L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Moderatori: Alessio Bruno Bedini, Messanensis, GENS VALERIA

L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Tilius » lunedì 4 febbraio 2013, 20:49

Il tema (forse perché non italico?) non pare avere suscitato qui interesse...

http://www.corriere.it/esteri/13_febbra ... cdc1.shtml
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11658
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Giovannimaria Ammassari » lunedì 4 febbraio 2013, 21:35

Ma è lui, o non è lui????

Questo è il problema....
Giovannimaria Ammassari

AD MAJOREM DEI GLORIAM
Giovannimaria Ammassari
 
Messaggi: 540
Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 20:30
Località: lecce

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Egon von Kaltenbach » lunedì 4 febbraio 2013, 22:33

Dunque lo scheletro dell’ultimo Re della stirpe dei Plantageneti – Riccardo III – è stato trovato a Leichester in Inghilterra e identificato soprattutto per una particolarità genetica presente sia nel DNA dei resti, sia in quello del 17° pronipote della sorella del Re, Mary di Kent. Il signore in questione è un carpentiere canadese di nome Michael Ibsen, il quale,adesso, vive a Londra. Riccardo III fu l’ultimo Re inglese a morire in battaglia nel 1485. Dopo che tutti gli esami del caso saranno terminati, l’anno prossimo, le spoglie regali, con funerale adeguato al rango, troveranno riposo nella cattedrale di Leichester. Leggendo del modesto status dell’ultimo discendente dei Plantageneti, mi domando: nel suo caso o in un ipotizzabile altro d’accertata, ancorché remota, ma precisa discendenza, quali riconoscimenti di natura nobiliare si potrebbero prendere ancora in considerazione? Mi sembra infine che questo caso, per i suoi pertinenti riscontri, si differenzi dalle svariate attribuzioni di ascendenze regali di alcuni presidenti USA che, giustamente, sono già state criticate in questo forum.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Avilius » martedì 5 febbraio 2013, 8:47

Credo non si possa auspicare altro che una concessione nobiliare ex novo da parte di Sua Maestà la regina. Moralmente , a me sembrerebbe quasi un atto dovuto , se non altro quale omaggio postumo al monarca ritrovato. Poi , bisogna vedere , indubbiamente è un caso un po' atipico. A me interesserebbe più sapere se il signore canadese in questione ha oppure no il diritto ad una aggiunta di cognome. Forse a lui basterebbe , non tutti hanno smanie nobiliari.
cordialmente , Avilius
mansuetus bonis , malis ferox
Avilius
 
Messaggi: 148
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2012, 8:44

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » martedì 5 febbraio 2013, 8:57

Ho letto anche io l'articolo ieri e ho subito fatto un approfondimento..
Sul caso sono state fatte delle indagini storiche e biologiche.
Per la parte storica lo scheletro ritrovato ha molte somiglianze con Riccardo III. Infatti il re era gobbo e lo scheletro ha forti tracce di scoliosi, il re fu ucciso con un colpo in testa e questo ha il cranio spaccato, infine lo scheletro è stato ritrovato proprio dove dovrebbe essere stato sepolto il re, sotto il coro della distrutto convento francescano dei Grey Friars a Leicester.
Gia questo a mio avviso basterebbe per confermare che si tratti dello scheletro di Riccardo III.
Gli albionici però, giustamente, hanno voluto fare anche delle indagini biologiche attraverso l'esame del DNA. Hanno esaminato il DNA mitocondriale del Re che gli proveniva dalla madre Cecily Neville. Questa aveva avuto anche una figlia che in linea sempre femminile oggi ha una discendenza. Se ci pensate l'analisi del DNA mitocondriale è anche il piu sicuro genealogicamente visto che mater semper certa.
L'articolo di ieri comunque mi è sembrato più incerto di quello fatto a settembre sulla questione http://www.corriere.it/esteri/12_settem ... dd26.shtml

Per quanto riguarda gli omaggi al sovrano, credo ci saranno non pochi imbarazzi: Riccardo III fu un usurpatore che fece uccidere i suoi nipoti bambini nella torre di Londra...
Se ci saranno funerali saranno veloci e seppellire definitivamente la questione...
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6243
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Cronista di Livonia » martedì 5 febbraio 2013, 17:30

Attenzione, non è esatto dire che il Signor Ibsen sia l'ultimo discendente dei Plantageneti. La discendenza maschile diretta dei Plantageneti esiste ancora ed il capo famiglia è il Duca di Beaufort. Il Signor Ibsen ha lo stesso DNA matrilineare di Riccardo III, la cosa è diversa.
Sicuramente vi saranno anche altri discendenti (p.es in Portogallo, dove vi sono varie famiglie con il cognome De Lancastre, dovuto a una, seppur lontana parentela, con i Plantageneti. questi sono casi simili a quello del Signor Ibsen, ma non buoni per l'uso in questo caso, visto che discendono dai Lancaster e non dagli York).

Sull'usurpazione, mah, usurpa tu che usurpo anche io, Enrico VII non era certo più legittimo dello sconfitto Riccardo III. Diciamo semplicemente che oggi, a oltre 500 anni di distanza, un Re d'Inghilterra è giusto che venga sepolto con tutti gli onori del suo rango.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 999
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Tilius » martedì 5 febbraio 2013, 20:49

Sempre sul tema...

http://www.corriere.it/esteri/13_febbra ... 0aac.shtml

É bene ricordare che non sono sopravvissuti ritratti contemporanei del monarca.
Di almeno quarant'anni posteriore é il ritratto nella royal collection (inizi del XVI secolo, quasi certamente copia da un originale realizzato dal vero) che mostra un uomo dai tratti ben caratterizzati, forse anche precocemente invecchiato rispetto ai canoni "moderni" (ma come é lecito aspettarsi per una persona vissuta nel XV secolo): un volto ben lontano dalla plasticosità un po' generica della ricostruzione tridimensionale.
Immagine
L'esemplare della National Portrait Gallery - il ritratto più famoso di Riccardo III - é a sua volta copia (decisamente idealizzata, o forse solo ulteriormente scaduta nella qualità della resa fisiognomica) derivata dalla precedente.
Immagine

Interessante un commento all'articolo di cui sopra:
Ma perché il Corriere continua a sfinirci con articoletti di costume inglese che nemmeno interessano molto agli inglesi? Ok che per tagliare sui costi avrete eliminato la roba leggera prodotta in casa, però il re sepolto nel parcheggio che da tre giorni impera?

Un commento che a sua volta si commenta da solo. :D
Maurizio Tiglieri
Immagine
Avatar utente
Tilius
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 11658
Iscritto il: mercoledì 25 aprile 2007, 19:35
Località: Gefürstete Grafschaft Tirol

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Romegas » martedì 5 febbraio 2013, 23:45

Un articolo con foto del ritrovamento su www.focus.it. [king.gif]
Sub hoc signo militamus
Sol per difesa io pungo
(Contrada Sovrana dell'Istrice)
Initium sapientiae timor Domini
(Sal. 111,10)
Socio A.I.O.C.
Socio I.A.G.I.
Romegas
 
Messaggi: 3988
Iscritto il: sabato 10 marzo 2012, 0:15
Località: Roma

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Egon von Kaltenbach » mercoledì 6 febbraio 2013, 17:06

Molto condivido Tilius nel suo giudizio riguardo all'insulso commento trovato sul Corriere. Purtroppo, in Italia, la fine dell'istituto manarchico e la pardita d'innumerevoli altri agganci con la tradizione, hanno infine prodotto generazioni di déracinés che nemmeno percepiscono il motivo di un certo sentire.
Egon von Kaltenbach
 
Messaggi: 214
Iscritto il: sabato 6 ottobre 2012, 21:08

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Cronista di Livonia » mercoledì 6 febbraio 2013, 22:48

Giusto per completezza aggiungo che lo stesso DNA matrilineare di Riccardo III e del Signor Ibsen dovrebbe averlo anche Sua Maestà Britannica, in quanto discendente del fratello di Ricardo III, Edoardo IV, tramite la figlia Elisabetta di York, moglie di Enrico VII ed antenata degli Stuart, da cui discendono, appunto per linea femminile, gli attuali Windsor.
Cordialmente,

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 999
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda malgoth » giovedì 7 febbraio 2013, 2:19

Cronista di Livonia ha scritto:Giusto per completezza aggiungo che lo stesso DNA matrilineare di Riccardo III e del Signor Ibsen dovrebbe averlo anche Sua Maestà Britannica, in quanto discendente del fratello di Ricardo III, Edoardo IV, tramite la figlia Elisabetta di York, moglie di Enrico VII ed antenata degli Stuart, da cui discendono, appunto per linea femminile, gli attuali Windsor.

Caro Cronista sono costretto a contraddirti...infatti il DNA mitocondriale di S.M. Elisabetta II è il medesimo della sua antenata Signora Mary Garritt, nata nel 1738...Più indietro non sono riuscito ad andare...
Tale DNA, appunto matrilineare si trasmette da madre in figlia e quindi si giunge alla suddetta Signora Garritt tramite la Regina madre Elizabeth Bowes-Lyon...
Cordialità...
Cris
malgoth
 
Messaggi: 344
Iscritto il: sabato 14 aprile 2007, 20:06

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Bottacin Arturo » giovedì 7 febbraio 2013, 15:56

Fino a ieri ero a londra e i giornali e la tv ne hanno parlato tutti i giorni, hanno fatto anche il calco del viso ricavato dal cranio,in seguito eseguiranno il calco completo anche del corpo che verrà esposto, logicamente in loco è stato molto seguito e il raffronto tra l'erede e il calco è molto somigliante come pure con il ritratto che, come voi fate notare, è postumo. In Italia certe notizie nn fanno certo audience in questo periodo di altre notizie. no comment.
Bottacin Arturo
 
Messaggi: 167
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2009, 11:42

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Cronista di Livonia » giovedì 7 febbraio 2013, 16:22

Caro malgoth,

no problem per la contraddizione in sé, io sono un genealogista e non un genetista quindi sulla trasmissione del DNA posso anche sbagliare, mi resta però un dubbio in materia. Il DNA in questione si trasmette per via matrilineare quindi dalla madre alle figlie, ma logicamente anche ai figli maschi, altrimenti sarebbe assolutamente inutile usarlo per affermare una parentela tra due uomini come Riccardo III e il signor Ibsen.
A questo punto la domanda è per i genetisti, il DNA in questione non viene mai trasmesso da un maschio ad un suo discendente?
Grazie e cordialità.

Il Cronista di Livonia
Cronista di Livonia
 
Messaggi: 999
Iscritto il: lunedì 10 luglio 2006, 14:09

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda malgoth » giovedì 7 febbraio 2013, 20:53

Caro Cronista...il DNA che viene trasmesso da padre in figlio è quello detto Nucleare...
Mi spiego meglio...
Ciascuno di noi (di entrambi i sessi) nelle sue cellule possiede sia il DNA paterno (contenuto nel NUCLEO cellulare e ricombinato con quello materno), sia quello materno detto Citoplasmatico o Mitocondriale in quanto in essi contenuto "alo stato puro"...
Quello NUCLEARE si trasferisce sempre da padre a figlio/a mentre quello MITOCONDRIALE verrà trasmesso alla generazione successiva solamente in via matrilineare...
Spero di essere stato più chiaro nella mia sintesi grossolana...
Cordialità...

Cris
malgoth
 
Messaggi: 344
Iscritto il: sabato 14 aprile 2007, 20:06

Re: L'uomo del parcheggio? Era Riccardo III

Messaggioda Alessio Bruno Bedini » venerdì 14 febbraio 2014, 15:27

Oggi il Corriere ha dato la notizia che il DNA di Riccardo III sarà sequenziato interamente http://www.corriere.it/scienze/14_febbr ... a2ae.shtml

Potrebbe essere molto interessante soprattutto per la sua genealogia paterna e il suo cromosoma Y.
Teoricamente egli dovrebbe discendere in linea retta sia da sia da Giovanni senza terra, sia da Goffredo d'Angiò Plantageneto, sia da Goffredo conte di Gâtinais che aveva sposato Ermengarda d'Angiò.http://genealogy.euweb.cz/anjou/anjou2.html#GF

Credo però come tempo ci vorranno dai 6 mesi a 1 anno... [hmm.gif]
Immagine
Avatar utente
Alessio Bruno Bedini
Moderatore Genealogia, Manifestazioni e Bibliografia
 
Messaggi: 6243
Iscritto il: martedì 21 settembre 2004, 21:47
Località: Cittadino del Mondo

Prossimo

Torna a Genealogia genetica - DNA



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite