Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Riunione di Cavalieri

Messaggioda equites » giovedì 31 luglio 2008, 0:36

Tornando all'oggetto della discussione, credo che non sia necessario attendere una bolla pontificia per fare in modo che una decina (o anche meno) di cavalieri dell'Ordine di San Gregorio Magno, ovviamente dotati di uniforme dell'Ordine, decidano di riunirsi in un dato giorno per una Santa Messa.

O sbaglio :?:

L'emulazione, in certi ambiti, è una leva fortissima... 8)
"...e per rincalzo il cuore"
equites
 
Messaggi: 826
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 22:17
Località: Taranto

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda marcoluca » giovedì 31 luglio 2008, 11:44

equites ha scritto:Ho assistito personalmente ad un episodio di evidente e sconcertante caduta di stile, ma invece di redarguire il cavaliere reo del gesto (presentatosi in maniche di camicia e senza cravatta ma con sopra il mantello, perchè era estate) me la sono presa con il delegato (e, ma sai, le opere di bene, i migliaia di motivi....) che non ha potuto fare altro che consigliare al malcapitato di tornare a casa per cambiarsi.

io la penso così....


E' diversa la questione quando si è fuori dal contesto cavalleresco. Quando si paretecipa ad una funzione come membri di un Ordine e in cui l'Ordine è ufficialmente presente, certi comportamenti possono essere redarguiti dai rispettivi cerimonieri o dai superiori, i quali ne sono direttamente responsabili. Ma quando un cavaliere è fuori da simile contesto non si può imputare alcuna colpa a qualcuno se non al cavaliere stesso della cattiva educazione ed abbietta natura cui è incline il suo comportamento.
Un cavaliere è tale anche senza decorazioni, queste manifestano pubblicamente ciò che siamo o dovremmo essere nella realtà quotidiana( nel bene e nel male, direi io), se non dei caritatevoli... almeno dei gentiluomini!
Nessuno dice la verità su di sé, perciò ciò che conta davvero è quello che le persone mostrano con le proprie azioni. (Sherry Argov)
marcoluca
 
Messaggi: 530
Iscritto il: venerdì 30 luglio 2004, 11:07
Località: Vasto

Re: Riunione di Cavalieri

Messaggioda marcoluca » giovedì 31 luglio 2008, 12:02

equites ha scritto:Tornando all'oggetto della discussione, credo che non sia necessario attendere una bolla pontificia per fare in modo che una decina (o anche meno) di cavalieri dell'Ordine di San Gregorio Magno, ovviamente dotati di uniforme dell'Ordine, decidano di riunirsi in un dato giorno per una Santa Messa.

O sbaglio :?:

L'emulazione, in certi ambiti, è una leva fortissima... 8)


Sarebbe auspicabile senz'altro, ma il motivo principale per cui trova difficoltà a realizzarsi credo stia in diversi motivi di diversa natura.
Primo, l'Ordine di S. Gregorio Magno, come quello di San Silvestro Papa ed il Piano, non hanno una natura prevalentemente caritativa ed una militante attività in tal senso,come l'OESSG e lo SMOM, bensì soltanto una natura prevalentemente riconoscitiva di una merito acquisito.
Questo volgerebbe la natura dell'Ordine ad una sorta di sodalizio o circolo, pensiamo al circolo San pietro per esempio.

Secondo, in Italia non esiste un senso di appartenenza vera e propria ad una istitutzione di tal genere come avviene in Inghilterra. I circoli per esempio rappresentano per gli inglesi una sorta di istituzione; l'uso delle insegne del circolo, per esempio le famose cravatte regimental, non sono solo il segno di appartenenza al circolo ma indicano anche l'accettazione da parte del socio di una tradizione che è propria di quel circolo. Essere membro di quel circolo insomma significa inserirmi nella tradizione storica e magari culturale che è propria del circolo, ne faccio parte e quindi la condivido.

Questo pone delle difficoltà perchè se si ha molta riluttanza ad indossare una spilletta, figuriamoci una uniforme!
Poi sta il fatto che molti cavalieri non sono nemmeno crisitani cattolici.

Tutto questo però potrebbe essere effettivamente superabile, soprattutto creando delle cappellanie o distretti locali nelle diverse diocesi. La visibilità di tali Ordini non può avvenire solo una volta l'anno ad una messa sporadica alla quale difficilmente si può, guarda caso, prendere parte.
Nessuno dice la verità su di sé, perciò ciò che conta davvero è quello che le persone mostrano con le proprie azioni. (Sherry Argov)
marcoluca
 
Messaggi: 530
Iscritto il: venerdì 30 luglio 2004, 11:07
Località: Vasto

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda nicolad72 » giovedì 31 luglio 2008, 16:54

Non penso sia un problema di natura (di merito o militante) dell'Ordine in questione, esistono già (o comunque sono esistite) delle associazioni di fedeli insigniti di onorificenze pontifice.
Spesso chi viene insignito è di suo già inserito in una realtà ecclesiale, e vede (a ragione) il cavalierato come un premio per la sua opera.
Altrettano spesso chi diviene cavaliere di San Gregorio, piuttosto che di San Silvestro o dell'Ordine Piano, non vive quel senso di appartenenza che lo spinge a ricercare gli "altri" appartenenti all'ordine per momenti di vita in comune.
Frequentemente l'appartenenza all'Ordine Pontificio viene palesata con il diploma appeso in salotto piuttosto che nello studiolo di casa e nulla più.
Conosco diversi decorati di San Silvestro e San Gregorio, ma mai ho visto uno di questi indossare le relative insegne, con una sola eccezione...

... un commendatore di San Gregorio, detentore di uniforme, che l'ha indossata il giorno del matrimonio della figlia,
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9680
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda equites » giovedì 31 luglio 2008, 17:49

marcoluca ha scritto:Un cavaliere è tale anche senza decorazioni, queste manifestano pubblicamente ciò che siamo o dovremmo essere nella realtà quotidiana( nel bene e nel male, direi io), se non dei caritatevoli... almeno dei gentiluomini!


Vero. ma continuo a pensare che se quel tale p stato presentato da qualcuno, quest'ultimo ha la responsabilità morale di eventuali riprovevoli azioni che, di fatto, si ripercuotono sul prestigio dell'ordine stesso e degli altri membri.
Almeo, in alcuni ambiti e/o ordini si ragiona così.
"...e per rincalzo il cuore"
equites
 
Messaggi: 826
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 22:17
Località: Taranto

Re: Riunione di Cavalieri

Messaggioda equites » giovedì 31 luglio 2008, 17:53

marcoluca ha scritto:Secondo, in Italia non esiste un senso di appartenenza vera e propria ad una istitutzione di tal genere come avviene in Inghilterra. I circoli per esempio rappresentano per gli inglesi una sorta di istituzione; l'uso delle insegne del circolo, per esempio le famose cravatte regimental, non sono solo il segno di appartenenza al circolo ma indicano anche l'accettazione da parte del socio di una tradizione che è propria di quel circolo. Essere membro di quel circolo insomma significa inserirmi nella tradizione storica e magari culturale che è propria del circolo, ne faccio parte e quindi la condivido.

Questo pone delle difficoltà perchè se si ha molta riluttanza ad indossare una spilletta, figuriamoci una uniforme!
Poi sta il fatto che molti cavalieri non sono nemmeno crisitani cattolici.


Vero anche questo. Questa italica caratteristica è stata da me descritta in un articolo per un mensile già diversi anni or sono.
Tuttavia, come dicevo in un altro intervento, ho potuto constatare che l'emulazione è una fortissima leva.

marcoluca ha scritto:Tutto questo però potrebbe essere effettivamente superabile, soprattutto creando delle cappellanie o distretti locali nelle diverse diocesi. La visibilità di tali Ordini non può avvenire solo una volta l'anno ad una messa sporadica alla quale difficilmente si può, guarda caso, prendere parte.


Buona idea. Bisognerebbe capire se le gerarchie ecclesiastiche hanno interesse a che questo accada.









Vorrei precisare che non sono insignito di alcuno degli ordini "vaticani" di cui si parla....
"...e per rincalzo il cuore"
equites
 
Messaggi: 826
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 22:17
Località: Taranto

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda Cristiano Ciani » giovedì 31 luglio 2008, 19:50

mi si dice che a Catania un insignito dell'Ordine di San Gregorio Magno partecipi, in splendida solitudine e in uniforme, alle più solenni processioni, pretendendo, legittimamente, i diritti di precedenza che gli spettano.
Onore a questo Cavaliere e Signore.
Cristiano Ciani
 
Messaggi: 586
Iscritto il: lunedì 27 marzo 2006, 23:02

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda marcoluca » venerdì 1 agosto 2008, 9:22

equites ha scritto:
marcoluca ha scritto:Tutto questo però potrebbe essere effettivamente superabile, soprattutto creando delle cappellanie o distretti locali nelle diverse diocesi. La visibilità di tali Ordini non può avvenire solo una volta l'anno ad una messa sporadica alla quale difficilmente si può, guarda caso, prendere parte.


Buona idea. Bisognerebbe capire se le gerarchie ecclesiastiche hanno interesse a che questo accada.

Vorrei precisare che non sono insignito di alcuno degli ordini "vaticani" di cui si parla....


In effetti uno dei problemi è proprio questo! molti dei vescovi attuali non sono molto interessati a queste forme di visibilità.
Sono del tutto insensibili, basti che dica che un vescovo della mia zona ha preferito non presentarsi all'investitura cavalleresca che lo vedeva insignito del grado di Grand'Ufficiale perchè aveva delle prime comunioni in cattedrale... una scusa migliore non poteva trovare.
E' un atteggiamento che si riscontra facilmente in larga parte delle gerarchie ecclesisali e monsignori cerimonieri al loro seguito.
Gli Ordini pontifici non vanno più relegati ad una sorta di prestigio acquisito, altrimenti veramente non avrebbero senso di esistere più.
Nessuno dice la verità su di sé, perciò ciò che conta davvero è quello che le persone mostrano con le proprie azioni. (Sherry Argov)
marcoluca
 
Messaggi: 530
Iscritto il: venerdì 30 luglio 2004, 11:07
Località: Vasto

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda Fabio7131 » giovedì 7 agosto 2008, 15:21

Gentili lettorite

una curiosità che spero vogliate fugarmi riepilogando tutto lo scritto preesistente

Ammesso che lo scrivente venga insignito (ipotesi) dell'Ordine di San Silvestro Papa con "investitura" in Roma direttamente in Vaticano con una messa ad Hoc celebrata da un Eccellenza Reverendissima quale sarebbe l'abito giusto?

E se ci dovessi andare in uniforme, quale adottare?

Grazie Fabio Gaspare Curone
Avatar utente
Fabio7131
 
Messaggi: 303
Iscritto il: lunedì 17 gennaio 2005, 19:10
Località: Milano - Castelnuovo Scrivia

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda Qohelet » giovedì 7 agosto 2008, 15:33

Beh, direi o con l' uniforme dell' Ordine di San Silvestro, badando però a non indossare né la spada né gli speroni, che in tal caso Le dovrebbero essere consegnati assieme alla deocrazione durante la cerimonia, oppure in frac, il solo abito "parigrado" all' abito corale del celebrante. A mio modestissimo avviso, ovvio. Cordialmente

Andrea
Andrea
"Se questi erano i miei torti, preferisco le mie sventure ai trionfi dei miei avversari"
Qohelet
 
Messaggi: 532
Iscritto il: giovedì 28 giugno 2007, 12:10
Località: Milano, Pavia

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda Fabio7131 » giovedì 7 agosto 2008, 15:56

grazie della risposta!

per uniforme intendevo anche quella in uso ,ergo la Gala, la G.U.S, ordinaria........


qualcuno ha delle immagini da postare sulla divisa dell'Ordine o di Cavalieri in Frak?

FGC
Avatar utente
Fabio7131
 
Messaggi: 303
Iscritto il: lunedì 17 gennaio 2005, 19:10
Località: Milano - Castelnuovo Scrivia

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda Qohelet » giovedì 7 agosto 2008, 16:03

Ed ecco a Lei, rubate da un sito di araldica vaticana, le uniformi egli ordini equestri attualmente conferiti, in ordine crescente d' importanza.

Uniforme dell' Ordine Equestre di San Silvestro:

http://www.araldicavaticana.com/decordinesilvestro.htm

Uniforme dell' Ordine Equestre di San Gregorio:

http://www.araldicavaticana.com/decordcivgregorio.htm

Uniforme dell' Ordine Piano:

http://www.araldicavaticana.com/decordine_piano.htm

Purtroppo non dispongo di foto di cavalieri in frac con le decorazioni. Sciaguratamente l' uso del frac è spaventosamente scaduto anche per l' assenza di celebrazioni come quella da Lei prospettata. Non posso fare altro che ribadire il mio forte dissenso per la progressiva "laicizzazione" e burocratizzazione della cerimonia di consegna delle insegne equestri pontifice. Con molto rispetto

Andrea
Andrea
"Se questi erano i miei torti, preferisco le mie sventure ai trionfi dei miei avversari"
Qohelet
 
Messaggi: 532
Iscritto il: giovedì 28 giugno 2007, 12:10
Località: Milano, Pavia

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda MMT » venerdì 8 agosto 2008, 1:15

Di solito non segue alcuna cerimonia ufficiale per l'investitura a cavaliere di San Silvestro. Anzi lo stesso neo-cavaliere, cui arriva tramite posta la nomina (a volte anche con errori di ortografia latina o del nome :D ), a sua discrezione si reca ad acquistare la medaglia. Non si tratta dunque di grandi cerimonie per le quali è prevista l'uniforme o l'abito scuro o la cravatta nera o il tight... chi arriva in "uniforme" è il postino! :mrgreen:
D'altra parte ormai il mondo è "globalizzato" che volete farci!

Michele
MMT
 
Messaggi: 4638
Iscritto il: lunedì 13 gennaio 2003, 17:01
Località: Roma

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda nicolad72 » venerdì 8 agosto 2008, 9:45

Michele Tuccimei di Sezze ha scritto: chi arriva in "uniforme" è il postino!


Sicuro? questo passaggio mi desta solo ricordi di infanzia! :wink: :roll:
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9680
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Divisa dell'Ordine di San Gregorio Magno

Messaggioda Il Megarese » venerdì 8 agosto 2008, 10:24

Illustri studiosi e cari amici, durante i Pontificali a Catania si ha solitamente la presenza di un commendatore e di due cavalieri dell'Ordine di San Gregorio Magno.
Sono d'accordo con Voi :
"Essere e non esibire, ma orgogliosi di essere !" :wink:
Cordialmente
Il Megarese


"Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendolo"
Avatar utente
Il Megarese
 
Messaggi: 66
Iscritto il: martedì 3 giugno 2008, 12:23
Località: "..in Mongibello a la focina negra...sopra 'l golfo che riceve da Euro maggior briga"

PrecedenteProssimo

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti