Commenda su uniforme II.VV. CRI

Divise, medaglieri personali, nastrini, autorizzazioni.
Uniforms, personal decorations, ribbons use and authorization.

Moderatori: Tilius, Mario Volpe, nicolad72

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda Carvilius » mercoledì 2 agosto 2017, 10:39

La questione in effetti non è affatto semplice, considerato che trattasi certamente di uniforme di tipo militare (quindi, teoricamente andrebbero indossate solo le insegne maschili), ma pur sempre di taglio prettamente femminile.
Premetto che non conosco cosa prevede il Corpo delle Infermiere Volontarie della C.R.I. relativamente all'uso delle insegne sulle proprie uniformi, tuttavia la commenda indossata al collo è davvero antiestetica, proprio a motivo della natura "femminile" del colletto.
Personalmente escluderei anche l'ipotesi di indossare il fiocco, che per quanto esteticamente molto gradevole corre comunque il rischio di crearne l'effetto ensalada de frutas.
Una possibile soluzione potrebbe essere quella di indossare la commenda in formato "da petto", ossia con croce di 40 mm appesa al nastro di 37 mm, anteposta nel medagliere alle altre insegne.
La particolarità dell'uniforme delle II.VV. dell C.R.I. penso possa giustificare il ricorso a tale "uso particolare", peraltro già previsto, anche se in relazione a circostanze differenti.
Carvilius
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lunedì 30 maggio 2016, 13:22

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 2 agosto 2017, 12:37

Donde l'uniforme delle IIVV è di tipo militare? Illuminatemi perché brancolo nel buio
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda Carvilius » mercoledì 2 agosto 2017, 14:19

nicolad72 ha scritto:Donde l'uniforme delle IIVV è di tipo militare? Illuminatemi perché brancolo nel buio

Si può non essere d'accordo, ma per molti l'uniforme delle II.VV. è considerata a tutti gli effetti di tipo militare.
Nella pubblicistica tale tesi è presente anche nel ben noto "Vestire gli onori", che inserisce la "veste" delle II.VV. della Croce Rossa Italiana tra le "Tenute militari" (in particolare è l'ultima delle tenute militari elencate, dopo dinner-jacket, giacca, giubba e camicia, a pag. 391 del volume).
Carvilius
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lunedì 30 maggio 2016, 13:22

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda nicolad72 » mercoledì 2 agosto 2017, 15:39

La saggistica non è legge.
Quali sono gli elementi che connotano l'abito delle IIVV di "tipo militare"?
Entriamo nel merito non nascondiamoci dietro le idee altrui....
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda gnr56 » mercoledì 2 agosto 2017, 19:35

Dissento dall'affermazione di Carvilius e da quanto gli autori del volume "Vestire gli onori" affermano nel loro volume.

L'uniforme della Infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana non sono di " tipo militare" e qualsiasi accostamento ad esse sarebbe impossibile sia nella foggia che nelle colorazioni a differenza di quanto è avvenuto, dal 1866 ad oggi, per le uniformi del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana esse sì di tipo militare sino al 1914 e, dall'adozione del uniforme grigio-verde (che l'Esercito aveva adottato a partire dal 1908, fatta eccezione per l'Arma dei Carabinieri) con l'entrata in guerra dell'Italia nella I GM prima e dal R.D. 484/1936 poi, esattamente identiche a quella adottate dal R.E. e poi dalle FF.AA. repubblicane.

Come è noto - basta visionare il Regolamento sull'Uso delle Uniformi di ogni singola FF.AA. italiana - colorazioni e foggia dell'uniforme del personale infermieristico della Sanità Militare nelle nostre FF.AA. - solo maschile, a differenza di altre Sanità Militari di F.A. delle Nazioni NATO - non si avvicina neppure lontanamente a quello dell "Sorelle" crocerossine.

Nelle Norme Regolamentari del Corpo delle Infermiere Volontarie CRI - con riferimento al DPR 90/2010 “Testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare, a norma dell'articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n. 246” –Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 18 Giugno 2010 - l'Art. 1010 stabilisce che "Le infermiere volontarie devono indossare in servizio l'uniforme stabilita da apposito regolamento emanato dalla Presidenza nazionale dell'associazione - ufficio direttivo centrale del Corpo".

Scorrendo il dettagliatissimo Regolamento sulle Uniformi del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana
(consultabile a questo link http://docplayer.it/2505914-Regolamento ... liana.html) ci si può rendere visivamente conto che solo l'uniforme per i servizi ASAR fornita dall'A.M. è di tipo militare (ttrattandosi della tuta di volo), mentre le altre uniformi (bianca di rappresentanza, azzurra, completo di emergenza, di servizio, attività speciali, attività marittime) non hanno alcun riferimento con colorazioni e foggia. Gli unici elementi "militari" sono il basco con il fregio e gli anfibi neri.
gnr56
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda T.G.Cravarezza » mercoledì 2 agosto 2017, 22:04

Tilius ha scritto:PS: qui dove lo vedi il cavalierato OMRI... Immagine

Era un riferimento in senso generale di un ipotetica Sorella insignita del cavalierato OMRI.
Tomaso Giuseppe Cravarezza
---------------------------------
"Vince te ipsum"
Avatar utente
T.G.Cravarezza
Amministratore
 
Messaggi: 6133
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2003, 22:49
Località: Torino

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda gnr56 » giovedì 3 agosto 2017, 14:38

Scorrendo il dettagliatissimo Regolamento sulle Uniformi del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana
(consultabile a questo link http://docplayer.it/2505914-Regolamento ... liana.html) sembrerebbe che le decorazioni dello SMOCSG (franco-napoletano, ispano-napoletano, angelico) di cui una Infermiera Volontaria fosse insignita, non siano indossabili sulle Uniformi delle II.VV. della CRI. Vedi pag.29/30.
gnr56
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda nicolad72 » giovedì 3 agosto 2017, 14:51

Direi che sbagli!
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda gnr56 » giovedì 3 agosto 2017, 14:55

Sembrerebbe rientrare in questa non possibilità anche le decorazioni dello Ordine di Santo Stefano e Ordine di San Giuseppe (Casa Asburgo-Lorena Toscana) sia dell' Ordine di San Gennaro (Casa Borbone-Due Sicilie, nelle due obbedienze) sia Ordine di San Lodovico (Casa BorboneParma), salvo che non ricadano in questa casistica " le decorazioni estere si portano solo dietro ordine dell’Ispettrice"

In che cosa sbaglio? Se puoi correggermi, te ne sarei grato.
gnr56
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2009, 16:53

Re: Commenda su uniforme II.VV. CRI

Messaggioda nicolad72 » giovedì 3 agosto 2017, 17:09

L'elenco non è esaustivo ma puramente indicativo... nell'elenco vi sono decorazioni che una crocerossina non potrà mai (il mai è da intendersi in senso assoluto) avere. Hanno fatto il mero copia/incolla da un vecchio elenco di un vecchio regolamento di disciplina sulle uniformi... riportandolo così senza modifiche.

I testi giuridici si leggono tutti e con attenzione... non basta guardarli!
I testi giuridici bisogna saperli leggere... tutti si inventano giuristi. Pessima abitudine dura a morire!
Immagine
Avatar utente
nicolad72
Moderatore Forum Ordini Cavallereschi
 
Messaggi: 9793
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2006, 18:29
Località: Imperia

Precedente

Torna a Uniformologia



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti