Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Mario Volpe, nicolad72, Tilius

Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 25 dicembre 2019, 18:58

SMD ha diramato l'aggiornamento al regolamento sull'uso delle uniformi del 2002.
Finalmente, visti i costanti abusi che venivano fatti da molti e dello stile indecoroso con cui l'uniforme veniva indossata, alle categorie del congedo è stato precluso l'uso dell'uniforme in via definitiva.
Allegati
Divieto uniformi.jpeg
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10828
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 25 dicembre 2019, 21:14

Sembrerebbe cosi, anche se ho trovato solo la circolare del CME di Genova in giro.
Ad ogni modo approvo appieno la decisione. L'uniforme a chi è in servizio o è specificatamente richiamato in servizio (riserva selezionata, Corpi ausiliari...).
Chi è in congedo può giustamente ricordare la sua appartenenza attraverso il copricapo di specialità e l'eventuale uniforme sociale della propria Associazione d'Arma (copribavero e distintivi vari).
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6554
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda gnr56 » giovedì 26 dicembre 2019, 21:07

Disapprovo la decisione di SMD che giudico immotivata, opinione condivisa da molti degli ufficiali in congedo con cui abbiamo commentato la SMD G 010 edizione 2019 Regolamento per la disciplina delle uniformi, un doc di 112 pg che al cap. VII introduce il divieto uso uniformi per il personale militare in congedo.

Decisione che provocherà imbarazzo nei contesti internazionali in cui saremo presenti con ufficiali e militari delle Forze Armate della NATO, ambito CIOR/CIORM, dove tutti indosseranno le proprie uniformi militari mentre noi italiani saremo in abiti civili con il basco di specialità.

Decisione che ci ridicolizzerà nei contesti esercitatevi a cui partecipiamo in Europa nelle competizioni di pattuglia e di tiro militare, dove si indossa l’uniforme da combattimento.

Decisione che impedirà alle competizioni internazionali di pattuglia militare rimaste in Italia - cito la Italian Raid Commando, la Viscontea, la Dragon Recon tra le più famose - di essere svolte come le tante altre manifestazioni esercitative di importanza minore ma non meno note e partecipate.

Decisione che non tiene in alcun conto le Associazioni d’Arma e combattestiche relegandole ad un ruolo marginale di comparse per cui molti auspicano di disertare le cerimonie commemorative future.
gnr56
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda nicolad72 » giovedì 26 dicembre 2019, 21:20

Idiozie!
L'uniforme si indossa se si è in servizio ufficiale, le Associazioni combattentistiche e d'arma non hanno compiti operativi, ma nascono come enti mutualistici e per mantenere vive le tradizioni.
Se volevate giocare ai soldatini, facevate i concorsi e svolgevate quello come lavoro... io di sicuro non mi sogno neppure di indossare la toga fuori da un'aula di tribunale o in contesti non ufficiali. Lo stesso vale per un uniforme militare. Io quando mi congedai da Ufficiale dei Carabinieri, misi la mia uniforme (che è mia) in un armadio ed è ancora lì da quel giorno.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10828
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda gnr56 » giovedì 26 dicembre 2019, 21:30

Nicolad72 non fai testo in quanto ufficiale dei Carabinieri ti è sempre stato proibito l’uso dell’uniforme In congedo.

Sino ad emanazione dell’attuale SMD G O10 era previsto e normato uso uniforme in contesti d’uso addestrativi e di rappresentanza nazionali ed internazionali del militare in congedo.

Le Associazioni non hanno compiti operativi, vero, ma addestrativi come si legge dagli Statuti.

Non ci siamo, quindi, inventati nulla che non fosse normato e consentito.

Il tuo livore è insopportabile e fuori luogo.
gnr56
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda Elmar Lang » giovedì 26 dicembre 2019, 22:19

Quando mio padre lasciò il servizio, col passaggio in Ausiliaria, nel 1976, dal Comiliter di Padova, gli fu consegnato una sorta di "manuale" ove era indicato che all'ufficiale in ausilaria era consentito vestire l'uniforme in particolari occasioni ufficiali, informandone preventivamente l'autorità militare competente, cercando di apparire in pubblico in uniforme il meno possibile, stante "l'attuale situazione sociale e politica" (cosa che mio papà trovò scandalosa).
Nel principio, "situazione sociale e politica" a parte lo scopo della circolare era per evitare che -ad esempio- ad un gen. di C.d'A. non più in servizio, ma presente in uniforme, venissero presentati gli onori che sarebbero spettati ad un uff.le magari di grado inferiore, ma in servizio e massima autorità militare presente alla cerimonia.

Avvenne che, in un'occasione, quando mio padre era ormai in Congedo Assoluto, fu invitato ad una cerimonia militare a Milano ed il comandante si premurò di chiedergli di intervenire in uniforme. Altrimenti, lui, alle cerimonie e ad altre occasioni militari, si presentava sempre in borghese e sempre con i sottilissimi nastrini azzurro e nero-bianco-rosso delle sue decorazioni al V.M. all'occhiello.

Discutendo con suoi ex-allievi, visto che da più parti si abusava dell'uniforme, da parte del personale in quiescenza, mi disse che si parlò di creare un particolare fregio o complemento d'uniforme che distinguesse i militari in servizio da quelli inquadrati in un ipotetico "Corpo dei Veterani Militari". Cosa che poi non ebbe alcun seguito, ma che non sarebbe poi stata un'idea peregrina.

Comunque è un fatto che l'uniforme è rappresentativa dell'ufficiale o del militare in servizio.
Non fidatevi mai delle statistiche, se non siete stati voi a falsificarle. (P. Kalpholz)
Avatar utente
Elmar Lang
 
Messaggi: 3350
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2004, 10:02
Località: Nord Italia

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda nicolad72 » giovedì 26 dicembre 2019, 22:23

Chi non fa testo sono i vorrei ma non posso. Poi tu sei del CM-CRI... e sentire un volontario CRI parlare di addestramento al combattimento mi fa rabbrividire.
Poi a te interessa solo la rappresentanza... di cosa poi? Ogni associazione combattentistica (ma non CRI) ha una sua uniforme sociale... quella basta e avanza!
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10828
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda nicolad72 » giovedì 26 dicembre 2019, 22:39

gnr56 ha scritto:Le Associazioni non hanno compiti operativi, vero, ma addestrativi come si legge dagli Statuti.

La crassa ignoranza... perché l'addestramento non fa parte della fase operativa di un soldato? Questo già basta per qualificare la competenza del contraddittore.
Poi addestramento per cosa... le FFAA sono ormai professionali con uomini che hanno livelli di specializzazione che un'associazione combattentistica non potrà mai garantire.
Se volete giocare a fare i soldatini iscrivetevi ad un club di soft air e non canditeci più le melanzane con le vostre patetiche ed oniriche elucubrazioni da pseudo salvatori del mondo.
gnr56 ha scritto:Il tuo livore è insopportabile e fuori luogo.

Non ti permettere MAI PIU'. Io il livore ce l'ho contro i pataccari ed i tanti vorrei ma non posso, se ti senti offeso vuol dire che ti iscrivi da solo in quella categoria.

Chissà cosa direbbe Gabriele Lupini se leggesse quello che tu scrivi... e l'idea di mandargli il "copia e incolla" di certi tuoi pensieri mi solletica sempre di più.
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 10828
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda Dabibin » giovedì 26 dicembre 2019, 23:07

Mi sorge una semplice domanda: se prima di essere posti in definitiva quiescenza o in pensione come si suol dire, bisogna restituire tutta la dotazione di abbigliamento, buffetteria e cose similari alla propria Amministrazione militare di appartenenza, come si puo’ poi vestirne l’uniforme (ufficiale di servizio e relativi fregi e segni distintivi) in parate o eventi o quant’altro successivamente all’avvenuto congedo dalla prefata Amministrazione?
Dabibin
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 22:23

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda gnr56 » giovedì 26 dicembre 2019, 23:59

Si introduce un argomento serio, per utilizzare le mie argomentazioni per attaccarmi personalmente e indirizzarmi minacce velate. Complimenti Nicolad.
gnr56
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda gnr56 » venerdì 27 dicembre 2019, 0:14

Dabibin ha scritto:Mi sorge una semplice domanda: se prima di essere posti in definitiva quiescenza o in pensione come si suol dire, bisogna restituire tutta la dotazione di abbigliamento, buffetteria e cose similari alla propria Amministrazione militare di appartenenza, come si puo’ poi vestirne l’uniforme (ufficiale di servizio e relativi fregi e segni distintivi) in parate o eventi o quant’altro successivamente all’avvenuto congedo dalla prefata Amministrazione?


Questa norma se l’è inventata. Ma che se ne farebbe l’Amministrazione delle dotazioni usate? Generazioni di militari di leva sono andati in congedo con uniformi, mimetiche e anfibi. Gli Ufficiali, poi, molti dei capi indossati se li acquistano. Per gli appartenenti ai Corpi Militari ausiliari, specialmente gli ufficiali, è norma ed obbligo previsto all’arruolamento.

Provi a fare una ricerca su eBay, vedrà quante dotazioni militari si trovano in vendita.
gnr56
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda T.G.Cravarezza » venerdì 27 dicembre 2019, 1:20

Concordo appieno con Nicola.

Riguardo lo spirito di appartenenza, non ritengo serva indossare un'uniforme un paio di volte all'anno (2 giugno o 4 novembre o poco più) per dimostrarlo. Si dimostra l'attaccamento ai valori recepiti durante il servizio militare anche senza uniforme, partecipando alle cerimonie nazionali inquadrati all'interno delle rispettive Associazioni d'Arma, indossando il proprio copricapo di specialità, eventuali distintivi o medaglie ed elementi previsti dall'eventuale divisa sociale. Ritengo che l'uniforme debba essere riservata a chi è in servizio in quel momento: quindi i militari in spe e quelli effettivamente richiamati (riserva selezionata o corpi ausiliari).

Riguardo l'addestramento fornito dalle Associazioni d'Arma o dalle varie gare fatte in Italia o all'estero, l'ho sempre trovato poco utile e realistico. Il problema di fondo è che in Italia non esiste una reale riserva, se non quella selezionata che richiama singoli professionisti che ricevono l'opportuno addestramento direttamente dalla Forza Armata. Quindi non essendoci una riserva che compone battaglioni come in altri Stati, vedere persone anche di una certa età, che hanno svolto il loro servizio militare di un anno magari 20 o 30 anni prima, andare a sparare o fare gare di orientamento o gare tattiche (considerando poi che spesso partecipano alle gare e manco sanno come è organizzato attualmente l'Esercito, le sue componenti, i suoi armamenti, le sue regole d'ingaggio...)... lo trovo molto alla stregua degli appassionati di soft air. Insomma... pensare che partecipare a qualche gara possa permettere al personale in congedo di essere realmente inquadrabile all'interno di un reparto operativo in servizio permanente nazionale, lo trovo totalmente assurdo! E questo senza sminuire l'impegno fisico e preparativo a quelle gare che conosco bene: sono interessanti e anche stressanti e certamente non tutti sono in grado di svolgerle, ma non possono essere paragonate ad un reale addestramento operativo di impiego.

Quindi, a chi piacciono, le faccia pure, nulla da dire, ma eviterei di spacciarle come necessità addestrativa fondamentale per la riserva nazionale, in considerazione che, per altro, la riserva nazionale non esiste e di conseguenza non serve che i congedati italiani si addestrino per conto loro, a meno che non piaccia partecipare a quelle gare, ma allora il discorso non è più riguardante una "necessità addestrativa funzionale all'Esercito", ma mera "passione hobbistica".

Per le gare all'estero... Assoarma nazionale potrebbe individuare una mimetica fuori uso del passato e inserirci i propri distintivi così da rendere uniforme la partecipazione italiana alle gare estere e al tempo stesso evitando che si possano confondere i congedati con i militari in servizio permanente.

Anche le varie bande e fanfare, soprattutto dei bersaglieri, dovrebbero smetterla di andare in giro con uniformi paramilitari. Troppo spesso ho sentito persone in piazza esclamare: "Guarda, la fanfara dei bersaglieri" quando era una fanfara di una sezione dell'Associazione Bersaglieri locale e magari non tutti i componenti avevano svolto il servizio militare. Insomma.... non serve indossare una mimetica per suonare "Flick Flock"
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6554
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda Dabibin » venerdì 27 dicembre 2019, 2:47

gnr56 ha scritto:
Dabibin ha scritto:Mi sorge una semplice domanda: se prima di essere posti in definitiva quiescenza o in pensione come si suol dire, bisogna restituire tutta la dotazione di abbigliamento, buffetteria e cose similari alla propria Amministrazione militare di appartenenza, come si puo’ poi vestirne l’uniforme (ufficiale di servizio e relativi fregi e segni distintivi) in parate o eventi o quant’altro successivamente all’avvenuto congedo dalla prefata Amministrazione?


Questa norma se l’è inventata. Ma che se ne farebbe l’Amministrazione delle dotazioni usate? Generazioni di militari di leva sono andati in congedo con uniformi, mimetiche e anfibi. Gli Ufficiali, poi, molti dei capi indossati se li acquistano. Per gli appartenenti ai Corpi Militari ausiliari, specialmente gli ufficiali, è norma ed obbligo previsto all’arruolamento.

Provi a fare una ricerca su eBay, vedrà quante dotazioni militari si trovano in vendita.



Forse lei e’ solito “inventarsi” un po’ troppo spesso le cose che scrive nei suoi post.
Se lei non conosce nemmeno a quale Amministrazione Militare io faccio parte, come puo’ permettersi di dire che cio’ che ho rappresentato nel mio post, non corrisponde a verita’???
Forse dovrebbe essere meno fazioso nei suoi commenti e pensare che magari non tutte le Amministrazioni militari dello SMD si comportano allo stesso modo in materia di vestiario allorquando un militare viene posto in congedo con il contestuale ritiro dei capi di dotazione personale (ovviamente parlo di divisa/drop ed altri capi matricolati, non certo intendo semplici tute operative o anfibi e similari forniti da ogni singola Amministrazione di appartenenza, e non certamente a capi di vestiario acquistati in proprio).
Forse nei Amministrazioni militari cd. ausiliarie e’ prassi lasciare tutto il corredo al congendante, con tutte le conseguenze negative che ora la nuova circolare SMD ha posto rimedio per l’illecito utilizzo che veniva posto in essere da militari congedati che erano soliti utilizzare impropriamente un’uniforme di servizio.
Dabibin
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 22:23

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda gnr56 » venerdì 27 dicembre 2019, 3:13

Da quel che scrive noto una certa imprecisione, specialmente quando si riferisce ai Corpi Militari ausiliari, e una carenza di informazioni che mi lasciano sinceramente perplesso.

A quale amministrazione di SMD apparterebbe o e' un segreto militare?
gnr56
 
Messaggi: 1347
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Categorie in congedo: uniforme (finalmente) preclusa

Messaggioda Dabibin » venerdì 27 dicembre 2019, 3:20

gnr56 ha scritto:Da quel che scrive noto una certa imprecisione, specialmente quando si riferisce ai Corpi Militari ausiliari, e una carenza di informazioni che mi lasciano sinceramente perplesso.

A quale amministrazione di SMD apparterebbe?


Prima di porre delle domande, motivi de facto con frasi di senso compiuto le sue argomentazioni.
Io sono preciso per le norme vigenti nella mia Amministrazione, e’ lei che usa a sproposito termini.
Forse qua lei e’ l’unico che si inventa qualcosa o che e’ impreciso ovvero carente di informazioni.
Se poi rimane perplesso, non mi meraviglio.....non ecceda nel buon senso del prossimo.
Dabibin
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2018, 22:23

Prossimo

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti