Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Hurricane » martedì 21 ottobre 2008, 20:05

Qualcuno mi può confermare se il Ministero della Difesa ha autorizzato e con quale circolare, il distintivo di Istruttore di Diritto Umanitario della CRI?
Pongo questo quesito perchè nell'ultimo elenco emesso dal MD risulta proprio vietato il porto, mentre un Tenente del Corpo Militare della CRI mi ha confermato che loro sono autorizzati a usarlo sull'uniforme, senza però dirmi in forza di quale norma o circolare.
Per finire posso assicurarvi che alcuni carabinieri, per un corso formativo di alcuni giorni sono stati autorizzati dal MD o del loro Comando Generale a usare detto distintivo e poi successivamente, sempre per il medesimo corso, altri carabinieri non più!!!!!
HURRICANE

RES NON VERBA
Avatar utente
Hurricane
 
Messaggi: 294
Iscritto il: domenica 21 settembre 2008, 15:56

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda wizard » martedì 21 ottobre 2008, 21:35

La circolare di SMD del febbraio 2008 , come le precedenti vieta l'utilizzo del Distintivo di diritto internazionale unanitario della CRI.

Che io sappia, l'unico distintivo previsto è un nastrino (fondo rosso -bordo bianco) per istruttori di diritto delle operazioni militari; tale riconoscinmento può essere portato da coloro che abbiano superato in relativo corso presso la Scuola di Fanteria di Cesano; corso che non si svolge da diversi anni.

Cordialità
WIZARD
Wizard
Quis custodiet ipsos custodes?
wizard
 
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 20 gennaio 2008, 20:25
Località: Italia

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Lord Acton » martedì 21 ottobre 2008, 23:47

wizard ha scritto:...la Scuola di Fanteria di Cesano...

Sicuro... ? :? A me sembra che il corso si svolgesse presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia.

Per il resto sono d'accordo su tutto quanto ha affermato.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda spinnaker » martedì 21 ottobre 2008, 23:55

Il Nastrino dovrebbe essere questo:

Immagine

Istruttori di Diritto delle Operazioni Militari
Con osservanza.

Spinnaker
Avatar utente
spinnaker
 
Messaggi: 385
Iscritto il: venerdì 26 gennaio 2007, 19:02

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Luca Bracco » mercoledì 22 ottobre 2008, 9:01

Quanta confusione....

i militari CRI e tutti gli appartenenti alle altre componenti volontaristiche CRI sono autorizzati al porto del distintivo (operatore int.le umanitario, istruttore, consigliere qualificato, consigliere qualificato-istruttore) dalle fonti interne CRI e non necessitano di altra autorizzazione, dipendendo, come ovvio, dall'amministrazione CRI

gli altri militari o forze di polizia si devono regolare con le loro norme interne e con quelle della Difesa

il nastrino stampato è quello di istruttore di diritto delle operazioni militari (che hanno in pochi) che è un corso che non si fa più da anni

attualmente vengono svolti dal CASD i corsi da consigliere giuridico

Luca
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 984
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Lord Acton » mercoledì 22 ottobre 2008, 9:59

Luca Bracco ha scritto:il nastrino stampato è quello di istruttore di diritto delle operazioni militari (che hanno in pochi) che è un corso che non si fa più da anni

Infatti... ricordo benissimo un ufficiale, all'epoca tenente colonnello, che prestava servizio presso il Distretto Militare di Napoli alla fine degli anni '90 e che aveva il tipico distintivo azzurro del Diritto Umanitario senza il "capo" "C.R.I." e che aveva, in ufficio, il diploma del corso con lo stemma della Repubblica Italiana, ora non saprei dire se fosse intestato "Stato Maggiore della Difesa" o altro, completamente diverso da quelli distribuiti dalla Croce Rossa Italiana.

Lord Acton
Amiamo il servizio straordinario... le imprese giudicate assurde o impossibili (A. Dumas)
Lord Acton
 
Messaggi: 2892
Iscritto il: giovedì 10 aprile 2003, 13:42
Località: Napoli

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Hurricane » mercoledì 22 ottobre 2008, 15:56

Per Bracco desidero precisare che il Corpo Militare della Croce Rossa Italia, è forza ausiliaria dlele FF. AA e in quanto tale la disciplina per l'uso delle uniformi è regolamentato dal Ministero della Difesa.

Quindi, pur essendo componente della CRI, nella struttura gerarchica e aministrativa(si definisce appunto Corpo Militare) nonchè nella dipendenza funzionale particolarissima anche dell'impiego è incontrovertibile che il volontario del C.M. della CRI faccia parte delle FF.AA. .

E' esemplare l'aspetto che gli appartenenti al Corpo Militare della CRI sono soggetti al Regolamento di Disciplina Militare e al C.P.M.P. .

E' vero infatti che nessun militare in servizio può essere volontario del Corpo Militare(per il principio di specialità diritto militare) e che esiste un servizio di prima nomina.

Ad ogni buon fine attendevo una risposta più articolata e fondata su documentazione ufficiale.

Grazie ugualmente.
HURRICANE

RES NON VERBA
Avatar utente
Hurricane
 
Messaggi: 294
Iscritto il: domenica 21 settembre 2008, 15:56

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Luca Bracco » mercoledì 22 ottobre 2008, 16:04

Mi spiace ma non è proprio cosi.

Il CM CRI è ausiliario delle FFAA ma non parte delle stesse.
Il militare CRI, in quanto appartenente ad un Ente Pubblico che ha proprie fonti normative interne, deve seguire le medesime che, del resto, sono uniformate al principio generale del Min Difesa.

Esempio: l'Arma dei Carabinieri ha propri distintivi per indicare il reparto o altre specializzazioni sue interne. I CC li possono indossare liberamente e tranquillamente in quanto istituiti dalla propria amministrazione.

I medesimi distintivi non sono indossabili dalle altre FFAA nel caso di passaggio da un corpo all'altro (ad esempio per vincita di un concorso).

Quindi non c'è nessuna anomalia né stranezza.

L'assoggettamento alle norme penali militari è legato allo status di militare, previsto dalle convenzioni di Ginevra, e non dall'appartenenza alle FFAA

Luca
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 984
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Luca Bracco » mercoledì 22 ottobre 2008, 16:39

E dirò di piu.

L'art. 249 della Legge 484/1936 (quella che ha disciplinato e disciplina il CM) dice che gli appartenenti al CM CRI indossano una uniforme di "tipo militare" non che l'uniforme è quella dell'esercito (come poi è stato adottato) o altro.

Di tipo militare.

La mia prima dipendenza organica è dalla CRI, non dalla Difesa (ed infatti l'Ispettore Naz.le del CM risponde al Presidente Nazionale e non al Capo di Stato Maggiore della Difesa, dal quale dipende solo per l'impiego del personale in ausilio alle FFAA).

Luca
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 984
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Hurricane » mercoledì 22 ottobre 2008, 18:45

Rimane il fatto sempre, oltre le proprie opinioni, che non ho visto ancora nulla di ufficiale(cartaceo) scritto.!
HURRICANE

RES NON VERBA
Avatar utente
Hurricane
 
Messaggi: 294
Iscritto il: domenica 21 settembre 2008, 15:56

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 22 ottobre 2008, 18:52

Se teme abusi o porto di "segni" non autorizzati, qualora fosse superiore di grado del presunto latore dell'abuso, può provvedere alla segnalazione disciplianre...

Ovviamente se ella è militare...
Nicola Ditta
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10411
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Luca Bracco » mercoledì 22 ottobre 2008, 20:10

Basta fare poche parole e se Ella è appartenente alla CRI, chiedere all'Ufficio Diu del Comitato Centrale copia dell'Ordinanza (che sarà degli anni 60) che ha istituito i Corsi.

Luca Bracco
Vice Presidente CRI Sanremo
Luca Bracco
Luca Bracco
 
Messaggi: 984
Iscritto il: giovedì 2 novembre 2006, 12:43
Località: Sanremo

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda wizard » mercoledì 22 ottobre 2008, 21:09

Lord Acton ha scritto:
wizard ha scritto:...la Scuola di Fanteria di Cesano...

Sicuro... ? :? A me sembra che il corso si svolgesse presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia.

Per il resto sono d'accordo su tutto quanto ha affermato.

Lord Acton


Confermo che tale corso si svolgeva presso la Scuola di Fanteria di Cesano, se non erro presso il Centro MOOTW (military operations other than war). :)
Comunque presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia per un periodo si sono svonti dei corsi informativi sul Diritto delle Operazioni Militari.

Cordialità
WIZARD
Wizard
Quis custodiet ipsos custodes?
wizard
 
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 20 gennaio 2008, 20:25
Località: Italia

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Cavaliere Errante » giovedì 23 ottobre 2008, 2:30

Concordo con il Cav. Bracco... E aggiungo che qualsiasi Centro di Mobilitazione CRI in Italia trascrive regolarmente a matricola i suddetti corsi ed autorizza contestualmente all'uso dei relativi distintivi.

Cordialmente
Avatar utente
Cavaliere Errante
 
Messaggi: 122
Iscritto il: lunedì 14 agosto 2006, 11:52

Re: Distintivo Istruttore di Diritto Umanitario

Messaggioda Fulvio Poli » giovedì 23 ottobre 2008, 9:09

il distintivo che ricorda il pregiatissimo Lord non era ufficiale
i corsi che davano diritto al nastrino erano quelli presso la SCUF
i corsi presso la Scuola di Guerra e poi ISSMI NON danno diritto ad alcun distintivo
Fulvio Poli
Fulvio Poli
 
Messaggi: 351
Iscritto il: giovedì 13 settembre 2007, 17:22

Prossimo

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti