
 
Messaggi: 5041
Iscritto il: mercoledì 4 maggio 2005, 16:16
Località: Roma

Re: Il mtDNA degli Etruschi

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » domenica 13 ottobre 2013, 13:41

Ho trovato alcune informazioni sulla qualità del DNA da campioni non standard http://www.easydna.it/dnanews.php/test- ... -sigaretta

I campioni non standard non possono sempre garantire l’estrazione di un Profilo DNA. Nel caso dei tamponi buccali è possibile non riuscire ad ottenere un profilo DNA in pochi casi, per esempio nel caso in cui il prelievo non sia stato eseguito correttamente oppure se il tampone si degrada a causa di una non adeguata asciugatura all’aria, e ciò si verifica con una probabilità molto bassa, vicina al 2%. Di norma comunque si associa una probabilità alta, media o bassa alla riuscita nell’estrazione di DNA a ciascun tipo di campione (in alcuni casi si è in grado di fornire una probabilità più esatta).

Alta probabilità (80%): Per campioni come il sangue intero o capelli con radice, per un laboratorio qualificato, l’estrazione di DNA è considerata procedura relativamente semplice. In questi casi, quanto più il campione è maneggiato in modo adeguato durante il prelievo e l’invio dello stesso al laboratorio, tanto più alta sarà la probabilità di successo nell’estrazione di DNA.

Media probabilità (50%-60%): Per campioni come spazzolini da denti o mozziconi di sigaretta, la percentuale di successo nell’estrazione di DNA dipende da molteplici fattori tra i quali quanto questi oggetti sono stati usati e/o le loro condizioni di conservazione. Una sigaretta fumata per intero, recuperata da un cestino in casa, ha una probabilità di riuscita nell’estrazione molto superiore rispetto ad una sigaretta fumata poco e gettata per strada e soggetta alle intemperie.

Bassa probabilità (20% - 30%): Per campioni come denti o ossa, dai quali estrarre DNA è relativamente difficoltoso e oneroso in termini temporali, il tentativo di estrazione dovrebbe essere affidato esclusivamente a laboratori specializzati. In questi casi al cliente è consigliabile contattare in via preliminare il laboratorio per verificare il loro livello di esperienza e se accetteranno il campione ed a che costo.

La classificazione sopra riportata è comunque solo una guida di riferimento di massima dal momento che, come abbiamo visto, non è solo rilevante la tipologia del campione ma anche altre variabili possono avere una loro influenza:

1. Condizioni di conservazione scarse (ambiente umido o estremamente caldo, ecc)
2. Condizioni di prelievo non ottimali (possibile contaminazione con altro DNA o sporco)
3. Quantità di DNA non sufficiente.

E’ importante evidenziare come la percentuale di successo nell’estrazione è molto legata anche alle capacità tecniche del laboratorio. Non tutte le strutture che sono in grado di eseguire Test DNA di Paternità su dei tamponi buccali sono in grado di estrarre DNA da altri materiali per le analisi presunto padre e figlio. Più il campione è difficile da trattare (come ad esempio denti o ossa), maggiore è la specializzazione richiesta al laboratorio.


Altre info su http://lescienzecriminologicheinvestiga ... a-forense/

Praticamente estrarre DNA da questi reperti etruschi deve essere stato molto molto complicato.
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6547
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo


Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti